Diathesis Lab

Presentazione

Il Laboratorio cartografico Diathesis, fondato nel 2004 da Emanuela Casti, è un atelier di ricerca e innovazione che studia i sistemi cartografici sotto il profilo teorico e applicativo. Sperimenta una cartografia che, abbandonando la metrica topografica (topos), proponga quella corografica (chora) per costruire carte che consentano di raggiungere obiettivi politici e sociali, come quello della pianificazione locale partecipata; in pratica, una cartografia concepita come strumento difensivo dei diritti delle collettività locali nei confronti delle società dominanti, in grado di favorire la governance fra gli attori coinvolti e arrivare a incidere sulle asimmetrie del potere dominante (Casti, 2013). Il suo nome, Diathesis, rimarca tale prospettiva: con la duttilità della lingua greca, prospetta la "descrizione geografica" straboniana e riunisce in sé le accezioni di "organizzazione" (disposizione, ordinamento) e di "idea" (concetto, qualità), richiamando la complessità di una rappresentazione sociale dello spazio. E non basta. La preposizione "δια" indica moto, attraversamento e causalità, caratteristiche inscindibili del mondo contemporaneo.

Staff

Responsabile scientifico

Staff

 

Collaboratori:

Emanuele Garda, Marta Rodeschini, Nicola Cortesi, Kevin Gotti, Elena Vittoria Belotti, Federico Carrara, Filippo Gagliano

Avvisi e comunicazioni