LINGUISTIC LANDSCAPE | Università degli studi di Bergamo

LINGUISTIC LANDSCAPE

Modulo Generico
Sede: 
BERGAMO
Codice dell'attività formativa: 
156012-M2

Scheda dell'insegnamento

Per studenti immatricolati al 1° anno a.a.: 
2019/2020
Insegnamento (nome in italiano): 
LINGUISTIC LANDSCAPE
Insegnamento (nome in inglese): 
LINGUISTIC LANDSCAPE
Tipo di attività formativa: 
Attività formativa Affine/Integrativa
Tipo di attività formativa dell'interclasse: 
Attività formativa Affine/Integrativa
Tipo di insegnamento: 
Opzionale
Settore disciplinare: 
GLOTTOLOGIA E LINGUISTICA (L-LIN/01)
Anno di corso: 
2
Anno accademico di offerta: 
2020/2021
Crediti: 
6
Responsabile della didattica: 

Altre informazioni sull'insegnamento

Modalità di erogazione: 
Didattica Convenzionale
Ciclo: 
Secondo Semestre
Obbligo di frequenza: 
No
Ore di attività frontale: 
30
Ore di studio individuale: 
95
Ambito: 
Attività formative affini o integrative
Prerequisiti

Nessuno. Le conoscenze linguistiche pertinenti vengono fornite durante il corso.

Obiettivi formativi

Alla fine del corso lo studente sa rilevare gli elementi linguistici pertinenti la categorizzazione del paesaggio come risultato di interazioni multiculturali e dei rapporti che le comunità hanno avuto con un ambiente geografico. Lo studente è così in grado di sviluppare il dialogo tra gli attori di un contesto territoriale, utilizzare gli strumenti comunicativi appropriati anche in contesti interculturali, favorire la partecipazione dei portatori di interesse nei processi di ripristino paesaggistico.

Contenuti dell'insegnamento

Il lessico della morfologia territoriale e i nomi di luogo come manifestazioni linguistiche del paesaggio: aspetti cognitivi, culturali, ecologici. La deissi orientata al territorio: il caso delle Alpi. Il paesaggio delle insegne nelle città: multilinguismo e multiculturalismo.

Testi di riferimento

1. Burenhult, Niclas & Levinson, Stephen C. 2008. Language and landscape: a cross-linguistic perspective. In: Language Sciences 30: 135-150.
2. Prandi, Michele. 2017. Varieties of Italy 2: Alpine Varieties. In Jungbluth, Konstanze & Federica Da Milano (eds.), Manual of Deixis in Romance Languages, 114-139. Berlin: de Gruyter.
3. Barni, Monica & Bagna, Carla. 2010. Linguistic Landscape and Language Vitality. In: Shohamy, Elana & Ben-Rafael, Eliezer & Barni, Monica (eds.). 2010. Linguistic Landscape in the City, 3-18. Bristol: Multilingual Matters.

Metodi didattici

La didattica prevede 20 ore di lezioni frontali e 10 ore di interventi seminariali all'interno del project work per coniugare la formazione teorica con la didattica applicata a specifici contesti territoriali.

Modalità verifica profitto e valutazione

Il voto finale relativo all’area didattica composta da 12 cfu viene calcolato con la media aritmetica delle votazioni riportate nei due moduli che la compongono e della votazione ottenuta dall’attività individuale e collettiva del project work (corrispondente a un terzo della valutazione complessiva). Tale voto, espresso in trentesimi, è comunicato allo studente e registrato mediante il libretto elettronico.

Altre informazioni

L'accesso ai contenuti dell'esame può essere differenziato a seconda che si abbia avuto modo di frequentare le lezioni del docente o no, come qui indicato:

a) FREQUENTANTI. Materiali e appunti delle lezioni.

b) NON-FREQUENTANTI: Testi 1, 2, 3 e un secondo capitolo a scelta nel volume indicato in 3. Tutti i testi sono accessibili in rete tramite il sito della biblioteca di Bergamo.
1. Burenhult, Niclas & Levinson, Stephen C. 2008. Language and landscape: a cross-linguistic perspective. In: Language Sciences 30: 135-150.
2. Prandi, Michele. 2017. Varieties of Italy 2: Alpine Varieties. In Jungbluth, Konstanze & Federica Da Milano (eds.), Manual of Deixis in Romance Languages, 114-139. Berlin: de Gruyter.
3. Barni, Monica & Bagna, Carla. 2010. Linguistic Landscape and Language Vitality. In: Shohamy, Elana & Ben-Rafael, Eliezer & Barni, Monica (eds.). 2010. Linguistic Landscape in the City, 3-18. Bristol: Multilingual Matters

Prerequisites

None. The relevant linguistic notions are presented in the course.

Educational goals

At the end of the course the student can recognize the linguistic elements relevant in the categorization of the landscape as resulting from multicultural interactions and the relations between communities and surrounding geographic environment. The student is therefore able to develop the interaction among the actors of a territorial context, to employ the adequate communicative means also in cross-cultural contexts, to promote the participation of stakeholders in landscape restoration processes.

Course content

The lexicon of territorial morphology and the place names as linguistic manifestations of the landscape: cognitive, cultural and ecological aspects. The ground-oriented deixis: the case of the Alps. The landscape of urban signs: multilinguism and multiculturalism.

Textbooks and reading lists

1. Burenhult, Niclas & Levinson, Stephen C. 2008. Language and landscape: a cross-linguistic perspective. In: Language Sciences 30: 135-150.
2. Prandi, Michele. 2017. Varieties of Italy 2: Alpine Varieties. In Jungbluth, Konstanze & Federica Da Milano (eds.), Manual of Deixis in Romance Languages, 114-139. Berlin: de Gruyter.
3. Barni, Monica & Bagna, Carla. 2010. Linguistic Landscape and Language Vitality. In: Shohamy, Elana & Ben-Rafael, Eliezer & Barni, Monica (eds.). 2010. Linguistic Landscape in the City, 3-18. Bristol: Multilingual Matters.

Teaching methods

The course is based on 20 hours of lectures and 10 hours of seminar sessions within the project work in order to combine theoretical training with teaching applied to specific territorial contexts.

Assessment and Evaluation

The mark relating to the teaching area is calculated with the arithmetic
average of the marks reported in the two modules, To this mark the result of the
assessment of the individual and collective activity in the project work (corresponding to one third of the overall assessment) is added. This grade is communicated to the student and registered through the electronic booklet
.

Further information

The access to the content matters of the examination may be differentiated according to the possibility of attending the professor's lectures as follows:

a) ATTENDING STUDENTS. Hand-outs and notes of lectures.

b) NON-ATTENDING STUDENTS: Text 1, 2, 3 and a supplementary chapter of the volume mentioned in 3. All texts are accessed in the internet through the website of the Bergamo library.
1. Burenhult, Niclas & Levinson, Stephen C. 2008. Language and landscape: a cross-linguistic perspective. In: Language Sciences 30: 135-150.
2. Prandi, Michele. 2017. Varieties of Italy 2: Alpine Varieties. In Jungbluth, Konstanze & Federica Da Milano (eds.), Manual of Deixis in Romance Languages, 114-139. Berlin: de Gruyter.
3. Barni, Monica & Bagna, Carla. 2010. Linguistic Landscape and Language Vitality. In: Shohamy, Elana & Ben-Rafael, Eliezer & Barni, Monica (eds.). 2010. Linguistic Landscape in the City, 3-18. Bristol: Multilingual Matters