Dottorato di ricerca in Ingegneria e scienze applicate

Coordinatore: prof. Valerio Re

Possono presentare domanda di ammissione, senza limitazioni di cittadinanza, coloro che, alla data di scadenza del bando, sono in possesso del diploma di laurea conseguito secondo la normativa vigente prima dell’entrata in vigore del D.M. 509/1999, della laurea specialistica (D.M. 509/1999), della laurea magistrale (D.M. 270/2004) o di titolo straniero idoneo.

Possono partecipare altresì coloro che conseguano il titolo richiesto per l'ammissione entro il termine massimo del 31/10: in tal caso, l'ammissione alla selezione verrà disposta con riserva e il candidato sarà tenuto a presentare alla Segreteria Studenti a mezzo e-mail all’indirizzo carriera.dottorandi@unibg.it, a pena di decadenza, una dichiarazione sostitutiva di certificazione dallo stesso sottoscritta, ai sensi dell'art. 46 del DPR 28.12.2000, n. 445 entro 5 giorni dal conseguimento del titolo.

L'idoneità del titolo estero viene accertata dalla Commissione giudicatrice del dottorato nel rispetto della normativa vigente in materia in Italia e nel Paese dove è stato rilasciato il titolo stesso e dei trattati o accordi internazionali in materia di riconoscimento di titoli per il proseguimento degli studi.

Per l'idoneità del titolo estero che non sia già stato dichiarato equipollente a un titolo accademico italiano di II livello, i candidati stranieri dovranno - unicamente ai fini della ammissione al dottorato al quale intendono concorrere - fare espressa richiesta di equipollenza nella domanda di partecipazione al concorso utilizzando il fac-simile allegato B al bando, di cui fa parte integrante, e corredare la domanda stessa dei documenti indicati nel modello utili a consentire alla Commissione giudicatrice la valutazione dell'idoneità del titolo, tradotti in lingua italiana e legalizzati dalle competenti rappresentanze diplomatiche italiane.

Per i cittadini italiani in possesso di un titolo accademico straniero che non sia stato già dichiarato equipollente ad un titolo accademico italiano di II livello, valgono le stesse disposizioni di cui al comma precedente. Gli interessati devono redigere le domande di equipollenza secondo il fac-simile allegato al bando con tutti gli elementi in esso richiesti.

L'esclusione dall'esame di ammissione per difetto dei requisiti è disposta con decreto motivato del Rettore.

Dopo l'iscrizione al Dottorato in Ingegneria e scienze applicate, i dottorandi devono:

  • scegliere il tutore che sovrintenderà alle loro attività
  • d'accordo con il tutore, definire il tema di ricerca
  • d'accordo con il tutore, definire il "piano delle attività didattico-formative" per il primo anno, come previsto dal regolamento didattico approvato dal collegio dei docenti del dottorato
  • riportare nell'apposito modulo la tematica di ricerca, il nome del tutore e il "piano delle attività didattico-formative", e inviarlo al coordinatore del dottorato per l'approvazione del collegio dei docenti.

Il tutore deve essere scelto fra i membri del collegio dei docenti del dottorato. Di norma, il dottorando svolge la sua attività presso il laboratorio in cui opera il tutore. Il tutore ha il compito di proporre e indirizzare l'attività didattica e di ricerca del dottorando e di gestire l'utilizzo dei fondi di dotazione messi a sua disposizione. L'approvazione del tutore è necessaria per tutte le richieste che il dottorando sottopone al collegio dei docenti o al coordinatore. Il tutore può essere cambiato su autorizzazione del collegio dei docenti.

Il "piano delle attività didattico-formative" può essere modificato durante l'anno. La modifica richiede la compilazione di un nuovo modulo da sottoporre al coordinatore per l'approvazione.

Alla fine del primo e del secondo anno del corso di dottorato, i dottorandi vengono sottoposti al giudizio di ammissione all'anno successivo. A questo scopo:

  • i dottorandi devono presentare al coordinatore una breve relazione scritta sull'attività svolta nell'anno precedente
  • i dottorandi devono presentare e discutere la propria attività di ricerca di fronte al collegio dei docenti.

Entro qualche giorno dall'ammissione all'anno successivo, i dottorandi devono presentare un nuovo "piano delle attività didattico-formative" annuale, in cui è riportato il numero di crediti acquisiti in precedenza.

PhD in Engineering and Applied Sciences

Co-ordinator: Prof. Valerio Re

Those who, at the due date of the announcement, hold an academic degree accomplished in accordance with the legislation in effect prior to Ministerial Decree 509/1999, a postgraduate degree (Ministerial Decree 509/1999), a Master's degree (Ministerial Decree 270/2004) or other fit international qualification, may submit an admittance application.

Those who will be achieving the qualification required for admission within the deadline of 31/10 may also participate. In such case, admission to the selection will be accepted "subject to approval" and the candidate will have to submit, by e-mail to the address carriera.dottorandi@unibg.it, a signed certifying sworn declaration to Student Administration, under penalty of expiration, as provided by s. 46 of Presidential Decree 28.12.2000, No. 445 within 5 days from attainment of the qualification.

The appropriateness of foreign qualifications will be ascertained by a doctorate judging Commission, in full respect of current laws applicable in Italy and in the country of origin of the qualification as well as any applicable international treaties or agreements in matter of qualification acknowledgement for the prosecution of studies.

In order to acknowledge the appropriateness of a foreign document, which has not yet been declared equivalent to an Italian academic II level degree, foreign candidates will have to - to the sole purpose of admission to the doctorate they are applying for - specifically file a request of equivalence along with the application, by using the sample form B attached to the announcement, which forms integral part of the application, and supply all the documents mentioned in the sample that could be useful to allow the judging Commission in the acknowledgement of appropriateness of the qualification presented. Attached documents must be translated into Italian and authenticated by competent diplomatic representatives.

Italian citizens owning foreign academic qualifications, which have not yet been declared equivalent to an Italian academic II level degree will have to follow the same dispositions as in the previous paragraph.

Anyone interested must fill in the equivalence request as indicated in the sample form attached to the announcement, inclusive of all elements requested thereto.

Any exclusion from admission examination caused by deficiency of requisites will be set out by means of a motivating Rectoral Decree.

After starting on the Ph.D. program in Engineering and Applied Sciences, each student has to:

  • choose the curriculum and tutor who will supervise the research activities
  • in agreement with the tutor, define the research subject
  • in agreement with the tutor, define the plan of activities for the first year, in agreement with the educational regulations approved by the Ph.D. faculty
  • fill in the appropriate form with the research subject, name of tutor and the educational program, which has to be approved by the faculty, and send it to the Ph.D. coordinator.

The tutor must be chosen within the Ph.D. faculty. Normally, the student will carry on his/her research in the tutor's laboratory. The tutor will suggest and supervise the educational and research activity of the student and he/she has to manage the funds that are at each student's disposal. The tutor's approval is necessary for whatever request the student submits to the faculty or to the coordinator. The tutor can be changed upon authorization by the faculty.

The educational program can be changed during the year. This adjustment can be made by compiling a new form that has to be submitted to the coordinator for approval. Credits may not be gained nor funds for attending courses or schools used without prior approval.

At the end of the first and second year of their Ph.D., students are required to undergo an evaluation process for admission to the next course year. They have to:

  • provide the coordinator with a short written report about what has been done during the previous year
  • present and discuss their research activity before the Ph.D. faculty.

A few days after their admission to the next course year, students must present a new one-year plan of activities and they must fill in the usual form showing the number of credits they have already acquired.

Avvisi e comunicazioni