LINGUA GIAPPONESE III

Attività formativa monodisciplinare
Codice dell'attività formativa: 
13118

Scheda dell'insegnamento

Per studenti immatricolati al 1° anno a.a.: 
2016/2017
Insegnamento (nome in italiano): 
LINGUA GIAPPONESE III
Insegnamento (nome in inglese): 
JAPANESE LANGUAGE III
Tipo di attività formativa: 
Attività formativa Caratterizzante
Tipo di insegnamento: 
Opzionale
Settore disciplinare: 
LINGUE E LETTERATURE DEL GIAPPONE E DELLA COREA (L-OR/22)
Anno di corso: 
3
Anno accademico di offerta: 
2018/2019
Crediti: 
5
Altri docenti: 

Altre informazioni sull'insegnamento

Ciclo: 
Primo Semestre
Obbligo di frequenza: 
No
Ore di attività frontale: 
30
Ore di studio individuale: 
95
Ambito: 
Lingue e traduzioni
Materiali didattici: 
Prerequisiti

Prerequisito per accedere al corso è aver acquisito una solida conoscenza delle strutture grammaticali e sintattiche presentate nel corso di Lingua Giapponese II (a.a. 2017/2018, Minna no Nihongo vol. 1, unità 17-25 + Minna no Nihongo vol. 2, unità 26-33).

Obiettivi formativi

Il corso mira a consolidare le competenze linguistiche acquisite nei primi due anni di studio del giapponese e al completamento dello studio delle strutture grammaticali di livello elementare.
Lo studente è in grado di cogliere i punti essenziali di questioni riguardanti contesti a lui familiari (lavoro, studio, divertimento).
Sa interagire con un parlante nativo per risolvere quei problemi che facilmente possono presentarsi a un viaggiatore in Giappone. È in grado di produrre testi relativamente strutturati su argomenti di interesse. Può descrivere esperienze e avvenimenti, sogni e ambizioni e dare conto di decisioni o opinioni personali.

Contenuti dell'insegnamento

Il corso fornirà un completamento delle strutture grammaticali della lingua giapponese elementare, con riferimento al libro di testo "Minna no Nihongo Vol. II" (unità 34-40 +48) (forma ba/nara; passivo; uso di no wa, no wo, no de; forma in te modale; -uso di you ni per indicare finalità; interr. indiretta; dare-ricevere onorifici; causativo)
Lo studio della grammatica e delle strutture è finalizzato al raggiungimento delle seguenti abilità: parlare con un amico di eventi che riguardano altre persone; interagire con qualcuno che ha un problema; chiedere informazioni a un parlante nativo durante un viaggio in Giappone; esprimersi con cortesia nei confronti di un ospite.

Testi di riferimento

Minna no Nihongo II - Honsatsu,
Lez.34 - Lez.40 (p.76-p.127), Lez.48(p.186-p.193)
3A Corporation, Tokyo 1998.

Minna no Nihongo II Bunpo kaisetsu,
edizione inglese / edizione italiana
3A Corporation, Tokyo 1998.

- Dispensa per gli esercizi scritti.
- Dispensa per lo studio di kanji.
- Dispensa per la conversazione.

Metodi didattici

Il corso prevede 3 ore di lezioni frontali per settimana con supporto di Power Point. Saranno qui spiegate in italiano la grammatica e le strutture della lingua giapponese. In giapponese verranno svolti vari esercizi di comprensione scritta e orale.
Gli studenti dovranno inoltre accedere alle attività di esercitazione linguistica previste nell'ambito dell’orario settimanale (4 ore a settimana), in base al loro livello di competenza.

Modalità verifica profitto e valutazione

L'esame finale di lingua giapponese III è suddiviso in due parti: una prova scritta e una orale.
La prova scritta comprende un test di grammatica (100/100), un test sulla scrittura degli ideogrammi (50/50) e una prova di composizione (30/30).
Si può accedere all'orale solo se si è risultati sufficienti nelle tre prove scritte.
La prova orale consiste in una presentazione in lingua su un tema indicato dal docente durante il corso, alla quale seguono alcune domande da parte dei docenti
Il voto finale sarà la media di scritto e orale ed espresso in trentesimi.
Al fine di preparare gli studenti all'esame finale verranno assegnati settimanalmente compiti relativi ai punti affrontati. Del loro mancato svolgimento si terrà conto in fase di valutazione finale.

Altre informazioni

La frequenza non è obbligatoria ma è fortemente consigliata. Le esercitazioni sono indispensabili per avere una preparazione adeguata. Gli studenti che intendessero sostenere l'esame da non frequentanti sono pregati di contattare il docente all'inizio del corso per concordare il programma.