IL MONDO GRECO: CONTINUITÀ E TRASFORMAZIONI DI UN PARADIGMA CULTURALE | Università degli studi di Bergamo

IL MONDO GRECO: CONTINUITÀ E TRASFORMAZIONI DI UN PARADIGMA CULTURALE

Attività formativa monodisciplinare
Codice dell'attività formativa: 
24264

Scheda dell'insegnamento

Per studenti immatricolati al 1° anno a.a.: 
2018/2019
Insegnamento (nome in italiano): 
IL MONDO GRECO: CONTINUITÀ E TRASFORMAZIONI DI UN PARADIGMA CULTURALE
Insegnamento (nome in inglese): 
The Greek World: Continuity and Transformations of a Cultural Paradigm
Tipo di attività formativa: 
Attività formativa di Base
Tipo di insegnamento: 
Obbligatoria
Settore disciplinare: 
LINGUA E LETTERATURA GRECA (L-FIL-LET/02)
Anno di corso: 
3
Anno accademico di offerta: 
2020/2021
Crediti: 
6
Responsabile della didattica: 

Altre informazioni sull'insegnamento

Modalità di erogazione: 
Didattica Convenzionale
Lingua: 
Italiano
Ciclo: 
Primo Semestre
Obbligo di frequenza: 
No
Ore di attività frontale: 
30
Ore di studio individuale: 
120
Ambito: 
Lingue e letterature classiche
Prerequisiti

Unico prerequisito la disponibilità al lavoro e all'approfondimento critico (da krisis, parola greca).

Obiettivi formativi

Intento del corso è presentare allo studente la ricchezza culturale della tradizione ellenica per favorire consapevolezza al di là di vetusti e speculari luoghi comuni. Viene in particolare posta l'attenzione sulla continuità e sulla potenzialità evolutiva della lingua greca attraverso tre millenni e innumerevoli trasformazioni di assetti storici e politici. Fattore identitario nazionale per un verso, essa è anche e nel contempo stata impiegata quale veicolo della più brillante innovazione culturale non-greca nella modernità e anche nella contemporaneità. Lo studente potrà in tal modo elaborare spunti di consapevolezza critica sia in merito al classicismo aprioristico sia in relazione alla inaccettabile attuale svalutazione del fondamento greco della memoria culturale europea.

Contenuti dell'insegnamento

Il corso ambisce a presentare in prospettiva storica i principali snodi concettuali della elaborazione culturale greca: il contesto geografico - le forme di aggregazione politica - la polis come "forma-modello" socio-culturale - la funzione del mito - il rapporto tra scrittura e oralità - l'elaborazione del modello ellenici/barbari - la nascita e lo sviluppo della storiografia - l'incontro con l'Oriente - l'incontro con Roma - la forma ellenizzata del Cristianesimo antico.
Ove possibile saranno fornite alcune riletture storico-culturali delle esperienze greche, dalla cultura latina classica sino alla contemporaneità, per sottolineare il valore paradigmatico costantemente assegnato alla elaborazione e concettualizzazione greca. Una specifica "finestra di approfondimento" sarà dedicata al tema della MALATTIA e delle sue implicazioni antropologiche e culturali.

Metodi didattici

LEZIONE FRONTALE CON CENNI IN MERITO ALLA CORRETTA LETTURA DEI MATERIALI PER L'ESAME. PROIEZIONI DI FONTI VISIVE E LETTERARIE IN POWER POINT. LE PIU' SIGNIFICATIVE VERRANNO PUBBLICATE NELLA PAGINA PERSONALE DEL DOCENTE (MATERIA D'ESAME A OGNI EFFETTO). PREVISTI LABORATORI/SEMINARI CON AUTORI, DOCENTI ED ESPERTI DI ALTRE UNIVERSITA' (4 H MAX).

Modalità verifica profitto e valutazione

La prova orale è un dialogo non limitato ad aspetti nozionistici ma volto ad approfondire la capacità dello studente di pensare criticamente e di esprimersi correttamente in termini storici. Sarà verificata la capacità dello studente di localizzare su atlante storico i principali eventi.

Altre informazioni

Qualora l'insegnamento venisse impartito in modalità mista o a distanza potranno essere introdotte modifiche rispetto a quanto dichiarato nel syllabus per rendere il corso e gli esami fruibili anche secondo queste modalità. -LIBRO DI VERNANT IN "TESTI DI RIFERIMENTO" E' SOLO PER NON FREQUENTANTI. - A tutti gli studenti si raccomanda l'utilizzo di un buon Atlante storico (
in biblioteca UNIBG è disponibile per es., il BARRINGTON ATLAS OF THE GREEK AND ROMAN WORLD, Oxford-Princeton 2000). -- Il docente è a disposizione negli orari di ricevimento per rispondere a eventuali quesiti specifici.

Prerequisites

Knowledge of the historical development of the ancient world is not required. What counts is to be ready to work with a critical (krisis is a Greek word!) approach.

Educational goals

The purpose of the course is to present to the student the cultural richness of Hellenic tradition in order to promote awareness beyond commonplace. Particular attention is paid to the continuity and evolutionary potential of the Greek language through three millennia and innumerable transformations of historical and political structures. National identity factor for one direction, it is also and at the same time has been exploited as the vehicle of the most brilliant non-Greek cultural innovation in modernity and even in contemporaneity. The student will thus be able to elaborate a critical approach towards both an a-priori classicism and the unbearable devaluation of the Greek basis of European cultural memory.

Course content

Historically based presentation of the main issues of Greek cultural development: - the geographical context - the main forms of political aggregation - the State-city (polis) as a socio-political "pattern" - Greek myths and their functions - the interface between the written and the oral - "Hellenes" versus "barbaroi" - birth and development of historiography - Greece meets East - Greece meets Rome - the importance of Hellenism for the development of early Christian religion.
When possible, re-uses or re-enactments of Greek experiences throughout cultural history (from Latin Literature to 20th century) will be studied since they are examples of the "paradigmatic" value that has constantly been assigned to ancient Greek experiences. A specific "focus" will take into account the theme of ILLNESS with its anthropological and cultural implications.

Teaching methods

Lectures (with information about 'how to' properly read course texts), seminars with authors and experts (max 4 hours), PPT projections and discussion of literary passages as well as pictures. Most relevant among them to be published in my home page, since they are exam subjects for all intents and purposes.

Assessment and Evaluation

My oral test is a dialogue with the student. It does not limit itself to verifying significant names, dates, places in the period under study but aims at deepening the student's ability to think critically and to express him-/herself correctly in historical terms. The student's ability to locate the major events at historic atlas will be verified.

Further information

Should it be necessary to teach in "mixed mode" or remotely, changes could affect this syllabus in order to make course and exams accessible accordingly. - BOOK BY VERNANT IN "TESTI DI RIFERIMENTO" - ONLY FOR STUDENTS WHO DO NOT ATTEND ON A REGULAR BASIS. - To all students it is recommended to use a good historical atlas (see f.i. BARRINGTON ATLAS OF THE GREEK AND ROMAN WORLD, Oxford-Princeton 2000, available at UNIBG Library). - For further queries, refer to Professor Cesaretti during office hours.