MECCANICA RAZIONALE

Attività formativa monodisciplinare
Sede: 
DALMINE
Codice dell'attività formativa: 
20066

Scheda dell'insegnamento

Per studenti immatricolati al 1° anno a.a.: 
2017/2018
Insegnamento (nome in italiano): 
MECCANICA RAZIONALE
Insegnamento (nome in inglese): 
RATIONAL MECHANICS
Tipo di attività formativa: 
Attività formativa Affine/Integrativa
Tipo di insegnamento: 
Obbligatoria
Settore disciplinare: 
FISICA MATEMATICA (MAT/07)
Anno di corso: 
2
Anno accademico di offerta: 
2018/2019
Crediti: 
6
Responsabile della didattica: 

Altre informazioni sull'insegnamento

Ciclo: 
Secondo Semestre
Obbligo di frequenza: 
No
Ore di attività frontale: 
48
Ambito: 
Attività formative affini o integrative
Materiali didattici: 
Prerequisiti

Corso di Analisi matematica I, corso di Geometria e algebra lineare, corso di Fisica generale I.

Obiettivi formativi

Alla fine del corso, lo studente conosce i risultati della meccanica classica e le nozioni basilari della meccanica analitica. Egli è in grado di utilizzare queste conoscenze per studiare il moto e l'equilibrio di sistemi di corpi rigidi.

Contenuti dell'insegnamento

Cinematica del punto. Cinematica relativa del punto. Cinematica del corpo rigido. Analisi dell'atto di moto rigido. Dinamica e statica del punto materiale. Dinamica e statica dei sistemi. Equazioni cardinali. Sistemi equipollenti di forze. Baricentri. Dinamica del corpo rigido: calcolo di quantità meccaniche per il corpo rigido, tensore d'inerzia. Teorema dell'energia cinetica. Forze conservative e conservazione dell'energia. Meccanica analitica: principio dei lavori virtuali, equazioni di Lagrange, principio di stazionarietà del potenziale, stabilità e piccole oscillazioni.

Testi di riferimento

Appunti di meccanica razionale / Maria Dina Vivarelli - 2. ed. ampliata. - Bologna: Zanichelli, 2003
Esercitazioni di meccanica razionale / Gabriele Nespoli. - Milano : CUSL, stampa 2000
Esercizi di meccanica razionale: corso semiannuale / Gabriele Nespoli. - Milano: Edizioni CUSL, 1994
Meccanica razionale per l'ingegneria / Paolo Biscari [et al.]. - 2. ed. - Milano: Monduzzi, 2007

Metodi didattici

La didattica è composta da lezioni frontali (32 ore), da esercitazioni (16 ore) e dal tutorato (12 ore). In tutte e tre le attività lo studente è stimolato a partecipare con suggerimenti e proposte.

Modalità verifica profitto e valutazione

L'esame consta di due prove. La prima è una prova scritta durante la quale si richiede la risoluzione di due esercizi. La seconda è una prova teorica (orale o scritta) che, a partire da una discussione della prima prova, può riguardare l'intero programma del corso. Per poter accedere alla seconda prova è necessario aver conseguito una votazione di almeno 18/30 nella prima, i cui esiti vengono pubblicati sulla pagina web del corso. La data della seconda prova viene comunicata durante la prova scritta o sulla pagina web del corso. Essa si svolge approssimativamente 7-10 giorni dopo la prima ed è superata con una votazione di almeno 18/30; il voto finale è la media dei voti delle due prove.