Missione in Giappone: UniBg alla guida di 20 atenei italiani

UniBg in Giappone

Accordi internazionali e alleanze gli obiettivi della delegazione dei Rettori italiani in missione in Giappone dal 4 all’11 novembre.
 

L’occasione è la partecipazione a Tokyo il 9 e 10 Novembre al Salone Studiare in Italia, organizzato dall’Istituto di Cultura Italiana di Tokyo e dall’Ambasciata italiana, ma soprattutto la missione ha obiettivi concreti il cui denominatore comune è il confronto e il percorso in team per una crescita coerente degli atenei italiani.

Fitto il programma che prevede incontri con altri 25 atenei giapponesi e l’11 novembre una giornata di confronto sul tema “Perspectives of Internationalization and Co-education programmes in the Universities of both Countries” e cioè le prospettive dei programmi di internazionalizzazione e co-education in entrambi i Paesi. L'incontro sarà introdotto dal direttore dell'Istituto di Cultura Italiana, Paolo Calvetti, e dall'Ambasciatore Italiano Giorgio Starace.

Con un boom di iscritti e progetti di nuova crescita, l’Università degli studi di Bergamo guida la missione su delega della Crui (Conferenza dei Rettori delle Università italiane), ed è presente al Salone con uno stand per illustrare l'offerta formativa orientata agli studenti giapponesi. 

A margine del Salone in tre incontri specifici, Remo Morzenti Pellegrini e Matteo Kalchschmidt, rispettivamente Rettore e Prorettore all’internazionalizzazione dell’Università di Bergamo hanno firmato accordi di collaborazione didattico-scientifica con tre atenei giapponesi: Aoyama Gakuin University, Kanagawa University a Tokyo e Kwansei Gakuin University, nel Kwansei.

La prima firma è stata quella tra UniBg e la Kwansei Gakuin University, con un accordo che prevede lo scambio di docenti e studenti tra i due Atenei nelle diverse aree di Giurisprudenza, Scienze Umane e Sociali, Economia, Scienze dell’Educazione, Lingue e Ingegneria. 

Alla cerimonia hanno partecipato il Rettore Remo Morzenti Pellegrini, il prorettore all’Internazionalizzazione Matteo Kalchschmidt e la dott.ssa Elena Gotti, Responsabile del Servizio Orientamento e Programmi Internazionali mentre da parte Giapponese: Dr Osamu Murata, President, Professor Naomi Hiura, Vice President International, Professor Tomonao Fujita, Dean, International Education and Cooperation, Mr Yutaka Sawamura, Head, Center for International Education and Cooperation, Ms Yoshiko Sakai, Partnerships Coordinator.

Le parole del Rettore

Sottolinea il rettore Remo Morzenti Pellegrini: “Vogliamo affiancare all’attività formativa “standard” corsi comuni e accordi tra università per mettere a fattor comune competenze e percorsi, spingendo il sistema universitario italiano verso l’alto nelle classifiche internazionali e rispondendo alla forte spinta verso l’internazionalizzazione che sta diffusamente interessando le università italiane. Basti pensare al periodico monitoraggio da parte della CRU, l’ultima rilevazione del 2019 e quella precedente del 2016 segna una crescita delle esperienze censite pari a circa il 30%”.

Le Università italiane partecipanti

Alma Mater Studiorum - Università di Bologna

Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM

Luiss Libera Università Internazionale degli Studi Sociali Guido Carli

Politecnico di Milano

Sapienza Università di Roma - Sapienza University of Rome

Università degli Studi di  Napoli L'Orientale

Università degli Studi di Bergamo

Università degli studi di Cagliari

Università degli Studi di Firenze

Università degli Studi di Foggia

Università degli Studi di Macerata

Università degli studi di Milano

Università degli studi di Milano – Bicocca

Università degli Studi di Parma

Università degli Studi di Siena

Università degli Studi di Torino

Università degli Studi di Udine

Università Ca` Foscari Venezia

Università per Stranieri di Siena

IED Istituto Europeo di Design