Sospensione precauzionale delle attività didattiche

Sospensione attività fino al 7 marzo

Facendo seguito alla decisione presa dalla Conferenza dei Rettori delle Università Lombarde, le misure precauzionali attuate da UniBg saranno protratte per un’ulteriore settimana.

Le attività didattiche (lezioni, esami e lauree) saranno quindi sospese fino all’8 marzo 2020 con probabile ripresa delle lezioni lunedì 9 marzo.

L’Ateneo si sta muovendo su più fronti complementari e da realizzare in modo combinato al fine di garantire la piena regolarità dell’anno accademico 2019/2020: la nostra priorità è quella di garantire lo svolgimento e il recupero delle lezioni, ma per poterlo fare è necessario adeguare e riorganizzare il calendario didattico.

Per ciò che riguarda le sessioni d’esame, nel caso dovesse essere necessario, prevederemo lo spostamento di una settimana delle date degli esami.

Per tutti coloro che tra di voi dovranno discutere la tesi nelle prossime sessioni straordinarie di marzo e aprile l’Ateneo ha deciso, in accordo con il DPCM del 25/02/2020, di prevedere la discussione con modalità a distanza secondo indicazioni che verranno inviate nei prossimi giorni. Abbiamo preso questa decisione per permettere a tutti gli interessati di completare il proprio percorso di studi, consentire l’iscrizione a corsi successivi o l’immediato inizio di esperienze lavorative. Nel caso in cui la situazione di emergenza dovesse rientrare, l’Ateneo rivedrà questa decisione tornando alla tradizionale discussione aperta al pubblico.

Esattamente come avvenuto nella settimana tra il 24 e il 29 febbraio, le conferenze (aperte al pubblico esterno o interne) e il ricevimento studenti saranno sospesi; L'accesso alle biblioteche sarà consentito solo per le funzioni di prestito e restituzione, mentre saranno chiusi gli spazi riservati alla consultazione e allo studio.

Vengono garantiti tutti i servizi amministrativi che non comportino ricevimento al pubblico.

Comunicato della Conferenza dei Rettori delle Università Lombarde

L’evoluzione  della situazione relativa alla diffusione del Coronavirus impone l'adozione di misure cautelative a tutela della salute pubblica e del sereno funzionamento delle attività istituzionali di tutti gli atenei della Lombardia, stante la naturale e massiccia mobilità degli studenti, lombardi e non, all'interno del territorio regionale.

Nei giorni da lunedì 24 febbraio a sabato 29 febbraio, saranno sospese le attività didattiche (lezioni, esami e lauree) 

Riteniamo che, in assenza di diverse indicazioni da parte delle Autorità, tutte le attività potranno riprendere lunedì 2 marzo. Sedute di laurea ed esami saranno rinviati secondo calendari che verranno predisposti dalle singole sedi.

La nostra azione avviene e proseguirà in stretto contatto con le Autorità civili e sanitarie.

Informeremo studenti, personale e cittadinanza con tempestività riguardo ad ogni aggiornamento utile. 

Prof. Remo Morzenti Pellegrini
Rettore dell’Università degli Studi di Bergamo
Presidente Conferenza dei Rettori delle Università Lombarde

 

Chiarimenti sulla sospensione attività in università

Con riferimento al comunicato della Conferenza dei Rettori delle Università Lombarde il Rettore UniBg comunica: 

Con l’obiettivo di evitare i disagi precisiamo meglio le azioni decise.

La prossima settimana, da domani lunedì 24 febbraio fino a sabato 29 febbraio, in tutte le sedi dell'Università di Bergamo, a titolo meramente cautelativo e precauzionale, sono sospese tutte le attività didattiche (lezioni, tutorati, esercitazioni, laboratori e seminari), gli esami (di laurea e di merito), le conferenze (aperte al pubblico esterno o interne) e il ricevimento studenti. L'accesso alle biblioteche sarà consentito solo per le funzioni di prestito e restituzione, mentre saranno chiusi gli spazi riservati alla consultazione e allo studio. Vengono garantiti i servizi amministrativi che non comportino ricevimento al pubblico.

Le restanti attività lavorative di docenti e personale tecnico-amministrativo (le sedi dell’Ateneo saranno quindi comunque aperte) proseguiranno normalmente (salvo che per i dipendenti residenti nei Comuni citati nell'Ordinanza ministeriale); ulteriori indicazioni, comunque, potranno essere fornite, quando indispensabile e opportuno.

In assenza di diverse indicazioni da parte delle Autorità, tutte le attività potranno normalmente riprendere lunedì 2 marzo.

In particolare, le attività didattiche sono rinviate di una settimana.
Per gli esami sono in via di definizione nuovi calendari che saranno prontamente pubblicati e resi noti appena definitivi.

Comunicazione del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca agli Atenei

Il MIUR ha emanato comunicazione cui seguirà provvedimento relativa alla sospensione delle attività didattiche.

Per seguire tutti gli aggiornamenti

Su questa pagina trovi tutti gli aggiornamenti, i documenti e altri link utili relativi alla recente diffusione del coronavirus responsabile di COVID-19.