Problemi e itinerari di letteratura moderna

Modulo Generico
Codice dell'attività formativa: 
139011-M1

Scheda dell'insegnamento

Per studenti immatricolati al 1° anno a.a.: 
2017/2018
Insegnamento (nome in italiano): 
Problemi e itinerari di letteratura moderna
Tipo di attività formativa: 
Attività formativa Caratterizzante
Tipo di insegnamento: 
Obbligatoria
Settore disciplinare: 
LETTERATURA ITALIANA (L-FIL-LET/10)
Anno di corso: 
2
Anno accademico di offerta: 
2018/2019
Crediti: 
6
Responsabile della didattica: 

Altre informazioni sull'insegnamento

Ciclo: 
Primo Semestre
Obbligo di frequenza: 
No
Ore di attività frontale: 
90
Ore di studio individuale: 
60
Ambito: 
Discipline letterarie
Materiali didattici: 
Prerequisiti

Padronanza della lingua italiana orale e scritta.

Obiettivi formativi

CORSO (6 CFU):
1) possedere una salda conoscenza della natura della letteratura, del testo letterario e dei suoi strumenti di analisi;
2) leggere e analizzare testi letterari italiani dalle origini sino al Novecento, comprendendone il significato, la struttura, il funzionamento retorico, i valori estetici;
3) attività in forma seminariale: costruire percorsi didattici specifici per la scuola dell’infanzia e per la scuola primaria. In particolare, si analizzeranno testi di diversi generi appartenenti al patrimonio letterario italiano e scelti per la loro particolare fruibilità nelle scuole dell’infanzia e primarie; riflettere sui metodi più efficaci per rendere fruibili dai bambini i testi selezionati.
4) elaborare percorsi didattici tematici di letteratura, integrando le conoscenze e le competenze apprese durante il corso con le riflessioni e le attenzioni didattiche maturate durante il Laboratorio ordinamentale (cfr. programma specifico qui sotto) e le attività di tirocinio.

LABORATORIO ORDINAMENTALE (1CFU):
Il laboratorio ordinamentale intende preparare lo studente all’applicazione sul campo di quanto appreso nell’insegnamento corrispondente. In particolare, lo studente dovrà maturare un’adeguata conoscenza dell’impiego attuale della letteratura nella scuola dell’infanzia e nella scuola primaria, attraverso attività, svolte nelle scuole e guidate dai tutor, di analisi delle programmazioni scolastiche, dei metodi didattici e dei libri di testo. Per questa attività saranno predisposti appositi strumenti di analisi, realizzati nel primo dei tre incontri; l’esame dei dati raccolti sarà svolto nel secondo e nel terzo incontro, posti ad adeguata distanza temporale dal primo. Queste attività si svolgeranno in coordinamento con le attività di tirocinio.

Contenuti dell'insegnamento

CORSO:
1) Istituzioni di letteratura italiana: Che cos'è la letteratura? – L'origine e l'ufficio della letteratura. – L'immaginario. La distinzione tra poesia e prosa. – La versificazione, strofe e metri. – Le forme del racconto. – I generi letterari. – I modi letterari. – L'intertestualità. – Il canone letterario. – Il fantastico – La retorica (linguaggio figurato, figure di pensiero e di parola). – Testo letterario ed educazione linguistica. - La trasmissione e l'edizione dei testi. – Letture critiche di testi italiani scelti, dalle origini al Novecento.
2) Attività in forma seminariale: Leggere, ascoltare, analizzare testi letterari nella scuola dell’infanzia e nella scuola primaria.

LABORATORIO ORDINAMENTALE:
La letteratura nei percorsi formativi delle scuole dell'infanzia e primaria. Linee guida e strumenti di analisi della progettazione e della realizzazione delle attività didattiche nelle scuole dell'infanzia e nelle scuole primarie.

Testi di riferimento

1) Giuseppe Leonelli, Istituzioni di letteratura italiana, Roma, Edizioni Studium, 2016;
2) Luigi Cepparrone, Epistemologia dei linguaggi artistici tra moderno e postmoderno, in Epistemologie in dialogo? Contesti e costruzioni di conoscenze, Guaraldi, Rimini, 2012, pp. 107-131;
3) Lucia Rodler, I termini fondamentali della critica letteraria, Bruno Mondadori, 2004, (solo le voci: Canone, pp. 29-40; Lettore, pp. 109-118; Tema, pp. 139-148);
4) Francesca Neri, Multiculturalismo, studi postcoloniali e decolonizzazione, in Letteratura comparata, a c. di A. Gnisci, Bruno Mondadori, Milano, 2002, pp. 209-232;
5) Lucia Rodler, La favola, Carocci, 2007.
LABORATORIO ORDINAMENTALE:
6) Luigi Cepparrone, Italiano, in «Notizie della scuola», n. 2-3, 16/9-1/10/2007, pp. 157-166.

I testi dei punti 2 e 6 saranno messi a disposizione in formato pdf sulla pagina moodle del corso.

Gli studenti che hanno avuto riconosciuto un esame di letteratura da una carriera pregressa e che devono fare l'esame per l'acquisizione di un solo credito, all'esame porteranno solo i testi indicati ai punti 2 e 4.

Metodi didattici

CORSO:
Il corso sarà articolato in lezioni frontali, dialogate e seminariali. Le lezioni frontali sono finalizzate all'acquisizione delle conoscenze, delle definizioni, e degli strumenti di analisi della letteratura. I momenti di lezione dialogata sono finalizzati a una riflessione guidata dal docente sulle finalità della letteratura, e sul più produttivo inserimento di testi letterari nei percorsi formativi della scuola dell'infanzia e primaria. Altri momenti di lezione dialogata saranno dedicati all'analisi di testi letterari, allo scopo di apprendere un metodo di analisi capace di evidenziare le caratteristiche formali del testo e i suoi significati, facendone emergere al contempo tutte le valenze educative. Sono previste lezioni in forma seminariale, eventualmente con l'intervento di esperti, finalizzate all'acquisizione delle competenze necessarie alla creazione di percorsi letterari adatti alle scuole dell'infanzia e alle scuole primarie.

LABORATORIO ORDINAMENTALE:
Le attività di laboratorio si svolgeranno in connessione con il lavoro di tirocinio e saranno organizzate in due momenti: 1) con l'aiuto delle linee guida fornite dal tutor, ogni studente analizzerà la programmazione e le attività didattiche della scuola cui è stato assegnato al fine di individuare la presenza di testi, di generi, di temi, di autori di letteratura, nonché le relative modalità di fruizione da parte degli alunni; 2) sulla base dell'esperienza acquisita sul campo e delle competenze maturate durante il corso, si avvierà durante le ore di laboratorio una riflessione comune sulle modalità in cui la letteratura contribuisce a realizzare le finalità educative proprie della scuola dell'infanzia e della scuola primaria. Le riflessioni relative al punto 2 saranno raccolte da ogni studente in una relazione.

Modalità verifica profitto e valutazione

CORSO:
è prevista una prova orale organizzata in due momenti: 1) colloquio per verificare la conoscenza dei contenuti e dei testi in programma; 2) analisi orale di un testo letterario.

LABORATORIO ORDINAMENTALE:
produzione di una relazione scritta sulle attività laboratoriali svolte. Valutazione: idoneità.