ISTITUZIONI DI ANTROPOLOGIA CULTURALE | Università degli studi di Bergamo

ISTITUZIONI DI ANTROPOLOGIA CULTURALE

Pari e Dispari
Codice dell'attività formativa: 
25093-MOD1

Scheda dell'insegnamento

Per studenti immatricolati al 1° anno a.a.: 
2017/2018
Insegnamento (nome in italiano): 
ISTITUZIONI DI ANTROPOLOGIA CULTURALE
Insegnamento (nome in inglese): 
INTRODUCTION TO CULTURAL ANTHROPOLOGY
Insegnamento: 
ISTITUZIONI DI ANTROPOLOGIA CULTURALE - Partizione: Matricole dispari
Tipo di attività formativa: 
Attività formativa di Base
Tipo di insegnamento: 
Obbligatoria
Settore disciplinare: 
DISCIPLINE DEMOETNOANTROPOLOGICHE (M-DEA/01)
Anno di corso: 
2
Anno accademico di offerta: 
2018/2019
Crediti: 
5
Responsabile della didattica: 
Mutuazioni

Altre informazioni sull'insegnamento

Ciclo: 
Secondo Semestre
Obbligo di frequenza: 
No
Ore di attività frontale: 
30
Ambito: 
Discipline filosofiche, psicologiche, sociologiche e antropologiche
Testi e materiali didattici: 
Prerequisiti

Conoscenza della storia moderna e contemporanea. Conoscenza della geografia politica mondiale. Capacità di comprendere i testi letti, articolando una sintesi dei concetti acquisiti.

Obiettivi formativi

a) Favorire lo sviluppo di una capacità di lettura critica del contesto sociale contemporaneo; tale capacità viene costruita attraverso l’impiego degli strumenti analitici specifici della disciplina antropologica, presentata in modo da indurre una visione personale e critica che emerge dal confronto fra le diverse scuole di pensiero discusse durante le lezioni ed il bagaglio culturale personale di ciascuno.
b) Fornire agli studenti strumenti di analisi discorsiva attraverso i quali dare una lettura problematica ed articolata della contemporaneità, in particolare in relazione agli aspetti della multiculturalità e delle criticità della convivenza.
c) Specifico per gli Studenti del percorso FIT: Mettere lo studente nelle condizioni di operare il riconoscimento dell'alunno con la sua storia e la sua identità e le specificità dei suoi contesti familiari, evitando nello stesso tempo ogni assegnazione rigida di appartenenza culturale e ogni etichettamento.

Contenuti dell'insegnamento

La prima parte del corso introduce agli aspetti generali della disciplina: la genesi storica del pensiero antropologico, i temi ricorrenti nelle monografie classiche, i metodi della ricerca empirica e teorica, le connessioni tematiche e problematiche con le discipline affini. Si percorre una storia dell’antropologia, attraverso la presentazione delle principali scuole di pensiero, corredata di esempi e riferimenti alla letteratura.
Si analizzano inoltre: le origini del concetto antropologico di cultura, la cultura come complesso di modelli. La dinamicità della cultura e creatività, la differenziazione e la dimensione stratificata della cultura; il superamento della categoria scientifica di razza, le definizioni di razzismo, le etnie e l'etnicità. Gli aspetti culturali riguardanti razzismo, migrazioni, integrazione e coesione sociale.

Testi di riferimento

1) Mondher Kilani, Antropologia. Dal locale al globale, Dedalo Edizioni, 2011. Limitatamente alle pagg: 23-85, 107-147, 171-396.
2) Richard Robbins, Antropologia culturale. Un approccio per problemi. Seconda edizione. A cura di G. D'Agostino e V. Matera. Utet Università 2015. Limitatamente ai capitoli 3, 5, 7, 8.

** For English-speaking Students:
2-ENG) Richard Robbins, Cultural Anthropology. A Problem-base Approach, 6th Edition, Wadsworth Cengage Learning, 2012. Full text excluding Chap. 5.

*** Per gli studenti del Percorso FIT
Mondher Kilani, Antropologia. Dal locale al globale, Dedalo Edizioni, 2011. Limitatamente alle pagg: 23-85, 107-147, 171-396.
Il programma indicato ai fini FIT consente di conseguire 3 CFU.

Metodi didattici

Lezioni frontali, con il supporto di slides e video.

Durante il corso viene svolto un Seminario di lettura, che prevede la discussione in classe di testi e brani selezionati dalla letteratura antropologica classica. I testi su cui si svolge la discussione sono segnalati durante le lezioni e sono disponibili in Centro stampa. Il Seminario di lettura è parte integrante del corso per i frequentanti.

Modalità verifica profitto e valutazione

Colloquio sui contenuti del programma.
Per gli studenti frequentanti:
- La frequenza del Seminario di lettura, l’attiva partecipazione alla discussione in classe e la positiva valutazione del docente costituiscono il 70% della valutazione del primo modulo del corso.

Prerequisites

Knowledge of modern and contemporary history. Knowledge of world political geography.
Capability of understanding written texts and articulating a summary of the relevant concepts.

Educational goals

a) To enhance the capability of critical reading and understanding of contemporary society; such capability is developed through the use of specific analytical tools belonging to the anthropological tradition, which is presented in a dialogic and dynamic modality in order to call for an ongoing comparison between the topics discussed during the lessons and the personal background of each student.
b) Provide analytical discursive tools for a critical understanding of the multicultural and relational criticalities of contemporary society.
c) Provide cultural tools for the reading and understanding of case studies in anthropology of the contemporary, focusing on thematic and methodological interconnections.

Course content

The first part of the course introduces basic issues, objects of interest and methodological concepts in the field of anthropology, with emphasis on the links with other social sciences. The course also synthetizes the historical development of the discipline.

Teaching methods

Lectures with support of slides and videos.

During the course, a Seminar on classic texts from anthropological literature will take place. The Seminar will be held during the class hours and it is entirely part of the corse for the students attending the lessons. The Reader is available in the Centro Stampa.

Assessment and Evaluation

Colloquium on the course content.
- Students attending the Seminar during the first part of the course and actively taking part into the class discussions will be positively evaluated.