LETTERATURA SPAGNOLA LM I B

Modulo Generico
Codice dell'attività formativa: 
57068-MOD2

Scheda dell'insegnamento

Per studenti immatricolati al 1° anno a.a.: 
2018/2019
Insegnamento (nome in italiano): 
LETTERATURA SPAGNOLA LM I B
Insegnamento (nome in inglese): 
Spanish Literature LM I B
Insegnamento: 
Tipo di attività formativa: 
Attività formativa Caratterizzante
Tipo di insegnamento: 
Opzionale
Settore disciplinare: 
LETTERATURA SPAGNOLA (L-LIN/05)
Anno di corso: 
1
Anno accademico di offerta: 
2018/2019
Crediti: 
5
Responsabile della didattica: 
Mutuazioni

Altre informazioni sull'insegnamento

Ciclo: 
Secondo Semestre
Obbligo di frequenza: 
No
Ore di attività frontale: 
30
Ore di studio individuale: 
95
Ambito: 
Lingue e Letterature moderne
Materiali didattici: 
Prerequisiti

Conoscenza avanzata della lingua spagnola.Pieno controllo dell'italiano. Buone conoscenze di base della storia e della cultura spagnola.

Obiettivi formativi

Al termine del corso lo studente conosce in maniera approfondita le problematiche generali e singoli aspetti della storia della letteratura. Sa collocare adeguatamente i prodotti letterari esaminati nel contesto storico-letterario; ha affinato le competenze critiche e ha consolidato le conoscenze teoriche necessarie per poter affrontare l'interpretazione dei testi, anche in relazione con le tradizioni successive. E' in grado di comprendere, tradurre e commentare in lingua, testi primari e critico metodologici in lingua originale secondo metodologie specifiche per l'analisi del testo letterario.

Contenuti dell'insegnamento

Il romanzo picaresco spagnolo: "Lazarillo de Tormes". Il corso affronta un genere peculiare della letteratura spagnola soffermandosi in particolare sul capostipite Lazarillo con ampi riferimenti alle opere successive, analizzando il peso e il significato letterario e sociale di tale genere, anche in rapporto al momento storico in cui le diverse opere si collocano.

Testi di riferimento

1. Anónimo, "Lazarillo de Tormes", Madrid, Catedra, edizione più recente a cura di Francisco Rico (compreso lo studio introduttivo);
2. Angel del Río, "Historia de la literatura española. Desde los orígenes hasta 1700”, Barcelona, Ediciones B, 1988, “Introducción al siglo de oro”, pp. 319-337 e “La novela”, pp. 357-372;
3. Gonzalo Santonja (ed.), "El Lazarillo de Tormes. Entre dudas y veras", Madrid, España Nuevo Milenio, 2002, pp. 35-46;
4. Francisco Rico, "La novela picaresca y el punto de vista", Barcellona, Seix Barral, 2000, pp. 15-59;
5. Francisco Rico, "Historia y crítica de la literatura española", vol. 2, Siglos de oro: renacimiento, Barcelona, Editorial Crítica, 1980, pp. 71-84 e 340-381;
6. Alexander A. Parker, "Los pícaros en la literatura", Madrid, Gredos, 1971, pp. 33-123.

Metodi didattici

La didattica si svolgerà tramite lezioni frontali, ma con un'attenzione particolare al confronto e al dialogo diretto con gli studenti, che potranno, durante le lezioni, formulare proposte di approfondimento o dibattito. Gli studenti saranno invitati a preparare, da soli o in piccolo gruppo, uno dei saggi critici, da esporre al resto della classe. Tali saggi saranno oggetto di valutazione in itinere.

Modalità verifica profitto e valutazione

La prova d'esame di fine corso si svolgerà in forma orale, in lingua spagnola, e la valutazione sarà espressa in trentesimi. L'interrogazione sarà strutturata in quattro domande vertenti sull'intero programma al fine di verificare l'acquisizione da parte degli studenti delle nozioni impartite all'interno dell'insegnamento; una domanda approfondirà il contesto storico letterario, una/due domanda/e verterà/verteranno su contenuto dell’opera principale di riferimento e una/due domanda/e sarà/saranno relativa/e alla bibliografia critica.
Nell’appello immediatamente successivo alla fine del corso, per gli studenti frequentanti sarà possibile il sostenimento di una prova finale in forma scritta, in lingua spagnola, costituita da quattro domande aperte che ricalcano il modello dell’esame orale; tali domande non andranno a verificare eventuali saggi oggetto di esposizione da parte dello studente durante il corso, già valutati in itinere dal docente.
Per tutti gli studenti sarà valutata la completezza delle conoscenze, la correttezza dell'esposizione, la capacità critica, l’abilità nello stabilire connessioni tra la bibliografia critica di rifermento e le fonti primarie, nonché la padronanza della lingua spagnola.

Altre informazioni

Tutti i volumi indicati in bibliografia sono disponibili presso la biblioteca di S. Agostino.
Gli studenti che non possono presenziare alle lezioni dovranno preparare, oltre ai testi presenti in bibliografia, il seguente saggio:

Gonzalo Sobejano "De la intención y valor del "Guzmán de Alfarache", Romanische Forschungen, núm. 71(3/4) (1959), pp. 267-311, Frankfurt am Main: Klosterman, disponibile online http://www.cervantesvirtual.com/obra/de-la-intencin-y-valor-del-guzmn-de...