Economia dello sviluppo e della cooperazione internazionale

Modulo Generico
Codice dell'attività formativa: 
68076-MOD2

Scheda dell'insegnamento

Per studenti immatricolati al 1° anno a.a.: 
2018/2019
Insegnamento (nome in italiano): 
Economia dello sviluppo e della cooperazione internazionale
Insegnamento (nome in inglese): 
Development and international cooperation economy
Tipo di attività formativa: 
Attività formativa Caratterizzante
Tipo di insegnamento: 
Obbligatoria
Settore disciplinare: 
ECONOMIA APPLICATA (SECS-P/06)
Anno di corso: 
1
Anno accademico di offerta: 
2018/2019
Crediti: 
5
Responsabile della didattica: 

Altre informazioni sull'insegnamento

Ciclo: 
Secondo Semestre
Obbligo di frequenza: 
No
Ore di attività frontale: 
30
Ore di studio individuale: 
95
Ambito: 
discipline economiche
Materiali didattici: 
Prerequisiti

“Fondamenti di economia politica”

Obiettivi formativi

Al termine del modulo lo studente possiederà una conoscenza approfondita degli elementi di base per la comprensione dei modelli teorici, la conoscenza delle politiche, l’utilizzo delle tecniche di analisi e la lettura dei principali indicatori in tema di sviluppo economico e cooperazione internazionale.
Tali conoscenze permetteranno allo studente, qualunque sia la realtà nella quale si troverà a operare (imprese private, enti pubblici, organismi internazionali), di analizzare e interpretare meglio i fenomeni culturali, economico-sociali e ambientali delle diverse aree geografiche del mondo, affrontandone le questioni più rilevanti - con particolare riferimento alle differenze esistenti nei livelli di sviluppo tra i vari paesi, ai legami fondamentali tra crescita economica, framework istituzionale e sviluppo umano, ai fenomeni migratori – al fine di individuare strategie e tecniche di mediazione culturale, di collaborare a progetti di cooperazione internazionale e supportare politiche di inclusione e integrazione.

Contenuti dell'insegnamento

Il modulo è strutturato in due parti:
1. Economia dello sviluppo:
1.1. Crescita, sviluppo economico e sviluppo umano
1.2. Sviluppo e sottosviluppo: origini e storia
1.3. Crescita e sviluppo nell’economia politica
2. Cooperazione internazionale e sviluppo:
2.1. Cenni di storia della cooperazione internazionale
2.2. I soggetti dell’aiuto allo sviluppo e la tipologia degli aiuti
2.3. Gli effetti macroeconomici dell’aiuto allo sviluppo
2.4. Gli effetti microeconomici dell’aiuto allo sviluppo
2.5. Alla frontiera della cooperazione internazionale

Testi di riferimento

Letture obbligatorie:
➢ Biggeri M., Volpi F., Teoria e politica dell’aiuto allo sviluppo, FrancoAngeli, 2006.
➢ Volpi F., Lezioni di economia dello sviluppo, FrancoAngeli, 2° ed., 2007.
Letture complementari:
➢ Acemoglu D., Robinson J.A., Perché le nazioni falliscono. Alle origini di potenza, prosperità, e povertà, Il Saggiatore, 2013.
➢ ActionAid (a cura di), L’Italia e la lotta alla povertà nel mondo. Una leadership per un futuro sostenibile - Annuario delle cooperazione allo sviluppo, Carocci editore, 2017.
➢ Berloffa G., Folloni G., Schnyder v.W., Alla radice dello sviluppo: l’importanza del fattore umano, Guerini Associati, 2010.
➢ Biggeri M., Canitano G., (a cura di), Temi avanzati di economia e politica della cooperazione internazionale allo sviluppo, FrancoAngeli, 2010.
➢ Bignante E., Dansero E., Scarpocchi C., Geografia e cooperazione allo sviluppo. Temi e prospettive per un approccio territoriale, FrancoAngeli, 2008.
➢ Desai V., Potter R., The Companion to Development Studies, Routledge, 3° ed., 2014.
➢ Ianni V. (a cura di), Lo sviluppo nel XXI secolo. Concezioni, processi, sfide, Carocci editore, 2017.
➢ Sen A., Development as Freedom, Oxford University Press, 1999.
➢ Todaro M.P., Smith S.C., Economic Development, Pearson Education Limited, 12° ed., 2015.

Eventuale ulteriore materiale utile per la preparazione dell’esame verrà pubblicati sul sito internet dell’università nella pagina dedicata al corso.

Metodi didattici

La didattica si svolgerà tramite lezioni frontali, anche con l’utilizzo delle più moderne tecnologie e dei principali data set disponibili on line, prestando particolare attenzione al dialogo con gli studenti, che potranno, durante le lezioni, formulare proposte di approfondimento e dibattito.
Durante il corso saranno organizzati alcuni seminari con qualificate personalità della comunità scientifica, delle istituzioni pubbliche e della società civile, finalizzati all’approfondimento di dimensioni rilevanti nel contesto attuale.

Modalità verifica profitto e valutazione

La verifica del profitto avverrà attraverso una prova scritta e una prova orale.
La prova scritta consisterà in una domanda aperta, valutata in trentesimi.
La prova orale consisterà in alcune domande e sarà valutata in trentesimi.
Il voto finale risulterà dalla media aritmetica delle valutazioni riportate nelle due prove, arrotondata al numero intero più vicino. Nel caso di conseguimento di due valutazioni pari a 30/30, il voto finale sarà pari a 30/30 e lode.
Ogni singola risposta verrà valutata secondo i seguenti criteri:
- pertinenza rispetto alla domanda;
- esaustività rispetto alla domanda;
- proposta di nessi appropriati;
- sintesi (non ridondanze e ripetizioni);
- proprietà di linguaggio;
- chiarezza espositiva.
Modalità e contenuti della prova saranno gli stessi per studenti frequentanti e non frequentanti.
La prova orale si terrà per tutti i candidati nello stesso giorno della prova scritta o, in caso di numero elevato degli stessi, per alcuni di essi nel giorno successivo.