CULTURE DELL'IMMAGINARIO II (ARTE, MODA E LETTERATURA FRANCESE MODERNA E CONTEMPORANEA) | Università degli studi di Bergamo

CULTURE DELL'IMMAGINARIO II (ARTE, MODA E LETTERATURA FRANCESE MODERNA E CONTEMPORANEA)

Attività formativa monodisciplinare
Codice dell'attività formativa: 
24223

Scheda dell'insegnamento

Per studenti immatricolati al 1° anno a.a.: 
2018/2019
Insegnamento (nome in italiano): 
CULTURE DELL'IMMAGINARIO II (ARTE, MODA E LETTERATURA FRANCESE MODERNA E CONTEMPORANEA)
Insegnamento (nome in inglese): 
Cultures of imaginary II (Art, Fashion, Modern and Contemporary French Literature)
Tipo di attività formativa: 
Attività formativa Caratterizzante
Tipo di insegnamento: 
Obbligatoria
Settore disciplinare: 
LETTERATURA FRANCESE (L-LIN/03)
Anno di corso: 
2
Anno accademico di offerta: 
2019/2020
Crediti: 
6
Responsabile della didattica: 

Altre informazioni sull'insegnamento

Modalità di erogazione: 
Didattica Convenzionale
Lingua: 
Italiano
Ciclo: 
Secondo Semestre
Obbligo di frequenza: 
No
Ore di attività frontale: 
30
Ore di studio individuale: 
120
Ambito: 
Letterature moderne
Testi e materiali didattici: 
Prerequisiti

Nessuno.

Obiettivi formativi

Il corso è inteso come un'introduzione alla cultura francese novecentesca secondo una prospettiva che privilegia l'interdisciplinarità

Contenuti dell'insegnamento

LA VITA DELLE COSE TRA PAROLA E IMMAGINE.

‘È l’oggetto che vi pensa’, avverte Jean Baudrillard. Le trame della vita sono costellate di oggetti. Le cose ci accompagnano, strutturano i nostri desideri, sono a fondamento del sistema della moda, subiscono le nostre aggressioni o ci si rivoltano contro, si fanno scrigni delle nostre memorie. Al riguardo, esemplari i due testi primari del corso, tra le riflessioni fondative dell’immaginario degli oggetti della nostra epoca.

Testi di riferimento

TESTI PRIMARI
Francis Ponge, “Il partito preso delle cose” (1942), Einaudi, 1997 o qualsiasi edizione ebook.
Georges Perec, “Le cose” (1965), Einaudi, 2011 o qualsiasi edizione ebook.

TESTI CRITICI caricati su Moodle
- Franca Franchi, “La camera delle meraviglie di Francis Ponge” in Franca Franchi (a cura di), “L’immaginario degli oggetti”, Bruno Mondadori, 2007.
- Franca Franchi, “Intervista a Yves Hersant” in Franca Franchi (a cura di), “L’immaginario degli oggetti”, Bruno Mondadori, 2007.
- Alberto Castoldi, “La rivolta degli oggetti” in Franca Franchi (a cura di), “L’immaginario degli oggetti”, Bruno Mondadori, 2007.
- Franca Franchi, “Scrigni della memoria, metamorfosi di una passione” in Franca Franchi (a cura di), “L’immaginario degli oggetti”, Bruno Mondadori, 2007.
- Andrea Canobbio, Prefazione a “Le cose” di Georges Perec, Einaudi, 2011.

Metodi didattici

La didattica si svolgerà attraverso lezioni frontali con proiezioni di materiali audiovisivi. Particolare attenzione verrà dedicata al dialogo con lo studente.

Modalità verifica profitto e valutazione

La verifica consiste nell’accertamento di un'adeguata conoscenza delle nozioni di base e dell'acquisizione di una capacità critica delle tematiche in oggetto in base alla specificità del settore scientifico-disciplinare [L-LIN/03] all'interno della più ampia area [10/H1], nello specifico del rapporto interdisciplinare con i settori contigui e affini di cultura visiva e letterature europee.
L’accertamento consisterà nel valutare le conoscenze e le competenze acquisite mediante prova scritta in itinere per studenti frequentanti e non frequentanti, o prova orale per gli studenti frequentanti e non frequentanti.
a) Nel caso di prova scritta in itinere, e tenute ferme le "Modalità di verifica profitto e valutazione" , essa verrà svolta l'ultimo giorno del corso (cfr. orario online). Verranno distribuiti fogli protocollo UniBG, proposti 3 brevi brani tramite fotocopia tratti dai testi primari.
Agli studenti il compito di analizzare i brani grazie anche all'ausilio dei testi secondari. I risultati della prova scritta verranno pubblicati sulla bacheca del corso e andranno formalizzati sui registri dell’Università. La registrazione potrà avvenire SOLO mediante l’iscrizione ad uno degli appelli ufficiali entro e non oltre la sessione autunnale.
b) Nel caso di prova orale, e tenute ferme le "Modalità di verifica profitto e valutazione", durante il colloquio (cfr. date appelli online), agli studenti il compito di commentare e analizzare brevi brani tratti dai testi primari grazie anche all'ausilio dei testi secondari.

Prerequisites

None.

Educational goals

The course is meant to be an introduction to the XXth century French culture according to an interdisciplinary point of view.

Course content

THE LIFE OF THINGS BETWEEN WORD AND IMAGE.

‘It is the object that thinks about you’, warns Jean Baudrillard. The plots of life are dotted with objects. Things accompany us, structure our desires, are the foundation of the fashion system, suffer our aggressions or turn against us, make us chests of our memories. In this regard, the two primary texts of the course are exemplary, among the founding reflections of the imagery of the objects of our age.

Textbooks and reading lists

TESTI PRIMARI
Francis Ponge, “Il partito preso delle cose” (1942), Einaudi, 1997 o qualsiasi edizione ebook.
Georges Perec, “Le cose” (1965), Einaudi, 2011 o qualsiasi edizione ebook.

TESTI CRITICI caricati su Moodle
- Franca Franchi, “La camera delle meraviglie di Francis Ponge” in Franca Franchi (a cura di), “L’immaginario degli oggetti”, Bruno Mondadori, 2007.
- Franca Franchi, “Intervista a Yves Hersant” in Franca Franchi (a cura di), “L’immaginario degli oggetti”, Bruno Mondadori, 2007.
- Alberto Castoldi, “La rivolta degli oggetti” in Franca Franchi (a cura di), “L’immaginario degli oggetti”, Bruno Mondadori, 2007.
- Franca Franchi, “Scrigni della memoria, metamorfosi di una passione” in Franca Franchi (a cura di), “L’immaginario degli oggetti”, Bruno Mondadori, 2007.
- Andrea Canobbio, Prefazione a “Le cose” di Georges Perec, Einaudi, 2011.

Teaching methods

The course will take place through lectures and projections of audiovisual materials. The dialogue with the student will be favored.

Assessment and Evaluation

The certification consists in checking out an adequate knowledge of the primary concepts and the acquisition of critical skills based on the specificity of the scientific sector [L-LIN 03] within the wider area [10/H1], especially in an interdisciplinary relation to the contiguous and similar sectors of Visual Culture and European Literatures. The test assesses the knowledge through a number of questions on the topics covered by the course. The test will be mainly focused on the analysis of texts by means of a paper to all students, attending and not attending, or oral exam to all students, attending and not attending.
a) In the case of the paper, and without prejudice to the "Methods of verification of profit and evaluation", it will be held on the last day of the course (see timetable online). UniBG protocol sheets will be distributed, 3 short passages will be proposed by photocopy taken from the primary texts. The student has to analyze some passages thanks to the help of the secondary texts. The results of the written test will be published on the bulletin board of the course and will be formalized on the registers of the University. Registration can take place ONLY by registering for one of the official appeals no later than the autumn session.
b)In the case of an oral exam, and without prejudice to the "Methods of verifying profit and evaluation", during the interview (see online appeals dates), the student has the task of commenting and analyzing short passages taken from the primary texts thanks also to the help of secondary texts.