LINGUAGGI LETTERARI E COMUNICAZIONE | Università degli studi di Bergamo

LINGUAGGI LETTERARI E COMUNICAZIONE

Attività formativa monodisciplinare
Codice dell'attività formativa: 
93175

Scheda dell'insegnamento

Per studenti immatricolati al 1° anno a.a.: 
2017/2018
Insegnamento (nome in italiano): 
LINGUAGGI LETTERARI E COMUNICAZIONE
Insegnamento (nome in inglese): 
Literature, Language and Communication
Tipo di attività formativa: 
Attività formativa Affine/Integrativa
Tipo di insegnamento: 
Obbligatoria
Settore disciplinare: 
LETTERATURA ITALIANA CONTEMPORANEA (L-FIL-LET/11)
Anno di corso: 
2
Anno accademico di offerta: 
2018/2019
Crediti: 
5
Responsabile della didattica: 

Altre informazioni sull'insegnamento

Modalità di erogazione: 
Didattica Convenzionale
Lingua: 
Italiano
Ciclo: 
Secondo Semestre
Obbligo di frequenza: 
No
Ore di attività frontale: 
30
Ore di studio individuale: 
120
Ambito: 
Attività formative affini o integrative
Testi e materiali didattici: 
Prerequisiti

È richiesta la conoscenza a grandi linee della letteratura italiana di Otto e Novecento; la capacità di reperire informazioni sui maggiori autori e movimenti letterari.

Obiettivi formativi

Al termine del corso lo studente:
avrà la capacità di leggere e interpretare criticamente testi letterari e non, collegandoli ai linguaggi della società di massa; conoscerà i rapporti che intercorrono tra il linguaggio letterario e quello della pubblicità, con riferimento al contesto culturale di produzione e all'evoluzione storica; possiederà competenze che gli permetteranno di analizzare in autonomia testi di grande complessità e densità retorico-stilistica e di presentare con chiarezza e pertinenza terminologica il risultato delle indagini; saprà usare i modelli analizzati quale base per concepire e sviluppare nuove strategie di comunicazione.

Contenuti dell'insegnamento

l corso analizza il rapporto tra letteratura e comunicazione, con riferimento all'ambito pubblicitario e a quello della comunicazione di massa. Si analizzeranno le strategie retoriche che accomunano letteratura e pubblicità, nonché la relazione con il contesto culturale e storico italiano. Particolare attenzione sarà posta al radicale rinnovamento delle strategie comunicative attuato dal futurismo sia nei generi letterari della tradizione (poesia e prosa), sia nell'ambito della promozione culturale ed editoriale, con un interesse per la sperimentazione di nuovi linguaggi iconici e le tecniche di riscrittura (parodica) che avvicinano il movimento alla nascente industria culturale di massa. Il corso offre il seminario di 9/12 ore, "Professione copywriter", sulle tecniche di scrittura per old media, web e social, con l'intervento di un professionista.

Testi di riferimento

1) TESTI LETTERARI (pp. 228):
- manifesti futuristi da F.T. Marinetti, “Teoria e invenzione futurista”, Milano, Mondadori, 1996, pp. 7-79;
- testi poetici tratti da “Poesia italiana del Novecento”, a cura di E. Sanguineti, Torino, Einaudi, 1993: Lucini (pp. 240-242), Govoni (pp. 289-293), Palazzeschi (pp. 331-334 e 356-372), I poeti futuristi (pp. 536-666);
2) TESTI CRITICI (pp. 286):
- L. De Maria, “Introduzione” e “Postfazione”, in F.T. Marinetti, “Teoria e invenzione futurista”, cit., pp. XXIX-C e 1205-1215;
- G. Tellini, “Rifare il verso. La parodia nella letteratura italiana”, Milano, Mondadori, 2008, pp. 5-11, 133-138, 151-163, 229-250, 285-292, 344-357;
- M.E. Palmisano, “Letteratura e pubblicità. Interscambi ed esempi”, Lecce, PensaMultimedia, 2011, pp. 7-148.

Metodi didattici

Lezioni frontali, discussioni, esercitazioni di applicazione di quanto appreso, presentazioni in aula degli studenti. Le lezioni avranno anche l’ausilio di diapositive powerpoint e di materiali audio-video. Gli studenti saranno sollecitati a partecipare attivamente, sia attraverso il confronto e il dibattito, sia attraverso esercitazioni volte a verificare e completare i contenuti teorici introdotti a lezione.
Lezioni di docenti ospiti contribuiranno ad approfondire aspetti specifici del programma. Materiali di riferimento (testi, immagini, video) sono disponibili nell'area e-learning del corso. Le lezioni frontali saranno affiancate da esercitazioni sulla produzione di testi di varia tipologia, in modo da sviluppare capacità nell’uso di stili, registri e nello story-telling. I seminari alterneranno attività pratiche e spiegazioni teoriche.

Modalità verifica profitto e valutazione

L'esame consiste in un un colloquio sui testi di riferimento e sugli argomenti affrontati nel corso nei due moduli. Vengono valutate la preparazione critico-storica acquisita, la capacità espositiva dello studente e la sua competenza terminologica. Allo studente si sottopongono anche casi e testi non analizzati in aula in modo da verificare l’avvenuta acquisizione di competenze che lo rendano autonomo sia nella lettura, sia nell'interpretazione di testi di complessità retorico-stilistica. Eventuali presentazioni in aula e relazioni scritte possono costituire il 30% dell''esame. Gli studenti che scelgono i seminari presentano un paper su un tema a scelta trattato o fanno una presentazione in aula.
La valutazione terrà conto della partecipazione e del paper/presentazione, sarà espressa con un giudizio (sufficiente, discreto, buono, ottimo) e concorrerà al voto finale. Il seminario "Professione: copywriter" sostituisce la lettura del volume M.E. Palmisano, “Letteratura e pubblicità. Interscambi ed esempi”, Lecce, PensaMultimedia, 2011, pp. 7-148.

Altre informazioni

Gli studenti, frequentanti o non frequentanti, dovranno conoscere e presentarsi all'esame con tutti i testi letterari indicati in bibliografia e prepararsi sui materiali presentati a lezione e caricati nell'area e-learning del corso.
Tutti i testi sono da considerarsi obbligatori e possono essere reperiti presso la Biblioteca Umanistica dell’Università - P.zzale S. Agostino 2 – nonché presso altre biblioteche pubbliche.
Gli studenti impossibilitati a frequentare il corso possono arricchire le loro conoscenze con la lettura integrale di F. Ghelli, "Letteratura e pubblicità", Roma, Carocci, 2005.

Prerequisites

Students must possess a good basic knowledge of the Italian literature of 19th and 20th century. They should also be able to retrieve information about major Italian authors and literary movements.

Educational goals

At the end of the course the student:
will be able to read and interpret contemporary literary and non-literary texts, with reference to mass society languages; will know the relations between the rhetorical strategies deployed by literature and advertising will be analyzed, observing the cultural contexts in which they are used and the historical changes undertaken; will be autonomous in analyzing stilistically complex texts and to expose the results of their studies with clarity and adequate lexicon.The models analyzed will be the starting point to conceive and develop new communication strategies.

Course content

The course analyzes the relation between literature and communication, with special reference to advertising and mass communication. Linguistic and rhetoric structure shared by literary works and advertising will be analyzed, with a focus on tha Italian historical and cultural contexts. The course focuses on Futurismo, its influence on the development of XXth C. mass culture and its radical renewal of communicative strategies which affect traditional literary genres (poetry and prose), editorial and cultural policies, sperimental iconic languages, parody, re-writing. The workshop “Profession copywriter” (9/12 hours of activity) will teach writing techniques for old media, web and social.

Textbooks and reading lists

1) LITERARY TEXTS (pp. 228):
- F.T. Marinetti, “Teoria e invenzione futurista”, Milano, Mondadori, 1996, pp. 7-79;
- “Poesia italiana del Novecento”, a cura di E. Sanguineti, Torino, Einaudi, 1993: Lucini (pp. 240-242), Govoni (pp. 289-293), Palazzeschi (pp. 331-334 e 356-372), I poeti futuristi (pp. 536-666);
2) ESSAYS (pp. 286):
- L. De Maria, “Introduzione” e “Postfazione”, in F.T. Marinetti, “Teoria e invenzione futurista”, cit., pp. XXIX-C e 1205-1215;
- G. Tellini, “Rifare il verso. La parodia nella letteratura italiana”, Milano, Mondadori, 2008, pp. 5-11, 133-138, 151-163, 229-250, 285-292, 344-357;
- M.E. Palmisano, “Letteratura e pubblicità. Interscambi ed esempi”, Lecce, PensaMultimedia, 2011, pp. 7-148.

Teaching methods

Lessons, discussions, exercises to practice what has been taught in theory and paper presentations.
Lessons will include PowerPoint slides,as well as audio-video materials.
Students will be asked to actively participate in these activities, both through discussion and debate, and through exercises aimed at verifying and completing the theoretical contents introduced during lectures.
Guest lecturers will contribute to focus on specific topics.
Students will find images, videos and texts analyzed in the e-learning website of the course. Besides lessons there will be practical exercises on text production, in order to encourage students to develop abilities in the use of styles, registers, and in storytelling. The workshops will alternate theoretical explanations and practical activities.

Assessment and Evaluation

Students will be assessed on texts and methodological issues covered during the course, in the two modules. Elements of evaluation are: critical and historical knowlwdge acquired, clarity and use of approriate terminology. Also on some passages or texts not explicitly analyzed, will be submittetd to the stuent, in order to verify that the reading tools can be autonomously applied to complex texts.
Class presentations and papers may cover 30% of the assessment.
Students who choose the seminar will submit a short paper on a topic discussed during the workshop or make a class presentation. The evaluation will take into account the participation and the paper/presenation, will be expressed as a judgment and contribute to the final grade. Completion of the workshop Profession: copywriter will substitute the reading of the volume M.E. Palmisano, “Letteratura e pubblicità. Interscambi ed esempi”, Lecce, PensaMultimedia, 2011, pp. 7-148.

Further information

Both attending and non-attending students will be responsible of all texts included in the bibliography and will have to be able to discuss the materials of the lessons which are avaliable on the e-learning pages of the course.
Literary texts should also be brought to the exam. All texts can be consulted at the University Library (P.zza S. Agostino) or at the Civic Library A. Mai (Piazza Vecchia, 15).
Students who do not attend the course can enrich their knowledge reading F. Ghelli, "Letteratura e pubblicità", Roma, Carocci, 2005.