GEOGRAFIA ANTROPICA

Modulo Generico
Codice dell'attività formativa: 
13130

Scheda dell'insegnamento

Per studenti immatricolati al 1° anno a.a.: 
2018/2019
Insegnamento (nome in italiano): 
GEOGRAFIA ANTROPICA
Insegnamento (nome in inglese): 
HUMAN GEOGRAPHY
Tipo di attività formativa: 
Attività formativa di Base
Tipo di insegnamento: 
Obbligatoria
Settore disciplinare: 
GEOGRAFIA (M-GGR/01)
Anno di corso: 
1
Anno accademico di offerta: 
2018/2019
Crediti: 
5
Responsabile della didattica: 
Mutuazioni
  • Corso di studi in LINGUE E LETTERATURE STRANIERE MODERNE - Percorso formativo in PERCORSO COMUNE
  • Corso di studi in LINGUE E LETTERATURE STRANIERE MODERNE - Percorso formativo in PERCORSO COMUNE

Altre informazioni sull'insegnamento

Ciclo: 
Annualità Singola
Obbligo di frequenza: 
No
Ore di attività frontale: 
30
Ore di studio individuale: 
95
Ambito: 
Discipline storiche, geografiche e socio-antropologiche
Materiali didattici: 
Prerequisiti

Nessuno

Obiettivi formativi

Lo studente acquisisce i fondamenti per l'analisi delle diverse configurazioni della territorialità, soffermandosi sul ruolo del mapping nella rappresentazione della spazialità e nel sistema di veicolazione dei saperi territoriali.

Contenuti dell'insegnamento

Il modulo fornisce i fondamenti teorici e metodologici per comprendere le configurazioni territoriali contemporanee, indagando i concetti quali paesaggio, luogo, ambiente e le loro rappresentazioni. Esso, inoltre, prospetta l'insieme delle procedure attraverso le quali le società ordinano, modificano e strutturano la superficie terrestre per garantire a se stesse la sopravvivenza materiale e la riproduzione sociale. Il modulo infine identifica nella cartografia il sistema privilegiato per la rappresentazione della spazialità e la veicolazione dei valori socio-territoriali.

Testi di riferimento

Si specifica che la differenziazione della bibliografia tra frequentanti e non frequentanti è riconducibile al raggiungimento della medesima preparazione relativa agli obiettivi del corso. Nel caso dei frequentanti, essa è volta a fornire approfondimenti ai contenuti seguiti durante le lezioni; nel caso dei non frequentanti essa è pensata per poter supportare lo studente nell’acquisizione autonoma delle conoscenze e competenze. STUDENTI FREQUENTANTI:
1. A. Turco, Configurazioni della territorialità, Franco Angeli. Milano, 2010 (solo la I e la II parte), pp. 180.
2. E. Casti, Cartografia critica. Dal Topos alla Chora, Guerini e associati. Milano, 2013, pp. 283.

STUDENTI NON FREQUENTANTI:
1. A. Turco, Configurazioni della territorialità, Franco Angeli. Milano, 2010 (solo la I e la II parte), pp. 180.
2. C. Arbore, M. Maggioli, Territorialità: concetti, narrazioni, pratiche, Franco Angeli, Milano, 2017, pp. 390.

Metodi didattici

La didattica si svolgerà mediante lezioni frontali, ma con un’attenzione particolare al confronto e alla partecipazione attiva degli studenti. A tale scopo, si prevedono lezioni interattive e approfondimenti realizzati anche con la partecipazione degli studenti. Tale metodo, è supportato da strumentazioni visuali (power point), filmati mediatici e collegamenti in rete, al fine di facilitare l’apprendimento.

Modalità verifica profitto e valutazione

La prova d’esame si svolge in forma scritta articolata in due parti relative ai due moduli che compongono l’area didattica di Geografia antopica e economica. Ogni parte prevede la redazione di un elaborato – da svolgersi in 1h30 – composto da 3 domande aperte, volte ad accertare l’acquisizione da parte dello studente delle nozioni impartite all’interno del modulo. Le prime due domande riguardano la parte di programma comune a tutti gli studenti, mentre la terza è declinata sul profilo degli studenti in base al fatto che siano frequentanti o meno. Nello specifico l’esame verifica l’acquisizione:
- della conoscenza dei concetti geografici sviluppati durante l’insegnamento;
- della capacità critica dello studente di declinarli in esempi specifici e metterli tra loro in relazione
- delle abilità di sintesi nell’elaborazione scritta.
- della capacità di enucleare con precisione l’interrogazione proposta e rispondere in modo puntuale.

Il voto finale, risultante dalla media dei voti ottenuti nei due elaborati e da una valutazione complessiva, sarà espresso in trentesimi, comunicato allo studente mediante libretto elettronico e lo studente avrà la possibilità di accettare o meno il voto, entro tre giorni dalla pubblicazione dei risultati.

Altre informazioni

Il modulo di Geografia antropica si svolgerà nel II sottoperiodo.

Prerequisites

None

Educational goals

Students acquire the foundations for the analysis of the configurations of territoriality, focusing on the role of mapping in the representation of space and of local knowledge.

Course content

The module provides the theoretical and methodological foundations for understanding the contemporary territorial configurations, investigating concepts such as landscape, place, environment, and their representations. It also promises the set of procedures through which social groups order, amend and structure the surface of the earth to ensure the material and symbolic survival and social reproduction. The module goes on to identify mapping as a system for the representation of spatial and socio-territorial values.

Textbooks and reading lists

We specify that the differentiation of the bibliography between attending and not attending students is related to the achievement of the course objectives. In the case of attending students, it seeks to provide insights to content followed during the lectures; in the case of not attending students, it is meant to support the student in the acquisition of knowledge and skills in an autonomous way.

ATTENDING STUDENTS:
1. A. Turco, Configurazioni della territorialità, Franco Angeli. Milano, 2010 (solo la I e la II parte), pp. 180.
2. E. Casti, Cartografia critica. Dal Topos alla Chora, Guerini e associati. Milano, 2013, pp. 283.

NOT ATTENDING STUDENTS:
1. A. Turco, Configurazioni della territorialità, Franco Angeli. Milano, 2010 (solo la I e la II parte), pp. 180.
2. F. Burini (a cura), "Partecipazione e governance territoriale. Dall’Europa all’Italia". Franco Angeli. Milano, 2013, pp. 180.

Teaching methods

The course is held through lectures, but with a specific attention to the interaction and the participation of students. For this reason, there will be interactive lessons with the participation of students. This method is supported by visual tools (power point presentations) and multimedia connections, in order to facilitate learning.

Assessment and Evaluation

The exam is written and concerns two parts, one for each part of the compound activity Geografia antropica e economica. Eache part implies a written exam - during 1h30 - composed by three open questions aiming at verifying that students acquire concepts presented at lesson.
In particular, it verifies the acquisition of:
- the knowledge of geographical and juridical concepts developed at lesson;
- students critical capacity to give specific examples and to connect them
- the capacity to apply the aspects concerning sustainability, conservation and participation, for geography, as well as, the relation between immigration, citizenship and human rights, for law, in an international context.
The exam evaluation - resulting from the average of the two written exams and a general evaluation of the student - will be expressed on thirty points, communicated to students and registered in their on line career book.

Further information

The module of Geografia antropica will be held during the 2nd "sottoperiodo".