PEDAGOGIA DELLA SCUOLA

Modulo Generico
Codice dell'attività formativa: 
139017-M1

Scheda dell'insegnamento

Per studenti immatricolati al 1° anno a.a.: 
2016/2017
Insegnamento (nome in italiano): 
PEDAGOGIA DELLA SCUOLA
Insegnamento: 
Tipo di attività formativa: 
Attività formativa di Base
Tipo di insegnamento: 
Obbligatoria
Settore disciplinare: 
PEDAGOGIA GENERALE E SOCIALE (M-PED/01)
Anno di corso: 
3
Anno accademico di offerta: 
2018/2019
Crediti: 
8
Responsabile della didattica: 

Altre informazioni sull'insegnamento

Ciclo: 
Secondo Semestre
Obbligo di frequenza: 
No
Ore di attività frontale: 
120
Ore di studio individuale: 
80
Ambito: 
Pedagogia generale e sociale
Materiali didattici: 
Prerequisiti

Nessun prerequisito

Obiettivi formativi

Il corso è di 8 CFU più 1 CFU di Laboratorio tutti spendibili (per un totale di 9 CFU) ai fini dei 24 CFU che costituiscono il requisito di accesso ai futuri concorsi per docenti della scuola secondaria.
- Analisi del rapporto fra processi di formazione, educazione, istruzione e apprendimenti nella prospettiva di una pedagogia inclusiva.
- Teorie e modelli di interpretazione della relazione educativa in contesti scolastici inclusivi e con riferimento a tutti i protagonisti della rete educativa e formativa.
- Analisi di modelli di scuola (positivistico–comportamentista, idealistico, critico–sociale–trasformativo, cognitivistico, economicistico, personalista) e strategie educative per lo sviluppo di una scuola interculturale.
- Identificare nel Laboratorio esempi di teoria e pratica dell'insegnamento e dell'apprendimento osservati nel tirocinio diretto che siano ispirati al principio dell’integralità educativa e giustificare con opportune analisi critiche questa ispirazione come e in quanto superamento dalla dipendenza esclusiva da singoli modelli.
- Teorie e modelli relativi alla progettazione, al monitoraggio e alla valutazione nei contesti scolastici e nei processi di insegnamento-apprendimento, con particolare attenzione ai dispositivi di valutazione e autovalutazione dell'agire educativo delle/degli insegnanti e dei processi di formazione delle studentesse e degli studenti.
- Analisi delle dinamiche educative nei contesti familiari, soprattutto con riferimento al rapporto scuola-famiglia-territorio.
- Le principali teorie per la valutazione degli apprendimenti e dei processi formativi.
- Le implicazioni educative e didattiche dell'orientamento.
- Progettare nel Laboratorio un esempio di unità di apprendimento che dimostri padronanza degli obiettivi precedenti (progettazione, monitoraggio, autovalutazione-valutazione, auto orientamento e orientamento rispettivamente per studenti, docenti, genitori, attori sociali)

Contenuti dell'insegnamento

Modelli di scuola: epistemologia concettuale e loro contenuti – Il significato della centralità della persona umana e le sue conseguenze istituzionali, organizzative, economico–sociali e culturali. – Teoria e pratica dell'integralità educativa nell'insegnamento e nell'apprendimento: vincoli e possibilità. – L'orientamento come problema sincronico e diacronico – La continuità educativa e didattica a livello orizzontale (famiglia, società, mass media, territorio) e verticale (tra i servizi delle istituzioni scolastiche e formative precedenti e successive). – Il rapporto tra educazione, formazione e istruzione: distinzioni concettuali e integrazioni pratiche. Problemi e metodi per il passaggio dal multiculturalismo all'interculturalismo come orizzonte pedagogico delle nuove generazioni. – Il ruolo della socializzazione e della relazione educativa interpersonale e di gruppo nell'istruzione – Verifica e valutazione (diagnostica, sommativa, formativa, formante): dal paradigma della separazione di questi concetti alla loro circolarità.

Testi di riferimento

G. Bertagna, Dall’educazione alla pedagogia. Avvio al lessico pedagogico e alla teoria dell’educazione, La Scuola, Brescia 2010, cap. VII, § 3 (pp. 385-403).
G. Bertagna, La pedagogia della scuola. Dimensioni storiche, epistemologiche ed ordinamentali, in G. Bertagna, S. Ulivieri, La ricerca pedagogica nell’Italia contemporanea. Problemi e prospettive, Ed. Studium, Roma 2017, pp. 28-105.
G. Bertagna, Dietro una riforma. Quadri e problemi pedagogici della riforma Moratti (2001-2006) al «cacciavite» di Fioroni, Rubbettino, Soveria Mannelli 2008 (ad esclusione dei Capitoli I, V, VI, X)
G. Bertagna, Valutare tutti, valutare ciascuno. Una prospettiva pedagogica, La Scuola, Brescia 2004 (ad esclusione delle Conclusioni)
G. Bertagna, Tra educazione e formazione. Una distinzione da rilanciare, in G. Bertagna (ed.), Educazione e formazione. Sinonimie, analogie, differenze, ed. Studium, Roma 2018.

Metodi didattici

Per i frequentanti: lezioni, dialoghi, seminari di lettura e laboratori personalizzati volti a favorire la comprensione e la traduzione operativa e professionale dei quadri teorici da acquisire.

Modalità verifica profitto e valutazione

Verifiche in itinere. Feed-back riflessivi orali e/o scritti durante e alla conclusione di ogni ciclo di lezioni e/o seminari/laboratori; analisi di «casi» da interpretare criticamente alla luce delle categorie definite nel corso da presentare poi al docente.
Verifica finale. Analisi scritta di un «caso» per verificare se il candidato padroneggia le categorie concettuali presentate nel corso; «saggi brevi» relativi a tre domande-questioni che intendono esplorare, anche in maniera interdisciplinare, la conoscenza dei testi d'esame e la loro corretta comprensione. Tempo a disposizione per la prova scritta: 150 minuti. La votazione della prova scritta scaturisce dalla competenza dei candidati: - di rispondere in modo pertinente nel tempo stabilito alle consegne poste; - di organizzare, nei tempi e nei vincoli dati, un discorso coerente sul piano semantico e sintattico, oltre che corretto su quello ortografico. Durante la prova è ammessa la consultazione dei testi d'esame.

Altre informazioni

Ulteriori indicazioni bibliografiche per un personale lavoro di approfondimento potranno essere fornite sia durante le lezioni sia tramite avvisi pubblicati periodicamente sulla piattaforma moodle dell’insegnamento.