LETTERATURA FRANCESE III

Attività formativa integrata
Codice dell'attività formativa: 
13098

Scheda dell'insegnamento

Per studenti immatricolati al 1° anno a.a.: 
2016/2017
Insegnamento (nome in italiano): 
LETTERATURA FRANCESE III
Insegnamento (nome in inglese): 
French Literature III
Tipo di insegnamento: 
Opzionale
Anno di corso: 
3
Anno accademico di offerta: 
2018/2019
Crediti: 
10
Moduli

Altre informazioni sull'insegnamento

Modalità di erogazione: 
Didattica Convenzionale
Lingua: 
Italiano
Ciclo: 
Annualità Singola
Obbligo di frequenza: 
No
Ore di attività frontale: 
60
Materiali didattici: 
Prerequisiti

Una buona conoscenza della lingua francese che consenta la lettura e comprensione in lingua originale dei testi indicati e il preventivo e già registrato superamento degli esami di Lingua francese, II Anno e di Letteratura francese, II Anno

Obiettivi formativi

MOD. I III A:
Al termine del modulo lo studente avrà acquisito adeguate conoscenze storico-culturali relative alla letteratura francese del XVIII secolo, con particolare riferimento al romanzo filosofico, epistolare e libertino (Diderot, Laclos).

MOD. 2 III B:
Al termine del modulo lo studente avrà acquisito adeguate conoscenze storico-culturali relative alla letteratura francese del XIX- XX secolo, con particolare riferimento alla poesia simbolista (Baudelaire), al teatro esistenzialista (Sartre)e dell'assurdo (Beckett).

Contenuti dell'insegnamento

MOD. I III A:
"Le virtù del male. dialogismo ed epistolarismo nella narrativa settecentesca francese: Diderot e Laclos".
Attraverso lo studio del romanzo dialogico "Jacques le Fataliste et son maitre" di Denis Diderot (circa 1778-80) e del romanzo epistolare e libertino "Les liaisons dangereuses" (1782) di Choderlos de Laclos, lo studente affronterà i temi fondamentali della giustizia, della morale, della libertà e del destino dell'uomo nella società moderna che furono al cuore del dibattito illuminista, così come il ruolo della seduzione e del male nella casuistica amorosa borghese, crudele prefigurazione della condizione etica dell'uomo moderno, conteso fra aspirazioni individuali ed esigenze sociali comuni.

MOD. 2 III B:
"Spleen e mal di vivere tra poesia e teatro nell'Otto-Novecento francese: Baudelaire, Sartre e Beckett".
Attraverso lo studio di alcune poesie delle "Fleurs du mal" (1857) di Charles Baudelaire, delle pièces teatrali "Huis clos" (1944) e "Les mouches" (1943) di Jean-Paul Sartre e "En attendant Godot" (1952) di Samuel Beckett, lo studente affronterà lo spleen e il mal di vivere che caratterizzano alcuni momenti fondamentali della coscienza moderna e della crisi della relazione e del linguaggio.

Testi di riferimento

MOD. I III A:
Testi di lettura:
Denis Diderot, Jacques le Fataliste et son maitre, préface d'Yvon Belaval, Folio Gallimard, Paris, Gallimard, nuova ediz. 2006 (pagine/pages: 373).
Laclos, Les Liaisons dangeureuses, Folio Classique, Paris, Gallimard, nuova ediz. 2006 (pagine/pages:502).
Aurelio Principato (a cura di), Antologia cronologica della Letteratura Francese: Il Settecento, MIlano, LED, 1997, pp. 53-70, 81-85, 96-106, 124-128, 134-138, 168-177, 195-199, 239-243, 249-253 (pagine/pages: 57).
Testi di studio:
Beatrice Didier commente Jacques le Fataliste et son maitre de Diderot, "Foliothèque", Paris, Folio Gallimard, 1998 (pagine/pages: 203).
Caroline Jacot Grapa commente les Liaisons dangereuses de Choderlos de Laclos, "Foliothèque", Paris, Folio Gallimard, 1997 (pagine/pages: 219).
Lionello Sozzi (a cura di), Storia europea della letteratura francese, PBE, Einaudi, Torino, 2013, Volume Secondo, Parte Quarta: Il Settecento, pp. 3-125 (pagine/pages: 122).

MOD. 2 III B:
Testi di lettura:
Charles Baudelaire, I fiori del male, testo francese a fronte, trad. e cura di Antonio Prete, "I Classici", Milano, Feltrinelli, 2003, limitatamente ai testi: seguenti: II- "L'albatros", III- "Elévation", IV- "Correspondances", VII- "La Muse malade", X- "L'Ennemi", XII- "La vie antérieure", XVII- "La Beauté", XXIX- "Une charogne", LXXV- "Spleen", LXXVI- "Spleen", LXXVII- "Spleen", LXXVIII- "Spleen" (pagine/pages: 26).
Jean-Paul Sartre, Huis clos suivi de Les mouches, Paris, Folio Gallimard, 1947 (pagine/pages: 245).
Samuel Beckett, En attendant Godot, Paris, Les Editions de Minuit, 1952 (pagine/pages: 134).
Testi di studio:
Massimo Blanco, Leggere Baudelaire, "Bussole", Roma, Carocci editore, 2013 (pagine/pages: 94).
François Noudelmann commente Huis clos et Les mouches de Jean-Paul Sartre, "Foliothèque", Paris, Folio Gallimard, 1993 (pagine/pages: 227).
Ouvrage collectif, Beckett En attendant Godot, "Analyses & Réflexions", Paris, Ellipses, 2017 (pagine/pages: 161)
Lionello Sozzi (a cura di), Storia europea della letteratura francese, PBE, Einaudi, Torino, 2013, Volume Secondo, pp. 168-176 (Baudelaire), 312-319 (Sartre), 341- 344 (Beckett e Le Nouveau Theatre) (pagine/pages: 21).

Metodi didattici

La didattica si svolgerà tramite lezioni frontali in italiano e francese, con coinvolgimento attivo degli studenti nell'analisi orale di alcuni brani del programma sotto la guida del docente.

Modalità verifica profitto e valutazione

La prova d'esame è orale. L'esame verifica la capacità di leggere e tradurre con sicurezza e pertinenza dal francese brani dei testi in programma (l'acquisizione di queste competenze è ritenuto requisito minimo imprescindibile per il proseguimento della prova stessa) e la conoscenza dei contenuti specifici del corso, allo scopo di appurare le capacità di commento dei testi, oltre alle competenze linguistico-letterarie, e in special modo critiche e argomentative degli studenti. L'esame avverrà tramite domande aperte (mediamente da quattro a sei a colloquio) relative ai manuali, ai testi critici di studio, e ai testi d'autore in lettura a programma, conformi agli obiettivi generali del corso di studio. La formulazione del voto finale in trentesimi tiene conto dell'insieme della preparazione mostrata relativamente a tutte le parti del programma e alla capacità espressiva.

Altre informazioni

Gli studenti ERASMUS sono dispensati durante l'esame orale dalla prova di traduzione verso l'italiano dei testi d'autore a programma, ma dovranno preparare integralmente la bibliografia obbligatoria d'esame in ogni sua parte, sia essa in lingua italiana o francese.

Prerequisites

A good knowledge of French for texts to be read in the original Language. Passes in the exams of French Language II and French Literature II.

Educational goals

MOD. I III A:
At the end of the course the student will have acquired an adequate historical and cultural overwiew of French literature in the 18th century, with particular reference to the philosophical, epistolary and libertine novel.

MOD. 2 IIIB:
At the end of the course the student will have acquired an adequate historical and cultural overwiew of French literature in the 19th and 20th century, with particular reference to the symbolistic poetry (Baudelaire), to the existentialistic theatre (Sartre) and to the theatre of the Absurd (Beckett).

Course content

MOD. I III A:
"The Evil's virtues: dialogism and epistolary form in the 18th century French novel: Diderot and Laclos".
Through the study of dialogical Denis Diderot's novel "Jacques le Fataliste et son maitre" (about 1778-80) and Choderlos de Laclos's libertine and epistolary novel "Les Liaisons dangereuses" (1782), the student will address the central themes of justice, morality, freedom and human destiny in modern society which were at the heart of Enlightenment debate, specially concerning seduction and evil's part in the middle-class life.

MOD. 2 III B:
"Spleen and pain of living between poetry and theatre in the French 19th and 20th century: Baudelaire, Sartre and Beckett".
Through the study of some poems of Charles Baudelaire's "Les Fleurs du Mal" (1857), of the Jean-Paul Sartre's plays "Huis clos" (1944) and "Les mouches" (1943)" and Samuel Beckett's "En attendant Godot" (1952), the student will address the Spleen and the pain of living characterizing some fundamental moments of the development of modern consciousness of the relationship and language's crisis.

Textbooks and reading lists

MOD. I III A:
Texts to be red:
Denis Diderot, Jacques le Fataliste et son maitre, préface d'Yvon Belaval, Folio Gallimard, Paris, Gallimard, nuova ediz. 2006 (pagine/pages: 373).
Laclos, Les Liaisons dangeureuses, Folio Classique, Paris, Gallimard, nuova ediz. 2006 (pagine/pages:502).
Aurelio Principato (a cura di), Antologia cronologica della Letteratura Francese: Il Settecento, MIlano, LED, 1997, pp. 53-70, 81-85, 96-106, 124-128, 134-138, 168-177, 195-199, 239-243, 249-253 (pagine/pages: 57).
Texts to be studied:
Beatrice Didier commente Jacques le Fataliste et son maitre de Diderot, "Foliothèque", Paris, Folio Gallimard, 1998 (pagine/pages: 203).
Caroline Jacot Grapa commente les Liaisons dangereuses de Choderlos de Laclos, "Foliothèque", Paris, Folio Gallimard, 1997 (pagine/pages: 219).
Lionello Sozzi (a cura di), Storia europea della letteratura francese, PBE, Einaudi, Torino, 2013, Volume Secondo, Parte Quarta: Il Settecento, pp. 3-125 (pagine/pages: 122).

MOD. 2 III B:
Texts to be red:
Charles Baudelaire, I fiori del male, testo francese a fronte, trad. e cura di Antonio Prete, "I Classici", Milano, Feltrinelli, 2003, limitatamente ai testi: seguenti: II- "L'albatros", III- "Elévation", IV- "Correspondances", VII- "La Muse malade", X- "L'Ennemi", XII- "La vie antérieure", XVII- "La Beauté", XXIX- "Une charogne", LXXV- "Spleen", LXXVI- "Spleen", LXXVII- "Spleen", LXXVIII- "Spleen" (pagine/pages: 26).
Jean-Paul Sartre, Huis clos suivi de Les mouches, Paris, Folio Gallimard, 1947 (pagine/pages: 245).
Samuel Beckett, En attendant Godot, Paris, Les Editions de Minuit, 1952 (pagine/pages: 134).
Texts to be studied:
Massimo Blanco, Leggere Baudelaire, "Bussole", Roma, Carocci editore, 2013 (pagine/pages: 94).
François Noudelmann commente Huis clos et Les mouches de Jean-Paul Sartre, "Foliothèque", Paris, Folio Gallimard, 1993 (pagine/pages: 227).
Ouvrage collectif, Beckett En attendant Godot, "Analyses & Réflexions", Paris, Ellipses, 2017 (pagine/pages: 161)
Lionello Sozzi (a cura di), Storia europea della letteratura francese, PBE, Einaudi, Torino, 2013, Volume Secondo, pp. 168-176 (Baudelaire), 312-319 (Sartre), 341- 344 (Beckett e Le Nouveau Theatre) (pagine/pages: 21).

Teaching methods

Lectures (in Italian and French). Some texts of the program will be orally studied in classes by the students, under teacher's direction.

Assessment and Evaluation

The examination is oral. Reading, translation (this ability is necessarily requested to continue the examination) and comment on extracts from course texts, in order to test the linguistic, literary and specially critical competences of the students. The examination consists in four to six open questions concerning literary and critical texts of the program, in order to test the acquisition of the program's goals, and the quality of expression.

Further information

ERASMUS students will not be asked to translate French authors texts during the oral exam, but they have to prepare the complete bibliography of the course in every italian and french part of it.