TESTI E QUESTIONI DI LETTERATURA ITALIANA | Università degli studi di Bergamo

TESTI E QUESTIONI DI LETTERATURA ITALIANA

Attività formativa monodisciplinare
Codice dell'attività formativa: 
24228

Scheda dell'insegnamento

Per studenti immatricolati al 1° anno a.a.: 
2017/2018
Insegnamento (nome in italiano): 
TESTI E QUESTIONI DI LETTERATURA ITALIANA
Insegnamento (nome in inglese): 
Italian Literature - Texts and Questions
Tipo di attività formativa: 
Attività formativa Caratterizzante
Tipo di insegnamento: 
Obbligatoria
Settore disciplinare: 
LETTERATURA ITALIANA (L-FIL-LET/10)
Anno di corso: 
2
Anno accademico di offerta: 
2018/2019
Crediti: 
6
Responsabile della didattica: 

Altre informazioni sull'insegnamento

Modalità di erogazione: 
Didattica Convenzionale
Lingua: 
Italiano
Ciclo: 
Secondo Semestre
Obbligo di frequenza: 
No
Ore di attività frontale: 
30
Ore di studio individuale: 
120
Ambito: 
Letterature moderne
Testi e materiali didattici: 
Prerequisiti

Padronanza della lingua italiana. Conoscenza delle linee generali della letteratura italiana dal Cinquecento alla fine del Settecento

Obiettivi formativi

Conoscenza dei classici della letteratura italiana fondata sulla lettura diretta dei testi e sullo studio del contesto culturale di riferimento.
Alla fine del corso lo studente avrà maturato le conoscenze essenziali sull'epistolografia italiana del Rinascimento e del Seicento, sul ruolo degli epistolari nella costruzione della figura dell'autore, sulla funzione sociale e culturale dello scambio epistolare all'interno della 'Repubblica delle lettere', sulle caratteristiche formali e editoriali del libro di lettere d'autore e delle antologie epistolari, sui progetti in corso per lo studio dell'epistolografia di Antico Regime, ivi inclusi quelli in rete.
Avrà maturato le seguenti competenze: analizzare e contestualizzare testi in prosa, confrontare testi di epoche diverse, riconoscere la struttura e lo stile di un testo, interpretare un testo riconoscendone il valore culturale, analizzare le questioni legate alle grandi periodizzazioni della letteratura e dell'arte italiana.

Contenuti dell'insegnamento

"Le lettere sono imagini di chi le scrive". Lettere e libri di lettere nel Cinquecento e nel Seicento. Il corso esaminerà l'epistolografia italiana dell'età moderna dedicando particolare attenzione alle questioni filologiche, alla costruzione del libro di lettere d'autore e collettivo, al ruolo sociale e culturale della comunicazione epistolare, all'importanza dello scambio epistolare entro l'attività dei principali scrittori del Cinquecento e del Seicento.

Testi di riferimento

1) Armando Petrucci, 'Scrivere lettere. Una storia plurimillenaria', Roma-Bari, Laterza, 2008

2) Amedeo Quondam, 'Dal "Formulario" al "Formulario": cento anni di "libri di lettere"', nel volume dello stesso autore 'Le "carte messaggiere". Retorica e modelli di comunicazione epistolare: per un indice dei libri di lettere del Cinquecento, Roma, Bulzoni, 1981, pp. 13-156

3) Lodovica Braida, 'Libri di lettere. Le raccolte epistolari del Cinquecento tra inquietudini religiose e “buon volgare”', Roma-Bari, Laterza, 2009

4) Paolo Procaccioli, 'Filologia epistolare del medio Cinquecento. La lettera tra pratica individuale e teorizzazione', in 'La filologia in italia nel Rinascimento', a cura di Carlo Caruso ed Emilio Russo, Roma, Edizioni di Storia e Letteratura, 2018, pp. 275-291

5) Saggi di: Paolo Procaccioli, Emilio Russo, Clizia Carminati, Corrado Viola in 'L'epistolografia di Antico Regime. Atti del Convegno Internazionale di Viterbo, 15-17 febbraio 2018', a cura di Paolo Procaccioli, Sarnico, Edizioni di Archilet, in corso di stampa (febbraio 2019). Il volume sarà disponibile gratuitamente sul sito www.archilet.it alla pagina Pubblicazioni.

---

6) Paolo Procaccioli, 'Introduzione' a Pietro Aretino, Lettere, Tomo I Libro I, a c. di P. Procaccioli, Roma, Salerno Editrice, 1997, pp. 9-37

7) Paolo Procaccioli, 'Aretino e la primogenitura epistolare. Da dato di fatto a opinione', in 'Scrivere lettere nel Cinquecento. Corrispondenze in prosa e in versi', a c. di L. Fortini, G. Izzi, C. Ranieri, Roma, Edizioni di Storia e Letteratura, 2016, pp. 1-16

8) Paolo Procaccioli, 'Il tempo della lettera. Aretino e le sue date: vere o false, presenti, assenti, presunte', in 'Archilet. Per uno studio delle corrispondenze letterarie di età moderna. Atti del Seminario Internazionale di Bergamo', a c. di C.Carminati, P.Procaccioli, E.Russo, C.Viola, Verona, QuiEdit, 2016, pp. 29-44. L'intero volume è disponibile gratuitamente sul sito www.archilet.it alla pagina Pubblicazioni.

9) Maria Luisa Doglio, 'Le lettere del Tasso: scrivere per esistere', nel volume della stessa autrice 'L'arte delle lettere. Idea e pratica della scrittura epistolare tra Quattro e Seicento', Bologna, Il Mulino, 2000, pp. 145-169

10) Emilio Russo, 'Le lettere' e prima parte di 'Poetica e poesia', nel volume dello stesso autore 'Marino', Roma, Salerno Editrice, 2008, pp. 298-332

---

11) Pietro Aretino, 'Lettere', Introduzione, scelta e commento di Paolo Procaccioli, Milano, BUR, 1990, volume I, pp. 5-53 e pp. 105-333.

12) Scelta di lettere del Cinquecento e del Seicento, dispensa procurata dalla docente. E' a disposizione sulla piattaforma Moodle.

LETTURE CONSIGLIATE

Se non già noti, risulteranno utili i seguenti volumi:
- Giancarlo Alfano, Paola Italia, Emilio Russo, Letteratura italiana. Manuale per studi universitari: voll. 1 e 2, Milano, Mondadori, 2018
- Susanna Villari, Che cos'è la filologia dei testi a stampa, Roma, Carocci, 2014.
- Gianluca Genovese, La lettera oltre il genere. Il libro di lettere, dall'Aretino al Doni, e le origini dell'autobiografia moderna, Roma-Padova, Editrice Antenore, 2009.

Metodi didattici

lezione frontale, esercitazioni, incontri seminariali

Modalità verifica profitto e valutazione

Esame SCRITTO inteso ad accertare la padronanza dei contenuti e la capacità di contestualizzare e di interpretare i testi. La prova è così strutturata:
4 domande aperte dei seguenti tipi:
1) identificazione, comprensione letterale e commento di un brano;
2) commento a un'osservazione critica di studioso/commentatore dei testi in programma;
3) quesito generale su un problema, un'opera, uno o più personaggi;
4) riassunto di saggi o porzioni di saggi in programma;
5) confronto tra testi o porzioni di testi.
Durata della prova: 4 ore.
Valutazione: 16 punti, 4 per ogni domanda. I punti si contano a partire da 14/30, pertanto la sufficienza di 18/30 è raggiunta con 4 punti.
Dettaglio valutazione (per ciascuna risposta):
0 punti: risposta non svolta, risposta fuori tema, contenuti errati, mancata identificazione del testo proposto;
1 punto: conoscenza base, scrittura che presenta difficoltà sintattiche/lessicali/ortografiche;
2 punti: conoscenza discreta/parziale, modesta capacità di analisi, scrittura sostanzialmente corretta;
3 punti: buona conoscenza dei contenuti, capacità di analisi, scrittura corretta;
4 punti: ottima conoscenza dei contenuti, capacità di analisi e di rielaborazione critica, precisione dei dettagli, scrittura corretta ed elegante, con conoscenza della terminologia tecnica della disciplina;
4+ punti (lode): eccellente conoscenza dei contenuti, ottima capacità di rielaborazione critica, precisione dei dettagli, riferimenti a letture facoltative e/o personali, scrittura corretta ed elegante, con conoscenza della terminologia tecnica specifica della disciplina.

Altre informazioni

Se non diversamente indicato, i testi in programma vanno studiati in tutte le loro parti (introduzioni, cronologie, note comprese). LA FREQUENZA E' VIVAMENTE CONSIGLIATA.

AGGIUNTE PER GLI STUDENTI NON FREQUENTANTI
Gli studenti non frequentanti devono aggiungere al programma il volume di Gianluca Genovese indicato tra le "Letture consigliate".
Per gli studenti NON FREQUENTANTI la docente è disponibile a colloqui individuali per chiarimenti sul programma, sul metodo di studio, su ulteriori letture consigliate.

Prerequisites

Fluency in Italian language. General knowledge of Italian literary history from the 16th to the end of the 18th century

Educational goals

Knowledge of Italian literature classic books, based on direct reading of the texts and on the study of the cultural context.
At the end of the course, the student will have gained essential knowledge on Early Modern Epistolography, on the role of books of letters in the construction of Autorship, on social and cultural function of epistolary exchange in the Republic of letters, on formal and structural patterns of books of letters and anthologies, on ongoing research projects on early modern literary correspondences, including online databases.
The student will have gained the following skills: analyze and contextualize prose texts, compare texts of different ages, recognize structure and style of a text, interpret a text in its cultural value, analyze topics related to important questions and periodization in Italian literature and art.

Course content

"Le lettere sono imagini di chi le scrive" (Letters are portraits of their authors). Letters and books of letters in 16th and 17th century. The course will focus on Italian epistolography of the Modern Age, with particular attention to philological issues, to the construction of the book of letters, to social and cultural patterns of literary correspondence, to the importance of epistolary networks of the main authors of the Renaissance and Baroque.

Textbooks and reading lists

1) Armando Petrucci, 'Scrivere lettere. Una storia plurimillenaria', Roma-Bari, Laterza, 2008

2) Amedeo Quondam, 'Dal "Formulario" al "Formulario": cento anni di "libri di lettere"', nel volume dello stesso autore 'Le "carte messaggiere". Retorica e modelli di comunicazione epistolare: per un indice dei libri di lettere del Cinquecento, Roma, Bulzoni, 1981, pp. 13-156

3) Lodovica Braida, 'Libri di lettere. Le raccolte epistolari del Cinquecento tra inquietudini religiose e “buon volgare”', Roma-Bari, Laterza, 2009

4) Paolo Procaccioli, 'Filologia epistolare del medio Cinquecento. La lettera tra pratica individuale e teorizzazione', in 'La filologia in italia nel Rinascimento', a cura di Carlo Caruso ed Emilio Russo, Roma, Edizioni di Storia e Letteratura, 2018, pp. 275-291

5) Saggi di: Paolo Procaccioli, Emilio Russo, Clizia Carminati, Corrado Viola in 'L'epistolografia di Antico Regime. Atti del Convegno Internazionale di Viterbo, 15-17 febbraio 2018', a cura di Paolo Procaccioli, Sarnico, Edizioni di Archilet, in corso di stampa (February 2019). The whole book will be available free on the website www.archilet.it, page Pubblicazioni.

---

6) Paolo Procaccioli, 'Introduzione' a Pietro Aretino, Lettere, Tomo I Libro I, a c. di P. Procaccioli, Roma, Salerno Editrice, 1997, pp. 9-37

7) Paolo Procaccioli, 'Aretino e la primogenitura epistolare. Da dato di fatto a opinione', in 'Scrivere lettere nel Cinquecento. Corrispondenze in prosa e in versi', a c. di L. Fortini, G. Izzi, C. Ranieri, Roma, Edizioni di Storia e Letteratura, 2016, pp. 1-16

8) Paolo Procaccioli, 'Il tempo della lettera. Aretino e le sue date: vere o false, presenti, assenti, presunte', in 'Archilet. Per uno studio delle corrispondenze letterarie di età moderna. Atti del Seminario Internazionale di Bergamo', a c. di C.Carminati, P.Procaccioli, E.Russo, C.Viola, Verona, QuiEdit, 2016, pp. 29-44. The whole book is available free on the website www.archilet.it, page Pubblicazioni.

9) Maria Luisa Doglio, 'Le lettere del Tasso: scrivere per esistere', nel volume della stessa autrice 'L'arte delle lettere. Idea e pratica della scrittura epistolare tra Quattro e Seicento', Bologna, Il Mulino, 2000, pp. 145-169

10) Emilio Russo, 'Le lettere', nel volume dello stesso autore 'Marino', Roma, Salerno Editrice, 2008, pp. 298-332

---

11) Pietro Aretino, 'Lettere', Introduzione, scelta e commento di Paolo Procaccioli, Milano, BUR, 1990, volume I, pp. 5-53 e pp. 105-333.

12) Anthology of 16th and 17th century letters, available on Moodle.

OPTIONAL READINGS

If not already known, the following books will be useful:
- Giancarlo Alfano, Paola Italia, Emilio Russo, Letteratura italiana. Manuale per studi universitari: voll. 1 e 2, Milano, Mondadori, 2018
- Susanna Villari, Che cos'è la filologia dei testi a stampa, Roma, Carocci, 2014.
- Gianluca Genovese, La lettera oltre il genere. Il libro di lettere, dall'Aretino al Doni, e le origini dell'autobiografia moderna, Roma-Padova, Editrice Antenore, 2009.

Teaching methods

lectures, workshops, seminars

Assessment and Evaluation

Written test to verify: 1) knowledge of course contents; 2)contextualization and interpretation skills; 3) writing and discussing skills on course contents; 3) writing and discussing skills on theoretical and methodological points.
The exam is structured as follows:
4 open questions of the following kind:
1) identification, literal comprehension and commentary of a text;
2) commentary to critical views of scholars;
3) general question on a problem, a work, one or more characters;
4) summary of essays or part of essays in programme;
5) comparison of texts or passagese.
Duration: 4 hours.
Evaluation: 16 points, 4 for each question. The points are counted starting from 14/30, therefore 18/30 will be attained with 4 points.
Detail of evaluation, for each questione:
0 points: no answer, answer off topic, erroneous contents, no identification of proposed text;
1 point: basic knowledge, writing with syntactic, lexical or ortographic difficulties;
2 points: average or partial knowledge, weak analytical approach, average correct writing;
3 points: good knowledge of contents, analytical approach, correct writing;
4 points: very good knowledge of contents, analytical and critical approach, precision in details, correct and elegant writing, with knowledge of technical language;
4+ points (full marks and honour): excellent knowledge of contents, excellent critical approach, knowledge of details, reference to personal or optional readings, correct and elegant writing, with knowledge of technical language.

Further information

Unless differently specified, listed works must be studied in all their parts (text, footnotes, introduction, etc.). IT IS HIGHLY RECOMMENDED THAT STUDENTS ATTEND LECTURES.

COMPULSORY ADDITIONAL READING FOR NOT ATTENDING STUDENTS
Not attending students please add Gianluca Genovese's book (see above, Optional Readings)
For NOT ATTENDING students, it is highly recommended to visit the professor during office hours if explanation on the programme, on method, on further reading is needed.