ECONOMIA DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI AVANZATA

Attività formativa monodisciplinare
Codice dell'attività formativa: 
91034

Scheda dell'insegnamento

Per studenti immatricolati al 1° anno a.a.: 
2018/2019
Insegnamento (nome in italiano): 
ECONOMIA DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI AVANZATA
Insegnamento (nome in inglese): 
FINANCIAL MARKETS AND INSTITUTIONS - ADVANCED
Tipo di attività formativa: 
Attività formativa Caratterizzante
Tipo di insegnamento: 
Obbligatoria
Settore disciplinare: 
ECONOMIA DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI (SECS-P/11)
Anno di corso: 
1
Anno accademico di offerta: 
2018/2019
Crediti: 
12
Responsabile della didattica: 

Altre informazioni sull'insegnamento

Modalità di erogazione: 
Didattica Convenzionale
Lingua: 
Italiano
Ciclo: 
Primo Semestre
Obbligo di frequenza: 
No
Ore di attività frontale: 
96
Ore di studio individuale: 
204
Ambito: 
Aziendale
Materiali didattici: 
Prerequisiti

Per facilitare l'apprendimento è opportuna la padronanza dei contenuti indicati nei programmi di: Economia degli intermediari finanziari, Economia degli Strumenti Finanziari e Assicurativi

Obiettivi formativi

In coerenza con quanto esplicitato negli obiettivi formativi della laurea magistrale MAFIB, il corso mira a dotare gli studenti di capacità di analisi dei principali rischi che caratterizzano gli intermediari finanziari presentandone origini, definizioni, modalità di valutazione, strategie di gestione e protezione, implicazioni per i requisiti di capitale e per la governance. Un modulo specifico è dedicato alla gestione dei rischi nelle imprese di assicurazione. Al termine del corso, lo studente sarà in grado di affrontare con adeguati strumenti tecnici e maturità analitica le principali problematiche inerenti la gestione dei rischi negli intermediari finanziari. Avrà acquisito capacità di lettura dei fenomeni evolutivi dei sistemi finanziari con riferimento, particolare, al contesto attuale nazionale e internazionale.

Contenuti dell'insegnamento

Modulo 1: Rischio di credito: definizione, elementi, approcci gestionali, strategie e strumenti di protezione. Il rischio operativo negli intermediari finanziari. Modulo 2: Rischio di interesse e rischi di mercato: valutazione e gestione Il rischio di liquidità. Modulo 3: la gestione dei rischi nelle imprese assicurative. I requisiti di capitale nelle banche e nelle imprese di assicurazione.Il ruolo della governance nella gestione dei rischi. Modulo 4: Recenti sviluppi dei sistemi finanziari in Italia, in Europa, e negli USA. Una panoramica mondiale.

Testi di riferimento

-Resti A., Sironi A. (2008), Rischio e valore nelle banche. Misura, regolamentazione, gestione, Egea, Milano, seconda edizione.

Articoli oggetto di studio e discussione in aula saranno scelti durante il corso tra i più recenti, insieme agli studenti.

Metodi didattici

Lezioni frontali, esercitazioni, discussione di papers.

Modalità verifica profitto e valutazione

Esame scritto a domande aperte per consentire allo studente di dimostrare conoscenza e capacità critica. Per ogni modulo del corso, sono previste 4 o 5 domande. La valutazione finale sarà la media matematica dei punteggi ottenuti in ogni modulo.
La valutazione terrà conto di eventuali lavori svolti in aula (non obbligatori).
- L'esame può essere diviso in due parti:
Prova A: Modulo I e Modulo II
Prova B: Modulo III e Modulo IV
Gli studenti possono scegliere la sequenza A-B o B-A

-Tempo max. intercorrente tra le due prove: l'anno accademico. Se la seconda prova è insufficiente, la prima vale comunque per l'a.a.

Per chi non ha ultimato l'esame entro settembre 2019, è concesso, come ultima possibilità, di sostenere la seconda parte (B) nell'appello di settembre e la prima parte (A) nel preappello di novembre 2019 (che riguarda solo i moduli I e II). Dopo di allora, le parti sospese sono annullate e lo studente deve sostenere l'esame integralmente, anche in due parti distinte, a partire da Gennaio 2020. Le stesse regole si applicheranno per gli anni successivi.

- Programmi dei corsi per debitori di prova: quelli dell'anno in corso.
Casi particolari sono da concordare con i docenti. Studenti che devono sostenere gli esami secondo vecchi codici, devono contattare la Prof. Viganò.

Considerando che chi sostiene una parte (I o II, indifferentemente), può rifiutarne il voto soltanto immediatamente dopo averla sostenuta:
- nel momento in cui, in un appello successivo, è superata la parte mancante lo studente può rifiutarne immediatamente il voto, ripetendo esclusivamente la parte sostenuta per ultima; il voto acquisito sulla parte sostenuta in precedenza è invece immodificabile;
- superata la parte mancante senza rifiutarne immediatamente il voto, il voto complessivo è pubblicato sul portale Unibg, nella carriera dello studente.

Prerequisites

Best if students have taken the following undergraduate courses: Financial Markets and Intermediaries, Bank and Insurance operations

Educational goals

According to the educational goals declared for the MAFIB program, the course analyses the main risks faced by financial intermediaries, their origin, definition, formalization, modeling, management and protection strategies, implications for capital requirements and for governance. A specific module is devoted to risk management in insurance companies.
After completion of the course, the student will be able to face, with a suitable technical toolkit and an analytical approach the main problems related to risk management in financial intermediaries. He/she will be able to interpret the evolution processes in financial systems with specific reference to the national and internatinal contexts.

Course content

Module 1: Credit risk: definition, elements, management approaches, protection strategies and tools. Operational risk in financial intermediaries. Module 2: Interest rates and market risk: evaluation and management. Liqudity risk. Module 3: A focus on risk in insurance companies. Capital requirements in bank and insurance companies. Governance and risk management in financial intermediaries. Module 4: recent developments in financial systems in Italy, in Europe, and USA. A worldwide overview.

Textbooks and reading lists

-Resti A., Sironi A. (2008), Rischio e valore nelle banche. Misura, regolamentazione, gestione, Egea, Milano, seconda edizione.

Additional references on the most recent papers will be provided during the course and chosen with students.

Teaching methods

Lectures, excercises, discussion of papers.

Assessment and Evaluation

Written exam with open questions. This allows the student to show both knowledge and ability to critically analyse facts and issues. Each module will be tested separately (4 or 5 questions per module). The final grade is the average of the grades of each module.
Eventual in-class assignments will be part of the evaluation (not compulsory).
The exam may be divided into two parts:

Part A: modules I and II

Part B: Modules III and IV

Students are free to chose the sequence A-B or B-A

-Maximum time available to complete the exam: the academic year. If the students fails in the second part taken, he/she can repeat this part within the academic year.

Students who have not yet taken both parts A and B can, as a last chance, take the second part (B) in September 2019 and the first part (A) in the mid-term test of November 2019 (which is only on modules I and II). After this, all pending parts of exams will be cancelled and students must take the whole exam again from January 2020 on (eventually in two parts). The same rule applies for the following years.

- Students enrolled in past years must take the exam with the contents of the current year. Exceptions must be agreed upon with Prof. Viganò.

Given that the student who takes part I or II (sequence is not relevant) can reject the grade only immediately after having taken the exam and being informed of the outcome:

- when, subsequently, she/he takes the remaining part, she/he can reject the grade referred to this part only immediately after being informed of the grade. In this case, she/he should only repeat the part of exam she/he took as the second; the grade she/he got on the first part taken cannot be modified;

- if the student has a positive grade on the second part and she/he does not immediately reject the grade, the final grade (average of grades of the two parts) is published on UNIBG portal, in the student's records.