COMPARATIVE LITERATURE LM

Attività formativa monodisciplinare
Codice dell'attività formativa: 
57117

Scheda dell'insegnamento

Per studenti immatricolati al 1° anno a.a.: 
2018/2019
Insegnamento (nome in italiano): 
COMPARATIVE LITERATURE LM
Insegnamento (nome in inglese): 
Comparative Literature
Tipo di attività formativa: 
Attività formativa Caratterizzante
Settore disciplinare: 
CRITICA LETTERARIA E LETTERATURE COMPARATE (L-FIL-LET/14)
Anno di corso: 
2
Anno accademico di offerta: 
2019/2020
Crediti: 
5
Responsabile della didattica: 

Altre informazioni sull'insegnamento

Modalità di erogazione: 
Didattica Convenzionale
Lingua: 
Italiano
Ciclo: 
Primo Semestre
Obbligo di frequenza: 
No
Ore di attività frontale: 
30
Ore di studio individuale: 
95
Ambito: 
Metodologie linguistiche, filologiche, comparatistiche e della traduzione letteraria
Materiali didattici: 
Prerequisiti

Nessuno / None

Obiettivi formativi

Al termine dell'unità didattica gli studenti saranno in grado di: a) analizzare il testo letterario in modo critico; b) sapersi orientare in contesti culturali, letterari, politici e storici che hanno dato forma alle rappresentazioni del fantastico, del gotico e del mostruoso nella letteratura del tardo Settecento e dell'Ottocento; c) riflettere criticamente sul fascino metaforico della figura del vampiro nella cultura europea; d) esaminare le modalità estetiche attraverso le quali gli scrittori si sono avvalsi della figura del vampiro per esplorare questioni relative ad una vasta gamma di argomenti, tra cui la sessualità, l'immortalità e la mostruosità.

Contenuti dell'insegnamento

Questo corso, dedicato a "Il vampiro nella letteratura e nella cultura europea del lungo diciannovesimo Secolo", intende confrontarsi con gli aspetti del mostruoso e del fantastico nella letteratura del tardo Settecento e dell'Ottocento europeo, dedicando particolare attenzione alla figura del vampiro, anche con l'intento di spiegare le ragioni sociali, politiche, estetiche e culturali che hanno contribuito, da oltre due secoli, alla sua innegabile fama letteraria e cinematografica. Che tipo di paure e fantasie cristallizza? Quale tipo di discorso sulla sessualità, sulla morte e sulla malattia veicola? Che cosa rivela la sua semplice esistenza in termini di gender e di etnia? Il corso si confronterà, perciò, con l'emergere del vampiro nella letteratura gotica dalla fine del XXVIII Secolo al secondo XIX Secolo attraverso le ballate di August Bürger e Johann Wolfgang von Goethe, il romanzo di Bram Stoker e i racconti di E.T.A. Hoffmann e Théophile Gautier.

Testi di riferimento

- Bram Stoker, "Dracula", London, Penguin Classics edition, 2014 (pagine: 512)

- Théophile Gautier, "Clarimonde", North Hollywood, Aegypan, 2011 (pagine: 78)

- Un reader, che sarà caricato sulla pagina web del corso, contenente le traduzioni in lingua inglese di "The Bride of Corinth" di Johann Wolfgang von Goethe e "Vampirismus" di E.T.A. Hoffmann's (pagine: 20).

- Raul Calzoni, Greta Perletti (eds.), Monstrous Anantomies. Literary and Scientific Imagination in Britain and Germany during the Long Nineteenth Century, Göttingen: Vandenhoeck & Ruprecht unipress, 2015. Solo i seguenti capitoli:
1. Raul Calzoni, Greta Perletti, "The Body of the Monster between Science and Literature: An Introduction", pp. 7-24.
2. Raul Calzoni, "Liminal Figurations of the Vampire in the German Enlightenment, Sturm und Drang and Romanticism", pp. 41-60.
3. Michele Cometa, "The Surviving of Ancient Monsters: Freud and Baubo", pp. 297-310.

Gli studenti non frequentanti, in aggiunta alla bibliografia sinora indicata, prepareranno uno dei seguenti volumi (a scelta):
- Clive Bloom, Gothic Histories: The Taste for Terror, 1764 to the present, London-New York: Continuum, 2010 (pagine: 224).
- Andrew Smith, Gothic Literature, Edinburgh: Edinburgh University Press, 2013 (pagine: 224).

Metodi didattici

La didattica sarà tenuta in lingua inglese e si svolgerà tramite lezioni frontali, ma con un'attenzione particolare al confronto e al dialogo diretto con gli studenti, che potranno, durante le lezioni, formulare proposte di approfondimento o dibattito.

Modalità verifica profitto e valutazione

L’esame sarà sostenuto dallo studente in forma scritta e in lingua inglese. Gli studenti saranno interrogati sul contenuto delle ballate e delle opere in prosa in programma e sui testi critici. Sono previste tre domande: 1) sull’inquadramento storico-culturale del periodo compreso fra la fine del Settecento e il secondo Ottocento europeo; 2) sui genere del fantastico, del mostruoso e del gotico; 2) sugli aspetti tematici e narrativi di una delle opere sulla figura del vampiro prese in esame durante le lezioni. Il livello linguistico avrà peso nel determinare il voto conseguito.
Il voto sarà assegnato alla luce della seguente griglia di valutazione, tenendo in considerazione che ciascuna domanda ha un valore di 10 punti:

- Eccellente (30 e lode): conoscenza eccellente dei contenuti del corso ed eccellente capacità di analizzare i testi e contestualizzarli in modo appropriato. Esposizione precisa, corretta, efficace e in perfetta lingua inglese.
- Molto buono (da 30 a 27): conoscenza molto buona dei contenuti del corso e capacità molto buona di analizzare i testi e contestualizzarli in modo appropriato. Esposizione fluida e nel complesso priva di errori in lingua inglese.
- Buono (26-24): Buona conoscenza dei contenuti del corso, ma solo descrittiva dei testi in programma, con un'accettabile capacità di analisi e di sintesi. Esposizione lineare e con linguaggio quasi sempre corretto in una buona lingua inglese.
- Adeguato/sufficiente (23-18): la conoscenza dei contenuti del corso è appropriata, ma non è del tutto completa. La capacità di analizzare i testi è limitata, ma comunque sufficiente. Il linguaggio è semplice e sono presenti alcuni errori in lingua inglese.
- insufficiente (meno di 18): la conoscenza dei contenuti del corso è parziale e superficiale. I testi sono analizzati e contestualizzati in modo superficiale e confuso. Esposizione frammentaria, confusa e con gravi errori in lingua inglese.

Altre informazioni

Si ricorda che questo insegnamento si svolge interamente in lingua inglese. Gli studenti erasmus sono pregati di mettersi in contatto con il docente.

Prerequisites

None

Educational goals

By the end of the module students will be able to: a) critically analyse a literary text; b ) deal with those different cultural, literary, political and historical backgrounds that shaped the representations of the fantastic, the gothic and the monstrous in the literature of the long nineteenth Century; c ) critically reflect on the fascination with the metaphorical figure of the vampire in European culture; d) examine the aesthetics through which writers have used the figure of the vampire to explore issues related to a wide range of topics, including sexuality, immortality and monstrosity.

Course content

This course concerns "The Vampire in European Literature and Culture of the Long Nineteenth Century". Thus it will deal with some aspects of monstrous and fantastic European literature in the long Nineteenth Century, paying particular attention to the figure of the vampire, with the aim to explain the social, political, aesthetic and cultural factors that have been contributing to its undeniable literary fame. What kind of fears and fantasies does it crystallize? And what kind of discourse about sexuality, death, and disease does it validate? What does its mere existence reveal about gender and ethnicity? In order to answer these questions the course will examine the emergence of the vampire in the gothic literature of the long Nineteenth Century. In order to gain a deeper understanding of the figure of the vampire, the course will discuss poems by August Bürger and Goethe, Bram Stoker's "Dracula", and E.T.A. Hoffmann’s and Théophile Gautier's tales.

Textbooks and reading lists

Bram Stoker, "Dracula", London, Penguin Classics edition, 2014 (pages: 512)

- Théophile Gautier, "Clarimonde", North Hollywood, Aegypan, 2011 (pages: 78)

- A reader containing the following works in their first English translation will be uploaded on the webpage of the course: Johann Wolfgang von Goethe's "The Bride of Corinth", and E.T.A. Hoffmann's "Vampirismus" (pages: 20).

- Raul Calzoni, Greta Perletti (eds.), Monstrous Anantomies. Literary and Scientific Imagination in Britain and Germany during the Long Nineteenth Century, Göttingen: Vandenhoeck & Ruprecht unipress, 2015. ONLY the following chapters:
1. Raul Calzoni, Greta Perletti, "The Body of the Monster between Science and Literature: An Introduction", p. 7-24.
2. Raul Calzoni, "Liminal Figurations of the Vampire in the German Enlightenment, Sturm und Drang and Romanticism", p. 41-60.
3. Michele Cometa, "The Surviving of Ancient Monsters: Freud and Baubo", p. 297-310.

Mandatory further reading for not attending students (please choose one of the following books):

- Clive Bloom, Gothic Histories: The Taste for Terror, 1764 to the present, London-New York: Continuum, 2010 (pages: 224).
- Andrew Smith, Gothic Literature, Edinburgh: Edinburgh University Press, 2013 (pages: 224).

Teaching methods

The course will be held in English and it will be based on lectures, yet directly involving the students in discussion and dialogue. During classes, students’ proposals for further analyses or debate will be welcome.

Assessment and Evaluation

The assessment will be written and in English. Questions will concern the contents of the literary works listed in the syllabus and the critical texts. Three questions will be asked concerning: 1) the historical and cultural framing of the European long Nineteenth Century; 2) the features of fantastic, monstrous and gothic literature; 3) the thematic and narrative features of one of the literary works on the vampire listed in the syllabus. The language skills level will influence the outcome of the examination.

Further information

Please remember that this course is taught in English. Erasmus students are kindly asked to contact the lecturer.