Corso (nome in italiano): 
ECONOMIA
Corso (nome in inglese): 
ECONOMICS
Sede didattica: 
BERGAMO
Dipartimento: 
Dipartimento di Scienze Aziendali, Economiche e Metodi Quantitativi - Department of M.E.&Q.M

Informazioni generali sul corso

Anno accademico: 
2017/2018
Tipo di corso: 
Laurea triennale (DM 270)
Classe di laurea MIUR: 
L-33 - Classe delle lauree in Scienze economiche
Codice del corso di studio: 
86-270
Durata in anni: 
3
Crediti: 
180
Lingua dell'ordinamento didattico: 
Italiano
Obbligo di frequenza: 
No
Modalità di erogazione: 
Convenzionale
Verifica conoscenze richieste per l'accesso: 
Tipo di accesso: 
Corso ad accesso libero
Area di appartenenza del corso: 
Area scienze economiche e statistiche
Il Corso di Studio in breve

Il corso di laurea in Economia intende formare laureati capaci di progettare e gestire processi decisionali di carattere economico o implicanti ripercussioni di natura economica. L'obiettivo formativo specifico del corso di studi è dotare lo studente di una conoscenza economica di base riferita all'impresa, ai settori produttivi e al sistema nel suo complesso. Esso fornisce una preparazione sia sotto il profilo delle teorie economiche e delle politiche economiche, sia sotto quello dell'economia applicata, con particolare attenzione al rilevamento, alla misura e al trattamento dei dati pertinenti l'analisi economica. Il corso offre agli studenti una formazione che affianca al nucleo portante delle discipline economiche gli aspetti essenziali delle discipline gestionali, giuridiche, storiche e istituzionali, atti a garantire una solida preparazione di base e un apprendimento interdisciplinare.

Il laureato può trovare sbocco occupazionale presso imprese private, società di consulenza e di servizi, organizzazioni di categoria, istituti finanziari e creditizi, enti pubblici. Il laureato può ricoprire ruoli di collaborazione a progetti in cui si richiedano analisi dei dati di carattere micro e macroeconomico.

Profilo professionale e sbocchi occupazionali e professionali previsti per i laureati
Profilo Generico
Funzione in un contesto di lavoro:
I ruoli che i laureati potranno esercitare saranno definiti in rapporto ai diversi campi di applicazione tipici della classe.
In particolare, il corso di studio sarà orientato alla formazione di figure professionali in grado di svolgere attività professionali a livello intellettuale e tecnico-operativo all'interno di strutture pubbliche e private, nazionali e internazionali.

Il profilo professionale fornito consente di:
- saper affrontare le problematiche proprie dei sistemi economici e delle aziende che ne costituiscono il tessuto;
- possedere una buona padronanza del metodo della ricerca, della metodica economica e delle tecniche proprie dei diversi settori di applicazione, tenendo anche conto delle innovazioni legate alle analisi di genere;
- possedere competenze pratiche ed operative, relative alla misura, al rilevamento ed al trattamento dei dati pertinenti l'analisi economica nei suoi vari aspetti applicativi;
- possedere un'adeguata conoscenza della cultura organizzativa dei contesti lavorativi;
- possedere adeguate competenze e strumenti per la comunicazione e la gestione dell'informazione.

Competenze associate alla funzione:
I laureati della classe saranno in possesso di competenze idonee a svolgere attività professionali in diversi campi sia nell'ambito pubblico sia in quello privato (imprese).
Nello specifico le principali competenze fornite e utilizzabili nei primi anni di impiego, riguardano:
- analizzare le caratteristiche, la struttura e le dinamiche evolutive del mercato e dei settori industriali;
- analizzare ed intepretare adeguatamente i dati d'impresa, i dati finanziari, i dati micro e macroeconomici;
- progettare analisi quantitative e qualitative per la conoscenza del mercato e delle sue dinamiche;
- progettare attività di rilevazione e di raccolta delle informazioni;
- monitorare e valutare l'organizzazione e la gestione delle risorse in ambito di impresa ed organizzazione del lavoro.
Sbocchi professionali:
Sbocchi occupazionali e attività professionali previsti dal corso di laurea sono nei settori economici del pubblico e del privato e dell'economia sociale; nell'ambito di uffici studi di organismi territoriali, di enti di ricerca nazionali ed internazionali, nelle pubbliche amministrazioni, nelle imprese e negli organismi sindacali e professionali.
Nel dettaglio, i principali sbocchi occupazionali sono:
- analista e consulente economico d'impresa;
- analista di mercato;
- esperto analisi di mercato;
- analista di gestione;
- ricercatore junior presso centri e/o uffici studio privati o pubblici;
- analista economico e finanziario in ambito privato (imprese, organizzazioni professionali o di categoria);
- operatore bancario e finanziario.
Il corso prepara alla professione di (codifiche ISTAT)
  • Segretari amministrativi e tecnici degli affari generali - 3.3.1.1.1
  • Tecnici dell'acquisizione delle informazioni - 3.3.1.3.1
  • Tecnici dell'organizzazione e della gestione dei fattori produttivi - 3.3.1.5.0
  • Tecnici della gestione finanziaria - 3.3.2.1.0
  • Tecnici del lavoro bancario - 3.3.2.2.0
Requisiti di ammissione

Coloro che intendono iscriversi al corso di laurea in Economia devono possedere un Diploma di scuola secondaria di secondo grado o altro titolo di studio conseguito all'estero riconosciuto idoneo.
È necessario, inoltre, il possesso di conoscenze di base nelle discipline di lingua inglese (Livello B1), matematica e lingua italiana (per gli studenti stranieri).
Per gli studenti non in possesso di certificazioni riconosciute, le conoscenze saranno verificate mediante un test di verifica iniziale (TVI) obbligatorio ed erogato, di norma, prima dell'inizio dell'anno accademico.
Agli studenti che non hanno superato con esito positivo i TVI sono assegnati gli Obblighi Formativi Aggiuntivi (OFA), da assolvere entro il primo anno di corso e mirati al recupero delle conoscenze richieste per l'accesso al Corso di laurea.

Orientamento
Orientamento in ingresso

L'attività di orientamento è gestita in forma coordinata dal Consiglio del Corso di Studio ed il Servizio Orientamento e Programmi Internazionali, struttura centrale di Ateneo che opera attraverso la Commissione Orientamento, Tirocini e Placement.
L'attività è progettata e verificata con cadenza bimestrale tramite riunioni della Commissione Orientamento, Tirocini e Placement, presieduta dal Prorettore Delegato all'Orientamento Universitario di Ateneo.
In particolare, il Consiglio di Corso di studio ha individuato il Prof. Stefano Lucarelli quale docente referente per Orientamento, Tirocini e Placement.

Le attività di orientamento in ingresso si dividono in attività informative ed attività formative.

Nel primo gruppo si inseriscono i momenti in cui il personale dell'Università di Bergamo (operatori del Servizio Orientamento, un docente del Corso di studi) incontra gli studenti delle scuole secondarie superiori per presentare l'offerta formativa, la strutturazione dei percorsi di studio e gli sbocchi professionali ed occupazionali collegati. Momenti tipici di questa attività sono le presentazioni all'interno delle scuole secondarie del territorio Lombardo (37 istituti visitati nell'a.a. 2014-2015), la partecipazione alle fiere e ai saloni dell'Orientamento (19 nell'a.a. 2014-2015, di cui 1 all'estero) e la giornata dell'Open Day di Ateneo (all'Open day 2015 hanno partecipato 1933 studenti; di questi, 527 si sono registrati per la presentazione dei corsi di laurea del Dipartimento di Scienze Aziendali, Economiche e Metodi Quantitativi).
Il Dipartimento ha inoltre realizzato progetti ponte specifici con 16 scuole secondarie, ai quali hanno partecipato 265 studenti.

Inoltre, nel periodo delle immatricolazioni e dell'inizio delle lezioni, è attivo uno sportello SOAM (Sportello Orientamento e Accoglienza Matricole) dove i neo immatricolati possono rivolgersi per avere informazioni specifiche rispetto ai servizi dell'università ed avere un supporto nell'inserimento nell'ambiente universitario.

Nell'ambito delle attività formative o di orientamento più specifiche, l'Università di Bergamo propone momenti di counseling individuale o di gruppo.

Il monitoraggio dell'efficacia di queste azioni è consentito tramite la raccolta dei codici fiscali, che permette di verificare quanti ragazzi, che hanno partecipato a queste iniziative, poi si immatricolino presso l'Ateneo. Questi dati, uniti ai feedback raccolti direttamente dai partecipanti, costituiscono uno degli elementi di base per la progettazione annuale delle attività.

Orientamento e tutorato in itinere

L'attività di orientamento e tutorato in itinere è gestita in forma coordinata da un docente referente (prof. Stefano Lucarelli) del corso di studi ed il Servizio Orientamento, Stage e Placement, struttura centrale di Ateneo.
L'attività è progettata e verificata con cadenza bimestrale tramite riunioni della Commissione Orientamento, Tirocini e Placement, presieduti dal Prorettore Delegato all'Orientamento Universitario di Ateneo.

Le attività di orientamento in prevedono:
o Incontri di counseling individuale (circa 30 ragazzi incontrati nell'a.a.2014-2015)
o Effettuazione di una rilevazione verso tutti gli studenti che non abbiano conseguito CFU nella prima sessione.

Accompagnamento al lavoro

L'attività di accompagnamento al lavoro è gestita in forma coordinata dal prof. Stefano Lucarelli, docente referente del corso di studi, e dal Servizio Orientamento e Programmi Internazionali, struttura centrale di Ateneo (http://www.unibg.it/node/272).
L'attività è progettata e verificata con cadenza mensile tramite riunioni della Commissione Orientamento, Tirocini e Placement, presiedute dal Prorettore Delegato all'Orientamento Universitario di Ateneo.

Oltre al servizio di supporto nell'attivazione di tirocini e stage (di cui al punto B5.3), l'Ateneo di Bergamo offre numerose attività di preparazione all'ingresso nel mercato del lavoro. Tra queste si ricorda, in particolare, il counseling professionale individualizzato.
Una risorsa dello staff OSP dedicata supporta lo studente/laureato nella redazione del curriculum vitae, nella ricerca attiva di opportunità di lavoro e nella simulazione di un colloquio (in lingua italiana o in inglese). Nell'aa.a 2014-2015 hanno usufruito di questo servizio di tutorato in uscita 93 studenti in tutto l'Ateneo, per quasi due terzi di sesso femminile. Di questi, il 31% sono studenti in uscita da corsi di laurea del Dipartimento di Scienze Aziendali, Economiche e Metodi Quantitativi (DSAEQ).

Per promuovere l'incontro tra laureati e mondo del lavoro, l'Università di Bergamo propone eventi quali il Career Day, nella sua duplice edizione dedicata ai laureati, rispettivamente, del polo Economico-Giuridico-umanistico (edizione primaverile) e a quelli del polo Scientifico-Ingegneristico (edizione invernale). Al Career Day rilevante per questo corso di studi (ossia quello dell'edizione primaverile, tenutosi il 14 aprile 2015) hanno partecipato 768 studenti laureati, dei quali quasi la metà provenienti dal DSAEMQ. In occasione di entrambi i Career Day, il Servizio OSP propone “Scurricula”, un'attività formativa interattiva, finalizzata a dare indicazioni agli studenti/laureati su come proporsi durante il colloquio in azienda.

Inoltre, ai fini di garantire ai propri studenti e laureati un servizio di placement sempre allineato agli standard richiesti a livello nazionale, l'Ateneo di Bergamo aderisce (fin dal 2006) ai bandi del progetto FIxO (promossi da Italia Lavoro, agenzia tecnica del Ministero del Lavoro), volti ad implementare l'occupazione giovanile. Nel 2015, le attività di FIxO sono state rivolte al sostegno dei percorsi in alto apprendistato e alla promozione del piano Garanzia Giovani.

Proprio tramite Garanzia Giovani, nell'anno 2015, 97 giovani hanno aderito al programma indicando come ente di presa in carico il nostro Ateneo. A seguito dell'analisi della domanda, 37 sono risultati essere privi dei requisiti previsti dal bando (laurea conseguita presso Unibg da non più di 4 mesi, condizione di inoccupazione/disoccupazione e di non studenti). Sono stati quindi presi in carico 42 laureati, per 37 dei quali è stato possibile staccare una dote in quanto il percorso orientativo si è concluso con l'attivazione di un tirocinio extracurriculare o un contratto di lavoro.

Un'ultima azione molto importante a sostegno dell'occupabilità dei laureati è il bando Euromondo, che permette di finanziare la mobilità all'estero dei laureati per esperienze di tirocinio. Nell'a.a. 2014-2015 sono state assegnate 24 borse di mobilità per tirocini extracurriculari all'estero, delle quali una è stata fruita da uno studente del corso di laurea in economia.

Obiettivi formativi e competenze attese
Obiettivi formativi specifici del corso e descrizione del percorso formativo (A4.a)

L'evoluzione delle economie moderne può essere sintetizzata in pochi tratti: più interdipendenza tra Paesi, trasformazioni più veloci, più incertezza e complessità. In questa situazione, le imprese esprimono una sempre maggiore domanda di professionisti flessibili e capaci di confronto interdisciplinare, in grado di elaborare e interpretare i dati della realtà economica, di comprenderne l'importanza per l'impresa e di tradurre la propria analisi in decisioni.
Il laureato in Economia, preparato allo studio delle imprese nel contesto del sistema economico e in rapporto alle politiche pubbliche, munito di una specifica competenza nell'analisi e nell'interpretazione dei dati macroeconomici e di settore, si candida all'inserimento in ambiti professionali dinamici e innovativi.

Il Corso di Laurea in Economia si pone l'obiettivo di:
- dotare lo studente di una conoscenza economica di base riferita all'impresa, ai settori produttivi e al sistema nel suo complesso;
- fornire una preparazione sia sotto il profilo teorico che sotto quello attinente l'economia applicata e delle politiche economiche;
- formare “economisti”, cioè esperti in analisi economiche svolte a diversi livelli (aziendale, settoriale e di sistema economico) che possono essere impiegati in aziende sia private che pubbliche;
- fornire solide basi teoriche di micro e macroeconomia, strumenti per l'analisi dei dati e un avvio al metodo di ricerca, oltre ai fondamenti della gestione aziendale e del diritto;
- dotare lo studente di una adeguata conoscenza della lingua inglese (livello B2).

Il Corso di Laurea in Economia ha come finalità la formazione di laureati che posseggano gli strumenti necessari per svolgere ruoli attivi nei processi decisionali di carattere economico o che abbiano ripercussioni di natura economica. Le conoscenze teoriche e pratiche e gli strumenti metodologici sono requisiti necessari per analizzare la situazione delle organizzazioni e dei mercati tenendo conto del contesto economico-sociale, dell'assetto istituzionale e delle interazioni tra mercati interni ed internazionali. A tale fine il Corso articola il percorso formativo attraverso aree di apprendimento portanti, con l'obiettivo di favorire l'acquisizione delle necessarie competenze interdisciplinari:
- area economica: nucleo fondamentale del corso di laurea, ha la finalità di fornire gli strumenti teorici e analitici per comprendere i comportamenti e le scelte degli individui e delle imprese e il funzionamento del sistema economico nel suo complesso;
- area matematico-statistica: si forniscono elementi di base di queste discipline in relazione alla loro applicazione all'economia e all'analisi di dati economici;
- area gestionale: competenze fondamentali di amministrazione delle aziende e di bilancio;
- area giuridica: competenze fondamentali dei principi ed istituti dell'ordinamento giuridico;
- area linguistica: adeguata conoscenza della lingua inglese (livello B2).

Il corso di laurea, pur garantendo in prima istanza, come è indispensabile in una laurea triennale, la formazione di base, mira a formare economisti che possano entrare già, a termine del triennio nel mercato del lavoro con una significativa preparazione per operare attivamente nelle imprese e nei settori economici del pubblico e del privato sia in un contesto nazionale che internazionale, grazie allo sviluppo delle competenze linguistiche previste nel percorso del Corso di laurea.

Risultati di apprendimento attesi / Conoscenza e comprensione / Capacità di applicare conoscenza e comprensione (A4.b)
Area economica
Conoscenze e comprensione:
Il laureato triennale al termine del percorso di studi, tramite gli insegnamenti impartiti nel Corso e al lavoro di elaborazione della prova finale, acquisirà gli strumenti teorici, metodologici e culturali atti a comprendere ed analizzare con autonomia di giudizio la complessità di funzionamento dei sistemi economici.
Nello specifico il laureato acquisirà:

- conoscenze concettuali di base delle teorie e dei modelli di analisi economica (SECS-P/01, SECS-P/02). In particolare conoscenze relative al comportamento dei singoli agenti economici (consumatori, lavoratori, investitori, imprese); alle caratteristiche e dinamiche delle quantità economiche aggregate (prodotto interno, tassi di interesse, disoccupazione, inflazione, tassi di cambio); all'economia industriale (SECS-P/06), al funzionamento del mercato del lavoro (SECS-P/02) e alle origini ed evoluzione delle economie di mercato e del capitalismo industriale (SECS-P/12).
- conoscenze e capacità di comprensione degli strumenti e dei modelli di politica economica (SECS-P/02);
- conoscenze e capacità di comprensione degli strumenti metodologici, statistici ed econometrici relativi sia alla modellizzazione dei fenomeni economici che all'analisi applicata (SECS-P/01, SECS-P05);
-conoscenze riguardanti gli strumenti teorici e metodologici funzionali alla comprensione dei modelli di comportamento di un'economia monetaria, all'analisi del ruolo economico della Pubblica Amministrazione, all'analisi del comportamento delle imprese nelle diverse forme di mercato e all'analisi degli aspetti internazionali del funzionamento del sistema economico (SECS-P/01, SECS-P/02 e SECS-P/06).

Il raggiungimento delle capacità indicate avviene prevedendo, all'interno degli insegnamenti, lo svolgimento di esercitazioni di laboratorio o informatiche, attività di tutorato, l'applicazione degli strumenti di analisi empirica ai fenomeni economici e sociali, il ricorso a software specializzati, la ricerca bibliografica e lo studio di casi. Il raggiungimento di tali abilità avviene, al pari di tutte le altre abilità, formulando opportunamente il contenuto e le modalità di svolgimento degli esami (scritti e orali) e nell'ambito della preparazione della prova finale.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione:
Il laureato:
- è in grado utilizzare le conoscenze acquisite per analizzare le opportunità e le criticità del sistema economico sia sotto il profilo dell'analisi economica teorica, sia sotto quello dell'analisi economica applicata.
- ha padronanza nell'utilizzo dello strumento dell'astrazione, al fine di individuare gli aspetti essenziali di un problema economico;
- è in grado di applicare le tecniche di base per lo studio quantitativo dei fenomeni economici che riguardano sia il comportamento dei singoli agenti economici, sia la loro interazione;
- sa utilizzare tecniche di previsione economica per le decisioni delle imprese e degli operatori finanziari;
In particolare, con riferimento al Corso di laurea in Economia, lo studente avrà modo di trasferire le conoscenze metodologiche acquisite in svariati ambiti del mondo del lavoro: dalle realtà operative aziendali e finanziarie, agli enti governativi internazionali fino alle istituzioni che svolgono ricerca in campo economico.
L'eventuale partecipazione al tirocino (facoltativo all'interno dei CFU di scelta libera) consente di ricondurre gli schemi concettuali acquisiti alle concrete problematiche delle aziende commerciali, finanziarie e delle istituzioni.
La capacità di applicare conoscenze e comprensione viene rinforzata con la partecipazione attiva in aula e a gruppi di lavoro che prevedono le risoluzioni di problemi analitici la discussione dell'attualità economica attraverso la progressiva acquisizione di strumenti metodologici compreso l'uso di applicazioni informatiche.
Le conoscenze e capacità sono conseguite e verificate nelle seguenti attività formative:
informazione attualmente non disponibile
Area matematico-statistica
Conoscenze e comprensione:
Il laureato triennale al termine del percorso di studi, tramite gli insegnamenti impartiti nel Corso, acquisirà gli strumenti matematici e statistici necessari sia per la modellizzazione dei fenomeni economici, sia per l'analisi quantitativa degli stessi.
Il laureato acquisirà:
- conoscenze relative alla statistica descrittiva ed inferenziale (SECS-S/01);
- conoscenza dei principali strumenti matematici di frequente utilizzo nelle discipline a carattere economico, aziendale e finanziario (SECS-S/06);
- capacità di utilizzare efficacemente le tecnologie dell'informazione nella risoluzione di problemi tipici delle scienze economiche e sociali (SECS-S/06).
Capacità di applicare conoscenza e comprensione:
Al termine del percorso formativo il laureato:
- è in grado di individuare opportune tecniche di analisi quantitativa per affrontare problemi di valutazione e di scelta in ambito economico, aziendale e finanziario;
- sa utilizzare tecniche di previsione economica per le decisioni delle imprese e degli operatori finanziari;
- è in grado di utilizzare gli strumenti informatici e telematici adeguati alle proprie competenze;
- è in grado di utilizzare gli strumenti matematici finalizzati alla comprensione dei modelli economici.

Il raggiungimento delle suddette capacità avviene prevedendo all’interno degli insegnamenti lo svolgimento di esercitazioni, l’applicazione degli strumenti di analisi empirica ai fenomeni economici e l’utilizzo di software. Il raggiungimento di tali abilità è comprovato dal superamento delle prove d’esame che si svolgono in forma scritta ed orale, nell’ambito della preparazione della prova finale e nello svolgimento di eventuali presentazioni d’aula durante il corso.

Le conoscenze e capacità sono conseguite e verificate nelle seguenti attività formative:
informazione attualmente non disponibile
Area gestionale
Conoscenze e comprensione:
Il laureato triennale al termine del percorso di studi, tramite gli insegnamenti impartiti nel Corso, acquisirà i principi basilari dell'economia aziendale.
Nello specifico il laureate acquisirà:
- le basi metodologiche e concettuali dell'economia aziendale, con riferimento alle condizioni di esistenza delle aziende, l'interpretazione delle manifestazioni economiche e finanziarie dell'operatività delle imprese e degli enti pubblici e non profit (SECS-P/07);
- gli strumenti e i criteri per la lettura e la comprensione del bilancio, quale documento di comunicazione ai vari stakeholders dei risultati di natura patrimoniale, finanziaria ed economica realizzati in un certo periodo (SECS-P/07);
- le basi la comprensione delle dinamiche che governano la gestione delle imprese (SECS-P/08).
Capacità di applicare conoscenza e comprensione:
Al termine del percorso formativo il laureato:
- è in grado di vedere l’azienda come un tutto unitario, osservando e comprendendone gli aspetti reddituali, finanziari e patrimoniali;
- è in grado di analizzare e comprendere il bilancio e le metodologie contabili generali;
- è in grado di conoscere i processi che sottostanno alle funzioni aziendali chiave ed essere in grado di comprendere gli elementi di gestione delle varie funzioni aziendali nelle loro caratteristiche generali.

Il raggiungimento delle suddette capacità avviene prevedendo all’interno degli insegnamenti lo svolgimento di esercitazioni, l’applicazione degli strumenti di analisi empirica ai fenomeni aziendali e di mercato, l’utilizzo di software, la ricerca bibliografica, lo studio di casi e la presentazione in aula di relazioni individuali e di gruppo. Il raggiungimento di tali abilità è comprovato dal superamento delle prove d’esame che si svolgono in forma scritta ed orale, nell’ambito della preparazione della prova finale e nello svolgimento di eventuali presentazioni d’aula durante il corso.

Le conoscenze e capacità sono conseguite e verificate nelle seguenti attività formative:
informazione attualmente non disponibile
Area giuridica
Conoscenze e comprensione:
Il laureato triennale al termine del percorso di studi, tramite gli insegnamenti impartiti nel Corso, acquisirà i fondamenti del diritto privato e del diritto pubblico.
Nello specifico il laureato acquisirà:
- la conoscenza dell'ordinamento della Repubblica italiana quale Stato appartenente all'Unione Europea (IUS/09);
- gli elementi necessari per la comprensione e l’uso del linguaggio giuridico (IUS/01 e IUS/09);
- la metodologia giuridica (IUS/01 e IUS/09);
- la capacità di approfondimento e di riflessione critica sui temi rigurdanti i rapporti fra gli individui e le Istituzioni pubbliche (IUS/09);
- conoscenze specifiche relative alle tematiche attinenti alla finanza pubblica e ai diritti e doveri nella sfera economica (IUS/01 e IUS/09).
Capacità di applicare conoscenza e comprensione:
Al termine del percorso formativo il laureato:
- è in grado di comprendere ed utilizzare il linguaggio giuridico;
- è in grado di interpretare le relazioni economiche in relazione alle normative giuridiche di riferimento;
- è in grado di applicare le conoscenze giuridiche ai fenomeni economici rilevanti sia dal punto di vista teorico che applicato.

Il raggiungimento delle suddette capacità avviene prevedendo all’interno degli insegnamenti lo svolgimento di attività di tutorato, esercitazioni, la ricerca bibliografica e lo studio di casi. Il raggiungimento di tali abilità è comprovato dal superamento delle prove d’esame che si svolgono in forma scritta ed orale, nell’ambito della preparazione della prova finale e nello svolgimento di eventuali presentazioni d’aula durante il corso.

Le conoscenze e capacità sono conseguite e verificate nelle seguenti attività formative:
informazione attualmente non disponibile
Area Linguistica
Conoscenze e comprensione:
Nell’ambito di quest’area il laureato deve acquisire un’adeguata conoscenza della lingua inglese (livello B2), anche con le specificità del Business English.
Capacità di applicare conoscenza e comprensione:
Al termine del percorso di studio il laureato deve avere raggiunto il livello B2 e deve quindi utilizzare le competenze linguistiche per relazionarsi sia in forma scritta che orale.

Le conoscenze e le capacità di comprensione sopra elencate sono conseguite tramite lezioni frontali, attività di laboratorio, esercitazioni, studio individuale, tutorato collettivo e individuale. Il raggiungimento di tali abilità è comprovato dal superamento delle prove di esame che si svolgono in forma scritta e orale.

Le conoscenze e capacità sono conseguite e verificate nelle seguenti attività formative:
informazione attualmente non disponibile
Autonomia di giudizio (making judgements)

Il laureato acquisirà un'elevata capacità di analisi e autonomia di giudizio in ogni ambito della realtà economica e sociale, anche grazie al rigoroso approccio metodologico che caratterizza gli insegnamenti del Corso di laurea.

Al termine del percorso formativo il laureato:
- è in grado di reperire dati e informazioni per elaborare istruttorie nell'ambito di processi decisionali di natura economica,
- è in grado di sviluppare specifiche forme di ragionamento e di analisi attraverso l'utilizzo della modellistica logica, matematica e quantitativa.

L'autonomia di giudizio viene sviluppata attraverso lo studio critico di testi e documenti e nella preparazione della prova finale. Inoltre, le lezioni frontali privilegiano una didattica articolata ed interattiva, che contempla discussioni guidate in cui lo studente impara a rielabolare in forma personale i concetti appresi e a confrontarsi con gli altri studenti e i docenti.
Il raggiungimento di tali abilità è comprovato dal superamento delle prove d'esame, nell'ambito della preparazione della prova finale e nello svolgimento delle eventuali altre attività d'aula.

Abilità comunicative (communication skills)

Il laureato triennale durante il suo percorso svilupperà la capacità di comunicare efficacemente con i propri interlocutori – vis a vis o in pubblico - lavorare in gruppo e sviluppare la leadership. Le capacità del laureato saranno in particolare orientate a comunicare in modo semplificato i principi e gli incentivi di base che guidano le scelte degli agenti economici (siano essi le istituzioni o le aziende concorrenti), in modo da facilitarne la comprensione ai propri interlocutori in ambito lavorativo. Questo aspetto porrà i laureati in una posizione che faciliterà l'interpretazione dei mutamenti del contesto economico e sociale, e consentirà di riconoscere in anticipo l'insorgenza di nuove tipologie di problemi.
Il potenziamento delle abilità comunicative è ulteriormente sollecitato all'interno di iniziative seminariali e di workshop sui temi specifici del corso di laurea in presenza di speaker esterni.

Al termine del percorso formativo il laureato:
- possiede una conoscenza della lingua inglese (livello B2), in forma parlata e scritta, adeguata al proprio ambito di competenze;
- è in grado di redigere relazioni scritte e rapporti di lavoro sulle analisi effettuate, utilizzando i vari ed opportuni strumenti di comunicazione.

Le abilità comunicative scritte ed orali sono sviluppate nell'ambito degli esami, della prova finale e della discussione della medesima. La lingua inglese e un'eventuale seconda lingua a scelta dello studente vengono apprese e verificate tramite specifici insegnamenti, e le relative prove di verifica. Il raggiungimento di tali abilità è comprovato dal superamento delle prove d'esame che si svolgono in forma scritta ed orale e nell'ambito della preparazione della prova finale.

Capacità di apprendimento (learning skills)

Il laureato triennale disporrà degli strumenti conoscitivi e di analisi che gli permetteranno di affrontare in autonomia l'evoluzione delle problematiche relative al processo decisionale degli agenti economici (individui, aziende e governi) in un contesto di rapido cambiamento e progressiva globalizzazione, caratterizzato da un grado crescente di complessità. Saprà sviluppare autonomamente modelli di gestione della conoscenza utili allo sviluppo professionale (lifelong learning) e per intraprendere studi di grado superiore. Tale capacità sarà acquisita attraverso la partecipazione all'attività didattica d'aula, in forma tradizionale e/o interattiva, lo studio individuale ed in particolare modo il lavoro di ricerca svolto per la stesura del lavoro finale.

Al termine del percorso formativo il laureato:
- sa individuare autonomamente gli strumenti per aggiornare e ampliare la propria conoscenza e le proprie competenze;
- è consapevole del metodo che porta alla costruzione del ragionamento economico strutturato coerente e finalizzato ad obiettivi specifici.

Le capacità di apprendimento sono conseguite nel percorso di studio nel suo complesso. Esse consentono agli studenti dotati di intraprendere studi di livello superiore (laurea magistrale, master di primo livello). Il raggiungimento di tali abilità è comprovato dal superamento delle prove d'esame che si svolgono in forma scritta e orale e nell'ambito della preparazione della prova finale.

Prova finale

La prova finale consiste nella stesura di una breve relazione scritta su un argomento relativo agli ambiti disciplinari previsti dal piano di studio. La prova dovrà consentire di valutare l'acquisita padronanza degli strumenti metodologici e teorici assimilati durante il corso, nonché la capacità di effettuare una ricerca bibliografica e un'analisi critica delle fonti raccolte. La relazione scritta può consistere in un rapporto conclusivo relativo all'attività di tirocinio (facoltativa in questo corso di laurea). Tale rapporto deve mettere in relazione l'attività svolta con gli strumenti di analisi acquisiti durante il corso.
E' possibile redigere la relazione scritta in lingua inglese.

Tirocini

L'attività di assistenza per lo svolgimento di periodi di tirocini e stage è gestita in forma coordinata dal prof. Stefano Lucarelli, docente referente del corso di studi e dal Servizio Orientamento e Programmi Internazionali, struttura centrale di Ateneo.

L'attività è progettata e verificata con cadenza mensile tramite riunioni della Commissione Orientamento, Tirocini e Placement, presieduti dal Prorettore Delegato all'Orientamento Universitario di Ateneo.

Per permettere un più efficace incontro tra aziende e studenti/laureati, l'Ateneo di Bergamo mette a disposizione due portali:
- ESSE3 (sistema gestionale adottato dall'Ateneo anche per altri processi) per le procedure amministrative necessarie per il convenzionamento, l'attivazione di un tirocinio o uno stage e per la pubblicazione gratuita di offerte di tirocinio o di lavoro (http://sportello.unibg.it/esse3/Home.do)
- MPS per l'acquisizione gratuita delle liste dei propri laureati.

L'Ateneo di Bergamo incentiva la mobilità all'estero, anche laddove il tirocinio non sia previsto nel piano di studi. In supporto alla mobilità, il Servizio Orientamento e Programmi Internazionali propone ai propri studenti e laureati la partecipazione ai seguenti progetti:
- Erasmus Plus traineehsips (tirocini in Europa per studenti)
- Leonardo da Vinci (tirocini in Europa per laureati), conclusosi a maggio 2015
- Sprint e Prime (tirocini negli USA per studenti)
- Euromondo (tirocini in tutto il mondo per laureati)

I tirocini curriculari ed extracurriculari attivati da studenti del Corso di studio nell'anno accademico 2014/15 sono 7, dei quali 1 tirocinio extra-curricolare all'estero nell'ambito del progetto Euromondo.

Mobilità internazionale
Assistenza e accordi per la mobilita' internazionale degli studenti

Gli studenti del corso di laurea hanno l'opportunità di partecipare al principale programma di mobilità in Europa, ossia Erasmus+, che consente di svolgere un periodo di studio presso un'altra istituzione europea con la quale è attivo un accordo di scambio (http://www.unibg.it/node/343); attualmente sono disponibili circa 150 destinazioni di mobilità degli studenti in Europa.
In elenco sono indicate quelle più significative per il corso di studio.

Per tutti gli studenti dell'Ateneo sono inoltre disponibili programmi di mobilità verso paesi Extra UE:
- FDU Fairleigh Dickinson University - Madison NJ (USA)
- University of Missouri-Columbia (USA)
- Colorado State University Pueblo (USA)
- UTS - University of Technology Sydney (AUS)

In particolare, per gli studenti del Dipartimento di Scienze Aziendali, Economiche e Metodi Quantitativi (SAEMQ) sono disponibili programmi di mobilità verso:
- CETYS (MEX)
- Higher School of Economics (HSE) National Research University, Nizhny Novgorod.

Il coordinatore del Dipartimento SAEMQ per gli scambi con l'estero è il Prof. Edoardo Della Torre.

Eventuali altre iniziative

Servizi per le disabilità e i DSA

Per facilitare il contatto con gli studenti diversamente abili e/o con DSA, oltre ad un Prorettore di Ateneo, il Dipartimento ha nominato il Prof. Stefano Lucarelli quale referente con il quale lo studente e/o i familiari possono prendere contatti per concordare sia le attività formative dell'anno in corso, sia gli interventi da realizzare. Il Referente ha il compito di segnalare agli altri docenti eventuali elementi di difficoltà, di comunicare alla Commissione eventuali problemi da affrontare coinvolgendo gli uffici competenti e di fornire un contributo personale di assistenza allo studente per rendere più agevole il percorso di studio.

Servizi agli studenti Disabili e portatori di DSA

Di seguito, i principali servizi offerti (http://www.unibg.it/node/301):

- Servizio di tutorato alla pari, per un massimo di 100 ore per anno accademico, finalizzato al superamento delle barriere didattiche ed architettoniche. Il servizio di tutorato consiste nell'organizzazione dell'accompagnamento a lezione all'interno delle sedi universitarie, nel recupero degli appunti, nell'intermediazione con i docenti, nel disbrigo di pratiche amministrative e di segreteria, come l'iscrizione agli esami, nella compilazione del piano di studi ed altro.

- Servizio di consulenza psicopedagogica;

- Pianificazione mirata di aule ed orari di lezione;

- Conferimento d'incarichi professionali ad interpreti L.I.S. (Lingua dei Segni Italiana);

- Predisposizione di prove equipollenti su richiesta e previo accordo con i docenti con l'ausilio di specifici mezzi tecnici;

- Fornitura di attrezzature tecniche e sussidi didattici specifici (PC attrezzati, registratori, ecc.), concessi in uso per tutta la durata del corso di studi;

- Organizzazione di seminari dedicati;

- Possibilità di richiedere l'acquisto di attrezzature tecniche e sussidi didattici specifici.