PSICOLOGIA DELL'ETA' INFANTILE A | Università degli studi di Bergamo

PSICOLOGIA DELL'ETA' INFANTILE A

Modulo Generico
Codice dell'attività formativa: 
25302-MOD1

Scheda dell'insegnamento

Per studenti immatricolati al 1° anno a.a.: 
2019/2020
Insegnamento (nome in italiano): 
PSICOLOGIA DELL'ETA' INFANTILE A
Insegnamento (nome in inglese): 
INFANT AND CHILD PSYCHOLOGY A
Tipo di attività formativa: 
Attività formativa di Base
Tipo di insegnamento: 
Obbligatoria
Settore disciplinare: 
PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E PSICOLOGIA DELL'EDUCAZIONE (M-PSI/04)
Anno di corso: 
1
Anno accademico di offerta: 
2019/2020
Crediti: 
5
Partizioni - Programmi del corso

Altre informazioni sull'insegnamento

Ciclo: 
Primo Semestre
Obbligo di frequenza: 
No
Ore di attività frontale: 
25
Ore di studio individuale: 
100
Ambito: 
Discipline filosofiche, psicologiche, sociologiche e antropologiche
Prerequisiti

Nessuno

Obiettivi formativi

Il corso si propone di avvicinare gli studenti alla conoscenza e all’approfondimento dei principali modelli esplicativi dello sviluppo psicologico nella prima infanzia (0-3 anni). Particolare attenzione sarà dedicata alla considerazione dell’influenza che le componenti socio-affettive e relazionali esercitano sullo sviluppo nei primi tre anni di vita, in un’ottica socio-contestualistica.

Contenuti dell'insegnamento

Il programma del corso prevede una parte di manualistica di base, volta a fornire le conoscenze fondamentali dei diversi domini dello sviluppo (sviluppo motorio, percettivo, cognitivo, linguistico, sociale, emotivo-affettivo ecc.) nei primi tre anni di vita. Inoltre, si approfondirà il tema delle prime relazioni del bambino, elemento chiave dello sviluppo psicologico.

Testi di riferimento

Berti, Bombi (2008). Corso di Psicologia dello sviluppo. Il Mulino, Bologna -parte prima: la prima infanzia.

Murray, L. (2015). Le prime relazioni del bambino. Milano, Raffaello Cortina.

Metodi didattici

La didattica si svolgerà tramite lezioni frontali, per fornire un inquadramento appropriato dei fondamenti teorici e conoscitivi della disciplina. Sarà altresì prestata un'attenzione particolare al confronto e al dialogo diretto con gli studenti, che potranno, durante le lezioni, formulare proposte di approfondimento o dibattito. Proposta di esercitazioni in piccolo gruppo su materiale predisposto dalla docente, al fine di facilitare lo scambio didattico e lo sviluppo di abilità critiche e riflessive.

Modalità verifica profitto e valutazione

La verifica dell’apprendimento avviene attraverso una prova scritta di un’ora circa.
La prova scritta consiste in 30 quesiti a risposta multipla sui testi indicati nella bibliografia di esame.
L’assegnazione del punteggio avviene con i seguenti criteri: -0,5 (risposta sbagliata e non risposta), 1 (risposta esatta) per un totale di 30 punti massimo.
Il voto finale sarà dato dalla media tra il punteggio delle 30 domande del MOD1 - Psicologia dell'età infantile A e il punteggio delle 30 domande del MOD3 - Psicologia dell'età infantile B.

Altre informazioni

1) Tutto quanto sopra riportato è valido sia per gli studenti frequentanti sia per gli studenti non-frequentanti.
2) Gli studenti lavoratori sono invitati a prendere contatto con la docente per un colloquio conoscitivo durante il regolare orario di ricevimento.
3) Gli studenti in Erasmus sono invitati a contattare la docente per un colloquio conoscitivo durante il regolare orario di ricevimento, al fine di concordare, se necessario, una apposita bibliografia di esame, che potrebbe prevedere anche testi in lingua inglese.
4) Gli studenti con una certificazione di Disturbi Specifici dell’Apprendimento sono invitati a contattare la docente per un colloquio conoscitivo durante il regolare orario di ricevimento, in cui visionare la certificazione e concordare le modalità di esame più adeguate.

Prerequisites

None

Educational goals

The course aims to introduce students to the knowledge and to the main explanatory models of psychological development in the first infancy (0-3 years).Particular attention will be paid to the influence that the socio-affective and relational components have on human development within the first three years of life, from a socio-contextualist perspective.

Course content

The course program includes a part of basic manuals, aimed at providing the fundamental knowledge of the different domains of development (motor development, perceptual development, cognitive development, linguistic development, social development, emotional-affective development etc.) within the first three years of life. Moreover, the topic of the first relationships of the infant will be deepened, as this is a key element of psychological development.

Textbooks and reading lists

Berti, Bombi (2008). Corso di Psicologia dello sviluppo. Il Mulino, Bologna -parte prima: la prima infanzia.

Murray, L. (2015). Le prime relazioni del bambino. Milano, Raffaello Cortina.

Teaching methods

Lectures aimed at providing an appropriate framework of the theoretical foundations of the discipline. Moreover, particular attention will be devoted to the exchange and to the dialogue with students, who could provide during lessons proposals about topics to deepen or to debate about. Proposal of small-groups activities on materials prepared by the professor, in order to facilitate learning exchanges and the development of critical and reflective skills.

Assessment and Evaluation

The verification of learning takes place through a written test of about an hour. The written test consists of 30 multiple choice questions on the texts indicated in the exam bibliography.
Scoring is based on the following criteria: -0,5 (wrong answer and no answer), 1 (correct answer) for a total of 30 points maximum.
The final score will be the mean between the score to the 30 questions to MOD1 - Psicologia dell'età infantile A and the score to the 30 questions to MOD3 - Psicologia dell'età infantile B.

Further information

1) All the above information are valid both for students who attend to the class and for students who do not.
2) Working students are invited to contact the Professor to have a talk together.
3) Erasmus students are invited to contact the Professor for a talk together, in order to define, if necessary, a special bibliography for the examination, which could also include English texts.
4) Students with a certification of Specific Learning Disabilities are invited to contact the Professor for a talk together, in order to view the certification and to define the most suitable forms of the final examination.