METODOLOGIE E DIDATTICHE DELLE ATTIVITÀ PRATICHE

Modulo Generico
Codice dell'attività formativa: 
139018-M2

Scheda dell'insegnamento

Per studenti immatricolati al 1° anno a.a.: 
2016/2017
Insegnamento (nome in italiano): 
METODOLOGIE E DIDATTICHE DELLE ATTIVITÀ PRATICHE
Insegnamento (nome in inglese): 
METHODOLOGIES AND TEACHINGS OF PRACTICAL ACTIVITIES
Insegnamento: 
Tipo di attività formativa: 
Attività formativa di Base
Tipo di insegnamento: 
Obbligatoria
Settore disciplinare: 
DIDATTICA E PEDAGOGIA SPECIALE (M-PED/03)
Anno di corso: 
3
Anno accademico di offerta: 
2018/2019
Crediti: 
4
Responsabile della didattica: 

Altre informazioni sull'insegnamento

Modalità di erogazione: 
Didattica Convenzionale
Lingua: 
Italiano
Ciclo: 
Primo Semestre
Obbligo di frequenza: 
No
Ore di attività frontale: 
60
Ore di studio individuale: 
40
Ambito: 
Didattica e pedagogia speciale
Materiali didattici: 
Prerequisiti

L’insegnamento è integrato nel corso di studi, e origina da una metariflessione sull’esperienza di alternanza formativa che lo connota fin dal primo anno. Prerequisito al suo buon esito risulta quindi essere l’aver redatto il portfolio dello studente SFP UniBg.

Obiettivi formativi

In coerenza con gli obiettivi formativi complessivi previsti per i laureandi in SFP, l’insegnamento si propone di mettere in luce le positive correlazioni circolari tra esperienza, competenza, conoscenza, pratica educativa. Tale circolarità, fonte e approdo di ogni apprendimento significativo per la persona, può essere implementata od ostacolata dalle forme della didattica. Obiettivo formativo specifico dell’insegnamento, e competenza attesa in uscita, sarà quindi riconoscere, saper ideare ed implementare forme della didattica che, poggiandosi sulla tradizione pedagogica italiana ed internazionale, da un lato, valorizzino l’esperienza e il protagonismo del discente a favore del proprio apprendimento e della crescita del gruppo docente quale organismo formativo, dall’altro lato, siano in grado di promuovere efficacemente apprendimenti negli studenti, con attenzione particolare alla loro integrazione personale, familiare e sociale.
* Per coloro che affronteranno l’insegnamento per acquisire 8 CFU di ambito pedagogico validi per il conseguimento dei 24 CFU necessari per l’accesso ai futuri percorsi triennali di formazione iniziale, tirocinio e inserimento nella funzione docente per i docenti della scuola secondaria (FIT), obiettivi formativi e contenuti saranno i medesimi; particolare riguardo, in coerenza con gli obiettivi previsti dall’allegato al Decreto, sarà dato a promuovere approcci volti alla progettazione partecipata e per competenze, all’analisi dei principali metodi di insegnamento-apprendimento e alle forme della ricerca-azione come innovazione didattica; per il perseguimento di tali obiettivi i corsisti verranno accompagnati e sollecitati a declinare per il grado di scuola di pertinenza le tematiche affrontate.

Contenuti dell'insegnamento

Percorsi di contenuto per la declinazione degli obiettivi formativi di conoscenza, comprensione e applicazione e per la promozione delle competenze attese (Quadri A4 SUA): 
La realtà e la sua esperienza sia come matrice sia come fine dell'insegnamento e degli apprendimenti scolastici. Dall'esperienza alle formalizzazioni critiche e sistematiche: modelli ed itinerari (Dewey, Kilpatrick, Kerschensteiner, Boschetti Alberti, Pizzigoni, Montessori, Sorelle Agazzi, Giunti). La scuola come centro di ricerca: la metodologia della ricerca didattica nelle diverse discipline di insegnamento. Significato e condizioni operative per il rispetto dell'oggetto formale, dei metodi e del linguaggio delle diverse discipline nella ricerca didattica. La didattica per problemi, per progetti, per compiti autentici. Gruppi di lavoro e lavoro di gruppo come ordinarie modalità autoformative e formative per lo svolgimento delle didattiche presentate. 

* Tutti contenuti indicati sono previsti anche per coloro che si iscrivono al corso solo per acquisire 6 CFU per l’ambito D previsto dal Decreto (Metodologie e tecnologie didattiche) validi per il conseguimento dei 24 CFU necessari per l’accesso ai futuri percorsi triennali di formazione iniziale, tirocinio e inserimento nella funzione docente per i docenti della scuola secondaria (FIT). Nel corso delle lezioni verranno messe in luce le possibili articolazioni dei contenuti nei contesti della scuola secondaria di I e di II grado.

Testi di riferimento

A. Giunti La scuola come centro di ricerca. La Scuola, Brescia 1978, pp. 300.
C. Casaschi, Alternanza formativa e valenza orientativa e didattica delle discipline. Riflessioni da una ricerca. Introduzione, in «Nuova Secondaria Ricerca», 5, gennaio 2018, intero fascicolo speciale (pp. 212 comprese tabelle).
* Ai fini del riconoscimento dei crediti validi per il conseguimento dei 24 CFU necessari per l’accesso ai futuri percorsi triennali di formazione iniziale, tirocinio e inserimento nella funzione docente per i docenti della scuola secondaria (FIT) la bibliografia di riferimento è la medesima.

Metodi didattici

Il corso si svilupperà integrando presentazioni teoriche che fondino concetti e lessico e sessioni laboratoriali nelle quali gli studenti saranno chiamati a lavorare problematizzando situazioni concrete e producendo analisi critiche. Ciò avverrà attraverso analisi di caso, lavori di gruppo, incidenti critici e con l’utilizzo di tecniche interattive.
L’utilizzo della piattaforma Moodle permetterà anche agli studenti lavoratori non frequentanti di partecipare attivamente al corso. Essi potranno svolgere esercitazioni a distanza, supervisionate dal docente, e visionare alcune lezioni sempre tramite piattaforma Moodle.

Modalità verifica profitto e valutazione

L’esame consterà di due parti: una verrà svolta per iscritto in itinere nell’ultimo giorno di lezione previsto per il Corso (la data verrà in ogni caso specificata in piattaforma); alcune domande chiuse e risposte brevi ma ben argomentate a domande circostanziate permetteranno la verifica dell’acquisizione dei contenuti fondamentali del corso; una seconda parte, caricata su piattaforma Moodle e discussa in sede di appello, sarà dedicata alla realizzazione di una piccola performance didattica. La prova sarà realizzata a discrezione del corsista su un oggetto a scelta, in un tempo massimo di 3 minuti di performance e 2 di spiegazione finalizzati ad illustrare le scelte didattiche attuate e le ragioni scientifiche a sostegno delle stesse, facendo opportuno riferimento ai contenuti e ai testi dell’insegnamento. Il voto d’esame deriverà da integrazione dei due punteggi ottenuti (in trentesimi nel caso della prova scritta, da 1 a 4 per la performance didattica) e verrà comunicato in sede di appello, nell’occasione della discussione della performance.

Gli studenti che non intendano sostenere la prova scritta in itinere sosterranno la prima parte dell’esame in forma orale in sede di appello, sui contenuti dei testi d’esame.

*Per coloro che parteciperanno al corso in qualità di studenti FIT, la verifica del profitto e la conseguente valutazione verranno effettuate attraverso una prova scritta che metta in correlazione differenti tipologie didattiche applicabili alla propria disciplina di insegnamento evidenziandone matrici epistemologiche e possibili ricadute sugli apprendimenti.
Ai fini del riconoscimento dei crediti validi per il conseguimento dei 24 CFU necessari per l’accesso ai futuri percorsi triennali di formazione iniziale, tirocinio e inserimento nella funzione docente per i docenti della scuola secondaria (FIT), con il superamento di questo esame saranno riconosciuti 8 CFU del settore scientifico disciplinare M-PED/03 per l’ambito D previsto dal Decreto: Metodologie e tecnologie didattiche.

Altre informazioni

Ulteriori indicazioni bibliografiche e metodologiche per un personale lavoro di approfondimento o per affrontare esercitazioni potranno essere fornite sia durante le lezioni, sia tramite piattaforma Moodle.

Prerequisites

The course is part of the course of studies and represents a meta-reflection on the educational internship experience that characterizes the programme beginning in the first year. Therefore, for a satisfactory result it is necessary to prepare the SFP UniBG student portfolio.

Educational goals

In line with the overall educational objectives for SFP graduates, the course will focus on the positive circular correlations between experience, competence, knowledge and educational practice. This circularity, the source and goal of any significant learning experience for individuals, can be implemented or blocked by the didactic method. The specific educational objective of the course, and the skills it is expected to provide, is to recognize, develop and implement didactic methods that, by relying on the Italian and international pedagogical tradition, valorize the experience and pro-activeness of the student in support of his own learning and of the teacher group as an educational body as well as effectively promote student learning, with particular emphasis on the personal, family and social integration of students.
.
* For those taking the course to earn 8 credits (CFU) in the pedogical field as part of the 24 credits needed for future first-cycle degrees for initial education, internships and work in a teaching role for secondary school teachers (FIT), the educational objectives and content are the same; special emphasis, in line with the objectives indicated in the attachment to the Decree, is on advancing approaches aimed at joint planning and the acquisition of skills, the analysis of the main methods of teaching-learning, and on research-action as teaching innovation. To pursue these objectives, students on the course will be supported and encouraged to discuss the topics dealt with during the course in relation to the school level they work at.

Course content

Content for the development of the educational objectives of knowledge, understanding and practical application and for achieving the expected skills (Quadri A4 SUA):
Reality and its experience as both a source and goal of scholastic teaching and learning. From experience to critical and systematic formalizations: models and itineraries (Dewey, Kilpatrick, Kerschensteiner, Boschetti Alberti, Pizzigoni, Montessori, Sorelle Agazzi, Giunti). The school as a research center: the methodology of didactic research in the various teaching disciplines. Meaning and operational conditions for respecting the formal object, methods and language of the various disciplines in didactic research. Didactics for problems, projects, authentic tasks. Work groups and group work as ordinary self-educational and educational means for carrying out the teaching presented.

* All the content indicated also applies for those enrolling only for 6 credits for area D of the Decree (Didactic Methodologies and Technologies), valid toward the 24 credits required for entry to the first-cycle degree programmes regarding initial education, internships and work in a teaching role for secondary school teachers (FIT). During the lessons, possible content areas in first- and second-level secondary schools will be presented.

Textbooks and reading lists

A. Giunti La scuola come centro di ricerca. La Scuola, Brescia 1978, pp. 300.
C. Casaschi, Alternanza formativa e valenza orientativa e didattica delle discipline. Riflessioni da una ricerca. Introduzione, in «Nuova Secondaria Ricerca», 5, January 2018, the entire special issue (pp. 212 including tables).
* For purposes of recognizing the credits valid toward the 24 credits needed for entry to future first-cycle degree programmes regarding initial education, internships and work in a teaching role for secondary school teachers (FIT), the bibliography is the same.

Teaching methods

The course will combine theoretical presentations that integrate concepts and lexis and lab sessions in which students will work on real problematic situations and produce critical analyses through case studies, group work, and critical incidents with the use of interactive techniques.
The use of the Moodle platform will also allow students who work and cannot attend the possibility of actively participating in the course. They can do distance-based practical exercises under the supervision of the teacher and view some lessons on the Moodle platform.

Assessment and Evaluation

There are two parts to the exam: an in-class written part on the last day of lessons (the date will be specified on the platform); several close-ended and short-answer questions (well-reasoned and supported) along with specific questions will test the acquisition of the fundamental content of the course; a second part, on the Moodle platform and discussed at the exam, will require the student to do a small teaching presentation. The student will choose the topic, and the presentation will last a maximum of 3 minutes, with 2 minutes of explanation to illustrate the didactic choices carried out and the scientific reasons in support of them, with appropriate reference to the course content and texts. The mark will be based on a combination of the two scores obtained (on a scale of 1-30 for the written test and 1-4 for the teaching presentation) and communicated at the end of the exam during the discussion of the presentation.

Students not intending to take the in-class written exam will take the first part of the exam in a speaking format during the exam session based on the content of the exam texts.

*For those participating in the course as FIT students, the exam and evaluation will be by means of a written test that compares different didactic typologies applicable to the teaching discipline in question, indicating the epistemological origins and possible impact on learning. For purposes of recognizing the credits valid toward the 24 credits needed for entry to future first-cycle degree programmes regarding initial education, internships and work in a teaching role for secondary school teachers (FIT), 8 credits will be awarded for passing the exam in the M-PED/03 scientific disciplinary sector for area D of the Decree: Didactic Methodologies and Technologies.

Further information

Further bibliographical and methodological indications for personal deepening of the subject area or help in doing the practical exercises will be provided both during the lessons and via the Moodle platform.