CHIMICA E FONDAMENTI DI BIOCHIMICA

Attività formativa monodisciplinare
Codice dell'attività formativa: 
95003

Scheda dell'insegnamento

Per studenti immatricolati al 1° anno a.a.: 
2018/2019
Insegnamento (nome in italiano): 
CHIMICA E FONDAMENTI DI BIOCHIMICA
Tipo di attività formativa: 
Attività formativa di Base
Tipo di insegnamento: 
Obbligatoria
Settore disciplinare: 
FONDAMENTI CHIMICI DELLE TECNOLOGIE (CHIM/07)
Anno di corso: 
1
Anno accademico di offerta: 
2018/2019
Crediti: 
9
Responsabile della didattica: 

Altre informazioni sull'insegnamento

Ciclo: 
Primo Semestre
Obbligo di frequenza: 
No
Ore di attività frontale: 
72
Ore di studio individuale: 
135
Ambito: 
Fisica e chimica
Materiali didattici: 
Prerequisiti

Nozioni di base sugli stati della materia, il significato delle formule chimiche e delle equazioni chimiche, basi elementari di nomenclatura chimica, uso dell'analisi dimensionale (unità di misura).

Obiettivi formativi

Scopo del corso è di fornire agli studenti, oltre che alcuni basilari concetti della chimica generale necessari per affrontare qualunque problema riguardante il comportamento della materia, gli strumenti per la comprensione della biologia cellulare e della fisiologia. Saranno perciò affrontati principalmente gli aspetti della chimica generale riguardanti le interazioni fra atomi e fra molecole, responsabili della coesione della materia e delle sue proprietà fisiche, e inoltre i principi generali dell'equilibrio chimico, che spieghino l'evoluzione dei sistemi chimici e chimico-fisici. La chimica organica verrà trattata con particolare riguardo alla nomenclatura e alle principali modalità di reazione delle sostanze organiche, modalità che si ritrovano nei processi biochimici oggetto dell'ultima parte del corso.

Contenuti dell'insegnamento

Atomo e proprietà periodiche. Legami chimici: legame covalente, legame ionico, cenni al legame metallico; forze intermolecolari.
Mole, agente limitante, stechiometria.
Termochimica e calorimetria. Termodinamica: i tre principi, l'entalpia, l’entropia e l’energia libera. Equilibri omogenei ed eterogenei, passaggi di stato e diagrammi di stato.
Equilibri in soluzione: acidi e basi forti e deboli, idrolisi salina. Soluzioni tampone. Equilibri di solubilità. Sistemi a due componenti: legge di Raoult e distillazione. Proprietà colligative.
Bilanciamento delle reazioni di ossidoriduzione. Potenziali standard di riduzione. Pile; legge di Nernst. Corrosione e protezione dei materiali metallici.
Cinetica e catalisi.
Cenni di chimica organica: nomenclatura e terminologia, aromaticità, chiralità. Principali tipi di reazioni organiche: addizioni e sostituzioni elettrofile e nucleofile, eliminazioni.
Biochimica: carboidrati e polisaccaridi; amminoacidi, proteine ed enzimi; lipidi; nucleotidi e acidi nucleici; anabolismo e catabolismo: la glicolisi, il ciclo di Krebs, la fosforilazione ossidativa.

Testi di riferimento

Samaja-Paroni
Chimica e Biochimica
Piccin

Tavola periodica degli elementi
ed. Idelson-Gnocchi
ISBN 8810200000

Metodi didattici

Lezioni frontali sugli argomenti oggetto del programma.
Limitatamente alle parti di chimica generale e di chimica organica, le lezioni saranno seguite da esercitazioni, anche numeriche, allo scopo di esemplificare ed applicare quanto presentato nelle lezioni.

Modalità verifica profitto e valutazione

Parte scritta sulla chimica generale e organica: due prove in itinere, una all'inizio di novembre e una all'inizio di gennaio, oppure una prova scritta generale su tutto il programma. Se delle due prove in itinere una sola fosse sufficiente (18/30), nel solo appello di gennaio è possibile recuperare solo l'altra anziché sostenere la prova completa. Gli studenti che superano la parte scritta sotto forma di prove in itinere devono necessariamente sostenere l'orale nell'appello di gennaio. Da febbraio in avanti la prova scritta è solo quella completa su tutto il programma.
Le prove in itinere, della durata di 1 ora, constano di 5 (o 6) domande, valutate ciascuna fino a 6 (oppure 5) punti, per un punteggio massimo di 30/30. La prova scritta completa, della durata di 90 minuti, consta di 10 domande, ciascuna delle quali è valutata fino a 3 punti. Tutte le domande hanno lo stesso valore. Non vi sono penalità per le risposte sbagliate.
La sufficienza (18/30) nella parte scritta costituisce ammissione alla parte orale, che verte sugli argomenti di biochimica. Il voto finale terrà conto sia del voto dello scritto che di quello dell'orale, pur senza esserne la media esatta.