ISTITUZIONI DI PEDAGOGIA | Università degli studi di Bergamo

ISTITUZIONI DI PEDAGOGIA

Attività formativa monodisciplinare
Codice dell'attività formativa: 
139009

Scheda dell'insegnamento

Per studenti immatricolati al 1° anno a.a.: 
2019/2020
Insegnamento (nome in italiano): 
ISTITUZIONI DI PEDAGOGIA
Insegnamento (nome in inglese): 
PEDAGOGY
Tipo di attività formativa: 
Attività formativa di Base
Tipo di insegnamento: 
Obbligatoria
Settore disciplinare: 
PEDAGOGIA GENERALE E SOCIALE (M-PED/01)
Anno di corso: 
2
Anno accademico di offerta: 
2020/2021
Crediti: 
8
Responsabile della didattica: 

Altre informazioni sull'insegnamento

Modalità di erogazione: 
Didattica Convenzionale
Lingua: 
Italiano
Ciclo: 
Primo Semestre
Obbligo di frequenza: 
No
Ore di attività frontale: 
48
Ore di studio individuale: 
152
Ambito: 
Pedagogia generale e sociale
Prerequisiti

Nessuno

Obiettivi formativi

- Conoscere, da un punto di vista epistemologico, gli aspetti fondamentali che caratterizzano l’identità dell’azione umana e le sue implicazioni pedagogiche all’interno del paradigma della persona umana e all’azione educativa che ne consegue;
- conoscere i processi e i significati propri dell’educazione, della formazione e dell’istruzione, ri-conoscerli e distinguerli all’interno della realtà scolastica in cui si realizza il tirocinio curricolare o nei case study che vengono presentati dalla docente;
- conoscere gli elementi costitutivi dell'azione educativa e delle sue specificità all'interno di un processo di insegnamento–apprendimento in ambito formale e comprendere la complessità dei diversi aspetti (cognitivi, affettivi, fisici, sociali, culturali, .) che caratterizzano la relazione educativa e le loro reciproche interrelazioni;
- elaborare nei laboratori annessi alle lezioni, individualmente e in piccolo gruppo, una riflessione pedagogica che derivi dall’osservazione e dall’analisi morfologica dell’esperienza educativa vissuta e/o narrata e che dimostri la comprensione e la distinzione dei comportamenti e delle azioni umane osservati e analizzati;
- confrontarsi con lo studio dell’opera Democrazia ed educazione di J. Dewey per acquisire conoscenze epistemologiche e pedagogiche indispensabili all’insegnante di scuola dell’infanzia e primaria e per esercitare abilità di utilizzo personale del testo studiato, identificando esemplificazioni ed argomentazioni che accompagnano i concetti fondamentali del pensiero deweyano.

Contenuti dell'insegnamento

Definizione del concetto di pedagogia in relazione ai termini di educazione, istruzione e formazione – Morfologia dell'esperienza umana e specificità dell'azione umana – Elementi di distinzione e di relazione che, in una dimensione culturale ed epistemologica, connettono la pedagogia e le scienze dell'educazione (psicologia, sociologia e antropologia) – Analisi della connessione esistente tra epistemologia pedagogica di riferimento e azione educativa – Presentazione della connessione tra il pensiero di J. Dewey e i principi propri di un’educazione centrata sulla connessione tra esperienza e riflessione su di essa – Definizione dell'azione educativa e delle sue specificità all'interno di un processo di insegnamento/apprendimento in ambito formale – Definizione ed analisi della relazione educativa nella complessità dei suoi aspetti (cognitivi, affettivi, fisici, sociali, culturali, .) e delle loro reciproche interrelazioni – Declinazione delle competenze personali e professionali dell'insegnante e specificamente di quello che opera nella scuola dell'infanzia e primaria – Utilizzo delle consapevolezze pedagogiche acquisite per l'osservazione e l'analisi dell'azione educativa propria del docente di scuola dell'infanzia e primaria, delle sue caratteristiche didattiche, del contesto, dei soggetti coinvolti.

Metodi didattici

Il corso è caratterizzato da una stretta connessione tra lezioni d’aula e laboratorio annesso allo scopo di far direttamente sperimentare allo studente la metodologia dell’alternanza formativa. Le lezioni hanno lo scopo di presentare i contenuti del corso, facilitandone la comprensione e la personale rielaborazione. Attraverso le attività laboratoriali annesse alle lezioni, gli studenti frequentanti avranno la possibilità di utilizzare alcuni dei paradigmi pedagogici appresi da un punto di vista teorico come criteri di osservazione e di analisi di concrete attività di insegnamento/apprendimento osservate ed analizzate durante il tirocinio curricolare e/o nei case study che vengono presentati dalla docente; tutti i prodotti realizzati durante il percorso vengono raccolti nel Portfolio di ciascun studente.
Per gli studenti non frequentanti è prevista la pubblicazione di tutti i materiali utilizzati durante le lezioni sulla piattaforma Moodle. Qualora l'insegnamento venisse impartito in modalità mista o a distanza potranno essere introdotte modifiche rispetto a quanto dichiarato nel Syllabus per rendere il corso e gli esami fruibili anche secondo queste modalità.

Modalità verifica profitto e valutazione

Per gli studenti frequentanti si realizzerà una valutazione in itinere così articolata: feed-back riflessivi orali alla conclusione di ogni lezione, elaborazione domestica di tre saggi brevi, valutazione dei prodotti elaborati nel corso dei laboratori connessi alle lezioni; la valutazione in itinere contribuirà nella misura del 70% alla verifica finale che consiste nell’ analisi e nella discussione orale del Portfolio realizzato da ciascun studente frequentante.
Per gli studenti lavoratori non frequentanti è previsto un esame orale volto a verificare il livello di conoscenza dei testi in bibliografia e l’abilità acquisita nell’analizzare alcune situazioni educative attraverso i concetti teorici acquisiti. É consigliato, prima di avviare la preparazione dell’esame, un colloquio con la docente.

Altre informazioni

Le attività di laboratorio annesse al corso si realizzeranno nell’ordinario svolgimento delle lezioni.
Per gli studenti Erasmus è prevista la possibilità di concordare il programma d’esame direttamente con la docente, previo colloquio.

Prerequisites

-----

Educational goals

- To recognize main issues, from the epistemological point of view, related to human action and its pedagogical implications within a paradigm focused on “person” and on the followed educational action;
- to recognize and identify meanings and processes linked to education, training and instruction experienced during the traineeship in a school or in the case studies presented by the teacher;
- know the constitutive elements of the educational action and its specificities within a formal teaching-learning process and understand the complexity of the different aspects (cognitive, affective, physical, social, cultural, ...) that characterize the educational relationship and their mutual interrelationships;
- to develop in the workshops attached to the lessons, individually and in small groups, a pedagogical reflection that derives from the observation and morphological analysis of the lived and/or narrated educational experience and that demonstrates the understanding and distinction of human behaviour and actions observed and analysed;
- to acquire essential epistemological and pedagogical knowledge facing with the study of Democrazia ed educazione di J.Dewey, which are indispensable to the teacher, preschool and primary school, to exercise skills of personal use of the text studied, identifying examples and arguments that accompany the fundamental concepts of Deweyan thought.

Course content

The course intends to accompany the student along the pedagogical knowledge of some essential concepts that support the educational action:
- pedagogy and its connection with education, training and instruction;
- Morphology of human experience and specificity of human action;
- Elements of distinction and relationship that, in a cultural and epistemological dimension, connect pedagogy and the educational sciences (psychology, sociology and anthropology).
- analysis of the connection between the own pedagogical epistemology and the following educational actions;
- concepts of the pedagogical tradition in J. Dewey and their critical use in formal educational contexts;
- definition and analysis of the educational relationship in the complexity of its aspects (cognitive, affective, physical, social, cultural, ...) and their mutual interrelationships
- professional skills on teaching in primary and kindergarten schools;
- observation as a pedagogical skill for teachers: issues, context and actors involved.

Teaching methods

Lessons would be organized on a strict connection between lessons and workshops: in this way students will experience the alternating training’s methodology. The aim of the lessons is to present the contents of the course, facilitating its understanding and personal reworking. Through the workshop activities attending students will be able to use pedagogical paradigms, learned during lessons, as criteria with which to observe and analyze real school activities during the traineeship and/or in the case studies presented by the teacher; a personal portfolio is provided to collect every student’s output. For non-attending students reference materials will be available on a dedicated Moodle platform.

Assessment and Evaluation

Attending students will be involved in an ongoing assessment activity made of thoughtful oral feedback at the end of every lecture, three short essays and evaluation of workshop’s outputs. The ongoing assessment represents only the 70% of the whole assessment: it is expected a final test by analyzing and discussing the own portfolio.
For non-attending students or workers it is expected an oral exam concerning the texts listed in bibliography and the use of pedagogical paradigms as criteria with which analyze different educational situations. An interview with the teacher is recommended before starting the exam preparation.

Further information

The workshops connected with the course will take place during the same lectures as established by Cds. For Erasmus students, it is possible to agree on the schedule with the teacher, after an interview during teacher interviews time.