RIGENERAZIONE E RECUPERO DELLE AREE DISMESSE | Università degli studi di Bergamo

RIGENERAZIONE E RECUPERO DELLE AREE DISMESSE

Modulo Generico
Sede: 
BERGAMO
Codice dell'attività formativa: 
156014-M2

Scheda dell'insegnamento

Per studenti immatricolati al 1° anno a.a.: 
2019/2020
Insegnamento (nome in italiano): 
RIGENERAZIONE E RECUPERO DELLE AREE DISMESSE
Tipo di attività formativa: 
Attività formativa Affine/Integrativa
Tipo di attività formativa dell'interclasse: 
Attività formativa Affine/Integrativa
Settore disciplinare: 
GEOGRAFIA ECONOMICO-POLITICA (M-GGR/02)
Anno di corso: 
2
Anno accademico di offerta: 
2020/2021
Crediti: 
6
Responsabile della didattica: 

Altre informazioni sull'insegnamento

Modalità di erogazione: 
Didattica Convenzionale
Ciclo: 
Primo Semestre
Obbligo di frequenza: 
No
Ore di attività frontale: 
30
Ore di studio individuale: 
95
Ambito: 
Attività formative affini o integrative
Prerequisiti

Nessuno

Obiettivi formativi

L'insegnamento ha l'obiettivo di fornisce allo studente i concetti e le metodologie per la restituzione del territorio consumato delle aree dismesse o degli edifici obaoleti sotto il profilo funzionale.

Contenuti dell'insegnamento

L'insegnamento impartisce le conoscenze sui metodi e strumenti per l'individuazione e il monitoraggio delle aree poco o male utilizzate e affronta la lotta al consumo di suolo fornendo tecniche partecipative di restituzione del territorio e di rigenerazione delle periferie.

Testi di riferimento

La differenziazione della bibliografia tra frequentanti e non frequentanti ha una doppia prospettiva ed è funzionale al raggiungimento della medesima preparazione: nel caso dei frequentanti, essa è volta a fornire approfondimenti sui contenuti teorico-applicativi prospettati durante le lezioni e i project work; nel caso dei non frequentanti essa è pensata per supportare lo studente nell'acquisizione autonoma delle conoscenze e competenze erogate mediante le lezioni frontali; per quanto riguarda i project work, i non frequentanti sono tenuti ad accordarsi con il docente.

RIGENERAZIONE E RECUPERO DELLE AREE DISMESSE
Studenti frequentanti:
1. A. Ghisalberti, Rigenerazione urbana e restituzione del territorio. Metodi e mapping di intervento in Lombardia, Mimesis, Milano, 2018.

Studenti non frequentanti:
1. A. Ghisalberti, Rigenerazione urbana e restituzione del territorio. Metodi e mapping di intervento in Lombardia, Mimesis, Milano, 2018, pp. 180.
2. P. Bonora, Fermiamo il consumo di suolo. Il territorio tra speculazione, incuria e debrado, il Mulino, Bologna, 2015, pp. 135.

Metodi didattici

La didattica si svolgerà, per una parte pari a n. 20 ore per ogni modulo, mediante lezioni frontali, con un’attenzione particolare al confronto e al dialogo con gli studenti che potranno formulare proposte di approfondimento o dibattito. Esse sono supportate da strumenti visuali (power point) e digitali on line, al fine di facilitare l’apprendimento. Le restanti 10 ore dell’insegnamento sono svolte all'interno del project work, ossia l’attività interdisciplinare costruita attorno a progetti applicativi territoriali che prevedono la co-docenza e la partecipazione attiva degli studenti. Il project work, infatti, prospetta una didattica unitaria tra formazione teorica e ricerca applicata sul territorio.

Modalità verifica profitto e valutazione

La prova d’esame si svolge in forma orale, mediante un colloquio relativo ai due moduli che compongono l’area didattica. Essa accerta l’acquisizione da parte dello studente delle nozioni impartite all’interno dei moduli. Nello specifico, l’esame verifica:
- la conoscenza teorica dei concetti sviluppati durante l’insegnamento;
- la capacità critica dello studente di applicarli a casi specifici.
Inoltre, valuta il portfolio realizzato all’interno del project work, costituito dall’insieme di elaborati realizzati in modalità individuale e collettiva (mapping, infografiche, dossier, piani progettuali e video-clip) per misurare la progressiva maturazione dello studente nonché la capacità applicativa acquisita nel processo formativo.
Il voto relativo all’area didattica viene calcolato con la media aritmetica delle votazioni riportate nei due moduli, a cui si aggiunge la valutazione del portfolio che deve corrispondere a un terzo della valutazione complessiva.
Tale voto, espresso in trentesimi, è comunicato allo studente e registrato mediante il libretto elettronico.

Altre informazioni

Qualora l'insegnamento venisse impartito in modalità mista o a distanza potranno essere introdotte modifiche rispetto a quanto dichiarato nel syllabus per rendere il corso e gli esami fruibili anche secondo queste modalità

Prerequisites

None

Educational goals

The module aims at giving students concepts and methods for giving back territories of brownfields and obsolete buildings from a functional perspective.

Course content

The module gives students knowledge about methods and tools for identifying and monitoring unused areas and facing fights against land consumption, through participatory techniques for giving back territoriy and regenerating peripheries.

Textbooks and reading lists

The differentiation of the bibliography between attending and non-attending students is functional to the achievement of the same preparation. In the case of attending students, it is aimed at providing in-depth information on the theoretical-applicative contents presented during the lessons and project works; in the case of non-attending students it is designed to be able to support the student in acquiring autonomously the knowledge and skills provided through frontal lessons. Project work activities, on the other hand, require participation.

RIGENERAZIONE E RECUPERO DELLE AREE DISMESSE
Attending students:
1. A. Ghisalberti, Rigenerazione urbana e restituzione del territorio. Metodi e mapping di intervento in Lombardia, Mimesis, Milano, 2018.

Non-attending students:
1. A. Ghisalberti, Rigenerazione urbana e restituzione del territorio. Metodi e mapping di intervento in Lombardia, Mimesis, Milano, 2018, pp. 180.
2. P. Bonora, Fermiamo il consumo di suolo. Il territorio tra speculazione, incuria e debrado, il Mulino, Bologna, 2015, pp. 135.

Teaching methods

The course is held through lectures, for a total of n. 20 hours, but with a specific attention to the interaction and the dialogue of students, who can formulate proposals for further studies or debates. This method is supported by visual tools (power point presentations) and multimedia connections, in order to facilitate learning.
Furthermore, the remaining ten hours of teaching are carried out within the project work – that is, an interdisciplinary activity built around territorial application projects involving the active participation of students – which pursues a unitary teaching between theoretical training and applied research in the area.

Assessment and Evaluation

The exam is oral and concerns two interviews on the two parts of the didactic area. It verifies that students acquire concepts presented at lesson. In particular:
‒ the theoretical knowledge of the concepts developed during lessons;
‒ the critical ability to apply to specific case studies.
In addition, the portfolio created within the project work is evaluated. This consists in a set of documents (such as mapping, infographics, dossiers, project plans and video-clips) produced in individual and collective way to measure the gradual maturation of the student as well as the application capacity acquired in the training process.
The exam evaluation is determined by the average of the two interviews, to which is added the evaluation of the portfolio, this must correspond to one third of the overall assessment. The evaluation will be expressed on thirty points, communicated to students and registered in their online career book.

Further information

In the case the teaching is taught in mixed mode or remotely, changes can be made compared to what is stated in the syllabus to make the course and exams usable also in these ways.