DISEGNO E PRINCIPI DI PROTOTIPAZIONE

Attività formativa monodisciplinare
Codice dell'attività formativa: 
95006

Scheda dell'insegnamento

Per studenti immatricolati al 1° anno a.a.: 
2018/2019
Insegnamento (nome in italiano): 
DISEGNO E PRINCIPI DI PROTOTIPAZIONE
Tipo di attività formativa: 
Attività formativa Caratterizzante
Tipo di insegnamento: 
Obbligatoria
Settore disciplinare: 
DISEGNO E METODI DELL'INGEGNERIA INDUSTRIALE (ING-IND/15)
Anno di corso: 
1
Anno accademico di offerta: 
2018/2019
Crediti: 
6
Responsabile della didattica: 

Altre informazioni sull'insegnamento

Ciclo: 
Primo Semestre
Obbligo di frequenza: 
No
Ore di attività frontale: 
48
Ore di studio individuale: 
90
Ambito: 
Ingegneria meccanica
Materiali didattici: 
Prerequisiti

Nessuno

Obiettivi formativi

Il corso ha l'obiettivo di fornire gli elementi di base del linguaggio di comunicazione tecnica in modo da permettere allo studente di leggere e scrivere sia secondo le pratiche usuali del disegno tecnico sia utilizzando le tecniche e gli strumenti informatici attualmente disponibili, in particolare sistemi CAD 3D. Lo studente, inoltre, avrà una chiara visione sui principi fondamentali della Prototipazione Virtuale e delle soluzioni tecnologiche per l'Additive Manufacturing, il Reverse Engineering e il Digital Human Modeling applicati al settore medico.

Contenuti dell'insegnamento

- La comunicazione e la documentazione tecnica nella progettazione
- Standardizzazione e Normazione
- Proiezioni ortogonali, sezioni, convenzioni particolari
- Processi tecnologici quotatura
- Tolleranze dimensionali e geometriche
- Collegamenti filettati e sistemi antiallentamento
- Introduzione alla Prototipazione Virtuale
- Additive Manufacturing (applicazioni in ambito medico)
- Reverse enginnering (applicazioni in ambito medico)
- Digital Human Modelling e ergonomia virtuale

Testi di riferimento

(TEORIA) E. Chirone, S. Tornincasa, Disegno Tecnico Industriale, Vol. 1, 2, Edizioni Il Capitello, Torino, 1997.
(ESERCIZIARIO) Manfé, R. Pozza, G. Scarato, Disegno Meccanico, Vol 1-2-3, Principato Editore, Milano.
Manuali UNIMI: Norme per il Disegno Tecnico, Vol I. e Vol. II, U.N.I., Milano

Metodi didattici

Il corso è caratterizzato da lezioni frontali per la parte di teoria e da esercitazioni pratiche divise in disegno a mano libera e di utilizzo di sistemi CAD 3D. Sono previste 4 esercitazioni nelle aule informatiche per la parte di CAD 3D.

Modalità verifica profitto e valutazione

Il corso prevede una valutazione organizzata su tre diverse prove:
- prova grafica manuale (50% dell'esame)
- prova scritta di teoria (25% dell'esame)
- prova CAD 3D (25% dell'esame)

Per passare l'esame ciascuna prova deve avere valutazione positiva e li voto finale è la media pesata dei voti.
Ciascuna prova può essere sostenuta indipendentemente dalle altre.
La validità delle prove parziali è limitata nel tempo.