STORIA DELLE RELIGIONI

Attività formativa monodisciplinare
Codice dell'attività formativa: 
25069

Scheda dell'insegnamento

Per studenti immatricolati al 1° anno a.a.: 
2018/2019
Insegnamento (nome in italiano): 
STORIA DELLE RELIGIONI
Insegnamento (nome in inglese): 
HISTORY OF RELIGIONS
Tipo di attività formativa: 
Attività formativa Affine/Integrativa
Tipo di insegnamento: 
Obbligatoria
Settore disciplinare: 
STORIA DELLE RELIGIONI (M-STO/06)
Anno di corso: 
1
Anno accademico di offerta: 
2018/2019
Crediti: 
6
Responsabile della didattica: 

Altre informazioni sull'insegnamento

Modalità di erogazione: 
Didattica Convenzionale
Lingua: 
Italiano
Ciclo: 
Primo Semestre
Obbligo di frequenza: 
No
Ore di attività frontale: 
30
Ore di studio individuale: 
120
Ambito: 
Attività formative affini o integrative
Materiali didattici: 
Prerequisiti

Il punto di vista proposto nel corso per l’interpretazione della religione sarà quello storico-fenomenologico.

Obiettivi formativi

Il corso intende introdurre alla comprensione critica del fenomeno
religioso e alla valorizzazione critica delle conoscenze legate al
fenomeno religioso in relazione alle problematiche innescate dalla
globalizzazione, che investono i contesti educativi e lavorativi.

Contenuti dell'insegnamento

1)La religione come problema : la modernità.
2)L’approccio storico e comparativo al fenomeno religioso.
3)La fenomenologia e la scoperta del sacro come dimensione antropologica.
4)La religione nella cultura contemporanea.
5)La questione dell’ateismo.

Testi di riferimento

G. Filoramo, M. Massenzio, M. Raveri, P. Scarpi, Manuale di storia delle religioni, Editori Laterza, Bari 1998, pp. 161 – 435.
I. Kant, La religione nei limiti della ragione (qualsiasi edizione).
J. Ries, Il Sacro nella storia religiosa dell'umanità, Jaca Book, Milano 2012.
J. Organisti, La religione, il problema di Dio e il “sentir-si”. Studio a partire dall’etico in E. Lévinas, in STUDIUM, Rivista bimestrale, 2 , 2015, pp. 249 – 262.
J, Organisti, Il sacro e la storia, in STUDIUM, Rivista bimestrale, 4, 2015, pp. 595 – 603.

Metodi didattici

Lezione frontale

Modalità verifica profitto e valutazione

Esame orale

Altre informazioni

Gli studenti non frequentanti dovranno attenersi al programma sopra riportato. Per ogni loro esigenza possono rivolgersi al docente personalmente o per posta elettronica: james.organisti@gmail.com

Gli studenti lavoratori non frequentanti possono avere le ulteriori informazioni loro necessarie per la personalizzazione della preparazione scrivendo al docente o presentandosi al suo ricevimento: james.organisti@gmail.com

Prerequisites

During this course, a historical-phenomenological point of view will be suggested for the religious interpretation.

Educational goals

The course aims to introduce the critical understanding of the
religious phenomenon and to give critical value to the knowledge
connected to the religious phenomenon as related to the issues raised
by globalization, which involve educational and work contexts.

Course content

1) Religion as a problem: modernity.
2) The historical and comparative approach to the religious phenomenon.
3) Phenomenology and the discovery of the sacred in an anthropological dimension.
4) Religion in contemporary culture.
5) The problem of atheism.

Teaching methods

Frontal instruction

Assessment and Evaluation

Oral test.

Further information

The students not attending classes and must adhere to the syllabus reported above. For any request they can ask the professor either personally or by e-mail: james.organisti@gmail.com

Working students who will not attend the course may receive further information on how to personalize their preparation to the exam by writing to the teacher or by meeting him at his office: james.organisti@gmail.com