FILOLOGIA SLAVA B

Modulo Generico
Codice dell'attività formativa: 
3431

Scheda dell'insegnamento

Per studenti immatricolati al 1° anno a.a.: 
2017/2018
Insegnamento (nome in italiano): 
FILOLOGIA SLAVA B
Insegnamento (nome in inglese): 
Slavic Philology
Insegnamento: 
Tipo di attività formativa: 
Attività formativa Caratterizzante
Tipo di insegnamento: 
Opzionale
Settore disciplinare: 
SLAVISTICA (L-LIN/21)
Anno di corso: 
2
Anno accademico di offerta: 
2018/2019
Crediti: 
5
Responsabile della didattica: 
Mutuazioni
  • Corso di studi in LINGUE E LETTERATURE STRANIERE MODERNE - Percorso formativo in PERCORSO COMUNE
  • Corso di studi in LINGUE E LETTERATURE STRANIERE MODERNE - Percorso formativo in PERCORSO COMUNE

Altre informazioni sull'insegnamento

Ciclo: 
Annualità Singola
Obbligo di frequenza: 
No
Ore di attività frontale: 
30
Ambito: 
Discipline filologiche
Materiali didattici: 
Prerequisiti

Frequenza del Modulo A di Filologia Slava

Obiettivi formativi

Obiettivo del corso è quello di fornire allo studente:
a) elementi di storia politica e culturale degli slavi, in particolare delle dinamiche alla base della formazione di aree culturali differenti sul territorio linguistico slavo nel Medioevo (Slavia latina e Slavia ortodossa)
b) un quadro delle principali categorie grammaticali delle lingue slave in chiave contrastiva.

Contenuti dell'insegnamento

a)La diffusione degli slavi nell’Europa centrale, orientale e balcanica. La costituzione dei primi stati medievali slavi. Processi di acculturazione e contrapposizione tra Slavia latina e Slavia ortodossa

b) Le lingue slave moderne a confronto: analisi sulla base di esempi appartenenti a varie categorie grammaticali (genere, numero, caso, definitezza, animatezza; tempo, aspetto, diatesi; il sistema dei numerali)

Testi di riferimento

Comrie B. - Corbett G.G., The Slavonic Languages. London / New York, Routledge, 1993 (Testo di consultazione)
Fici Giusti F., Le lingue slave moderne, Padova, 2001, pp. 25-77.
Garzaniti M., Slavia latina e Slavia ortodossa. Per un’interpretazione della civiltà slava nell’Europa medievale. Studi Slavistici, [S.l.], dec. 2007, pp. 29-64
Garzaniti M., Gli Slavi. Storia, culture e lingue dalle origini ai nostri giorni, Roma, Carocci, 2013, pp. 190-309
Marcialis N., Introduzione alla lingua paleoslava, Firenze, 2007, pp. 3-76

Metodi didattici

La didattica si svolgerà tramite lezioni frontali.

Modalità verifica profitto e valutazione

La prova d’esame di fine corso si svolgerà in forma orale e la valutazione sarà espressa in trentesimi. L’interrogazione sarà strutturata in tre domande vertenti sull’intero programma al fine di verificare l’acquisizione da parte degli studenti delle nozioni impartite all’interno dell’insegnamento

Altre informazioni

Gli studenti non frequentanti, in particolare quelli non di madrelingua italiana, sono pregati di presentarsi al docente per definire il programma d'esame con almeno due mesi di anticipo rispetto al giorno in cui si intende sostenere l’esame.

Prerequisites

Attendance at Slavic Philology A course

Educational goals

The course aims to provide:
a) basic knowledge about the history of the Slavic languages, in particular the development of the different cultural areas in Central and Eastern Europe in the Middle Ages (Slavia latina and Slavia Orthodoxa).
b) a general overview of grammatical categories (gender, number, case, definiteness, animateness; time, aspect, verbal voices; numerals) of the Modern Slavic languages

Course content

The expansion of the Slavs in Central, Eastern and South-Eastern Europe. Early state formation in the Middle Ages. Acculturation processes and the contrast between Slavia latina and Slavia Orthodoxa
The Modern Slavic languages: grammatical categories (gender, number, case, definiteness, animateness; time, aspect, verbal voices; numerals).
processes and the birth of literature in Slavic: Old-Church Slavonic literature and the beginning of literature in the Slavia Latina.
The Modern Slavic languages: grammatical categories (gender, number, case, definiteness, animateness; time, aspect, verbal voices; numerals).

Textbooks and reading lists

Comrie B. - Corbett G.G., The Slavonic Languages. London / New York, Routledge, 1993 (Testo di consultazione)
Fici Giusti F., Le lingue slave moderne, Padova, 2001, pp. 25-77.
Garzaniti M., Slavia latina e Slavia ortodossa. Per un’interpretazione della civiltà slava nell’Europa medievale. Studi Slavistici, [S.l.], dec. 2007, pp. 29-64
Garzaniti M., Gli Slavi. Storia, culture e lingue dalle origini ai nostri giorni, Roma, Carocci, 2013, pp. 190-309
Marcialis N., Introduzione alla lingua paleoslava, Firenze, 2007, pp. 3-76

Teaching methods

Lectures.

Assessment and Evaluation

The final exam test will take place in oral form. The grades are on a scale of 30, 18/30 being the pass level.
Assessment for Module B consists of three questions concerning the whole program in order to verify the notions acquired by the student.

Further information

Non-attending students, especially those who are not Italian native speakers, are asked to contact the lecturer to arrange an alternative exam program at least two months before the student intends to take the exam.