Naviga la sezione

Erasmus Plus è il programma dell’Unione europea per l’Istruzione, la Formazione, la Gioventù e lo Sport 2014-2020

Il programma, approvato con il Regolamento UE N 1288/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio, combina e integra tutti i meccanismi di finanziamento attuati dall’Unione Europea fino al 2013:

  • il Programma di apprendimento permanente (Comenius, Erasmus, Leonardo da Vinci, Grundtvig)

  • Gioventù in azione

  • i cinque programmi di cooperazione internazionale (Erasmus Mundus, Tempus, Alfa, Edulink e il programma di cooperazione bilaterale con i paesi industrializzati). Comprende inoltre le Attività Jean Monnet e include per la prima volta un sostegno allo Sport.

 

Il programma integrato permette di ottenere una visione d’insieme delle opportunità di sovvenzione disponibili, mira a facilitare l’accesso e promuove sinergie tra i diversi settori rimuovendo le barriere tra le varie tipologie di progetti; vuole inoltre attrarre nuovi attori dal mondo del lavoro e dalla società civile e stimolare nuove forme di cooperazione

Il bilancio di 14,7 miliardi di euro per il periodo 2014-2020 rappresenta un aumento del 40% rispetto alla programmazione precedente. Finanziamenti addizionali riguardano la mobilità nel campo dell’istruzione superiore e per la costituzione di capacità con il coinvolgimento di paesi terzi.

 

Il Servizio Ricerca e Trasferimento Tecnologico fornisce il supporto ai docenti e ricercatori in fase di presentazione e rendicontazione dei progetti nell’ambito delle seguenti azioni:

KA2 – Capacity Building

Questa azione mira a sostenere progetti di modernizzazione e internazionalizzazione dell’Istruzione Superiore nei Paesi Partners del Programma (Partner Countries), secondo le priorità definite dalla Commissione Europea nelle sue comunicazioni “Increasing the impact of EU Development Policy: an Agenda for Change” e “European Higher Education in the World”.
Si tratta di forme di cooperazione transnazionale gestite a livello centralizzato dalla EACEA e costruite attraverso partnerships multilaterali tra Istituti di Istruzione Superiore di Paesi partecipanti al Programma (Programme Countries) e di Paesi Partner eleggibili (Partner Countries) – anche coinvolgendo organizzazioni esterne al mondo accademico – volte al raggiungimento dei seguenti obiettivi:

  • Innalzamento della qualità dell’Istruzione Superiore;

  • Miglioramento dei livelli di competenza degli Istituti di Istruzione Superiore attraverso lo sviluppo di forme di apprendimento e di istruzione innovative;

  • Maggiore coinvolgimento delle autorità nazionali nella modernizzazione dei rispettivi sistemi di istruzione superiore;

  • Rafforzamento della cooperazione tra diverse regioni del mondo grazie allo scambio di buone pratiche.

KA2- Partenariati Strategici

 

I partenariati strategici sono forme di cooperazione strutturata e di lunga durata tra Istituti di Istruzione Superiore ed altre organizzazioni, pubbliche o private, attive nei settori dell’istruzione, della formazione e della gioventù, che mirano a sostenere lo sviluppo, il trasferimento e/o l’attuazione di pratiche innovative a livello organizzativo/istituzionale, locale, regionale, nazionale ed europeo. Tra i principali obiettivi ci si attende che i partenariati strategici possano favorire:

  • una più alta qualità dell’istruzione e dell’insegnamento;

  • stimolare maggiori sinergie tra settori e con il mondo del lavoro;

  • promuovere un uso strategico delle nuove tecnologie, in linea con l’Agenda di Modernizzazione dell’Istruzione Superiore.

KA 2 - Alleanze per la conoscenza e per le abilità settoriali e cooperazione con paesi terzi e paesi di vicinato

 

Per la prima volta il Programma concede finanziamenti anche a partenariati innovativi, le cosiddette “alleanze della conoscenza” e “alleanze delle abilità settoriali”, che costituiranno sinergie tra il mondo dell’istruzione e quello del lavoro consentendo agli istituti d’istruzione superiore, ai formatori e alle imprese di incentivare l’innovazione e lo spirito imprenditoriale nonché di elaborare nuovi programmi e qualifiche per colmare le lacune a livello delle abilità.

KA 3 – Riforma delle politiche

 

L’azione finanzia il sostegno all’agenda UE in tema di istruzione, formazione e gioventù mediante il metodo del coordinamento aperto, iniziative di prospetto, strumenti EU per il riconoscimento, disseminazione e valorizzazione, dialogo politico con stakeholders, paesi terzi e organizzazioni internazionali.

Azioni Jean Monnet

 

Le Azioni Jean Monnet mirano a promuovere l’eccellenza dell’insegnamento e della ricerca nel campo degli studi sull’Unione europea e, in particolare, sul processo di integrazione nei suoi aspetti sia interni che esterni.

Tra gli obiettivi specifici, le Azioni Jean Monnet intendono:

  • incoraggiare e diversificare le tematiche legate all’Unione europea nei curricula proposti dagli Istituti di Istruzione Superiore ai propri studenti;

  • innalzare la qualità della formazione professionale su tali tematiche, attraverso moduli ad esse dedicate o estendendole a nuove materie;

  • stimolare l’impegno dei giovani accademici nell’insegnamento e nella ricerca in tale ambito;

  • favorire il dialogo tra il mondo accademico e i responsabili politici, al fine di migliorare la governance delle politiche dell’Unione.