DIRITTO DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO | Università degli studi di Bergamo

DIRITTO DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO

Attività formativa monodisciplinare
Codice dell'attività formativa: 
19058

Scheda dell'insegnamento

Per studenti immatricolati al 1° anno a.a.: 
2017/2018
Insegnamento (nome in italiano): 
DIRITTO DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
Insegnamento (nome in inglese): 
Law of Cultural Heritage and Landscape
Tipo di attività formativa: 
Attività formativa Affine/Integrativa
Tipo di insegnamento: 
Opzionale
Settore disciplinare: 
DIRITTO AMMINISTRATIVO (IUS/10)
Anno di corso: 
3
Anno accademico di offerta: 
2019/2020
Crediti: 
9
Responsabile della didattica: 
Altri docenti: 

Altre informazioni sull'insegnamento

Modalità di erogazione: 
Didattica Convenzionale
Lingua: 
Italiano
Ciclo: 
Secondo Semestre
Obbligo di frequenza: 
No
Ore di attività frontale: 
54
Ambito: 
Attività formative affini o integrative
Testi e materiali didattici: 
Prerequisiti

Le propedeuticità obbligatorie sono pubblicate nel sito del corso di laurea alla sezione "Piano di studio".

Obiettivi formativi

Il corso si propone di fornire gli strumenti interpretativi e di metodo per lo studio del diritto dei beni culturali e paesaggistici nell’ampio contesto di salvaguardia approntato a livello nazionale ed internazionale.

Contenuti dell'insegnamento

L’individuazione del patrimonio e dei beni culturali. Il contesto normativo e l’evoluzione del sistema di tutela: prospettive. L’organizzazione e l’attività delle istituzioni pubbliche e dei privati. Gli strumenti di tutela: protezione e conservazione. La gestione e la valorizzazione. Il regime di acquisto e di circolazione. La tutela del paesaggio. Nozione ed individuazione dei beni paesaggistici. Pianificazione, controllo, gestione e sanzioni.

Testi di riferimento

C. Barbati, M. Cammelli, L. Casini, G. Piperata, G. Sciullo, Diritto del patrimonio culturale, Bologna, Il Mulino, 2017.
In alternativa:
A. Crosetti, D. Vaiano, Beni culturali e paesaggistici, Torino, Giappichelli, 2018.

Metodi didattici

Lezioni frontali. Sono previste attività didattiche integrative e tutorato (esercitazioni, laboratori di ricerca, seminari a piccoli gruppi) nonché incontri per l’approfondimento di specifiche tematiche.

Modalità verifica profitto e valutazione

Esame orale. Durante lo svolgimento del corso saranno organizzate prove intermedie facoltative di verifica.

L'esame orale valuta in base ai seguenti criteri:
- conoscenza dei contenuti del programma
- capacità di mettere in relazione i differenti istituti giuridici in chiave applicativa
- pertinenza ed esaustività delle risposte
- capacità argomentative e di sintesi
- proprietà di linguaggio e chiarezza espositiva.

Prerequisites

Prerequisites are published on the degree course web site section: “Piano di studio".

Educational goals

To provide an introduction to interpretative tools and methods for the study of the law of cultural heritage and landscape in the national and international protection system.

Course content

The identification of cultural heritage. The legal context and the evolution of the protection system: prospects. The organization and activity of public institutions.
Protection by individuals. Tools: protection and conservation. Management and enhancement. The purchase and circulation regime. Landscape protection. Notion and identification of landscape assets. Planning, control, management and sanctions.

Textbooks and reading lists

C. Barbati, M. Cammelli, L. Casini, G. Piperata, G. Sciullo, Diritto del patrimonio culturale, Bologna, Il Mulino, 2017.

Or:
A. Crosetti, D. Vaiano, Beni culturali e paesaggistici, Torino, Giappichelli, 2018.

Teaching methods

Lectures. During the course will be organized supplementary activities (tutorials, research laboratories, seminars in small groups) and meetings for the study of specific issues.

Assessment and Evaluation

Oral examination. During the course will be organized optional intermediate tests.

The oral exam evaluates according to the following criteria:
- knowledge of the contents of the program
- ability to relate the different legal institutions in an applicative key
- relevance and exhaustiveness of the answers
- argumentative and synthesis capacity
- property of language and clarity