PSICOLOGIA DELLE ETÀ DELLA VITA 1

Attività formativa monodisciplinare
Codice dell'attività formativa: 
25158

Scheda dell'insegnamento

Per studenti immatricolati al 1° anno a.a.: 
2018/2019
Insegnamento (nome in italiano): 
PSICOLOGIA DELLE ETÀ DELLA VITA 1
Tipo di attività formativa: 
Attività formativa di Base
Tipo di insegnamento: 
Obbligatoria
Settore disciplinare: 
PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E PSICOLOGIA DELL'EDUCAZIONE (M-PSI/04)
Anno di corso: 
1
Anno accademico di offerta: 
2018/2019
Crediti: 
12
Responsabile della didattica: 

Altre informazioni sull'insegnamento

Modalità di erogazione: 
Didattica Convenzionale
Lingua: 
Italiano
Ciclo: 
Secondo Semestre
Obbligo di frequenza: 
No
Ore di attività frontale: 
60
Ore di studio individuale: 
240
Ambito: 
Discipline filosofiche, psicologiche, sociologiche e antropologiche
Materiali didattici: 
Prerequisiti

Nessuno

Obiettivi formativi

Il corso si propone di avvicinare gli studenti alla conoscenza e all’approfondimento dei principali modelli esplicativi dello sviluppo psicologico, inteso come un processo complesso e multidimensionale che interessa l’intero ciclo di vita. Particolare attenzione sarà dedicata alla considerazione dell’influenza che le componenti sociali, relazionali e culturali esercitano sullo sviluppo, in un’ottica socio-contestualistica.
*(FIT) In particolare, verranno analizzati i seguenti processi:
- Processi di sviluppo psicoaffettivo che permettono alle/agli insegnanti di favorire e orientare scelte di vita e di studio consapevoli e volte al benessere personale e sociale, tenendo anche conto di inclinazioni, aspirazioni e motivazioni delle studentesse e degli studenti.
- I processi psicologici implicati nel processo di insegnamento-apprendimento: ragionamento e problem-solving; processi di costruzione del sé; sviluppo delle competenze sociali; identità e legami affettivi.
Al termine del corso, si ritiene che lo studente possa aver acquisito buone conoscenze di base rispetto alle tematiche principali della psicologia dello sviluppo, rafforzata la capacità di approfondimento e di rielaborazione dei testi proposti, costruita una visione generale delle competenze necessarie alla progettazione degli interventi negli ambiti educativi e formativi attinenti il proprio curriculum.

Contenuti dell'insegnamento

Il programma del corso prevede una parte di manualistica di base, volta a fornire le conoscenze di base dei diversi domini dello sviluppo (sviluppo motorio, percettivo, cognitivo, linguistico, sociale, emotivo-affettivo ecc.), e un percorso di approfondimento di temi specifici della psicologia dello sviluppo in un’ottica socio-relazionale.

* (FIT) A chi si iscrive al corso solo per acquisire 6 CFU di ambito psicologico validi per il conseguimento dei 24 CFU necessari per accedere ai concorsi che ammetteranno ai futuri percorsi triennali di formazione iniziale, tirocinio e inserimento nella funzione docente per i docenti di scuola secondaria (FIT) sarà richiesto l’approfondimento di una tematica specifica (cfr. bibliografia specifica).

Testi di riferimento

Manuale di base:
Berti, Bombi (2008). Corso di Psicologia dello sviluppo. Il Mulino, Bologna.

Approfondimenti:

Midgley, N., Vrouva, I. (a cura di) (2014). La mentalizzazione nel ciclo di vita. Interventi con bambini, genitori, insegnanti. Milano, Raffaello Cortina.

Pianta, R. (2001). La relazione bambino-insegnante. Aspetti evolutivi e clinici. Milano, Raffaello Cortina.

*(FIT) Per chi si iscrive al corso solo per acquisire i 6 CFU ai fini del riconoscimento dei crediti validi per il conseguimento dei 24 CFU necessari per l’accesso ai futuri percorsi triennali di formazione iniziale, tirocinio e inserimento nella funzione docente per i docenti della scuola secondaria (FIT), la bibliografia di riferimento è la seguente:

Manuale di base:
Berti, Bombi (2008). Corso di Psicologia dello sviluppo. Il Mulino, Bologna.

Approfondimento- scegliere uno dei seguenti testi:

Midgley, N., Vrouva, I. (a cura di) (2014). La mentalizzazione nel ciclo di vita. Interventi con bambini, genitori, insegnanti. Milano, Raffaello Cortina.

Pianta, R. (2001). La relazione bambino-insegnante. Aspetti evolutivi e clinici. Milano, Raffaello Cortina.

Metodi didattici

La didattica si svolgerà tramite lezioni frontali, per fornire un inquadramento appropriato dei fondamenti teorici e conoscitivi della disciplina. Sarà altresì prestata un'attenzione particolare al confronto e al dialogo diretto con gli studenti, che potranno, durante le lezioni, formulare proposte di approfondimento o dibattito. Proposta di esercitazioni in piccolo gruppo su materiale predisposto dalla docente, al fine di facilitare lo scambio didattico e lo sviluppo di abilità critiche e riflessive.

Modalità verifica profitto e valutazione

L'esame prevede una prova scritta (della durata di un'ora e trenta minuti circa) e una, successiva, orale. La prova scritta è obbligatoria, la prova orale è facoltativa. Viene ammesso all'orale solo chi consegue allo scritto un punteggio superiore a 18/30.
La prova scritta consiste in una parte di 24 domande a scelta multipla, volte ad accertare l’apprendimento dei contenuti di base, e in una parte di 2 domande aperte sulle tematiche di approfondimento, volte ad accertare la capacità di rielaborazione critica.
L'assegnazione del punteggio allo scritto avviene secondo i seguenti criteri:
(i) alle 24 domande a risposta chiusa si assegnano -1 o +1 punto: -1 punto se la risposta è sbagliata, +1 punto se la risposta è esatta. Il range finale del punteggio va da 0 a 24;
(ii) a ciascuna delle 2 domande a risposta aperta si assegnano da 0 a 3 punti, secondo i seguenti criteri: a) la pertinenza e la correttezza della risposta rispetto alla domanda (1 punto); b) la coerenza logica nell’esposizione (1 punto); c) la proprietà di linguaggio (1 punto). Il range finale del punteggio va da 0 a 6.
Il punteggio massimo totale conseguibile nella prova scritta è pari a 30/30.
La totale mancanza di risposte a una o a entrambe le domande aperte comporterà una penalizzazione di punteggio pari a quello previsto dalle domande aperte: meno 3 punti per l’assenza di risposta a una domanda aperta, meno 6 punti per l’assenza di risposta a entrambe le domande aperte.
I risultati dello scritto vengono resi pubblici su internet secondo le modalità indicate prima dell'esame. Per chi desiderasse sostenere anche la prova orale: non è possibile sostenere la prova orale in una sessione diversa da quella in cui si è sostenuto lo scritto. L'orale si svolge, di norma, entro una settimana circa dallo scritto. Il colloquio verterà sull’intero programma, e andrà a perfezionare il voto della prova scritta confermandolo, oppure alzandolo o abbassandolo fino a un massimo di 2 punti (+ o – 2 punti).

Altre informazioni

1) Tutto quanto sopra riportato è valido sia per gli studenti frequentanti sia per gli studenti non-frequentanti.
2) Gli studenti lavoratori sono invitati a prendere contatto con la docente per un colloquio conoscitivo. Inoltre, per gli studenti lavoratori la docente ha fatto richiesta della Attività Didattica Integrativa nella tipologia della Formazione A Distanza: qualora venisse accolta, saranno disponibili materiali didattici online aggiuntivi e attività di supporto/tutoring online.
3) Gli studenti in Erasmus sono invitati a contattare la docente per un colloquio conoscitivo, al fine di concordare, se necessario, una apposita bibliografia di esame, che potrebbe prevedere anche testi in lingua inglese.
4) Gli studenti con una certificazione di Disturbi Specifici dell’Apprendimento sono invitati a contattare la docente per un colloquio conoscitivo, in cui visionare la certificazione e concordare le modalità di esame più adeguate.

Prerequisites

None

Educational goals

The course aims to introduce students to the knowledge and to the main explanatory models of psychological development, conceived as a complex and multidimensional process that covers the entire life-span. Particular attention will be paid to the influence that the social, relational and cultural components have on human development, from a socio-contextualist perspective.

* (FIT) In particular, the following processes will be analyzed:
- the processes of psycho-affective development that allow teachers to promote and to guide life and study choices that are informed and tailored to the student’s personal and social well-being, taking also into account the student's inclinations, aspirations and motivations.
- The psychological processes involved in the process of teaching-learning: reasoning and problem-solving; self-construction processes; development of social competences; identity and affective relationships.

After completing the course, students are expected to acquire a good basic knowledge of the main themes of developmental psychology, to enhance the ability of studying and revising the texts, and to acquire an overview of the skills needed to devise interventions in the educational domains involved in their curriculum.

Course content

The course program includes a part of basic manuals, aimed at providing the basic knowledge of the different domains of development (motor development, perceptual development, cognitive development, linguistic development, social development, emotional-affective development etc.), and specific topics to deepen the knwoledge of developmental psychology from a socio-relational point of view.

* (FIT) For those students enrolling in the course only to acquire 6 CFU of the psychological discipline valid for the achievement of the 24 CFU required to access the competitions that will admit to the future three-year training paths about initial education, internship and placement in the teaching function for secondary school teachers (named FIT) only one specific topic of study will be required.

Textbooks and reading lists

Basic manual part:
Berti, Bombi (2008). Corso di Psicologia dello sviluppo. Il Mulino, Bologna.

Specific topics:

Midgley, N., Vrouva, I. (a cura di) (2014). La mentalizzazione nel ciclo di vita. Interventi con bambini, genitori, insegnanti. Milano, Raffaello Cortina.

Pianta, R. (2001). La relazione bambino-insegnante. Aspetti evolutivi e clinici. Milano, Raffaello Cortina.

*(FIT):
Basic manual part:
Berti, Bombi (2008). Corso di Psicologia dello sviluppo. Il Mulino, Bologna.

Specific topics- choose one between the following:

Midgley, N., Vrouva, I. (a cura di) (2014). La mentalizzazione nel ciclo di vita. Interventi con bambini, genitori, insegnanti. Milano, Raffaello Cortina.

Pianta, R. (2001). La relazione bambino-insegnante. Aspetti evolutivi e clinici. Milano, Raffaello Cortina.

Teaching methods

Lectures aimed at providing an appropriate framework of the theoretical foundations of the discipline. Moreover, particular attention will be devoted to the exchange and to the dialogue with students, who could provide during lessons proposals about topics to deepen or to debate about. Proposal of small-groups activities on materials prepared by the professor, in order to facilitate learning exchanges and the development of critical and reflective skills.

Assessment and Evaluation

The exam consists of a written test (one hour and thirty minutes) and one, later, oral. The written test is compulsory, the oral test is optional. Only those who score above 18/30 are admitted to the oral part.
The written exam consists of a part of 24 multiple choice questions, designed to evaluate the basic contents learning, and a part of 2 open questions on free-choice topics, aimed at assessing critical elaborating skills.
Scoring is awarded according to the following criteria:
(I) the 24 closed questions are assigned -1 or +1 point: -1 point if the answer is wrong, +1 point if the answer is correct. The final score range goes from 0 to 24;
(Ii) each of the 2 open response questions is assigned 0 to 3 points, according to the following criteria: a) the relevance and correctness of the answer to the question (1 point); B) logical coherence in exposure (1 point); C) language property (1 point). The final score range goes from 0 to 6.
The maximum score achievable in the written test is 30/30.
The total lack of responses to one or both of the open questions will result in a score penalty equal to that expected by open questions: less 3 points for the absence of response to an open question, less 6 points for the absence of response to both open questions.
The results of the written test are made public on the internet in the manner indicated before the exam. For those who want to support the oral test: it is not possible to give the oral test in a session other than the one in which the written test was done. The oral examination usually takes place within a week, and it will cover the entire program. It can improve the written test score by confirming it, or by raising it or lowering it by up to 2 points (+ or - 2 points).

Further information

1) All the above information are valid both for students who attend to the class and for students who do not.
2) Working students are invited to contact the Professor to have a talk together.
Moreover, for working students the Professor have requested a Supplementary Teaching Activity in the form of Distance Learning: if provided, additional online learning materials and online support/tutoring activities will be available.
3) Erasmus students are invited to contact the Professor for a talk together, in order to define, if necessary, a special bibliography for the examination, which could also include English texts.
4) Students with a certification of Specific Learning Disabilities are invited to contact the Professor for a talk together, in order to view the certification and to define the most suitable forms of the final examination.