Storia del mondo antico

Modulo Generico
Codice dell'attività formativa: 
139006-M1

Scheda dell'insegnamento

Per studenti immatricolati al 1° anno a.a.: 
2018/2019
Insegnamento (nome in italiano): 
Storia del mondo antico
Tipo di attività formativa: 
Attività formativa Caratterizzante
Tipo di insegnamento: 
Obbligatoria
Settore disciplinare: 
STORIA ROMANA (L-ANT/03)
Anno di corso: 
1
Anno accademico di offerta: 
2018/2019
Crediti: 
5
Responsabile della didattica: 

Altre informazioni sull'insegnamento

Ciclo: 
Primo Semestre
Obbligo di frequenza: 
No
Ore di attività frontale: 
75
Ore di studio individuale: 
50
Ambito: 
Discipline storiche
Materiali didattici: 
Prerequisiti

Nessuno

Obiettivi formativi

Il modulo di Storia del mondo antico (5 CFU) è parte integrante, insieme con il modulo di Geografia (4 CFU), del corso di Istituzioni di Storia e Geografia I.

Al termine del modulo di Storia lo studente avrà acquisito i fondamenti della Storia del mondo antico, grazie all’apprendimento dei concetti di base della disciplina, che interloquirà sia sul piano dei metodi, sia su quello dei contenuti, con il modulo di Geografia. Ciò avverrà, soprattutto, per quanto riguarda la progettazione delle attività laboratoriali connesse al corso, che risultano per loro natura integrate: in questo modo lo studente verrà gradualmente accompagnato nell’analisi dei fatti storici relativi all’antichità e nella loro collocazione e contestualizzazione secondo precise coordinate temporali e spaziali.

Obiettivo specifico del modulo di storia del mondo antico è fornire allo studente gli strumenti per l’analisi critica e la comprensione di alcuni dei principali fenomeni della storia antica fin verso l’anno Mille in un ambito geografico che ruota attorno all’area del Mar Mediterraneo; individuati i concetti chiave (binomio libertà/autonomia, democrazia, esercito, impero, fede) e alcuni temi trasversali (sviluppo delle organizzazioni statali, processi di integrazione), l’obiettivo verrà raggiunto attraverso l’uso guidato delle fonti letterarie antiche presentate a lezione e poi discusse in modo più approfondito in apposite sessioni laboratoriali strettamente connesse alle lezioni frontali.

Il lavoro critico svolto sulle fonti costituisce una parte fondamentale del corso per il suo carattere formativo e metodologico: l’approccio alla storia avviene con un uso sapiente delle fonti e un buon insegnante di scuola primaria non può esimersi da una corretta formazione in materia; la progettazione di specifiche attività laboratoriali in gruppi autonomi su argomenti segnalati a lezione permetterà allo studente di interfacciarsi e confrontarsi con i colleghi del corso per capire concretamente come servirsi degli aspetti fondamentali della materia nel futuro lavoro di insegnante di scuola primaria.

Dopo aver individuato nelle attività di laboratorio, anche sotto la guida dei tutor, i principali strumenti metodologici per l’insegnamento della storia antica nella scuola primaria, lo studente sarà chiamato a verificare se e in quale misura essi trovano applicazione concreta a scuola; l’obiettivo verrà raggiunto, in coordinamento con l’attività di tirocinio prevista al secondo anno del corso, con l’elaborazione di osservazioni e interviste da sottoporre al corpo docente in occasione di apposite visite nella scuole; il materiale sarà poi oggetto di discussione in un apposito incontro di laboratorio.

Infine, lo studente verrà guidato, con gli strumenti messi a disposizione durante gli incontri di laboratorio e resi disponibili sulla piattaforma Moodle, nella preparazione di una breve unità di apprendimento su un tema proposto tra quelli trattati nel corso; l’obiettivo verrà raggiunto con la produzione di materiale didattico che verrà discusso in sede d’esame e che sarà di aiuto per lo studente quando nel secondo anno di corso potrà impegnarsi nel tirocinio attivo.

Contenuti dell'insegnamento

Vengono approfondite le seguenti tematiche:
Passaggio dall'uomo preistorico all'uomo storico delle civiltà antiche – Miti e leggende delle origini e il problema dei controlli storiografici – Le grandi civiltà dell'antico oriente (Mesopotamia, Egitto, India e Cina) – Il Mediterraneo: la civiltà fenicia e giudaica, la civiltà greca, la civiltà romana dalle origini alla crisi e alla dissoluzione dell'impero – La religione cristiana: peculiarità del suo sviluppo e problemi storiografici della sua diffusione nel mondo antico – La nascita dell'islam e la sua espansione: problemi e dibattiti storiografici – Il passaggio dall'antichità al medioevo

Testi di riferimento

Per tutti gli studenti è consigliata la seguente bibliografia. Nel caso dei frequentanti, essa è volta a fornire approfondimenti ai contenuti seguiti durante le lezioni; nel caso dei non frequentanti, essa è pensata per poter supportare lo studente nell’acquisizione autonoma delle conoscenze e competenze.

• M. Sordi, Storia greca e romana, Milano 2017 (Jaca Book), 65 pagg., ISBN: 9788816371675
• A. Barzanò – C. Bearzot, Istituzioni di storia antica, Roma 2018 (Edizioni Studium), 322 pagg., ISBN: 9788838245961
• W. Panciera, Insegnare storia nella scuola primaria e dell’infanzia, Roma 2016 (Carocci Editore), capitoli da 1 a 3 (90 pagg.), ISBN: 9788843080625
• Materiale didattico messo a disposizione sulla piattaforma Moodle (slides e altro materiale aggiuntivo)

Si raccomanda nello studio l’uso di un atlante storico.

Ulteriori suggerimenti bibliografici non obbligatori, ma utili ad approfondire specifici temi e ad arricchire la conoscenza della storia antica verranno forniti durante il corso e pubblicati sulla piattaforma Moodle anche ad uso degli studenti non frequentanti.

Metodi didattici

La didattica si svolgerà attraverso le seguenti modalità:
• lezioni frontali, caratterizzate da momenti di discussione e confronto;
• attività di laboratorio per gruppi: il laboratorio è strettamente connesso alle lezioni con un’attenzione particolare al confronto e alla partecipazione attiva degli studenti;
• attività di laboratorio di preparazione, supporto e feedback dell’attività di visita in una scuola primaria durante le ore di insegnamento di storia.
Per raggiungere tale obiettivo, si prevedono lezioni interattive e approfondimenti realizzati anche con la partecipazione degli studenti. Tale metodo è supportato da strumentazioni visuali (power point), filmati e collegamenti in rete, al fine di facilitare l’apprendimento. Tutto il materiale oggetto delle lezioni e gli elaborati dei laboratori verranno resi disponibili sulla piattaforma Moodle, anche a supporto degli studenti non frequentanti.

Modalità verifica profitto e valutazione

La prova d’esame per il modulo di storia si svolgerà in forma orale e sarà centrata sulla verifica delle conoscenze e competenze disciplinari acquisite nel modulo.
Più precisamente, sia per i frequentanti che per i non frequentanti, essa consisterà in una discussione così strutturata:
• tre domande relative alla parte di metodologia storica e alla parte generale;
• presentazione e discussione del portfolio per gli argomenti riconducibili al corso e delle osservazioni elaborate durante la visita a scuola;
• presentazione e discussione dell’unità di apprendimento per la scuola dell’infanzia e primaria su un argomento da concordare con il docente e il tutor di laboratorio e da consegnare (via e-mail) almeno 20 giorni prima della data dell’appello d’esame prescelto.
• una domanda sui metodi di insegnamento della storia nella scuola dell’infanzia e primaria

Ai fini della valutazione saranno considerati i seguenti elementi: la conoscenza dei temi proposti, l'uso appropriato del lessico e la proprietà di espressione, la capacità di operare collegamenti e riflessioni critiche, la capacità di applicare in campo didattico le conoscenze apprese.

Per i frequentanti concorreranno alla valutazione la partecipazione assidua e attiva alle attività didattiche e laboratoriali svolte durante il corso. In particolare, costituiranno parte fondamentale della valutazione globale i diversi lavori svolti per gruppi durante le attività laboratoriali connesse al corso; a motivo di ciò si consiglia vivamente la frequenza. In sostituzione di questa parte gli studenti non frequentanti saranno interrogati più approfonditamente sui contenuti del volume W. Panciera, Insegnare storia nella scuola primaria e dell’infanzia.

La valutazione globale relativa all’esame del corso integrato di Istituzioni di Storia e Geografia I verrà calcolata come media delle singole votazioni riportate nei due moduli di Storia del mondo antico e di Geografia. L'esame dei due moduli deve essere sostenuto nello stesso appello.