ECONOMIA MONETARIA

Attività formativa monodisciplinare
Codice dell'attività formativa: 
87018

Scheda dell'insegnamento

Per studenti immatricolati al 1° anno a.a.: 
2018/2019
Insegnamento (nome in italiano): 
ECONOMIA MONETARIA
Insegnamento (nome in inglese): 
MONETARY ECONOMICS
Tipo di attività formativa: 
Attività formativa Caratterizzante
Tipo di insegnamento: 
Obbligatoria
Settore disciplinare: 
ECONOMIA POLITICA (SECS-P/01)
Anno di corso: 
2
Anno accademico di offerta: 
2019/2020
Crediti: 
9
Responsabile della didattica: 
Mutuazioni
  • Corso di studi in ECONOMIA AZIENDALE - Percorso formativo in COMMERCIO ESTERO E MERCATI FINANZIARI

Altre informazioni sull'insegnamento

Modalità di erogazione: 
Didattica Convenzionale
Lingua: 
Italiano
Ciclo: 
Secondo Semestre
Obbligo di frequenza: 
No
Ore di attività frontale: 
72
Ambito: 
Economico
Materiali didattici: 
Prerequisiti

Per le propedeuticità obbligatorie previste consultare il sito del Corso di laurea: https://lt-ea.unibg.it/it/node/122

Obiettivi formativi

Fornire una conoscenza di base del concetto di moneta e del suo mercato, illustrando le influenze principali a livello macroeconomico. Fornire una conoscenza del rapporto fra moneta e credito e del suo legame con la conduzione della politica monetaria e la stabilità macroeconomica.

Al termine del corso lo studente dovrebbe essere in grado di comprendere sia la rilevanza degli aspetti monetari nelle decisioni individuali; sia i principali impatti determinati dalla presenza di istituzioni monetarie. Tali conoscenze dovrebbero essere utili a: (i) completare il quadro degli elementi essenziali alla corretta gestione/pianificazione delle decisioni aziendali sotto il profilo finanziario; (ii) individuare gli elementi strategici dell'attività tipica degli intermediari finanziari, collegandoli in modo critico alle differenti impostazioni teoriche che li originano; (iii) leggere, raccogliere ed interpretare i dati di rilevanza monetaria; valutare la rilevanza dei cambiamenti degli assetti macroeconomici-monetari distinguendo i possibili impatti tanto sistemici, quanto di ricaduta sul comportamento dei singoli agenti economici.

Contenuti dell'insegnamento

1. Natura, ruolo e origine della moneta. 2. Domanda e offerta di moneta. 3. La conduzione della politica monetaria: obiettivi e strumenti; regole e discrezione. 4. Il ruolo delle Banche Centrali. 5.I meccanismi di trasmissione della politica monetaria. 6. Moneta, prezzi e livello della produzione. 7. La politica monetaria in economia aperta 8. Dalla stabilità alla instabilità monetaria e finanziaria. Lo schema del circuito monetario e la teoria di H.P. Minsky.

Durante lo svolgimento del corso verranno proposti seminari volti a creare un legame fra accadimenti economici contingenti e modelli teorici presentati nelle lezioni. I seminari saranno svolti da ospiti nazionali ed internazionali.

Testi di riferimento

P. Alessandrini - Economia e politica della moneta. Nel Labirinto della finanza. Seconda edizione. Il Mulino Manuali. Bologna (2015).

Metodi didattici

Lezione frontale; possibilità di seminari con visiting stranieri

Modalità verifica profitto e valutazione

Esame scritto obbligatorio.
La prova scritta si compone di domande in forma aperta aventi lo scopo di valutare la conoscenza degli aspetti fondamentali della materia, sotto il profilo descrittivo e delle definizioni, e della capacità critica e della rielaborazione dei concetti.
La risposta può richiedere sia argomentazione lessicale, sia rappresentazione grafica, sia utilizzo di opportune espressioni quantitative.
Con riferimento ai seminari, verrà data la possibilità, su indicazione del docente, di integrare/sostituire parti del programma di esame con quanto appreso durante la partecipazione agli stessi.

Altre informazioni

E' prevista prova intermedia, accessibile anche ai debitori di prova. Possibile indicazione di bibliografia in lingua inglese per studenti Erasmus

Prerequisites

Compulsory prerequisites required (Propedeuticità) are published on the web site: https://lt-ea.unibg.it/it/node/122

Educational goals

To provide the students with the basic knowledge of money and its market, giving and idea of the main impacts on macroeconomics. To give an understanding of the relationship between money and credit, and of the link between monetary policy and macroeconomic stability.

At the end of the course the student is expected to understand the relevance of monetary issues both with respect to individual choice and through the impact of operation of monetary institutions.
The course is expected to develop knowledge useful to: (i) integrate the framework of essential tools of correct management/budgeting of firm's financial decisions; (ii) critically relate the strategic levers of core financial intermediaries activity to the different theoretical interpretations originating them;
(iii) read, collect and interpret monetary data; evaluate the relevance of insitutional change, being able to distinguish among systemic impacts and effects on individual behavior.

Course content

1. The nature, role and origin of money 2. Money demand and money supply. 3. The conduct of monetary policy: target and instruments; rules and discretion. 4. The role of Central Banks. 5 The monetary transmission mechanism 6. Money, prices and output 7. Exchange rates and monetary policy in open economies 8. From stability to instability. The monetary circuit approach and Hyman P. Minsky financial instability hypothesis.

During the lecture period seminars will be announced whose objective is to create a link between the

facts of economic daily life and theoretical frameworks discussed in class. Seminars will be given by national and international guests.

Textbooks and reading lists

P. Alessandrini - Economia e politica della moneta. Nel Labirinto della finanza. Seconda edizione. Il Mulino Manuali. Bologna (2015).

Teaching methods

Lecture; seminars by visiting professors

Assessment and Evaluation

Compulsory written exam.
Written exam open questions; they serve to evaluate the knowledge of foundations of monetary economics with respect to issues related to descriptions and definitions, and critical thinking.
All questions may be answered using both: words, graphs and pictures, and equations/simple formal models.
Seminars may be used as an option to substitute/integrate after professor's suggetion selected questions of the exams.

Further information

Mid-term exam for all attending students (also those of previous academic years). Suggested english reference list for Erasmus students