GESTIONE INDUSTRIALE DELLA QUALITÀ II

Attività formativa monodisciplinare
Codice dell'attività formativa: 
37006

Scheda dell'insegnamento

Per studenti immatricolati al 1° anno a.a.: 
2018/2019
Insegnamento (nome in italiano): 
GESTIONE INDUSTRIALE DELLA QUALITÀ II
Insegnamento (nome in inglese): 
INDUSTRIAL QUALITY MANAGEMENT II
Tipo di attività formativa: 
Attività formativa Caratterizzante
Tipo di insegnamento: 
Opzionale
Settore disciplinare: 
TECNOLOGIE E SISTEMI DI LAVORAZIONE (ING-IND/16)
Anno di corso: 
2
Anno accademico di offerta: 
2019/2020
Crediti: 
6
Responsabile della didattica: 
Mutuazioni

Altre informazioni sull'insegnamento

Modalità di erogazione: 
Didattica Convenzionale
Lingua: 
Italiano
Ciclo: 
Secondo Semestre
Obbligo di frequenza: 
No
Ore di attività frontale: 
48
Ambito: 
Ingegneria meccanica
Materiali didattici: 
Prerequisiti

E’ suggerito, ma non strettamente necessario, aver seguito il corso di Gestione Industriale della Qualità I specialmente per quanto riguarda i 7 strumenti di Ishikawa.

Obiettivi formativi

Al termine del corso lo studente avrà avuto modo di approfondire la conoscenza delle tecniche di gestione per la qualità in imprese produttive e di servizi e delle tecniche per il miglioramento continuo di prodotto e processo. Sarà quindi in grado di affrontare, con metodi e tecniche di problem solving adeguate, le sfide di miglioramento delle organizzazioni.
Sarà inoltre in grado di affrontare con successo la ricerca delle cause radice dei problemi per l'identificazione delle azioni correttive.

Contenuti dell'insegnamento

Il significato della qualità.
Il significato del miglioramento continuo.
Normativa di riferimento.
I sette principi della qualità.
Approccio per processi.
Sistema documentale per la gestione della qualità.
Definizione ed uso di indici ed indicatori.
Certificazione di prodotto e di processo.
Qualità negli approvvigionamenti (Comakership).
Qualità nella progettazione.
Introduzione ed applicazioni di tecniche per il conseguimento del miglioramento: tecniche FTA, FMEA, FMECA, Robust design, QFD.
Introduzione ed applicazione di tecniche per lo studio statistico dei dati per il conseguimento del miglioramento: ANOM, ANOVA, DOE, superfici di risposta.
Capacità di processo.
Generalità sul concetto di sei-sigma.
Esempi ed esercizi pratici.

Testi di riferimento

Dispense del corso
Controllo statistico della qualità (Statistical quality control) - Douglas C. Montgomery - Mc Graw Hill

Metodi didattici

Lezioni frontali ed esercitazioni con esempi pratici di applicazione delle varie tecniche introdotte.
Discussione sui risultati ottenuti e sui suggerimenti derivabili dall'uso pratico delle differenti tecniche.
Esempi di interpretazione degli output di queste tecniche.

Modalità verifica profitto e valutazione

La prova finale consiste nel saper distinguere tra affermazioni corrette ed errate nell'ambito dei temi trattati, nel saper rispondere a domande teoriche sui principi e sulle tecniche trattate, nel saper applicare le tecniche viste a casi pratici e nel saper interpretare i risultati.
La prova è di norma scritta.
Normalmente le 3 parti sono valutate in modo paritetico nella definizione del voto finale.

Prerequisites

It is suggested, but not strictly necessary, to have the frequency of Industrial Management of Quality I, especially as regards the 7 Ishikawa tools.

Educational goals

The course is designed to provide insights into the management techniques for the quality of manufacturing and service companies and techniques for the continuous improvement of product and process.
With the proposed techniques the students will be able to successfully afford the improvement challenges in the organizations.
The students will also be able to successfully tackle the root cause of problems for identifying corrective actions.

Course content

The meaning of quality.
The meaning of the continuous improvement.
Reference standard.
The seven principles of quality.
Approach to processes.
Documentary system for quality management.
Definition and use of indices and indicators.
Certification of product and process.
Quality in supplies (Comakership).
Quality in design.
Introduction and application of techniques for achieving the improvement: FTA, FMEA, FMECA, Robust design, QFD techniques.
Introduction and application of techniques for the statistical study of the data for achieving the improvement: ANOM, ANOVA, DOE, response surfaces.
Process capability.
Overview on six-sigma concept.
Examples and practical exercises.

Textbooks and reading lists

Lecture notes
Controllo statistico della qualità (Statistical quality control) - Douglas C. Montgomery - Mc Graw Hill

Teaching methods

Lectures and tutorials with practical examples of application of the various techniques introduced.
Discussion on the results obtained and on the suggestions derivable from the practical use of the different techniques.
Examples of output interpretation.

Assessment and Evaluation

The final examination consists in distinguishing between statements that are correct and incorrect in the context of the topics covered, in replying to questions on the theoretical principles and techniques discussed, in applying the techniques introduced to the practical cases and in knowing how to interpret the results.
The exam is normally written.
Normally the three parts are equally considered in the definition of the final vote.