STORIA DELL'ARTE CONTEMPORANEA | Università degli studi di Bergamo

STORIA DELL'ARTE CONTEMPORANEA

Attività formativa monodisciplinare
Codice dell'attività formativa: 
24231

Scheda dell'insegnamento

Per studenti immatricolati al 1° anno a.a.: 
2018/2019
Insegnamento (nome in italiano): 
STORIA DELL'ARTE CONTEMPORANEA
Insegnamento (nome in inglese): 
History of Contemporary Art
Tipo di attività formativa: 
Attività formativa Caratterizzante
Tipo di insegnamento: 
Obbligatoria
Settore disciplinare: 
STORIA DELL'ARTE CONTEMPORANEA (L-ART/03)
Anno di corso: 
1
Anno accademico di offerta: 
2018/2019
Crediti: 
6
Responsabile della didattica: 

Altre informazioni sull'insegnamento

Modalità di erogazione: 
Didattica Convenzionale
Lingua: 
Italiano
Ciclo: 
Secondo Semestre
Obbligo di frequenza: 
No
Ore di attività frontale: 
30
Ore di studio individuale: 
120
Ambito: 
Storia, archeologia e storia dell'arte
Testi e materiali didattici: 
Prerequisiti

Conoscenza delle linee storiche e culturali generali del XX secolo.

Obiettivi formativi

Acquisizione di strumenti e riferimenti per l'analisi dei vari aspetti che compongono la cultura visuale contemporanea - acquisizione di conoscenze di ambito storico, culturale e artistico per la comprensione della cultura visuale contemporanea.

Contenuti dell'insegnamento

Nel corso vengono ripercorse le tappe fondamentali della storia dell'arte contemporanea del XX secolo dall'espressionismo alla Seconda guerra mondiale, con particolare riferimento alle cosiddette "avanguardie storiche", laboratorio di nuovi linguaggi e nuove problematiche. La parte monografica è dedicata alla coppia di artisti Hans e Sophie Arp, di cui si vedranno anche i rapporti con la cultura e la moda dell'epoca.

Testi di riferimento

Per la parte generale: G. Dorfles e A. Vettese, "Artisti opere e temi. Vol. 3 Dal Postimpressionismo ad oggi", Bergamo, Atlas (dall'inizio alla Seconda guerra mondiale).
Per la parte monografica su Hans e Sophie Arp:
- Dietmar Elger, “Dadaismo”, Taschen, Koln 2016
- Francesco Tedeschi, “Dada tra rivolta, arte e filosofia”, e Mara Folini, “Il Dada di Zurigo e Monte Verità di Ascona: la città e la natura”, in “Dada 1916. La nascita dell’antiarte”, Silvana Editoriale, Milano 2016, pp. 12-25 e pp. 36-49
- “Dal nero attingiamo la luce. Dada e il primitivismo”, in http://dada100.over-blog.it/article-avanguardie-dintorni-yvan-dal-nero-a...
- Flaminio Gualdoni, “Arp. Dans le silence rayonnant”, in “Arp e l’avanguardia”, Electa, Milano 1998, pp. 16-30
- AA.VV., “jean & sophie. Dada e oltre”, Marsilio, Venezia 2006
- AA.VV., “Sophie Taeuber-Arp nel centenario della nascita”, Museo Cantonale di Lugano, 1989
- V. Maugeri e A. Paffumi, “Storia della moda e del costume”, Calderini, Milano 2007, pp. 208-233
- Simon Diner, “Il biomorfismo nella cultura artistica moderna” (testo fornito dal docente)

Metodi didattici

Lezione frontale con proiezione di diapositive in PowerPoint e di filmati in dvd per facilitare il dialogo diretto con gli studenti; presentazione di mappe di sintesi e quadri di riferimento per la strutturazione delle conoscenze e l'inquadramento storico.

Modalità verifica profitto e valutazione

L’esame, in forma orale, consiste nell’accertamento dei livelli di conoscenza dei temi trattati durante il corso, della padronanza nell’utilizzo di strumenti e riferimenti per l’analisi e della capacità critica nell’operare collegamenti e argomentare questioni storiche e teoriche.

Altre informazioni

Parte dei materiali di studio saranno forniti dal docente.

Prerequisites

Knowledge of the historical and cultural general lines of the twentieth century.

Educational goals

Acquisition of tools and references for the analysis of the various aspects of the contemporary visual culture - acquisition of the historical, cultural and artistic knowledge fot the understanding of contemporary visual culture.

Course content

During the class, the main steps of the history of contemporary art of the twentieth century from expressionism to the Second World war, with particular reference to the so-called "avant-gardes", a laboratory of new languages and new challenges.
The monographic section is devoted to the couple of artists Hans and Sophie Arp, whose relationships with the culture and fashion of the time willalso be seen.

Textbooks and reading lists

For the general section: G. Dorfles e A. Vettese, "Artisti opere e temi. Vol. 3 Dal Postimpressionismo ad oggi", Bergamo, Atlas (until the Second World War).
For the monographic section about Hans and Sophie Arp:
- Dietmar Elger, “Dadaismo”, Taschen, Koln 2016
- Francesco Tedeschi, “Dada tra rivolta, arte e filosofia”, e Mara Folini, “Il Dada di Zurigo e Monte Verità di Ascona: la città e la natura”, in “Dada 1916. La nascita dell’antiarte”, Silvana Editoriale, Milano 2016, pp. 12-25 e pp. 36-49
- “Dal nero attingiamo la luce. Dada e il primitivismo”, in http://dada100.over-blog.it/article-avanguardie-dintorni-yvan-dal-nero-a...
- Flaminio Gualdoni, “Arp. Dans le silence rayonnant”, in “Arp e l’avanguardia”, Electa, Milano 1998, pp. 16-30
- AA.VV., “jean & sophie. Dada e oltre”, Marsilio, Venezia 2006
- AA.VV., “Sophie Taeuber-Arp nel centenario della nascita”, Museo Cantonale di Lugano, 1989
- V. Maugeri e A. Paffumi, “Storia della moda e del costume”, Calderini, Milano 2007, pp. 208-233
- Simon Diner, “Il biomorfismo nella cultura artistica moderna” (text provided by the teacher)

Teaching methods

Lecture with PowerPoint slides and movies in dvd to facilitate the dialogue with the students; presentation of maps of references for the structuration of knowledges.

Assessment and Evaluation

The examination, in the oral form, consists in the assessment of the degrees of knowledge of the themes explained in the class, of the maestry in the use of the tools and references for the analysis and of the critical capacity in establishing links and arguing historical and theoretic issues.

Further information

Part of the study materials will be provided by the teacher.