Corso (nome in italiano): 
ECONOMICS AND GLOBAL MARKETS
Corso (nome in inglese): 
ECONOMICS AND GLOBAL MARKETS
Sede didattica: 
BERGAMO
Dipartimento: 
Dipartimento di Scienze Aziendali, Economiche e Metodi Quantitativi - Department of M.E.&Q.M

Informazioni generali sul corso

Anno accademico: 
2015/2016
Tipo di corso: 
Laurea Magistrale
Classe di laurea MIUR: 
LM-56 - Classe delle lauree magistrali in Scienze dell'economia
Codice del corso di studio: 
110-270-EN
Durata in anni: 
2
Crediti: 
120
Lingua dell'ordinamento didattico: 
Inglese
Obbligo di frequenza: 
No
Modalità di erogazione: 
Convenzionale
Verifica conoscenze richieste per l'accesso: 
Tipo di accesso: 
Corso ad accesso libero
Area di appartenenza del corso: 
Area scienze economiche e statistiche
Il Corso di Studio in breve

Il corso di studio in Economics and Global Markets (EGM)

Il corso di laurea magistrale EGM propone un percorso di studi finalizzato a fornire solide basi economiche e conoscenze del contesto istituzionale europeo e più in generale internazionale, insieme a strumenti statistico-quantitativi necesssari a sviluppare competenze finalizzate ad analisi sia di tipo macroeconomico che settoriale, nonché per valutazioni della politica economica e studi di impatto economico, sociale ed ambientale.

Gli aspetti macroeconomici sono affrontati nel primo anno e approfonditi nel secondo per quanto riguarda il rapporto tra macroeocnomia e sostenibilità finanziaria; nel corso del primo anno si studia inoltre il contesto istituzionale europeo, sia relativamente alla governance dell'UE e dell'eurozona che alle istituzioni socio-economiche, fino alla regolamentazione dei mercati e al diritto delle imprese. Sempre al primo anno si approfondiscono gli strumenti statico-econometrici necessari all'analisi applicata; quest'ultima costituisce infatti una parte rilevante della formazione con la quale lo studente familiarizza anche in altri corsi grazie ad esempi e applicazioni a problemi concreti.

Il secondo anno finalizza la preparazione proponendo tre corsi obbligatori nei seguenti ambiti: a) economia energetica e sostenibilità ambientale, b) economia dell’innovazione e evoluzione industriale, c) identificazione e valutazione della causalità delle politiche economiche.
E’ importante notare che il corso di laurea alloca 24 cfu alla tesi; i 12 cfu a scelta libera che rimangono da svolgere al secondo anno andrebbero quindi selezionati anche in base al tema di ricerca della tesi. Ciò consentirà allo studente un’interessante personalizzazione del profilo formativo.
A tale proposito il piano di studi consiglia alcuni percorsi per una formazione economica rivolta al settore privato, al settore finanziario, oltre che per sbocchi tipici di natura economica.

Le competenze economiche, la familiarità con dati di tipo economico e sociale, la capacità di analisi a livello macroeconomico, settoriale e d'azienda, e di valutazioni d'impatto in riferimento a politiche, cambiamenti legislativi o specifici programmi, forniscono al laureato competenze valorizzabili in diversi contesti lavorativi.
Questi spaziano da centri di ricerca e istituzioni nazionali e internazionali, pubbliche e private, ad agenzie di consulenza, a banche e istituzioni finanziare di medie grandi dimensioni, ad aziende con vocazione internazionale.

Le skills fornite, insieme alla spiccata capacità di analisi e di problem solving sviluppata nel percorso formativo, aprono la prospettiva a carriere con ruoli decisionali di significativa responsabilità.

Profilo professionale e sbocchi occupazionali e professionali previsti per i laureati
Esperto nell’analisi e gestione dei processi economici in contesti competitivi e innovativi, sulla base di una formazione avanzata nell’analisi economica e quantitativa.
Funzione in un contesto di lavoro:
Valutazione e gestione di progetti di investimento di lungo periodo
Analisi del mercato del lavoro e delle relazioni industriali
Analisi del potenziale di espansione di mercati emergenti e innovativi
Previsioni macroeconomiche e degli effetti delle politiche economiche
Valutazione del rischio paese
Scenari energetici
Rapporti con le Autorità di regolamentazione dei mercati
Competenze associate alla funzione:
Capacità di comprendere e contribuire al processo decisionale delle imprese sullo sfondo del settore di appartenenza e del sistema macroeconomico, nelle sue componenti reale e finanziaria: a questo sono finalizzati gli insegnamenti di analisi micro e macroeconomica, così come gli strumenti econometrici e statistici.
Sbocchi professionali:
Il laureato è destinato ad inserirsi in imprese e società di consulenza, orientate alla competizione sul piano europeo e globale, sia presso istituzioni private e pubbliche rivolte all’intervento in materia economico-sociale, sia nell’ambito della ricerca, risultando particolarmente competitivo in contesti che richiedano adattamento, apprendimento e disponibilità ad inserirsi in contesti di lavoro internazionali.
Il corso prepara alla professione di (codifiche ISTAT)
  • Specialisti della gestione e del controllo nelle imprese private - 2.5.1.2.0
  • Specialisti in risorse umane - 2.5.1.3.1
  • Specialisti dell’organizzazione del lavoro - 2.5.1.3.2
  • Specialisti nell’acquisizione di beni e servizi - 2.5.1.5.1
  • Specialisti nella commercializzazione di beni e servizi (escluso il settore ICT) - 2.5.1.5.2
  • Specialisti nella commercializzazione nel settore delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione - 2.5.1.5.3
  • Analisti di mercato - 2.5.1.5.4
  • Specialisti dei sistemi economici - 2.5.3.1.1
  • Specialisti dell'economia aziendale - 2.5.3.1.2
  • Ricercatori e tecnici laureati nelle scienze economiche e statistiche - 2.6.2.6.0
Requisiti di ammissione

Per essere ammessi al corso di laurea magistrale occorre essere in possesso di:
• Laurea o diploma universitario di durata triennale, oppure di altro titolo di studio conseguito all'estero e riconosciuto idoneo.
• Buona conoscenza della lingua inglese (livello minimo certificato B2 o equivalente).

Ulteriori informazioni al link del corso di studio in EGM

Orientamento
Orientamento in ingresso

Il corso di studio fornisce supporti e attività di orientamento ai potenziali interessati attraverso:
- La Guida online all'orientamento
- La propria Pagina Web, nella quale sono reperibili le informazioni essenziali relative alle modalità di accesso, ai calendari e ai piani di studio dei vari curricula
- L'ufficio Orientamento e Programmi Internazionali, preposto alle attività di orientamento pre-universitario, in itinere e di inserimento nel mondo del lavoro, che opera in stretta collaborazione con i referenti delle scuole secondarie superiori, con le aziende e gli enti pubblici.

L'Ufficio Orientamento coordina le seguenti attività in cooperazione con i docenti del corso e con i responsabili del Servizio studenti:
- Open day per Lauree triennali e magistrali a ciclo unico, per presentare agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado i corsi di laurea attivati e tutti i servizi offerti agli iscritti
- Tutorato per l'attivazione del tirocinio formativo in Italia e all'estero
- Counselling orientativo individuale e di gruppo, affidato a uno psicologo dell'orientamento, per approfondire le scelte formative e professionali
- Open day per Lauree magistrali, per illustrare l'offerta formativa di secondo livello a chi sta per terminare una laurea triennale e a chi, già inserito nel mondo del lavoro, vuole arricchire la propria preparazione professionale.

Contatti e recapiti utili:
Guida online all'orientamento: http://www.unibg.it/orientamento
Pagina web del corso di studio: http://www.unibg.it/LS-EGM
Ufficio Orientamento e Programmi Internazionali: http://www.unibg.it/orientamento

Docente di riferimento del Corso di studio per le attività di orientamento: prof. Stefano Lucarelli
indirizzo mail: stefano.lucarelli@unibg.it

Orientamento e tutorato in itinere

Le attività di orientamento in ingresso si dividono in:
- Attività informative:
o sportello SOAM (Sportello Orientamento e Accoglienza Matricole, dove gli studenti indecisi e i neo immatricolati possono rivolgersi per avere informazioni specifiche rispetto ai servizi dell'università ed avere un supporto nell'inserimento nell'ambiente universitario)

- Attività formative o di orientamento più specifiche:
o Incontri di counseling individuale http://www.unibg.it/orientamento
o Effettuazione di una rilevazione verso tutti gli studenti che non abbiano conseguito CFU nella prima sessione (circa 1300 questionari inviati nel 2014).

L'attività di orientamento e tutorato in itinere è gestita in forma coordinata dalla prof. Stefano Lucarelli, docente referente del corso di studi, e dal Servizio Orientamento, Stage e Placement, struttura centrale di Ateneo.

L'attività è progettata e verificata con cadenza mensile tramite riunioni della Commissione Orientamento, Tirocini e Placement, presieduti dal Prorettore Delegato all'Orientamento Universitario di Ateneo, prof.ssa Piera Molinelli.

Accompagnamento al lavoro

L'attività di accompagnamento al lavoro è gestita in forma coordinata da un docente referente (prof. Stefano Lucarelli) del corso di studi ed il Servizio Orientamento e Programmi Internazionali, struttura centrale di Ateneo (www.unibg.it/orientamento).
L'attività è progettata e verificata con cadenza mensile tramite riunioni della Commissione Orientamento, Tirocini e Placement, presiedute dal Prorettore Delegato all'Orientamento Universitario di Ateneo (prof.ssa Piera Molinelli).

Gli studenti dell'Ateneo di Bergamo possono svolgere stage e tirocini in 2491 enti convenzionati, pubblici e privati, in Italia e all'estero. Tali enti spesso divengono i loro datori di lavoro al conseguimento del titolo di studio.

Studenti e laureati dispongono delle seguenti risorse di accompagnamento al lavoro:
1) Un'attività di counseling professionale individualizzato che li prepara all'ingresso nel mercato del lavoro e li supporta nella redazione del curriculum vitae, nella ricerca attiva di opportunità di lavoro e nella simulazione di un colloquio in lingua italiana o inglese.

2) Eventi che promuovono l'incontro col mondo del lavoro:
– Career Day del polo Economico-Giuridico-Umanistico (edizione primaverile)
– Career Day del polo Scientifico-Ingegneristico (edizione invernale)
– “Scurricula”, un'attività formativa interattiva, finalizzata a informare sulle modalità di colloquio in azienda.
Il Career Day 2014 ha visto la presenza di 340 studenti del Dipartimento di afferenza del corso di studi, pari a circa la metà di tutti gli studenti/laureati partecipanti all'evento.

3) Accordi specifici per offerte altamente qualificate
Nel 2014 con la Camera di Commercio di Bergamo (Bergamo Sviluppo) è stato rinnnovato il protocollo per l'attivazione della quinta edizione del progetto “Sviluppo competitivo veloce delle PMI”, che ha visto la partecipazione di 20 studenti di tutto l'Ateneo.

4) Bandi del progetto FIxO (promossi da Italia Lavoro, agenzia tecnica del Ministero del Lavoro), volti a implementare l'occupazione giovanile; in particolare, per il bando 2013-14, l'Università degli studi di Bergamo ha progettato percorsi di supporto ai contratti di apprendistato e alla ricerca di opportunità all'estero.

5) Adesione al progetto di Apprendistato in Alta Formazione, che prevede piani formativi particolari per studenti inseriti in azienda con tale forma di contratto.

6) Infine, per incentivare le aziende ad inserire dei giovani laureati al proprio interno, l’Università di Bergamo, dietro finanziamento del Bacino Imbrifero Montano Oglio, per l’anno 2014 ha bandito 14 borse di studio del valore di circa 4000€ destinate ad altrettanti laureati che effettueranno un’esperienza di stage di 6 mesi presso un’azienda localizzata in uno dei 51 comuni aderenti al BIM.

Obiettivi formativi e competenze attese
Obiettivi formativi specifici del corso e descrizione del percorso formativo (A4.a)

Il corso di LM in “Economics and Global Markets” vuole dotare lo studente di una serie di strumenti cognitivi ad ampio spettro che permettano al laureato di affrontare con efficacia, senso critico e tempestività il contesto di cambiamento.
Il corso si propone di formare laureati di alto profilo scientifico, culturale e professionale, in possesso di una conoscenza integrata dei principali problemi relativi al contesto economico e sociale europeo inserito in una prospettiva globale, sulla base degli strumenti d'analisi teorica ed empirica propri della scienza economica.

Tali laureati potranno coprire diversi ruoli preposti: (i) alla valutazione di situazioni complesse implicanti incertezza ed interazione strategica, (ii) alla analisi di dati ed informazioni, (iii) a ricerche attinenti:
• la rappresentazione e l'analisi delle tendenze in atto sui mercati locali, nazionali e globali, così come in particolari settori produttivi;
• l'interpretazione e la valutazione dello scenario macroeconomico e dell'evoluzione del contesto socio-economico.
• le analisi di impatto socio-economico ed ambientali con riferimento a politiche, normative e progetti specifici.

L'oggetto generale del corso è pertanto il sistema di relazioni intercorrenti tra
- politiche monetarie e fiscali dell'UE e degli Stati membri;
- politiche industriali e della concorrenza, politiche ambientali e politiche sociali;
- concorrenza, innovazione e crescita economica;
- dinamiche del mercato del lavoro, dell'educazione e demografiche;
- cambiamenti del contesto globale in cui i paesi dell'UE sono inseriti.

I laureati vengono preparati ad operare sia presso imprese, orientate alla competizione sul piano europeo e globale, sia presso istituzioni private e pubbliche rivolte all'intervento in materia economico-sociale, sia alla ricerca.
In questa prospettiva, il corso, interamente svolto in lingua inglese, perseguirà una coerente strategia di internazionalizzazione, sia estendendo progressivamente la presenza di studenti e docenti provenienti dall'estero, sia promuovendo attivamente le esperienze di studio e tirocinio all'estero dei propri studenti.
Relativamente al percorso formativo, si prevede di impegnare lo studente secondo la seguente sequenza:
a. strumentazione di base:
i. conoscenza della teoria economica
ii. conoscenza delle istituzioni economiche in senso lato (istituzioni del mercato del lavoro, stato sociale, governance a livello europeo, …) e della loro evoluzione
iii. conoscenze di statistica applicata;
b. competenze specifiche:
i. macroeconomia dei fenomeni della globalizzazione e della crisi finanziaria
ii. conoscenza dei temi ambientali e della sostenibilità della crescita
iii. conoscenza delle nuove misure del livello di sviluppo economico e sociale
iv. metodi di valutazione delle politiche economiche.

I temi citati vengono affrontati in una prospettiva europea, sottolineando le relazioni tra politiche pubbliche e comportamenti individuali e tra aspetti economici e sociali dei vari problemi.
Nell'ambito delle scelte libere previste nel piano di studi, lo studente potrà poi privilegiare i temi e le aree che più lo hanno interessato e stimolato.
La tesi di laurea costituisce il naturale coronamento di un processo che mira a formare laureati capaci di lavoro autonomo, di valutazione critica delle teorie e delle evidenze empiriche e di comunicare efficacemente e correttamente il risultato del proprio lavoro.

Risultati di apprendimento attesi / Conoscenza e comprensione / Capacità di applicare conoscenza e comprensione (A4.b)
Area Economica
Conoscenze e comprensione:
Il laureato magistrale, al termine del suo percorso di studio, possiederà:
• conoscenze avanzate nei campi dell'analisi economica, declinate nei vari aspetti:
o della conoscenza dell’economia reale (con specifica enfasi sulle problematiche legate ai processi innovativi, alla sostenibilità ambientale)
o della conoscenza dell’economia monetaria e finanziaria (con specifica attenzione al ruolo delle istituzioni, degli intermediari, delle politiche del ruolo della finanziarizzazione dell’economia e delle potenziali instabilità connesse)
o della comprensione della natura complessa ed evolutiva del sistema economico proposta attraverso le categorie della micro e macroeconomia, della interazione fra economia e dimensione istituzionale (nazionale ed internazionale) e sociale, della dinamica e dell’interazione strategica in condizioni di incertezza ed eterogeneità;
• conoscenze fondamentali nel campo dell'analisi quantitativa quale strumento per la comprensione dei fenomeni economici studiati nel corso dei vari insegnamenti;
• conoscenze linguistiche legate all’uso della lingua inglese e di eventuale altra lingua straniera durante l’intero percorso formativo.
Le conoscenze e capacità di comprensione sopraelencate saranno conseguite tramite la partecipazione alle lezioni frontali, esercitazioni, seminari, e lo studio indipendente nelle modalità previste dalle attività formative attivate. La verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avverrà principalmente attraverso esami scritti ed orali, redazione di report/relazioni ed esposizioni orali.
Capacità di applicare conoscenza e comprensione:
Il laureato magistrale, al termine del suo percorso di studio, dovrà essere in grado di:
• organizzare il proprio lavoro in modo autonomo gestendo efficacemente le scadenze;
• lavorare in gruppo e di svolgere ricerche su tematiche prestabilite, con una valida conoscenza operativa delle tematiche affrontate;
• applicare le conoscenze e le competenze acquisite con professionalità e particolare riferimento alla capacità di argomentare, concettualizzare e proporre soluzioni a problemi attinenti ai contesti innovativi, alle tematiche ambientali/energetiche, alle criticità dei mercati monetari e finanziari.
Il raggiungimento delle capacità sopraelencate sarà acquisito mediante:
- attività di riflessione critica sui testi proposti, sollecitata dalle attività in aula, dallo studio di casi e applicazioni sviluppate dai docenti;
- svolgimento di esercitazioni quantitative, ricerche bibliografiche, elaborazione di progetti individuali e/o di gruppo previsti nell'ambito degli insegnamenti ed in occasione della preparazione della prova finale.
La fase di verifica sarà attuata nella forma di esami scritti ed orali, relazioni, atti ad evidenziare l’acquisizione da parte dello studente della opportuna padronanza di strumenti, metodologie e autonomia critica.
Le conoscenze e capacità sono conseguite e verificate nelle seguenti attività formative:
informazione attualmente non disponibile
Autonomia di giudizio (making judgements)

Il laureato magistrale dovrà dimostrare di saper raccogliere ed interpretare i dati di rilevanza economica, di saperli analizzare tramite specifici strumenti econometrico-statistici, e di saperli utilizzare criticamente per il raggiungimento di vari obiettivi: analisi economiche a diversi livelli di aggregazione (macroeconomica, settoriale, regionale, ecc..), rapporti e sintesi, processi decisionali, previsioni.

Le attività di esercitazione, la partecipazione a lavori di gruppo, la stesura di elaborati personali, le attività di stage nonché la preparazione della prova finale, offriranno allo studente occasioni significative per sviluppare competenze argomentative autonome e per verificare capacità decisionali e di giudizio.

Abilità comunicative (communication skills)

Il carattere internazionale del programma implica naturalmente che lo studente dovrà possedere inizialmente adeguate capacità nella comprensione e nell’espressione in lingua inglese e che queste verranno sviluppate e rafforzate durante lo svolgimento del percorso formativo.
A prescindere dall’aspetto prettamente linguistico, il laureando magistrale dovrà, nel corso degli studi, esercitarsi nel comunicare in modo chiaro informazioni, idee, problemi e soluzioni ad interlocutori specialisti e non specialisti.
Le abilità comunicative scritte ed orali verranno sviluppate e verificate in occasione di seminari, esercitazioni, attività formative che prevedranno anche la preparazione di relazioni e documenti scritti e l'esposizione orale dei medesimi. L'acquisizione di queste abilità comunicative, nonché la loro verifica, verrà particolarmente curata nell'ambito della redazione della prova finale e della discussione della stessa davanti ad una commissione.

Capacità di apprendimento (learning skills)

Il laureando magistrale, nel corso degli studi, dovrà:
- dimostrare di aver conseguito un approccio alle problematiche economiche volto ad affrontare il contesto in atto complesso e mutevole, con versatilità, tempestività e senso critico;
- dimostrare di saper individuare gli strumenti e i percorsi di formazione adeguati per lo sviluppo delle proprie conoscenze culturali e specialistiche e delle proprie competenze professionali con autonomia;
- dimostrare di saper apprendere anche dagli errori concettuali e operativi, in un processo costruttivo di learning by doing.
La capacità di apprendimento verrà valutata attraverso verifiche continue nel corso delle attività formative, attribuendo un specifico peso per il rispetto delle scadenza. Un monitoraggio di particolare rilievo verrà riservato alla capacità di auto-apprendimento nel corso delle varie interazioni che avranno luogo con il docente-relatore durante lo svolgimento dell'attività relativa alla prova finale.

Prova finale

La prova finale consiste nell'elaborazione di una tesi, scritta sotto la supervisione di un relatore, in cui il candidato affronta in modo originale tematiche di ricerca in diversi possibili ambiti, quali quello macroeconomico, settoriale, d'impresa o relativo all'evoluzione delle istitiuzioni, dei mercati e all'impatto di questi cambiamenti su possibili diversi output economico-sociali.
La tesi deve prevedere elementi di originalità che possono essere sviluppati nella formulazione della domanda di ricerca e/o nelle modalità di analisi e/o nella metodologia e strumentazione utilizzata.
La tesi verrà discussa davanti ad una Commissione e sarà redatta in lingua inglese. Il valore della tesi corrisponde a 24 cfu.

Tirocini

Due portali dell'Ateneo di Bergamo consentono un incontro efficace tra aziende e studenti/laureati:
- Sportello internet per la convenzione, l'attivazione di tirocini curriculari ed extracurriculari e la presentazione di offerte di lavoro e tirocinio (http://sportello.unibg.it/esse3/Home.do);
- Portale per l'estrapolazione dei curricula dei laureati (http://mps.unibg.it/)

L'investimento sopra riportato ha generato un crescente numero dei tirocini curriculari ed extracurriculari attivati a livello di Ateneo: 1632 curriculari e 676 extracurriculari.

L'Ateneo di Bergamo incentiva la mobilità all'estero, anche laddove il tirocinio non sia previsto nel piano di studi. In supporto alla mobilità, il Servizio Orientamento e Programmi Internazionali propone ai propri studenti e laureati la partecipazione ai seguenti progetti:
- Erasmus Placement (tirocini in Europa per studenti)
- Leonardo da Vinci (tirocini in Europa per laureati)
- Sprint e Prime (tirocini negli USA per studenti)
- Euromondo (tirocini in tutto il mondo per laureati)

Oltre a ciò, sia i docenti referenti per il corso di laurea che il personale del servizio si attivano per ricercare possibili opportunità di formazione on the job all'estero.

L'attività di assistenza per lo svolgimento di periodi di tirocini e stage è gestita in forma coordinata dal prof. Stefano Lucarelli, docente referente del corso di studi, e dal Servizio Orientamento e Programmi Internazionali, struttura centrale di Ateneo.

L'attività è progettata e verificata con cadenza mensile tramite riunioni della Commissione Orientamento, Tirocini e Placement, presieduti dal Prorettore Delegato all'Orientamento Universitario di Ateneo, prof.ssa Piera Molinelli.

Mobilità internazionale
Assistenza e accordi per la mobilita' internazionale degli studenti

L'ufficio Orientamento e Programmi Internazionali d'Ateneo si occupa della diffusione e supporto delle opportunità di mobilità internazionale per gli studenti, nonché della promozione dei percorsi di studio in lingua inglese (www.unibg.it/international_courses).

Agli studenti di ciascun corso di laurea viene proposta l'opportunità di partecipare al principale programma di mobilità in Europa, ossia LLP/Erasmus, che consente di svolgere un periodo di studio presso un'altra istituzione europea con la quale è attivo un accordo di scambio (www.unibg.it/relint); attualmente sono disponibili circa 150 destinazioni di mobilità degli studenti in Europa.

Dall'a.a. 2015-16 è prevista l'attivazione dell'accordo di doppio titolo
- Laurea magistrale in EGM + Master of Science in Economics- European Economics Integration (partner: Università di Trier, Germania). Entrambi i corsi sono erogati in lingua inglese.

Sono disponibili anche programmi di mobilità verso paesi Extra UE
- FDU Fairleigh Dickinson University - Madison NJ (USA) per tutti gli studenti dell'Ateneo
- CETYS (MEX) per gli studenti dei Dipartimenti di Scienze Aziendali, Economiche e Metodi Quantitativi e di Ingegneria
- University of Missouri-Columbia (USA) per tutti gli studenti dell'Ateneo
- Colorado State University Pueblo (USA) per tutti gli studenti dell'Ateneo
- UTS - University of Technology Sydney (AUS) per tutti gli studenti dell'Ateneo

Il coordinatore per gli scambi con l'estero è il Prof. Edoardo Della Torre.

Eventuali altre iniziative

Servizi per le disabilità e i DSA (www.unibg.it/disabili)

1) Docenti referenti per Dipartimento
Per facilitare il contatto con gli studenti diversamente abili e/o con DSA, oltre al Prorettore di Ateneo (prof.ssa Rosella Giacometti), per ciascun Dipartimento è stato nominato un referente, ovvero un docente con il quale lo studente e/o i familiari possono prendere contatti per concordare sia le attività formative dell'anno in corso sia gli interventi da realizzare. Il Referente ha il compito di segnalare agli altri docenti eventuali elementi di difficoltà, di comunicare alla Commissione per i servizi alle disabilità, eventuali problemi da affrontare coinvolgendo gli uffici competenti, di fornire un contributo personale di assistenza allo studente in modo da rendere più agevole il percorso di studio.

Docente Referente per il Dipartimento di Scienze Aziendali, economiche e metodi quantitativi: Prof. Stefano Lucarelli

2) Servizi agli studenti Disabili e portatori di DSA
Di seguito, i principali servizi offerti:
- Servizio di tutorato alla pari, per un massimo di 100 ore per anno accademico., finalizzato al superamento delle barriere didattiche ed architettoniche. Il servizio di tutorato consiste nell'organizzazione dell'accompagnamento a lezione all'interno delle sedi universitarie, nel recupero degli appunti, nell'intermediazione con i docenti, nel disbrigo di pratiche amministrative e di segreteria, come l'iscrizione agli esami, nella compilazione del piano di studi ed altro.
- Servizio di consulenza psicopedagogica;
- Pianificazione mirata di aule ed orari di lezione;
- Conferimento d'incarichi professionali ad interpreti L.I.S. (Lingua dei Segni Italiana);
- Predisposizione di prove equipollenti su richiesta e previo accordo con i docenti con l'ausilio di specifici mezzi tecnici;
- Fornitura di attrezzature tecniche e sussidi didattici specifici (PC attrezzati, registratori, ecc.), concessi in uso per tutta la durata del corso di studi;
- Organizzazione di seminari dedicati;
- Possibilità di richiedere l'acquisto di attrezzature tecniche e sussidi didattici specifici.

Descrizione del percorso di formazione e dei metodi di accertamento
Descrizione dei metodi di accertamento

La valutazione delle conoscenze e competenze acquisite dallo studente avviene attraverso il superamento delle prove di accertamento (esami), cadenzati secondo quanto previsto dal Calendario generale del dipartimento. La modalità della prova di accertamento può essere solo scritta, solo orale o scritta e orale dipendendo dalle specificità degli insegnamenti. La prova scritta, che sia esaustiva , o associata ad una prova orale, può assumere a sua volta diverse forme (breve saggio compilato durante l'esame o preparato in precedenza per la discussione orale, domande con risposte aperte, domande a risposta multipla, esercizi con e senza uso del computer), secondo le specificità della materia e degli obiettivi formativi previsti.
In generale, le prove di accertamento delle conoscenze hanno la finalità di valutare, accanto alle conoscenze teoriche e/o pratiche acquisite dallo studente, le capacità critiche e di ragionamento ed elaborazione, particolarmente in ambito economico.