LETTERATURA GIAPPONESE B

Modulo Generico
Codice dell'attività formativa: 
13066-MOD2

Scheda dell'insegnamento

Per studenti immatricolati al 1° anno a.a.: 
2017/2018
Insegnamento (nome in italiano): 
LETTERATURA GIAPPONESE B
Insegnamento (nome in inglese): 
Japanese Literature B
Insegnamento: 
Tipo di attività formativa: 
Attività formativa Caratterizzante
Tipo di insegnamento: 
Opzionale
Settore disciplinare: 
LINGUE E LETTERATURE DEL GIAPPONE E DELLA COREA (L-OR/22)
Anno di corso: 
2
Anno accademico di offerta: 
2018/2019
Crediti: 
5
Altri docenti: 
Mutuazioni

Altre informazioni sull'insegnamento

Ciclo: 
Secondo Semestre
Obbligo di frequenza: 
No
Ore di attività frontale: 
30
Ore di studio individuale: 
95
Ambito: 
Letterature straniere
Materiali didattici: 
Prerequisiti

Nessuno

Obiettivi formativi

Obiettivi del corso:
lo studente avrà conosciuto le principali manifestazioni della cultura letteraria del Giappone del periodo Medievale e del primo periodo Edo (1603-1867). Sarà in grado di contestualizzare l’opera dei diversi autori nel loro background storico-culturale e analizzarne il senso a confronto con i sistemi di pensiero che si sono sviluppati in diversi momenti e luoghi della storia del Giappone.

Contenuti dell'insegnamento

Il corso fornirà i lineamenti della storia della cultura letteraria del Giappone dei periodi Kamakura (1192-1333), Muromachi (1338-1573), Azuchi-Momoyama (1568-1598) e dei primi cento anni del periodo Edo (1603-1867).

Testi di riferimento

Il programma si compone di A (tutta la selezione, da studiare) + B (tutto, da leggere) + C (lo studente sceglie un testo dalla lista, da leggere):

A: Testi da studiare/ Storia della cultura letteraria giapponese 2

H. SHIRANE, T. SUZUKI with D. LURIE (eds.), The Cambridge History of Japanese Literature, Cambridge, Cambridge University Press, 2016, una selezione di capitoli: : pp. 211-217, 230-237, 295-310, 317-339, 373-436 (tot. 118 pp.)

B. RUPERTI, Storia del teatro giapponese. Dalle origini all’Ottocento, Venezia, Marsilio, 2015, una selezione di capitoli: pp. 57-170 (tot. 114 pp.)

M. RAVERI, Il pensiero giapponese classico, Torino, Einaudi 2014, pp. 304-317, 530-554 (tot. 39 pp.)

D. ROSSI (a cura di) e AA VV, Fili di Seta. Introduzione al pensiero filosofico-religioso dell'Asia, Astrolabio Ubaldini Editore, Roma 2018, pp. 645-678 (tot. 34 pp.)

B: Letture di approfondimento/ Poetica del mujō

Kamo no Chōmei, Ricordi di un eremo (a cura di Francesca Fraccaro), Venezia, Marsilio, 2004

C: Letture/ Letteratura medievale e di primo periodo Edo (un testo a scelta)

Kenkō hōshi, Ore d’ozio (a cura di Adriana Boscaro), Venezia, Marsilio, 2014 (o altra edizione)
Burton, W., Shirane, H. (eds.), The Tale of the Heike, Columbia, Columbia University Press, 2006
Anonimo, La monaca tuttofare, la donna serpente, il demone beone (a cura di Roberta Strippoli), Venezia, Marsilio, 2001
Anonimo, Chikusai il ciarlatano (a cura di Laura Moretti), Venezia, Cafoscarina, 2003
Ihara Saikaku, Vita di un libertino (a cura di Gian Carlo Calza), Milano, Guanda, 1988
Ihara Saikaku, Cinque donne amorose (a cura di Lydia Origlia), Milano, Adelphi, 1980
Ihara Saikaku, Vita di una donna licenziosa (a cura di Lydia Origlia), Milano, SE, 2016 (o ed. precedenti)
Ihara Saikaku, Il grande specchio dell’omosessualità maschile (a cura di Andrea Maurizi), Roma, Frassinelli, 1997

Metodi didattici

Il corso si compone di lezioni frontali con uso di supporti audiovisivi e prevede la partecipazione attiva degli studenti, in classe, nell’ambito di lettura dei testi e dibattito, tramite e-learning, nell’ambito di task da portare a termine durante il corso.

Modalità verifica profitto e valutazione

L’esame è orale e valutato in trentesimi. Si comporrà di un minimo di tre domande aperte, una delle quali verterà sicuramente sui testi a scelta letti dallo studente, ed una sul contesto storico-politico dei fenomeni letterari studiati, oppure, per i soli studenti frequentanti, sarà discusso anche il grado di partecipazione dello studente alle piattaforme di e-learning. Nel caso in cui lo studente sostenga congiuntamente il Modulo A e il Modulo B, le domande saranno un minimo di quattro, due delle quali verteranno sui testi a scelta letti dallo studente.

Altre informazioni

Gli studenti non frequentanti possono fare riferimento al testo seguente per contestualizzare storicamente i fenomeni artistico-letterari argomento del presente modulo:

R. CAROLI, F. GATTI, Storia del Giappone, Bari, Laterza, 2004, "Introduzione" e Cap. I, II, III e IV.

Prerequisites

None

Educational goals

Objectives of this course:
• gain information on and understand main elements of the history of Japanese literary culture from the medieval to the first part of the Edo (1603-1867) period;
• contextualise literary works and authors within their historical and cultural background;
• analyse the meaning and articulate the importance of literary works within different systems of thought that developed in Japan during its history.

Course content

The course will provide an overview of Japanese literary culture of the Kamakura period (1192-1333), the Muromachi (1338-1573) and Azuchi-Momoyama periods (1568-1598) and of the first century of the Edo period (1603-1867).

Textbooks and reading lists

Students will study all “A” texts, and read all “B” plus one text chosen among “C”:

A: Reference material / History of Japanese literary culture 2

H. SHIRANE, T. SUZUKI with D. LURIE (eds.), The Cambridge History of Japanese Literature, Cambridge, Cambridge University Press, 2016, una selezione di capitoli: : pp. 211-217, 230-237, 295-310, 317-339, 373-436 (tot. 118 pp.)

B. RUPERTI, Storia del teatro giapponese. Dalle origini all’Ottocento, Venezia, Marsilio, 2015, una selezione di capitoli: pp. 57-170 (tot. 114 pp.)

M. RAVERI, Il pensiero giapponese classico, Torino, Einaudi 2014, pp. 304-317, 530-554 (tot. 39 pp.)

D. ROSSI (a cura di) e AA VV, Fili di Seta. Introduzione al pensiero filosofico-religioso dell'Asia, Astrolabio Ubaldini Editore, Roma 2018, pp. 645-678 (tot. 34 pp.)

B: Further reading / Poetic thought of mujō

Kamo no Chōmei, Ricordi di un eremo (a cura di Francesca Fraccaro), Venezia, Marsilio, 2004

C: Readings / Medieval and Early-Modern literature (students choose one text)

Kenkō hōshi, Ore d’ozio (a cura di Adriana Boscaro), Venezia, Marsilio, 2014 (o altra edizione)
Burton, W., Shirane, H. (eds.), The Tale of the Heike, Columbia, Columbia University Press, 2006
Anonimo, La monaca tuttofare, la donna serpente, il demone beone (a cura di Roberta Strippoli), Venezia, Marsilio, 2001
Anonimo, Chikusai il ciarlatano (a cura di Laura Moretti), Venezia, Cafoscarina, 2003
Ihara Saikaku, Vita di un libertino (a cura di Gian Carlo Calza), Milano, Guanda, 1988
Ihara Saikaku, Cinque donne amorose (a cura di Lydia Origlia), Milano, Adelphi, 1980
Ihara Saikaku, Vita di una donna licenziosa (a cura di Lydia Origlia), Milano, SE, 2016 (o ed. precedenti)
Ihara Saikaku, Il grande specchio dell’omosessualità maschile (a cura di Andrea Maurizi), Roma, Frassinelli, 1997

Teaching methods

The course is conducted in “lecture style” (use of AV materials is foreseen), with some “workshop style” moments, and students are expected to participate in debates and in activities on the e-learning platform.

Assessment and Evaluation

The exam consists of an oral test: there will be at least three questions (four questions for students of course A + B), whereof:
• One (two in case of course A + B) will certainly deal with the literary works chosen and read by students;
• One will evaluate students’ understanding of the historical background; students who participate in classroom and e-learning activities will also discuss their engagement with the course.

Further information

Students who do not attend lectures are invited to refer to the following text in order to understand the historical and political background of the literary and artistic phenomena this course focuses on:

R. CAROLI, F. GATTI, Storia del Giappone, Bari, Laterza, 2004, "Introduzione" e Cap. I, II, III e IV.