STORIA DELLA PEDAGOGIA DELL'ETÀ ANZIANA

Modulo Generico
Codice dell'attività formativa: 
25267-MOD2

Scheda dell'insegnamento

Per studenti immatricolati al 1° anno a.a.: 
2018/2019
Insegnamento (nome in italiano): 
STORIA DELLA PEDAGOGIA DELL'ETÀ ANZIANA
Tipo di attività formativa: 
Attività formativa Caratterizzante
Tipo di insegnamento: 
Obbligatoria
Settore disciplinare: 
STORIA DELLA PEDAGOGIA (M-PED/02)
Anno di corso: 
1
Anno accademico di offerta: 
2018/2019
Crediti: 
6
Responsabile della didattica: 
Mutuazioni

Altre informazioni sull'insegnamento

Modalità di erogazione: 
Didattica Convenzionale
Lingua: 
Italiano
Ciclo: 
Primo Semestre
Obbligo di frequenza: 
No
Ore di attività frontale: 
30
Ore di studio individuale: 
120
Ambito: 
Discipline pedagogiche e metodologico-didattiche
Materiali didattici: 
Prerequisiti

Conoscenza delle principali questioni di storia generale del mondo antico, moderno e contemporaneo

Obiettivi formativi

In maniera coerente con gli obiettivi formativi generali del corso di studi di Scienze dell' Educazione e delle sue aree di apprendimento, in particolare relative alla lettura critica della sfera sociale, agli strumenti, metodi e tecniche per l'educazione, e della salute, fragilità e benessere, il modulo si prefigge di identificare e approfondire i principali modelli teorici attraverso i quali la storia del pensiero pedagogico ha affrontato ed elaborato i problemi connessi all' età della vita, con particolare riferimento alla vecchiaia. Si seguirà un percorso che dall' antico giunge al contemporaneo, accompagnando lo studente lungo un itinerario organizzato attorno alle idee e ai momenti chiave di questo lungo svolgimento intellettuale.
Al termine del corso, lo studente è tenuto a:
- acquisire una solida preparazione in relazione alla storia del pensiero educativo occidentale sviluppatosi dall’antichità classica al contemporaneo, con particolare attenzione alle istituzioni educative e ai principali autori che hanno contribuito alla maturazione e alla diffusione di un pensiero pedagogico sulle età della vita;
- utilizzare consapevolmente e criticamente la letteratura scientifica di riferimento e individuare le tematiche più urgenti in ambito storico-educativo relative alle età della vita.

Contenuti dell'insegnamento

Il corso si prefigge di condurre gli studenti attraverso un tracciato di storia delle idee che dal mondo antico fino all' età contemporanea hanno messo a fuoco ed elaborato diversamente secondo le epoche storiche il tema della vecchiaia e dell' invecchiamento. Nel corso si seguiranno diverse piste disciplinari, la storia della filosofia, la storia della letteratura, la storia dell' arte, la storia della medicina. In particolare si affronteranno i seguenti argomenti: Cicerone e il modello antico; il tema della vecchiaia nella letteratura cristiana delle origini; giovinezza e vecchiezza nel medioevo e nella prima età moderna, Dante, gli umanisti e il rinascimento; le nozioni mediche intorno alla vecchiaia e la teoria degli umori: collera e malinconia in età moderna; la pittura moderna della vecchiaia tra XVI e XVII secolo; l' invecchiamento nel quadro della filosofia della natura tra Settecento e Ottocento; la vecchiaia nel pensiero del Novecento, antropologia e fenomenologia della persona, esistenzialismo, marxismo e sociologia.

Testi di riferimento

- Giovanna Pinna, Hans-Georg Pott (a cura di), Senilità. Immagini della vecchiaia nella cultura occidentale, Alessandria, edizioni dell' Orso 2011.
e a scelta uno dei seguenti libri:
- Norberto Bobbio, De senectute e altri scritti autobiografici, Einaudi, Torino 2006.
- Jean Améry, Rivolta e rassegnazione. Sulla vecchiaia, Bollati Boringhieri, Torino 2013.
- Thomas Mann, Morte a venezia (in una delle molte edizioni in commercio)

Metodi didattici

Lezioni frontali. L' attività didattica istituzionale verrà affiancata sia dalla piattaforma moodle dedicata specificamente ai contenuti di insegnamento del modulo, alla quale gli studenti tramite password potranno accedere per attingervi materiale informativo e bibliografico suppletivo, sia dall' offerta di un' attività didattica integrativa in forma laboratoriale, che si svolgerà parallelamente al corso principale con l'obiettivo di accompagnare gli studenti nel loro percorso di studio offrendo un ulteriore supporto all' apprendimento.

Modalità verifica profitto e valutazione

Verifica degli obiettivi di conoscenza attraverso: feed-back riflessivo durante e alla conclusione di ogni lezione e attività laboratoriali previste durante le lezioni. Verifica degli obiettivi di comprensione: prove di lettura dei passaggi chiave dei testi con relative domande. Verifica delle competenze personali attraverso: 1) la valutazione del grado di partecipazione attiva e critica mostrata durante lo svolgimento delle lezioni; 2) una verifica della capacità di argomentare e di adoperare le conoscenze acquisite per affrontare problem solving e discussione di casi; 3) una verifica della padronanza delle metodologie e delle tecniche richieste per lo studio, l'analisi e la soluzione dei problemi trattati nel corso.

A conclusione del modulo, si prevede una prova di verifica dei contenuti del corso. La prova si svolgerà in forma scritta. Gli studenti saranno chiamati a rispondere a cinque domande a risposta aperta sugli argomenti presenti nei testi indicati nel programma del modulo. Le risposte dovranno essere contenute nella misura massima di 20 righe ciascuna. Ad ogni risposta sono assegnati sei punti. La soglia minima di superamento della prova è di tre risposte. Nella loro valutazione si terrà conto dei seguenti criteri:
1 Grammaticale, lessicale, sintattico: si valuteranno ortografia, appropriatezza lessicale dei termini utilizzati, costruzione sintattica della frase (2 punti);
2 Adeguatezza dei contenuti: si valuteranno pertinenza e completezza delle risposte in relazione all' argomento indicato nella formulazione del quesito (2 punti)
3 Costruzione dell' argomentazione: si valuterà la capacità dello studente di argomentare la propria risposta, individuando con chiarezza il problema centrale e le sue eventuali articolazioni (2 punti).

La prova scritta è una prova di verifica che si prefigge essenzialmente di fornire agli studenti, al termine delle lezioni, un' occasione di valutazione della propria preparazione e dei propri metodi di studio. Produce come esito un voto che lo studente è libero di accettare. In caso di accettazione e solo in questo caso, la prova di fine corso dispensa dal dover sostenere l' esame che si svolge invece nella forma del colloquio orale. Il mancato superamento della prova scritta non pregiudica in nessun caso la possibilità di presentarsi al primo appello utile per sostenere l'esame in forma orale.

L'esame di profitto si svolge nella forma del colloquio orale. Scopo del colloquio è accertare la preparazione dello studente in riferimento ai contenuti specificati nel programma del corso e ai testi indicati come indispensabili per la preparazione. L'esame valuta, accanto all' appropriatezza del linguaggio e alla chiarezza espositiva dello studente, la sua capacità argomentativa, la ricchezza e la puntualità dei riferimenti.

Altre informazioni

Gli studenti lavoratori e in generale tutti coloro che per validi motivi si trovino nell' impossibilità di frequentare le lezioni sono tenuti a prendere contatto in vista della preparazione dell' esame con il docente riguardo tanto ai contenuti del corso che ai metodi di studio e di preparazione.
Sia gli studenti frequentanti che gli studenti non frequentanti devono fare riferimento alla piattaforma moodle, dove troveranno materiale bibliografico integrativo e strumenti di supporto per la preparazione.
Gli studenti con piani di studio personalizzati sono altresì invitati a prendere contatto con il docente per concordare modalità e tempi dell' esame.

Prerequisites

Knowing the main issues of general history of the ancient, modern and contemporary world.

Educational goals

In a coherent way with the general educational objectives of the course of studies of Education Sciences and its areas of learning, in particular those related to the critical reading of the social sphere, to the tools, methods and techniques for education, and health, fragility and well-being,the module aims to identify and deepen the main theoretical models through which the history of pedagogical thought has addressed and elaborated the problems related to the ages of life, with particular reference to the old age. We will follow a path that from the Ancient reaches the Contemporary, accompanying the student along a route organized around the history of ideas and key moments of this long intellectual development.
At the end of the course, the student is required to:
- acquire a solid preparation in relation to the history of Western educational thought developed from classical antiquity to contemporary, with particular attention to educational institutions and the main authors who have contributed to the maturation and dissemination of a pedagogical thought about the ages of life;
- consciously and critically use the relevant scientific literature and identify the most urgent historical-educational issues related to the ages of life.

Course content

The course aims to lead students through the history of ideas that from the ancient world up to the contemporary age have focused and elaborated, differently according to historical periods, the theme of old age and aging. The lessons will follow different disciplinary paths, the history of philosophy, the history of literature, the history of art, the history of medicine. In particular, the following topics will be addressed: Cicero and the ancient model; the theme of old age in the early Christian literature; youth and old age in the Middle Ages and in the early modern age, Dante, the humanists and the Renaissance; the medical notions about old age and the theory of humors: anger and melancholy in the modern age; the modern painting of old age between the 16th and 17th centuries; aging in the framework of the philosophy of nature between the eighteenth and nineteenth centuries; old age in twentieth century thought, anthropology and phenomenology of the person, existentialism, Marxism and sociology.

Textbooks and reading lists

- Giovanna Pinna, Hans-Georg Pott (a cura di), Senilità. Immagini della vecchiaia nella cultura occidentale, Alessandria, edizioni dell' Orso 2011.
Choice between the following books:
- Norberto Bobbio, De senectute e altri scritti autobiografici, Einaudi, Torino 2006.
- Jean Améry, Rivolta e rassegnazione. Sulla vecchiaia, Bollati Boringhieri, Torino 2013.
- Thomas Mann, Morte a venezia (one of the many editions on the markets)

Teaching methods

Frontal lessons. The institutional didactic activity will be flanked by a moodle platform and the offer of an integrative teaching activity in a laboratory form, which will take place in parallel to the main course. In both cases the goal is to accompany the students in their study path, offering further learning support. As for the moodle platform, students can draw on informative material and additional bibliographic material.

Assessment and Evaluation

Verification of the objectives of knowledge through: reflexive feed-back during and at the end of each lesson and laboratory activities foreseen during the lessons. Verification of comprehension objectives: reading tests with related questions. Verification of personal skills through: 1) assessment of the degree of active and critical participation shown during the course; 2) a verification of the ability to argue and to use the acquired knowledge to face problem solving and case discussion; 3) a verification of the mastery of the methodologies and techniques required for the study, analysis and solution of the problems dealt with in the course.

At the end of the module, a test of the contents of the course is foreseen. The test will take place in written form. Students will be asked to answer five open-ended questions on the topics taken from the books indicated in the program of the module. The answers must be contained in a maximum of 20 lines each. Six points are awarded for each answer. The minimum threshold for passing the test is three answers. In their assessment the following criteria will be taken into account:
1 Grammatical, lexical, syntactic: we will evaluate spelling, lexical appropriateness of the terms used, syntactic construction of the sentence (2 points);
2 Adequacy of the contents: the pertinence and completeness of the answers will be evaluated in relation to the topic indicated in the formulation of the question (2 points)
3 Construction of the argumentation: the student's ability to argue his / her answer will be evaluated, clearly identifying the central problem and its possible articulations (2 points).

The written test is a test of verification that aims essentially to provide students, at the end of the lessons, an opportunity to evaluate their own preparation and their methods of study. It produces as result a vote that the student is free to accept. In case of acceptance and only in this case, the end of course test dispenses from having to take the exam that takes place instead in the form of the oral interview. Failure to pass the written test does not prejudice in any case the opportunity to present yourself at the first call useful to take the exam in oral form.

The profit exam takes place in the form of an oral interview. The purpose of the interview is to ascertain the student's preparation in relation to the contents specified in the course program and to the texts indicated as indispensable for the preparation. The exam evaluates, along with the appropriateness of the language and the student's clarity, its argumentative capacity, the richness and punctuality of the references.

Further information

Working students and in general all those who for good reasons are unable to attend classes are required to make contact with the professor in view of the preparation of the exam, with reference to both the contents of the course and the methods of study and Preparation.
Both attending students and non-attending students should refer to the moodle platform, where they will find additional bibliographic material and support tools for preparation.
Students with personalized study plans are also invited to contact the teacher to agree on the methods and timing of the exam.