Corso (nome in italiano): 
ECONOMIA AZIENDALE, DIREZIONE AMMINISTRATIVA E PROFESSIONE
Corso (nome in inglese): 
BUSINESS ADMINISTRATION, PROFESSIONAL AND MANAGERIAL ACCOUNTING
Sede didattica: 
BERGAMO
Dipartimento: 
Dipartimento di Scienze Aziendali, Economiche e Metodi Quantitativi - Department of M.E.&Q.M

Informazioni generali sul corso

Anno accademico: 
2017/2018
Tipo di corso: 
Laurea Magistrale
Classe di laurea MIUR: 
LM-77 - Classe delle lauree magistrali in Scienze economico-aziendali
Codice del corso di studio: 
90-270
Durata in anni: 
2
Crediti: 
120
Lingua dell'ordinamento didattico: 
Italiano
Obbligo di frequenza: 
No
Modalità di erogazione: 
Convenzionale
Verifica conoscenze richieste per l'accesso: 
Tipo di accesso: 
Corso ad accesso libero
Area di appartenenza del corso: 
Area scienze economiche e statistiche
Il Corso di Studio in breve

Il Corso di Studi nasce nella precedente struttura della Facoltà di Economia, inizialmente come Laurea Specialistica e, seguito della riforma, come Laurea Magistrale di indirizzo amministrativo aziendale. La sua creazione è legata a un'esigenza di professionalità amministrative di elevato profilo che emerge sia nel contesto locale che vede la presenza di un tessuto di imprese e enti che esprimono una domanda in tal senso, sia a livello nazionale e internazionale, ciò anche in relazione alla dinamica e alla complessità delle problematiche amministrative che le aziende affrontano nella loro operatività ordinaria e straordinaria.
In tale ambito - con riferimento alle principali professionalità alle quali è indirizzato - il Corso si articola attraverso insegnamenti in grado di offrire sia strumenti di elevata specializzazione, sia conoscenze di carattere sistemico tali da permettere al laureato di operare in ambito economico aziendale, di direzione amministrativa di imprese ed enti e nel contesto della libera professione.

Un'apposita convenzione tra l'Università e l'Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Bergamo consente allo studente iscritto al corso di LM EADAP lo svolgimento di una parte del tirocinio professionale durante il II anno del corso di laurea; la convenzione prevede, inoltre, per il laureato EADAP, l'esonero dalla prima prova scritta dell'esame di Stato per l'esercizio della professione di Dottore Commercialista e di Esperto Contabile (sez. A dell'Albo).

A partire dall'a.a. 2015/2016, è attivato anche il curriculum "Accounting, accountability and governance" (AAG) interamente offerto in LINGUA INGLESE. Il curriculum AAG prevede un primo anno comune e la scelta tra due major al secondo "Sustainability, Accountability and Governance" (SAG) e "Financial Accounting for International Professionals" (FAIP). SAG è rivolto a chi desideri operare come manager, imprenditore, consulente nella prospettiva di un'integrazione delle strategie di sostenibilità nell'ambito della dimensione aziendale. FAIP mira a formare consulenti, professionisti e manager in grado di operare in ambito amministrativo-contabile di società multinazionali.

Profilo professionale e sbocchi occupazionali e professionali previsti per i laureati
Il laureato magistrale può svolgere i seguenti ruoli professionali e relative funzioni negli ambiti occupazionali indicati: 1) Dottore commercialista - Libero professionista iscritto alla sezione A dell'albo unico dei dottori commercialisti e degli esperti contabili istituito dal d.lgs. n. 139/2005. 
Funzione in un contesto di lavoro:
Il Laureato magistrale accede alla professione di Dottore commercialista previo praticantato e superamento dell'esame di Stato previsto dalla legge. Nell'ambito della professione di Dottore Commercialista le funzioni svolgibili nel contesto di lavoro si riferiscono a:
- prestazione di consulenza avanzata in campo di progettazione dei sistemi informativi aziendali;
- tenuta delle contabilità aziendali per conto di committenti privati;
- effettuazione di valutazioni economico-finanziarie per la stima del capitale economico in sede di operazioni straordinarie;
- svolgimento di attività di controllo su contabilità e bilanci di aziende private e pubbliche, nonché degli andamenti aziendali, in qualità di
membro del collegio sindacale o di revisore contabile;
- prestazione di consulenza tributaria a persone fisiche, imprese ed enti, nonché consulenza commerciale e fallimentare ad imprese
ed enti;
- ruolo di curatore fallimentare, commissario giudiziale e commissario liquidatore;
- prestazione di consulenza finanziaria globale all'impresa e all'imprenditore (family business).
Competenze associate alla funzione:
Ai Dottori commercialisti, con iscrizione all'Albo, è riconosciuta competenza specifica in economia aziendale e diritto d'impresa e, comunque, nelle materie economiche, finanziarie, tributarie, societarie ed amministrative. In particolare, formano oggetto della professione le seguenti attività:
a) l'amministrazione e la liquidazione di aziende, di patrimoni e di singoli beni;
b) le perizie e le consulenze tecniche;
c) le ispezioni e le revisioni amministrative;
d) la verificazione ed ogni altra indagine in merito alla attendibilità di bilanci, di conti, di scritture e di ogni altro documento contabile delle imprese ed enti pubblici e privati;
e) i regolamenti e le liquidazioni di avarie;
f) le funzioni di sindaco e di revisore nelle società commerciali, enti non commerciali ed enti pubblici.

Per i Dottori commercialisti, con iscrizione alla sez. A dell'Albo, è riconosciuta competenza tecnica per l'espletamento delle seguenti attività:
a) la revisione e la formulazione di giudizi o attestazioni in merito ai bilanci di imprese ed enti, pubblici e privati, non soggetti al controllo legale dei conti, ove prevista dalla legge o richiesta dall'autorità giudiziaria, amministrativa o da privati, anche ai fini dell'accesso e del riconoscimento di contributi o finanziamenti pubblici, anche comunitari, nonché l'asseverazione della rendicontazione dell'impiego di risorse finanziarie pubbliche;
b) le valutazioni di azienda;
c) l'assistenza e la rappresentanza davanti agli organi della giurisdizione tributaria di cui al decreto legislativo 31 dicembre 1992, n. 545;
d) l'incarico di curatore, commissario giudiziale e commissario liquidatore nelle procedure concorsuali, giudiziarie e amministrative, e nelle procedure di amministrazione straordinaria, nonché l'incarico di ausiliario del giudice, di amministratore e di liquidatore nelle procedure giudiziali;
e) le funzioni di sindaco e quelle di componente altri organi di controllo o di sorveglianza, in società o enti, nonché di amministratore, qualora il requisito richiesto sia l'indipendenza o l'iscrizione in albi professionali;
f) le funzioni di ispettore e di amministratore giudiziario nei casi previsti dall'art. 2409 del codice civile;
g) la predisposizione e diffusione di studi e ricerche di analisi finanziaria aventi ad oggetto titoli di emittenti quotate che contengono previsioni sull'andamento futuro e che esplicitamente o implicitamente forniscono un consiglio d'investimento;
h) la valutazione, in sede di riconoscimento della personalità giuridica delle fondazioni e delle associazioni, dell'adeguatezza del patrimonio alla realizzazione dello scopo;
i) il compimento delle operazioni di vendita di beni mobili ed immobili, nonché la formazione del progetto di distribuzione, su delega del giudice dell'esecuzione, secondo quanto previsto dall'articolo 2, comma 3, lettera e) del decreto-legge 14 marzo 2005, n. 35, convertito, con modificazioni, dalla legge 14 maggio 2005, n. 80, e con decorrenza dalla data indicata dall'articolo 2, comma 3-quater, del medesimo decreto; l) l'attività di consulenza nella programmazione economica negli enti locali; m) l'attività di valutazione tecnica dell'iniziativa di impresa e di asseverazione dei business plan per l'accesso a finanziamenti pubblici; n) il monitoraggio ed il tutoraggio dell'utilizzo dei finanziamenti pubblici erogati alle imprese; o) la redazione e la asseverazione delle informative ambientali, sociali e di sostenibilità delle imprese e degli enti pubblici e privati; p) la certificazione degli investimenti ambientali ai fini delle agevolazioni previste dalle normative vigenti;
q) le attività previste per gli iscritti alla Sezione B Esperti contabili dell'Albo.

Sbocchi professionali:
- studi professionali che prestano consulenza tributaria, a persone fisiche, imprese ed enti, e consulenza commerciale, amministrativa e
fallimentare ad imprese ed enti;
- società di revisione.
2) Consulente di impresa 
Funzione in un contesto di lavoro:
Nell'ambito della professione di Consulente di impresa le funzioni svolgibili nel contesto di lavoro, connesse al percorso, si riferiscono agli aspetti di carattere amministrativo e giuridico dell'impresa, relativamente ad attività di
- consulenza strategica e di controllo strategico,
- consulenza su tematiche di tax e legal service,
- consulenza per risk management e D.Lgs. 231,
- consulenza in tema di internal audit,
- consulenza di carattere economico, finanziario e tributario relativamente all'operativà ordinaria e straordinaria dell'impresa ((sulla base di funzioni e competenze condivise con il dottore commercialista);
- consulenza in tema di valutazioni economico-finanziarie per la stima del capitale economico in sede di operazioni straordinarie;
- analisi economico-finanziarie a supporto delle scelte di transfer pricing,
- consulenza in tema di implementazione di sistemi informativi aziendali,
etc.
Competenze associate alla funzione:
Il profilo del Consulente di impresa correlato al percorso formativo è incentrato su competenze riferite sia alle discipline aziendali dell'area quantitativo/strategica, sia alle discipline giuridiche.
La figura professionale può operare, in termini di libero professionista o nell'ambito di team multifunzionali insieme ad altre figure professionali, relativamente ad attività di consulenza strategica, controllo strategico, tax and legal service, transaction service, risk management, internal auditing, sistemi informativi aziendali etc.
Sbocchi professionali:
Libero professionista (consulente)
Società di consulenza (con particolare riguardo a consulenza strategica, controllo strategico, tax and legal service, transaction service, risk management, internal auditing, sistemi informativi aziendali)
Società di revisione
3) Quadro/Responsabile della funzione amministrazione, finanza e controllo di aziende di medie e grandi dimensioni (Direttore amministrativo)
Funzione in un contesto di lavoro:
Il Laureato magistrale accede alla posizione di Quadro/Direttore amministrativo in aziende di medio/grandi dimensioni a seguito di un percorso di carriera interno alla funzione, oppure previa esperienza professionale.
Le funzioni della figura professionale attengono agli ambiti di amministrazione, finanza e controllo di aziende di medio grandi dimensioni.
In particolare, ha responsabilità in tema di:
- misurazione della performance aziendale, nei diversi aspetti dell'informativa economico-finanziaria attinenti alla contabilità generale, analitica e alla determinazione del reddito imponibile;
- in tema di pianificazione, organizzazione e gestione dei processi di Internal auditing, di verifica dell'efficacia delle procedure amministrative interne, di individuazione delle aree di rischio;
- di formulazione di protocolli di comportamento e direttive aziendali e di verifica della loro corretta applicazione; 
- di formulazione di procedure relative alle autorizzazioni interne e di valutazione della rispondenza delle procedure stesse, inclusa la formulazione di eventuali correttivi;
- di ricerca delle fonti di finanziamento più vantaggiose e di adozione di strumenti valutativi a supporto delle scelte di investimento.
Competenze associate alla funzione:
Le principali competenze associate alla funzione attengono:
- alla capacità di misurazione della performance aziendale, nei diversi aspetti (contabilità generale, contabilità analitica, determinazione del reddito imponibile) e loro utilizzo nelle scelte amministrative aziendali;
- alla capacità di implementazione e valutazione dei processi di Internal auditing, anche al fine di individuazione delle aree di rischio;
- alla capacità di formulazione di direttive e procedure aziendali e di verifica della loro corretta applicazione, inclusa la formulazione di eventuali correttivi;
- alla ricerca e valutazione delle fonti di finanziamento più vantaggiose e all'adozione di idonei strumenti valutativi a supporto delle scelte di investimento.
Sbocchi professionali:
Società industriali, commerciali, finanziarie di medio grandi dimensioni.
Consulente di sustainabily e CSR
Funzione in un contesto di lavoro:
Consulenza alle aziende ed enti in tema di sostenibilità;
Consulenza su tematiche di social accounting;
Consulenza in ambito di Corporate Social Responsability.
Competenze associate alla funzione:
Il profilo del Consulente Consulente di sustainabily e CSR correlato al percorso formativo è incentrato su competenze riferite alle discipline aziendali dell'area quantitativo/strategica.
La figura professionale può operare, in termini di libero professionista o nell'ambito di team multifunzionali insieme ad altre figure professionali, relativamente ad attività di consulenza su temi di sustainability e CSR, attività di consulenza strategica, di social accounting e reporting, di sistemi informativi aziendali etc.
Sbocchi professionali:
Consulente di aziende sui temi della sustainability e CSR
Società di consulenza
Società di Revisione
Il corso prepara alla professione di (codifiche ISTAT)
  • Specialisti della gestione e del controllo nelle imprese private - 2.5.1.2.0
  • Specialisti in contabilità - 2.5.1.4.1
  • Fiscalisti e tributaristi - 2.5.1.4.2
Requisiti di ammissione

Per essere ammessi al corso di laurea magistrale in EADAP occorre essere in possesso di:
• Laurea o diploma universitario di durata triennale, oppure di altro titolo di studio conseguito all'estero e riconosciuto idoneo.
• Buona conoscenza della lingua inglese:
livello minimo certificato B1 o equivalente per percorsi in italiano;
livello minimo certificato B2 o equivalente per percorsi in inglese.

Per ulteriori informazioni si rinvia al link del corso di studio

Orientamento
Orientamento in ingresso

Orientamento in ingresso
Il corso di studio fornisce supporti e attività di orientamento ai potenziali interessati attraverso:
- la Guida online all'orientamento
- la propria Pagina Web, nella quale sono reperibili le informazioni essenziali relative alle modalità di accesso, ai calendari e ai piani di studio dei vari curricula
- l'ufficio Orientamento e Programmi Internazionali, preposto alle attività di orientamento pre-universitario, in itinere e di inserimento nel mondo del lavoro, che opera in stretta collaborazione con i referenti delle scuole secondarie superiori, con le aziende e gli enti pubblici.

L'Ufficio Orientamento coordina le seguenti attività in cooperazione con i docenti del corso e con i responsabili del Servizio studenti:
- Open day per Lauree triennali e magistrali a ciclo unico, per presentare agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado i corsi di laurea attivati e tutti i servizi offerti agli iscritti
- Tutorato per l'attivazione del tirocinio formativo in Italia e all'estero
- Counselling orientativo individuale e di gruppo, affidato a uno psicologo dell'orientamento, per approfondire le scelte formative e professionali
- Open day per Lauree magistrali, per illustrare l'offerta formativa di secondo livello a chi sta per terminare una laurea triennale e a chi, già inserito nel mondo del lavoro, vuole arricchire la propria preparazione professionale.

L'attività di orientamento e tutorato in itinere è gestita in forma coordinata dal docente referente (prof. Daniele Gervasio) del corso di studi e dal Servizio Orientamento, Stage e Placement, struttura centrale di Ateneo.

L'attività è progettata e verificata con cadenza mensile tramite riunioni della Commissione Orientamento, Tirocini e Placement, presieduti dal Prorettore Delegato all'Orientamento Universitario di Ateneo.

Contatti e recapiti utili:
Ufficio Orientamento e Programmi Internazionali: www.unibg.it/orientamento
Open Day: www.unibg.it/openday
Pagina web del corso di studio in italiano: http://www.unibg.it/LS-EADAP
Pagina web del corso di studio in inglese: http://www.unibg.it/IC-EADAP

Docente di riferimento del Corso di studio per le attività di orientamento:
Prof. Aggr. Daniele Gervasio - email daniele.gervasio@unibg.it

Orientamento e tutorato in itinere

Le attività di orientamento in ingresso si dividono in:
- Attività informative:
- Open Day delle Lauree Magistrali
- sportello SOAM (Sportello Orientamento e Accoglienza Matricole, dove gli studenti indecisi e i neo immatricolati possono rivolgersi per avere informazioni specifiche rispetto ai servizi dell'università ed avere un supporto nell'inserimento nell'ambiente universitario).

- Attività formative o di orientamento più specifiche e in itinere:
o Incontri di counseling individuale
o Incontri di counseling di gruppo negli istituti
o Effettuazione di una rilevazione verso tutti gli studenti che non abbiano conseguito CFU nella prima sessione.

L'attività di orientamento e tutorato in itinere è gestita in forma coordinata dal Consiglio di Corso di studio e dal Servizio Orientamento e Programmi internazionali struttura centrale di Ateneo che opera attraverso la Commissione Orientamento, Tirocini e Placement.
L'attività è progettata e verificata con cadenza bimestrale tramite riunioni della Commissione Orientamento, Tirocini e Placement, presieduta dal Prorettore Delegato all'Orientamento Universitario di Ateneo.
In particolare il Consiglio di Corso di studio ha individuato quale docente referente il Prof. Daniele Gervasio.

Accompagnamento al lavoro

L'attività di accompagnamento al lavoro è gestita in forma coordinata da un docente referente (prof. Daniele Gervasio) del corso di studi ed il Servizio Orientamento e Programmi Internazionali, struttura centrale di Ateneo (www.unibg.it/orietamento).
L'attività è progettata e verificata con cadenza mensile tramite riunioni della Commissione Orientamento, Tirocini e Placement, presiedute dal Prorettore Delegato all'Orientamento Universitario di Ateneo.

Gli studenti dell'Ateneo di Bergamo possono svolgere stage e tirocini in 2491 enti convenzionati, pubblici e privati, in Italia e all'estero. Tali enti spesso divengono i loro datori di lavoro al conseguimento del titolo di studio.

Un'apposita convenzione tra l'Università e l'Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Bergamo consente allo studente iscritto al corso di LM EADAP lo svolgimento di una parte del tirocinio professionale durante il II anno del corso di laurea; la convenzione prevede, inoltre, per il laureato EADAP, l'esonero dalla prima prova scritta dell'esame di Stato per l'esercizio della professione di Dottore Commercialista e di Esperto Contabile (sez. A dell'Albo).

Studenti e laureati dispongono delle seguenti risorse di accompagnamento al lavoro:
1) Un'attività di counseling professionale individualizzato che li prepara all'ingresso nel mercato del lavoro e li supporta nella redazione del curriculum vitae, nella ricerca attiva di opportunità di lavoro e nella simulazione di un colloquio in lingua italiana o inglese.

2) Eventi che promuovono l'incontro col mondo del lavoro:
– Career Day del polo Economico-Giuridico-Umanistico (edizione primaverile)
– Career Day del polo Scientifico-Ingegneristico (edizione invernale)
– “Scurricula”, un'attività formativa interattiva, finalizzata a informare sulle modalità di colloquio in azienda.
Il Career Day 2014 ha visto la presenza di 340 studenti del Dipartimento di afferenza del corso di studi, pari a circa la metà di tutti gli studenti/laureati partecipanti all'evento.

3) Accordi specifici per offerte altamente qualificate
Nel 2014 con la Camera di Commercio di Bergamo (Bergamo Sviluppo) è stato rinnnovato il protocollo per l'attivazione della quinta edizione del progetto “Sviluppo competitivo veloce delle PMI”, che ha visto la partecipazione di 20 studenti di tutto l'Ateneo.

4) Bandi del progetto FIxO (promossi da Italia Lavoro, agenzia tecnica del Ministero del Lavoro), volti a implementare l'occupazione giovanile; in particolare, per il bando 2013-14, l'Università degli studi di Bergamo ha progettato percorsi di supporto ai contratti di apprendistato e alla ricerca di opportunità all'estero.

5) Adesione al progetto di Apprendistato in Alta Formazione, che prevede piani formativi particolari per studenti inseriti in azienda con tale forma di contratto.

Obiettivi formativi e competenze attese
Obiettivi formativi specifici del corso e descrizione del percorso formativo (A4.a)

Il Corso di laurea magistrale in Economia aziendale, direzione amministrativa e professione, in relazione agli sbocchi professionali di riferimento rappresentati da:

1) Dottore commercialista/Libero professionista iscritto alla sezione A dell'albo unico dei dottori commercialisti e degli esperti contabili istituito dal d.lgs. n. 139/2005;
2) Consulente di impresa;
3) Consulente in ambito di sustainability e CSR;
4) Quadro/Responsabile della funzione amministrazione, finanza e controllo di aziende di medie e grandi dimensioni (Direttore amministrativo);
intende formare persone in grado di conoscere le discipline aziendali e i correlati aspetti giuridici, nonché le metodiche di analisi e di interpretazione critica delle strutture e delle dinamiche delle aziende e degli enti.

Per il raggiungimento di tali obiettivi, il Corso si articola sulla base delle quattro aree di apprendimento di seguito indicate:
1. Area Accounting e Auditing
2. Area Management
3. Area Giuridica
4. Area Economico-Quantitativa

1.  L'Area Accounting-Auditing comprende:
• Bilanci secondo i principi contabili internazionali [12 cfu] - Codice 90001, SSD SECS-P/07
• Tecnica professionale [9 cfu] – Codice 90009, SSD SECS-P/07
• Controllo strategico [9 cfu] – Codice 90002, SSD SECS-P/07
• Economia dei gruppi e bilancio consolidato [6 cfu]- Codice 91035, SECS-P/07
• Valutazioni d'azienda [6 cfu]– Codice 90029, SSD SECS-P/07
• Gestione strategica per l'innovazione [6 cfu] – Codice 90005, SECS-P/07
• Business ethics and social accounting (scelta tra) [6 cfu]– Codice 90010, SECS-P/07
• Storia della ragioneria (scelta tra) (scelta tra) [6 cfu] - Codice 90007, SECS-P/07
• Tirocinio II livello [6 cfu] – Codice 90025

2. Area Management
Finanza aziendale avanzata (scelta tra) [6 cfu] – Codice 90019, SSD SECS-P/09
Gestione d'impresa e creazione del valore (scelta dello Studente) [6 cfu] – Codice 91059, SSD SECS-P/08
Marketing avanzato (scelta dello Studente) [6 cfu] – Codice 91073, SSD SECS-P/08
Organizzazione e gestione delle relazioni di lavoro (scelta dello Studente) [6 cfu] - Codice 91076, SSD SECS-P/10

3. Area Giuridica
Diritto commerciale avanzato [6 cfu] - Codice 90003, SSD IUS/04
Diritto tributario avanzato (scelta tra, fortemente consigliata per chi intende svolgere la professione di Dottore Commercialista)) [6 cfu] - Codice 90012, SSD IUS/12
Diritto processuale civile (scelta dello Studente fortemente consigliata per chi intende svolgere la professione di Dottore Commercialista) [6 cfu] - Codice 90027, SSD IUS/15
Diritto fallimentare (scelta dello Studente fortemente consigliata per chi intende svolgere la professione di Dottore Commercialista) [6 cfu] - Codice 90026, SSD IUS/15

4. L'Area Economico-Quantitativa comprende:
Teoria del portafoglio (scelta tra) [9 cfu] – Codice 90022, SSD SECS-S/06
Statistica aziendale avanzata (scelta tra) [9 cfu] - Codice 91019, SSD SECS-S/03
Politica economica europea [6 cfu] – Codice 91063, SSD SECS-P/02
MATLAB for finance (scelta tra) [6 cfu] – Codice 90024, SSD ENG SECS-S/06
Storia economica e dell'impresa [6 cfu] – Codice 90008, SSD SECS-P/12

Lingua inglese avanzata [6 cfu] Codice 91013, SSD L-LIN/12 e Seconda lingua straniera (scelta tra) [6 cfu] si pongono come insegnamenti trasversali alle aree di apprendimento indicate.

Il percorso formativo, finalizzato ad esprimere i profili di dottore commercialista, di consulente d'impresa, di consulente in sustainability e CSR e quello del direttore amministrativo, è particolarmente incentrato sulle discipline dell'area aziendale appartenenti al settore scientifico disciplinare SECS-P/07 Economia Aziendale, espresse nell'Area Accounting e Auditing.

In particolare il corso attraverso le discipline dell'Area di Accounting e Auditing permette al laureato di acquisire le capacità necessarie per prestare consulenza in materia di redazione del bilancio d'esercizio, bilancio consolidato per i gruppi d'impresa, bilancio delle società quotate e assimilate predisposto sulla base dei principi contabili internazionali, bilancio sociale, bilancio delle aziende bancarie, finanziarie e assicurative; prestare consulenza di carattere economico, finanziario e tributario a persone fisiche, imprese e enti, nonché consulenza commerciale e fallimentare; determinare il reddito imponibile dell'impresa; operare quale curatore fallimentare, commissario giudiziale e commissario liquidatore; determinare la valutazione del capitale economico sulla base di metodi patrimoniali, reddituali, finanziari, misti; progettare sistemi di contabilità analitica e determinare il costo del prodotto; svolgere analisi economico-finanziarie a supporto delle scelte di transfer pricing e di scelte strategiche; pianificare, organizzare e gestire i processi di internal auditing e verificare l'efficacia delle procedure amministrative interne.

Da tali discipline dell'Area Accounting e Auditing, infatti, risultano essere sviluppati, tra gli altri, il tema del bilancio d'esercizio in funzione delle diverse forme che esso assume nei gruppi aziendali, nelle società quotate e nelle aziende bancarie, finanziarie e assicurative, il tema del bilancio sociale, il tema dei profili storici degli studi di Ragioneria, il tema della valutazione del capitale economico, il tema dei processi che accompagnano la gestione strategica e la programmazione e il controllo aziendale secondo metodologie avanzate.

Altre discipline aziendali sviluppano, in stretto collegamento con le conoscenze derivanti dalle materie giuridiche presenti nel piano di studio (Area giuridica), aspetti di management e governance aziendale (Area management), di pianificazione fiscale e di gestione delle procedure concorsuali (Area giuridica e Area Accounting e Auditing).

La caratterizzazione dei profili formativi avviene ponendo in alternativa alcune discipline e pertanto indicando Tecnica professionale e Diritto tributario avanzato per coloro che intendono svolgere attività professionale in qualità di dottore commercialista e libero professionista, Gestione strategica per l'innovazione e Finanza aziendale avanzata per coloro che intendono operare all'interno dell'area amministrativa aziendale in collegamento con posizioni apicali e per coloro che intendono operare in qualità di consulenti di impresa.

La formazione disciplinare aziendale e giuridica sopra indicata viene completata da conoscenze matematico-statistiche, da conoscenze di politica economica e da approfondimenti della lingua inglese (con possibilità di scegliere anche una seconda lingua).

Il corso di laurea magistrale soddisfa i requisiti formativi per l'accesso alla professione di dottore commercialista di cui al D.Lgs. 28 giugno 2005, n. 139, nonché la formazione per lo svolgimento dell'attività di revisione legale dei conti di cui al D.Lgs. 27 gennaio 2010, n. 39.

Risultati di apprendimento attesi / Conoscenza e comprensione / Capacità di applicare conoscenza e comprensione (A4.b)
Area Accounting e Auditing
Conoscenze e comprensione:
Il laureato magistrale:
- conosce i principi, le tecniche e le criticità inerenti alla redazione del bilancio d'esercizio;
- conosce i principi, le tecniche e le criticità inerenti alla redazione del bilancio consolidato;
- conosce i principi contabili internazionali da applicare alla redazione dei bilanci delle società quotate e assimilate;
- conosce i principi dell'etica d'impresa e del bilancio sociale;
- conosce problematiche e metodologie concernenti le determinazioni economico-quantitative condotte in sede di valutazione delle aziende;
- conosce gli aspetti aziendali delle procedure concorsuali;
- conosce il percorso evolutivo della figura professionale;
- conosce i profili evolutivi dei sistemi informativi aziendali;
- conosce le metodiche di redazione di business plan e piani strategici;
- conosce le metodiche di supporto indispensabili per l'attività professionale.
Le abilità sopra elencate sono conseguite tramite la partecipazione a lezioni frontali, esercitazioni, seminari e analisi di casi aziendali, in particolare nell'ambito dei settori scientifico-disciplinari contemplati dal percorso formativo e attraverso lo svolgimento di attività di tirocinio presso studi professionali o aziende.
Fondamentale inoltre è un approfondito studio personale delle diverse materie di studio proposte.
La verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avviene principalmente attraverso prove scritte, colloqui orali, presentazione e discussione di casi di studio.
Capacità di applicare conoscenza e comprensione:
Il laureato magistrale:
- sa redigere il bilancio d'esercizio e consolidato;
- sa applicare i principi contabili internazionali;
- sa applicare i principi del bilancio sociale;
- sa applicare le tecniche statistiche necessarie ai processi di revisione;
- è capace di contribuire alla progettazione di sistemi informativi aziendali, anche avanzati;
- sa redigere business plan, analisi simulative e piani strategici;
- sa effettuare determinazioni economico-quantitative in sede di valutazione del capitale economico d'azienda;
- sa tenere contabilità aziendali, anche per conto di committenti privati;
- sa svolgere funzioni di controllo di contabilità ed andamenti aziendali richieste al membro del collegio sindacale e al revisore contabile;
- sa effettuare il processo di controllo del bilancio consolidato;
- sa prestare consulenza finanziaria globale all'impresa e all'imprenditore (family business);
- sa prestare consulenza economico-finanziaria e tributaria a soggetti privati, imprese ed enti;
- sa sviluppare le analisi economico-finanziarie a supporto del transfer princing;
- sa prestare consulenza in materia fallimentare;
- sa esercitare le funzioni di curatore fallimentare;
- sa determinare il reddito imponibile e sa prestare consulenza in materia tributaria relativa a soggetti privati, imprese ed enti.
Il raggiungimento delle capacità di applicare le conoscenze e la comprensione sopra elencate avviene tramite la riflessione critica dei testi proposti per lo studio individuale, sollecitata dalle attività in aula, l'analisi di casi aziendali proposti dai docenti e lo svolgimento di esercitazioni pratiche, in particolare nell'ambito degli insegnamenti dei settori scientifico-disciplinare caratterizzanti SECS-P/07 Economia aziendale, nonché attraverso l'attività di tirocinio o la preparazione della prova finale.
Le verifiche consistono in esami scritti, colloqui orali, esercitazioni ed attività di problem solving, che prevedono lo svolgimento di specifici compiti in cui lo studente è chiamato a dimostrare la padronanza di strumenti, metodologie e autonomia critica. Nell'attività di tirocinio la verifica avviene tramite la presentazione di una relazione scritta da parte del tutor della struttura ospitante. Particolarmente significativa è anche la valutazione della prova finale.
Le conoscenze e capacità sono conseguite e verificate nelle seguenti attività formative:
informazione attualmente non disponibile
Area Management
Conoscenze e comprensione:
Il laureato ha conoscenze di carattere finanziario avanzato, di gestione e creazione di valore nel contesto dell'impresa, oltre che conoscenze di marketing avanzato, con riferimento a contesti aziendali di medio grandi dimensioni, operanti in contesti di globalizzazione. A ciò si aggiungono conoscenze riferite all'attività di organizzazione e gestione delle relazioni di lavoro.
In relazione a queste conoscenze/comprensioni richieste allo Studente, nel Piano sono offerti insegnamenti proposti nell'ambito di scelte alternative (Finanza aziendale avanzata), e insegnamenti consigliati nell'ambito della scelta dello Studente (Gestione d'impresa e creazione del valore; Marketing avanzato, Organizzazione e gestione delle relazioni di lavoro).
Capacità di applicare conoscenza e comprensione:
Il laureato sa applicare gli strumenti di finanza aziendale avanzata, sa compiere scelte di gestione in ottica di creazione del valore per l'impresa, sa applicare le tecniche di marketing con riferimento a contesti aziendali di medio grandi dimensioni, operanti in contesti di globalizzazione e sa compiere scelte di organizzazione e gestione delle risorse umane nei contesti aziendali complessi.
In relazione a queste conoscenze/comprenzioni richieste allo Studente, nel Piano sono offerti insegnamenti proposti nell'ambito di scelte alternative (Finanza aziendale avanzata), e insegnamenti consigliati nell'ambito della scelta dello Studente (Gestione d'impresa e creazione del valore; Marketing avanzato, Organizzazione e gestione delle relazioni di lavoro)
Le conoscenze e capacità sono conseguite e verificate nelle seguenti attività formative:
informazione attualmente non disponibile
Area Giuridica
Conoscenze e comprensione:
Il laureato conosce
- le tematiche del diritto societario e della contrattualistica d'impresa;
- gli aspetti giuridici delle procedure concorsuali;
- la materia tributaria relativa a persone fisiche, imprese ed enti;
Capacità di applicare conoscenza e comprensione:
Il laureato:
- sa prestare consulenza tributaria a soggetti privati, imprese ed enti;
- sa prestare consulenza in materia fallimentare;
- sa esercitare le funzioni di curatore fallimentare;
- sa determinare il reddito imponibile e sa prestare consulenza in materia tributaria relativa a soggetti privati, imprese ed enti.
Le conoscenze e capacità sono conseguite e verificate nelle seguenti attività formative:
informazione attualmente non disponibile
Area Economico Quantitativa
Conoscenze e comprensione:
Il laureato sa:
- comprendere le problematiche di carattere storico economico delle aziende;
- comprendere le problematiche di carattere economico generale nel quale si trovano ad operare le aziende, specie in ambito europeo;
- sa valutare la composizione e la rischiosità di un portafoglio;
- sa utilizzare gli strumenti matematici con riferimento a strumenti finanziari di elevata complessità;
- sa utilizzare gli strumenti statistici con riferimento ai contesti aziendali, con particolare riferimento agli aspetti riferiti all'informativa economico-finanziaria e all'auditing.
Capacità di applicare conoscenza e comprensione:
Il laureato sa comprendere ed applicare gli strumenti che permettono:
- la comprensione dell'evoluzione storica dell'azienda anche in chiave critica,
- la comprensione delle problematiche di carattere economico generale (specie in ambito europeo) e l'applicazione degli strumenti quantitativi per la comprensione della dinamica macroeconomica e delle relative politiche;
Sa comprendere ed applicare gli strumenti che permettono la valutazione della composizione e della rischiosità di un portafoglio ed è in grado di
utilizzare gli strumenti matematico/statistici con riferimento a prodotti finanziari di elevata complessità e più in generale agli aspetti riferiti all'informativa economico-finanziaria e all'auditing.
Le conoscenze e capacità sono conseguite e verificate nelle seguenti attività formative:
informazione attualmente non disponibile
Autonomia di giudizio (making judgements)

Il laureato magistrale:
- ha capacità di giudizio ed è in grado di sviluppare autonome riflessioni sulle tematiche affrontate nel corso di studio;
- ha capacità di analisi dei problemi (attitudini al problem solving).
L'autonomia di giudizio viene sviluppata in particolare tramite esercitazioni nonché l'analisi di casi affrontati in aula o proposti agli studenti per il lavoro individuale o di gruppo, nell'ambito degli insegnamenti relativi ai settori scientifico-disciplinari contemplati dal percorso formativo. Contribuisce allo sviluppo della capacità di giudizio anche l'attività di tirocinio.
La verifica dell'acquisizione dell'autonomia di giudizio avviene tramite la valutazione sia della partecipazione dello studente alle esercitazioni e all'analisi dei casi svolte in aula, sia dei risultati del lavoro individuale o di gruppo sui casi proposti dal docente, nonché tramite il giudizio del tutor della struttura ospitante per l'attività di tirocinio.
Significativa è anche la valutazione della prova finale.

Abilità comunicative (communication skills)

Il laureato magistrale:
- ha capacità relazionali ed è in grado di esporre in forma scritta e orale, in modo efficace e con un linguaggio adeguato a diversi interlocutori le proprie conclusioni, riguardo a studi e analisi, esplicitando in modo chiaro le proprie considerazioni;
- sa esprimersi in lingua inglese, con specifico riferimento alla terminologia professionale.
L'acquisizione delle abilità comunicative è realizzata tramite la partecipazione attiva dello studente ad esercitazioni ed attività di analisi in aula di casi, nonché l'esposizione in aula dei risultati del lavoro individuale o di gruppo su argomenti o casi proposti dal docente. L'acquisizione delle abilità comunicative sopra elencate è realizzata anche tramite l'attività di tirocinio. La verifica ultima dell'acquisizione delle abilità comunicative in parola avviene in sede di discussione della prova finale.
La lingua inglese viene appresa tramite apposita attività formativa e verificata mediante la relativa prova di idoneità. Il suo apprendimento può essere potenziato nel caso, previsto, di istituzione di corsi in lingua inglese.

Capacità di apprendimento (learning skills)

Il laureato magistrale:
- è in grado di tenersi aggiornato sull'evoluzione della normativa tributaria, giuridica, fallimentare, dei principi contabili e di revisione, nonché delle diverse funzioni del sistema aziendale.

Le capacità di apprendimento sono conseguite nel percorso di studio nel suo complesso con riguardo in particolare allo studio individuale previsto, alla preparazione di progetti individuali e di gruppo, all'attività di tirocinio svolta presso studi professionali e aziende e all'attività necessaria per la preparazione della tesi di laurea.
La capacità di apprendimento viene valutata in particolare con riguardo all'attività di tirocinio, nonché in occasione della prova finale.
Le capacità così acquisite dovranno consentire al laureato magistrale di intraprendere successivamente ulteriori percorsi formativi specifici, quali masters di secondo livello o comunque iniziative di formazione permanente.

Prova finale

La prova finale consiste nella elaborazione originale di una tesi di laurea, svolta sotto la guida di un relatore, su argomenti attinenti alle materie di studio del corso di laurea magistrale. La dissertazione deve dimostrare capacità critica e contenere elementi di originalità.
Nell'ipotesi in cui il candidato abbia optato nel proprio percorso formativo per l'attività di tirocinio, la tesi di laurea può consistere nell'analisi di casi ai quali il candidato abbia attivamente partecipato nel corso della suddetta attività, e deve essere sviluppata sullo sfondo di un adeguato impianto teorico. In questo caso le attività formative di tirocinio e di redazione della tesi di laurea risultano strettamente integrate.
E' possibile redigere e discutere la tesi in lingua inglese (obbligatorio nel caso di curriculum in lingua inglese).

Tirocini

Assistenza per lo svolgimento di periodi di formazione all'esterno (tirocini e stage)

L'attività di assistenza per lo svolgimento di periodi di tirocini e stage è gestita in forma coordinata dal Prof. Daniele Gervasio, docente referente del corso di studi e dal Servizio Orientamento e Programmi Internazionali, struttura centrale di Ateneo.

L'attività è progettata e verificata con cadenza mensile tramite riunioni della Commissione Orientamento, Tirocini e Placement, presieduti dal Prorettore Delegato all'Orientamento Universitario di Ateneo.

Per permettere un più efficace incontro tra aziende e studenti/laureati, l'Ateneo di Bergamo mette a disposizione due portali:
- ESSE3 (sistema gestionale adottato dall'Ateneo anche per altri processi) per le procedure amministrative necessarie per il convenzionamento, l'attivazione di un tirocinio o uno stage e per la pubblicazione gratuita di offerte di tirocinio o di lavoro (http://sportello.unibg.it/esse3/Home.do)
- MPS per l'acquisizione gratuita delle liste dei propri laureati.

L'Ateneo di Bergamo incentiva la mobilità all'estero, anche laddove il tirocinio non sia previsto nel piano di studi. In supporto alla mobilità, il Servizio Orientamento e Programmi Internazionali propone ai propri studenti e laureati la partecipazione ai seguenti progetti:
- Erasmus Plus traineehsips (tirocini in Europa per studenti)
- Leonardo da Vinci (tirocini in Europa per laureati) conclusosi a maggio 2015
- Sprint e Prime (tirocini negli USA per studenti)
- Euromondo (tirocini in tutto il mondo per laureati).
Nell'a.a. 2014/15, 2 Studenti EADAP hanno partecipato a Euromondo.

I tirocini curriculari ed extracurriculari attivati da studenti del Corso di studio nell'anno accademico 2014/15 sono 92.

Oltre a ciò, sia i docenti referenti per il corso di laurea che il personale del servizio si attivano per ricercare possibili opportunità di formazione on the job all'estero e questo ha permesso ad altri studenti del Dipartimento di partire.

Mobilità internazionale
Assistenza e accordi per la mobilita' internazionale degli studenti

Assistenza e accordi per la mobilità internazionale degli studenti

L'ufficio Orientamento e Programmi Internazionali d'Ateneo si occupa della diffusione e supporto delle opportunità di mobilità internazionale per gli studenti, nonché della promozione dei percorsi di studio in lingua inglese (www.unibg.it/international_courses).
Gli studenti del corso di laurea hanno l'opportunità di partecipare al principale programma di mobilità in Europa, ossia Erasmus+, che consente di svolgere un periodo di studio presso un'altra istituzione europea con la quale è attivo un accordo di scambio (http://www.unibg.it/node/343); attualmente sono disponibili circa 150 destinazioni di mobilità degli studenti in Europa.
In elenco sono indicate quelle più significative per il corso di studio.

Sono disponibili anche programmi di mobilità verso paesi Extra UE
- FDU Fairleigh Dickinson University - Madison NJ (USA) per tutti gli studenti dell'Ateneo
- CETYS (MEX) per gli studenti dei Dipartimenti di Scienze Aziendali, Economiche e Metodi Quantitativi e di Ingegneria
- University of Missouri-Columbia (USA) per tutti gli studenti dell'Ateneo
- Colorado State University Pueblo (USA) per tutti gli studenti dell'Ateneo
- UTS - University of Technology Sydney (AUS) per tutti gli studenti dell'Ateneo

Il coordinatore per gli scambi con l'estero è il Prof. Edoardo Della Torre.

Le convenzioni con le seguenti Università sono di particolare interesse per il Corso di Studi, anche alla luce dei rapporti di collaborazione sul curriculum AAG in inglese:
University of Dundee - Dundee (United Kingdom)
University of South Australia - Adelaide (Australia)

Eventuali altre iniziative

Servizi per le disabilità e i DSA (www.unibg.it/disabili)

L'Università degli studi di Bergamo, nella sua responsabilità di garantire pieno rispetto dei diritti umani e di promuovere il diritto allo studio, al progetto di vita, all'inclusione e alla più ampia e attiva partecipazione all'ambiente di studio, individua un settore specifico di intervento verso gli studenti con disabilità e/o DSA (disturbi specifici dell'apprendimento).
A tal fine è stata costituita la Commissione per i servizi alle disabilità e ai DSA, composta dai Delegati dei singoli Dipartimenti, cui sono demandati i compiti di individuare le esigenze degli studenti con disabilità e/o con DSA per predisporre gli opportuni interventi di accoglienza, accompagnamento, tutorato didattico e valutarne l'efficacia.
È inoltre attivo l'Ufficio per i servizi agli studenti con disabilità e/o DSA, a cui è possibile rivolgersi per ulteriori informazioni sui servizi erogati e sulle opportunità attivate rispetto all'accompagnamento, a interventi specifici di supporto individuale e borse di studio.

Docenti referenti per Dipartimento

Per facilitare il contatto con gli studenti diversamente abili e/o con DSA, il Dipartimento di Scienze Aziendali, economiche e metodi quantitativi ha nominato il Prof. STEFANO LUCARELLI quale proprio referente con il quale lo studente e/o i familiari possono prendere contatti per concordare sia le attività formative dell'anno in corso, sia gli interventi da realizzare. Il Referente ha il compito di segnalare agli altri docenti eventuali elementi di difficoltà, di comunicare alla Commissione eventuali problemi da affrontare coinvolgendo gli uffici competenti e di fornire un contributo personale di assistenza allo studente per rendere più agevole il percorso di studio.

Servizi agli studenti Disabili e portatori di DSA

Di seguito, i principali servizi offerti (http://www.unibg.it/node/301):
- Servizio di tutorato alla pari, per un massimo di 100 ore per anno accademico, finalizzato al superamento delle barriere didattiche ed architettoniche. Il servizio di tutorato consiste nell'organizzazione dell'accompagnamento a lezione all'interno delle sedi universitarie, nel recupero degli appunti, nell'intermediazione con i docenti, nel disbrigo di pratiche amministrative e di segreteria, come l'iscrizione agli esami, nella compilazione del piano di studi ed altro.
- Servizio di consulenza psicopedagogica;
- Pianificazione mirata di aule ed orari di lezione;
- Conferimento d'incarichi professionali ad interpreti L.I.S. (Lingua dei Segni Italiana);
- Predisposizione di prove equipollenti su richiesta e previo accordo con i docenti con l'ausilio di specifici mezzi tecnici;
- Fornitura di attrezzature tecniche e sussidi didattici specifici (PC attrezzati, registratori, ecc.), concessi in uso per tutta la durata del corso di studi;
- Organizzazione di seminari dedicati;
- Possibilità di richiedere l'acquisto di attrezzature tecniche e sussidi didattici specifici.