ELEMENTI DI TRADUZIONE SPECIALIZZATA | Università degli studi di Bergamo

ELEMENTI DI TRADUZIONE SPECIALIZZATA

Modulo Generico
Codice dell'attività formativa: 
28048-MOD2

Scheda dell'insegnamento

Per studenti immatricolati al 1° anno a.a.: 
2019/2020
Insegnamento (nome in italiano): 
ELEMENTI DI TRADUZIONE SPECIALIZZATA
Insegnamento (nome in inglese): 
Specialised Translation Theory
Insegnamento: 
Tipo di attività formativa: 
Attività formativa Caratterizzante
Tipo di insegnamento: 
Obbligatoria
Settore disciplinare: 
LINGUA E TRADUZIONE - LINGUA SPAGNOLA (L-LIN/07)
Anno di corso: 
1
Anno accademico di offerta: 
2019/2020
Crediti: 
5
Responsabile della didattica: 
Mutuazioni

Altre informazioni sull'insegnamento

Modalità di erogazione: 
Didattica Convenzionale
Lingua: 
Italiano
Ciclo: 
Annualità Singola
Obbligo di frequenza: 
No
Ore di attività frontale: 
30
Ore di studio individuale: 
95
Ambito: 
Lingue moderne
Testi e materiali didattici: 
Prerequisiti

Il livello linguistico di accesso alla Laurea Magistrale, indicato nei programmi dalle lingue insegnate al primo anno (lingua cinese LMI, lingua francese LMI, lingua giapponese LMI, lingua inglese LMI, lingua russa LMI, lingua spagnola LMI, lingua tedesca LMI).
Conoscenza dei contenuti trattati nel
28048-MOD1

Obiettivi formativi

Alla fine del secondo modulo del corso, lo studente conoscerà le caratteristiche testuali e le norme e convenzioni compositive tipiche della comunicazione specializzata. Riuscirà a identificare i principali problemi traduttivi del testo specialistico e avrà acquisito le più comuni strategie testuali, morfosintattiche e lessicali per tradurre adeguatamente un testo tecnico-scientifico, con speciale attenzione alla direzione inglese - italiano.

Contenuti dell'insegnamento

Nel modulo B ("Elementi di Traduzione Specializzata") verranno presi in esame i caratteri generali della comunicazione specializzata, evidenziando gli aspetti macro e microlinguistici delle lingue speciali. Verranno altresì evidenziati i concetti di traducibilità ed equivalenza nella comunicazione specializzata, con particolare riferimento agli "universali traduttivi" e alle nozioni di genere, come interfaccia tra il prototesto e il metatesto, e di competenza traduttiva.
Si prenderanno in esame le principali strategie di traduzione specializzata dall'inglese in italiano, con particolare riferimento alle procedure testuali, morfosintattiche e lessicali. Tali strategie verranno poi applicate e commentate in classe, in attività di traduzione che prevedono una correzione di gruppo.
Infine, verrà proposta una speciale riflessione sull'uso dei corpora nella traduzione specializzata e sulle problematiche di trasposizione culturale dei testi giuridici.

Testi di riferimento

I. Scarpa Federica (2008 o edizione più recente): La Traduzione Specializzata, Milano: Hoepli. Capitoli 1, 2, 3, 4, (pagg. 202)
II. Gambier, Yves (ed.) "Handbook of Translation Studies", volume 1, Amsterdam/Piladelphia: John Benjamins. Solo i capitoli seguenti: "Corpora" (pagg. 80- 86); "Legal translation" (pagg. 191-195); "Norms of translation" (pagg. 235-243); "Translation errors" (pagg. 385-388); "Translation strategies and tactics" (pagg. 412-418).

Metodi didattici

lezioni frontali con l’ausilio di diapositive powerpoint e di testi reali corredati da proposte di traduzione analizzate in classe. Gli studenti saranno sollecitati a partecipare attivamente, commentando oralmente le proprie proposte di traduzione. Lezioni di docenti ospiti potranno contribuire ad approfondire aspetti specifici del programma.

Modalità verifica profitto e valutazione

Per ciascun modulo del corso (A e B): esame scritto di un'ora e mezza, consistente in tre domande aperte sui contenuti del corso.
Il voto finale dell'intero corso integrato è la media aritmetica delle votazioni ottenute nel modulo A e nel modulo B.
Si sottolinea l’obbligo di sostenere l’esame dei due moduli congiuntamente.

Altre informazioni

La bibliografia dei due moduli è definitiva e contiene i titoli il cui studio è indispensabile per la preparazione dell'esame da parte di tutti gli studenti, frequentanti e non frequentanti. Sarà inoltre obbligatorio per tutti studiare i materiali di supporto e i testi che i docenti pubblicheranno sull'e-learning del corso, durante lo svolgimento delle lezioni.

Prerequisites

The language level required to access the Master's Degree, as indicated in the syllabi of the languages taught in the first year (Chinese language LMI, English Language LMI, French language LMI, German language LMI, Japanese language LMI, Russian language LMI, Spanish language LMI).
Knowledge of the contents dealt with in
28048-MOD1

Educational goals

At the end of the second module of the course, students will become acquainted with the main textual formats, norms and conventions used in specialised communication. They will be able to identify the main translation problems in specialised texts and will have acquired the most frequent textual, morphosyntactic and lexical strategies in order to adequately translate a technical-scientific text (with a particular emphasis on the translation direction from English into Italian).

Course content

Module B ('Fundamentals of Specialised Translation') will focus on the general features of specialised communication, with a specific emphasis on the macro- and micro-linguistic aspects of Languages for Specific Purposes. Namely, the notions of translatability and equivalence in specialised communication will be addressed, with particular reference to "translation universals" and to the criteria of genre --as an interface between the source and the target text -- and translation competence. The main translation strategies (i.e. textual, morphosyntactic and lexical procedures) will be adequately surveyed and discussed upon during traslation tasks with subsequent group correction. Lastly, module B will address the issue of corpora in specialised translation and of specific problems involved in the cultural transposition of legal texts.

Textbooks and reading lists

I. Scarpa Federica (2008 o edizione più recente): La Traduzione Specializzata, Milano: Hoepli. Capitoli 1, 2, 3, 4, 5 (pagg. 202)
II. Gambier, Yves (ed.) "Handbook of Translation Studies", volume 1, Amsterdam/Piladelphia: John Benjamins. Solo i capitoli seguenti: "Corpora" (pagg. 80- 86); "Legal translation" (pagg. 191-195); "Norms of translation" (pagg. 235-243); "Translation errors" (pagg. 385-388); "Translation strategies and tactics" (pagg. 412-418).

Teaching methods

Lectures with PowerPoint slides, as well as real texts with their respective translation proposal(s) to be commented on during the lessons. Students will be asked to actively participate in these activities, with their own translation exercises and oral presentations. Guest lecturers may contribute to focus on specific topics dealt with during the course.

Assessment and Evaluation

For each module of the course (A and B): a written exam of one hour and a half, consisting of three open questions on the contents of the syllabus.
The final score is the arithmetic mean of the marks obtained in the written assessment of module A and module B.
Students are required to take both written exams (on module A and on module B) at the same date.

Further information

The course syllabi (of both semesters) are the same for students who attend classes and for those who do not attend them. Besides the above-indicated text books, the study of the didactic materials published on the e-learning of the course is compulsory for everybody.