STORIA DEL DIRITTO E DEL PROCESSO PENALE

Attività formativa monodisciplinare
Codice dell'attività formativa: 
GDF036

Scheda dell'insegnamento

Per studenti immatricolati al 1° anno a.a.: 
2018/2019
Insegnamento (nome in italiano): 
STORIA DEL DIRITTO E DEL PROCESSO PENALE
Insegnamento (nome in inglese): 
History of law and the criminal trial
Tipo di attività formativa: 
Attività formativa di Base
Tipo di insegnamento: 
Obbligatoria
Settore disciplinare: 
STORIA DEL DIRITTO MEDIEVALE E MODERNO (IUS/19)
Anno di corso: 
2
Anno accademico di offerta: 
2019/2020
Crediti: 
14
Responsabile della didattica: 

Altre informazioni sull'insegnamento

Modalità di erogazione: 
Didattica Convenzionale
Lingua: 
Italiano
Ciclo: 
Annualità Singola
Obbligo di frequenza: 
No
Ore di attività frontale: 
84
Ore di studio individuale: 
266
Ambito: 
Storico-giuridico
Materiali didattici: 
Prerequisiti

Nessuno

Obiettivi formativi

Il corso fornisce agli studenti una conoscenza approfondita delle principali tappe che hanno segnato l'evoluzione del diritto penale e delle forme di amministrazione della giustizia criminale dal medioevo all'età contemporanea, al fine di mettere ciascuno di essi in condizione di meglio comprendere il presente e i suoi possibili sviluppi futuri. In particolare, tramite l'esame di fonti documentali e storiografiche gli studenti acquisiscono una precisa consapevolezza critica della natura del diritto e del processo penale nonché delle loro specifiche connessioni con la politica, le scelte normative di chi detiene il potere, i diritti fondamentali di ogni soggetto coinvolto in un giudizio penale.

Contenuti dell'insegnamento

II corso di Storia del diritto e del processo penale fornisce le basi utili per comprendere i sistemi giuridici del presente e per riscoprire le loro radici, mettendo in luce i fattori che nel corso dei secoli hanno influito sulle modalità di esercizio da parte dello Stato di una funzione primaria quale l'amministrazione della giustizia penale. Il corso si propone, pertanto, di analizzare l'evoluzione delle fonti del diritto penale sostanziale e processuale in Europa dall'età medievale fino al Novecento, attraverso lo studio dei rapporti tra legislazione, dottrina e giurisprudenza. Di conseguenza, saranno oggetto di disamina le diverse tipologie di fonti del diritto utilizzate nel Medioevo e in età moderna e contemporanea, nonché i riti e le tecniche impiegate dai giudici nel dispensare la giustizia ai cittadini, come pure il ruolo svolto dai giuristi e dai grandi movimenti di pensiero che hanno contribuito alla formazione della moderna scienza penalistica. Il discorso si snoderà lungo un arco cronologico assai ampio, mediante il richiamo a singoli istituti giuridici e a un approccio di tipo comparatistico, in modo da fornire agli studenti gli strumenti per meglio comprendere nella loro portata i fenomeni e gli eventi più significativi che hanno influenzato il processo dinamico dell'evoluzione della storia del diritto penale in Europa (difesa sociale e diritti dei singoli, necessità di punire il colpevole e di garantire l'individuo, i principi sottesi al modello processuale adottato, i diritti dell'imputato, il sistema probatorio, i poteri riconosciuti al giudice, il ruolo esercitato di volta in volta da legislazione, dottrina e giurisprudenza nella formazione del processo).

Testi di riferimento

Le dispense per la preparazione dell'esame saranno fornite direttamente dal docente

Metodi didattici

Lezioni frontali; proiezione di video e slides; lettura di fonti e documenti.

Modalità verifica profitto e valutazione

L’esame prevede una prova intermedia scritta e una prova orale finale. La prova scritta è articolata in 12 domande a risposta chiusa e 4 domande in forma aperta. Le 12 domande a risposta chiusa assegnano 1 punto se la risposta è esatta, 0 punti se la risposta è sbagliata. Le 4 domande a risposta aperta assegnano un punteggio che può variare da 0 a 5 punti per ciascuna domanda, fino a un totale complessivo di 18 punti. Il conseguimento nella prova intermedia di un voto pari o superiore a 18/30 consente allo studente di superare la prova scritta e di non essere interrogato sulla parte del programma d'esame oggetto della prova stessa nel corso della successiva prova orale finale. Il voto della prova intermedia farà media con quello dell'esame finale.

Prerequisites

None

Educational goals

The course provides an overview of the historical evolution of the criminal law and procedures from the medieval period to the Contemporary Age in order to better understand the present and its future developments. Students attending the classes will specifically have the opportunity to read and analyze historical sources and documents. In this way the course should help students to gain a critical awareness towards law and criminal procedure in particular and its connection with politics, the legislative choices of those in power and the fundamental rights of each subject involved in criminal trials.

Course content

The course is designed to provide students with the theoretical skills and knowledge to understand the history of legal criminal systems in Europe from Middle Age up to the 20th century. It is geared to pick out the effects of the social, legal, economic, political changes happened in the centuries and to give an insight into the links between legal science, law and jurisprudence. Students will be given chances to understand the links and breaks that mark the history of law sources, legal practice, legal science, power exercise, down the centuries. The course will provide an overview of the historical evolution of the criminal law and procedures focusing on some particularly significant topics such as the political character of criminal procedure, the principles ruling the kind of trials, the rights of the accused, the proof system, the powers of the judge, the role of legislation, law scholars and jurisprudence in the creation of criminal procedure. These topics are going to be examined in some relevant historical moments connoting the changes of societies during times, from the Middle Ages to the Modern and Contemporary era.

Teaching methods

Lectures; showing of video and slides; reading of historical sources and documents.

Assessment and Evaluation

The exam is divided into two parts: a mid-course written test and a final oral examination. The written part includes 12 multiple-answer questions and 4 closed-form questions. Each multiple-answer question is worth 1 point for each correct response, 0 point for each incorrect response. Each closed-form question is worth from 0 to 5 points, with a maximum score of 18 points. Students passing the intermediate test with a score of 18/30 or higher will not be examined on the same part of the program during the final exam. The final grade will be the average of the mark of the mid-term test and that one of the oral exam.