Problemi di geografia economico politica

Modulo Generico
Codice dell'attività formativa: 
139012-M2

Scheda dell'insegnamento

Per studenti immatricolati al 1° anno a.a.: 
2017/2018
Insegnamento (nome in italiano): 
Problemi di geografia economico politica
Tipo di attività formativa: 
Attività formativa Caratterizzante
Tipo di insegnamento: 
Obbligatoria
Settore disciplinare: 
GEOGRAFIA ECONOMICO-POLITICA (M-GGR/02)
Anno di corso: 
2
Anno accademico di offerta: 
2018/2019
Crediti: 
4
Responsabile della didattica: 

Altre informazioni sull'insegnamento

Ciclo: 
Secondo Semestre
Obbligo di frequenza: 
No
Ore di attività frontale: 
60
Ore di studio individuale: 
40
Ambito: 
Discipline geografiche
Materiali didattici: 
Prerequisiti

Nessuno

Obiettivi formativi

Istituzioni di Storia e Geografia II è un corso di 10 CFU composto da due moduli – Radici Medioevali e
Storia Moderna (5 CFU - 30 ore) e Problemi di Geografia Economico Politica (4 CFU - 24 ore) – e dal
laboratorio ordinamentale Problemi di Geografia Economico Politica (1 CFU - 6 ore).
Il modulo e il laboratorio ordinamentale, in continuità con gli obiettivi formativi raggiunti al primo anno con il modulo di Geografia, forniscono allo studente i fondamenti teorici della Geografia economico politica e gli strumenti atti alla compressione critica del fenomeno della globalizzazione declinato nei suoi diversi aspetti sociali, economico-finanziari, ambientali, applicati sia al contesto italiano che a quello dell’Europa contemporanea. Il modulo consente inoltre agli studenti di acquisire e sviluppare le competenze necessarie per poter comprendere, analizzare e successivamente illustrare le connessioni in rete che il fenomeno della globalizzazione genera nel sistema Mondo, grazie alla mobilità di persone, merci, informazioni, e di saperle applicare in ambito didattico nella scuola dell'infanzia e primaria.
Tali competenze verranno acquisite nell’ambito di un percorso didattico caratterizzato da lezioni frontali e da attività laboratoriali, all’interno delle quali lo studente avrà la possibilità di applicare concretamente le nozioni teoriche e metodologiche apprese.

Contenuti dell'insegnamento

PROBLEMI DI GEOGRAFIA ECONOMICO POLITICA
Durante il modulo lo studente approfondisce alcuni aspetti legati all'apertura economica al mondo dell'Europa contemporanea e i problemi della globalizzazione economica e finanziaria. Nello specifico verranno trattate le seguenti tematiche:
1. Globalizzazione e ambiente: a) il principio dello sviluppo sostenibile; b) conservazione e valorizzazione delle risorse locali;
2. Globalizzazione e migrazioni: a) flussi materiali ed immateriali di forza lavoro, capitali, beni e servizi; b) geografie della migrazione e movimenti migratori verso l'Europa nell’epoca contemporanea;
3. Globalizzazione economica e finanziaria: a) lo spazio geo-economico; b) l’evoluzione del sistema-mondo; c) le disuguaglianze, gli squilibri territoriali Nord-Sud del mondo; d) urbanizzazione del mondo; e) gli attori dell’economia globale;
4. Globalizzazione, tecnologie e la nuova centralità dell’urbano: a) dalla smart city all’intelligenza dell’urbano; b) governance territoriale e partecipazione; c) il diritto alla città.

Testi di riferimento

Studenti frequentanti
1. Dematteis G., Lanza C., Nano F., Vanolo A., Geografia dell'economia mondiale, UTET, Torino, 2010;
2. Vanolo A., Geografia economica del sistema-mondo, UTET, Torino, 2008;

Metodi didattici

La didattica si svolgerà mediante lezioni frontali e laboratori connessi alle lezioni con un’attenzione particolare al confronto e alla partecipazione attiva degli studenti. A tale scopo, si prevedono lezioni interattive e approfondimenti realizzati anche con la partecipazione degli studenti. Tale metodo è supportato da strumentazioni visuali (power point), filmati e collegamenti in rete, al fine di facilitare l’apprendimento. Tutto ilmateriale oggetto delle lezioni e gli elaborati dei laboratori verranno resi disponibili sulla piattaforma Moodle.

Modalità verifica profitto e valutazione

La prova d’esame si svolgerà in forma orale e concernerà le conoscenze e competenze disciplinari acquisite nei due moduli. Saranno considerati ai fini della valutazione: la conoscenza dei temi proposti, l'uso appropriato del lessico e la proprietà di espressione, la capacità di operare collegamenti e riflessioni critiche, la capacità di applicare in campo didattico le conoscenze apprese. Sarà oggetto di valutazione e discussione anche la compilazione del portfolio in tutte le sue parti, naturalmente per gli argomenti riconducibili al corso. Per i frequentanti concorreranno alla valutazione la partecipazione attiva alle attività didattiche e laboratoriali svolte durante il corso. Sia per i frequentanti che per i non frequentanti è prevista l’elaborazione da parte di ciascuno studente di una unità di apprendimento per la scuola dell’infanzia o primaria da concordare con i docenti e i tutor di laboratorio e da consegnare almeno 20 giorni prima della data dell’appello d’esame prescelto.
Valutazione: il voto in trentesimi del modulo I verrà sommato a quello del modulo II e la media tra i due voti determinerà il voto finale.

Altre informazioni

Bibliografia studenti non frequentanti:
1. Dematteis G., Lanza C., Nano F., Vanolo A., Geografia dell'economia mondiale, UTET, Torino, 2010;
2. Vanolo A., Geografia economica del sistema-mondo, UTET, Torino, 2008;
3. Stiglitz J. E., la Globalizzazione e i suoi oppositori. Antiglobalizzazione nell’era di Trump. Einaudi, Torino 2018.