PSICOLOGIA DELLA VULNERABILITA' E TUTELA DELLA PERSONA

Attività formativa integrata
Codice dell'attività formativa: 
25199

Scheda dell'insegnamento

Per studenti immatricolati al 1° anno a.a.: 
2016/2017
Insegnamento (nome in italiano): 
PSICOLOGIA DELLA VULNERABILITA' E TUTELA DELLA PERSONA
Tipo di insegnamento: 
Obbligatoria
Anno di corso: 
3
Anno accademico di offerta: 
2018/2019
Crediti: 
10

Altre informazioni sull'insegnamento

Modalità di erogazione: 
Didattica Convenzionale
Lingua: 
Italiano
Ciclo: 
Secondo Semestre
Obbligo di frequenza: 
No
Ore di attività frontale: 
60
Materiali didattici: 
Obiettivi formativi

Modulo 1. Al termine del corso lo studente possiede una conoscenza di base delle tematiche psico-sociali rintracciabili nei contesti sociali e giuridici e che riguardano la tutela di soggetti vulnerabili. Inoltre sarà in grado di ragionare in termini di intervento e prevenzione nei casi di disagio giovanile come il bullismo.

Modulo 2: Il secondo modulo prevede che al termine del corso lo studente sia in grado di declinare in modo operativo le competenze di base relative agli interventi con soggetti vulnerabili, attraverso l’analisi di elementi individuali scolastici e socio-familiari.

Ai fini del riconoscimento dei crediti validi per il conseguimento dei 24 CFU necessari per l’accesso ai futuri percorsi triennali di formazione iniziale, tirocinio e inserimento nella funzione docente per i docenti della scuola secondaria (percorso FIT), con il superamento di questo esame saranno riconosciuti 3 CFU

Contenuti dell'insegnamento

Il corso baserà i suoi contenuti sulla conoscenza dei quesiti che il contesto sociale e giudiziario pone nei confronti della psicologia e della pedagogia in termini di tutela del soggetto. In particolare verrà approfondito il fenomeno del bullismo e l’intervento con i minori nella prospettiva della promozione del benessere attraverso l’analisi dello sviluppo delle competenze scolastiche, sociali e dei legami affettivi. Il corso verterà sull'approfondimento, non solo di aspetti teorici ma anche di metodologie di intervento, in un’ottica interdisciplinare.

Testi di riferimento

modulo 1.
Patrizi P. a cura di (2012). Manuale di psicologia giuridica minorile. Carocci editore, Roma, pp. 295
Guarino A.,Lancelotti R., Serantoni G., (2016) Bullismo. Aspetti giuridici, teorie psicologiche, tecniche di intervento, Franco Angeli, Milano
modulo 2:
Castelli C. (2013) Resilienza e creatività. Teorie e tecniche nei contesti di vulnerabilità, Franco Angeli, Roma, pp. 240
Maci F. (2011) Lavorare con le famiglie nella tutela minorile, Erickson, Trento pp. 300

Per gli studenti del percorso FIT
Guarino A.,Lancelotti R., Serantoni G., (2016) Bullismo. Aspetti giuridici, teorie psicologiche, tecniche di intervento, Franco Angeli, Milano
Castelli C. (2013) Resilienza e creatività. Teorie e tecniche nei contesti di vulnerabilità, Franco Angeli, Roma, pp. 240 (capitoli 1,2,3,4,5,9,11,12,13,14)

Modalità verifica profitto e valutazione

Verrà effettuato un test della durata di 90 minuti composto da 4 domande aperte (1 domande per ogni testo) per la verifica delle conoscenze e delle capacità di riflessione critiche sugli approcci, i modelli teorici e le metodologie di ricerca in psicologia della vulnerabilità e tutela della persona

La valutazione per gli studenti FIT avverrà attraverso un test della durata di 45 minuti composto da 2 domande aperte per la verifica delle conoscenze e delle capacità di riflessione critiche sugli approcci, i modelli teorici e le metodologie di ricerca sul bullismo e sui legami affettivi.

I risultati dell’esame vengono comunicati alla email istituzionale di ciascuno studente attraverso il sistema telematico di Ateneo.

Altre informazioni

Gli studenti Erasmus possono sostenere l'esame in lingua italiana o inglese.
Gli studenti non frequentanti e gli studenti lavoratori devono attenersi al programma descritto sopra. Per ogni loro esigenza, possono rivolgersi al docente personalmente o per posta elettronica

Educational goals

Mod. 1 At the end of the course the student possesses a basic knowledge of psycho-social issues that can be traced in social and legal contexts and which concern the protection of vulnerable subjects. In addition, the student will be able to think in terms of intervention and prevention in situations of youth discomfort such as bullying.
Mod. 2
The second module provides that at the end of the course the student will be able to make operational use of basic skills needed for interventions with vulnerable subjects, through the analysis of individual and socio-family elements.
For the purpose of the recognition of credits valid for the attainment of the 24 CFU needed for the access to future three-years courses of initial training, apprenticeship, and placement as a teacher for teachers of secondary school (FIT path), passing the exam will imply the recognition of 3 CFUs

Course content

The content of the course will based on the knowledge of the needs that the social and judicial contexts pose to psychology and pedagogy in terms of person protection. In particular, the topic of bullying and the interventions with minors will be studied in detail. The focus will be on the promotion of wellbeing through the analysis of the developmental levels of school, social and affective skills*. The course will focus on deepening not only theoretical aspects, but also methodologies of intervention, from an interdisciplinary point of view.

Textbooks and reading lists

modulo 1.
Patrizi P. a cura di (2012). Manuale di psicologia giuridica minorile. Carocci editore, Roma, pp. 295
Guarino A.,Lancelotti R., Serantoni G., (2016) Bullismo. Aspetti giuridici, teorie psicologiche, tecniche di intervento, Franco Angeli, Milano
modulo 2:
Castelli C. (2013) Resilienza e creatività. Teorie e tecniche nei contesti di vulnerabilità, Franco Angeli, Roma, pp. 240
Maci F. (2011) Lavorare con le famiglie nella tutela minorile, Erickson, Trento pp. 300

Per gli studenti del percorso FIT
Guarino A.,Lancelotti R., Serantoni G., (2016) Bullismo. Aspetti giuridici, teorie psicologiche, tecniche di intervento, Franco Angeli, Milano
Castelli C. (2013) Resilienza e creatività. Teorie e tecniche nei contesti di vulnerabilità, Franco Angeli, Roma, pp. 240 (capitoli 1,2,3,4,5,9,11,12,13,14)

Assessment and Evaluation

mod. 1 The first part will be based on a 90-minutes test with 4 open-ended questions (one question for each book) in order to assess the acquired knowledge and critical-thinking skills regarding the approaches, theoretical frameworks and research methodologies in the psychology of vulnerability and protection of the person

The assessment for FIT students will be based on a test lasting 45 minutes which will be made of 2 open-ended question for the assessment of the knowledge and critical-thinking skills regarding the approaches, theoretical frameworks and research methodologies on the topics of bullying and affective ties.

The marks are communicated to the institutional email of each student through the information platform of the University.

Further information

Erasmus students may take the exam orally either in Italian or in English.
Students who will not attend the classes and working-students must adhere to the program described above. For any request, they can contact the professor either personally or by e-mail.