IMPRESE NEI MERCATI INTERNAZIONALI

Attività formativa monodisciplinare
Codice dell'attività formativa: 
91072

Scheda dell'insegnamento

Per studenti immatricolati al 1° anno a.a.: 
2019/2020
Insegnamento (nome in italiano): 
IMPRESE NEI MERCATI INTERNAZIONALI
Insegnamento (nome in inglese): 
TOPICS ON GLOBALIZATION
Tipo di attività formativa: 
Attività formativa Caratterizzante
Tipo di insegnamento: 
Obbligatoria
Settore disciplinare: 
ECONOMIA POLITICA (SECS-P/01)
Anno di corso: 
1
Anno accademico di offerta: 
2019/2020
Crediti: 
6
Responsabile della didattica: 

Altre informazioni sull'insegnamento

Modalità di erogazione: 
Didattica Convenzionale
Lingua: 
Italiano
Ciclo: 
Primo Semestre
Obbligo di frequenza: 
No
Ore di attività frontale: 
48
Ore di studio individuale: 
102
Ambito: 
Economico
Materiali didattici: 
Prerequisiti

Propedeuticità previste dal piano di studi. E' preferibile avere seguito un corso introduttivo di Economia internazionale.

Obiettivi formativi

L’obiettivo del corso è sviluppare la capacità di analisi ed interpretazione critica dell'attuale fase di globalizzazione attraverso l’applicazione dei principali modelli di commercio internazionale. Al termine del corso gli studenti avranno acquisito i principali concetti e strumenti per comprendere e valutare le strategie delle imprese che operano nei mercati internazionali e i fenomeni che caratterizzano l'attuale sistema economico mondiale.

Contenuti dell'insegnamento

I contenuti del corso sono i seguenti:
• Globalizzazione: concetti chiave e fatti stilizzati.
• Determinanti e benefici dell’apertura al commercio internazionale.
• Eterogeneità delle imprese e commercio internazionale: Perché le imprese che esportano sono molto diverse da quelle che si rivolgono esclusivamente al mercato domestico (in termini di produttività, impiego di forza lavoro qualificata, ecc.)? Quali sono gli effetti dell'eterogeneità delle imprese nelle scelte di internazionalizzazione sulla crescita di paesi e settori?
• Imprese multinazionali: Le determinanti della scelta di diventare multinazionali. Le diverse strategie di espansione all'estero. Gli effetti dell'operare delle multinazionali sui paesi investitori e sui paesi riceventi.
• Offshoring e frammentazione internazionale della produzione.
• Politiche commerciali, accordi commerciali preferenziali, WTO e scelte di internazionalizzazione delle imprese.

Testi di riferimento

Questo corso non ha un testo principale di riferimento.
I principali materiali per la preparazione dell'esame sono i seguenti:
• WTO (2014), World Trade Report 2014. Trade and development: recent trends and the role of the WTO (pp. 40-51);
• Krugman P. - Obstfeld M. – Melitz M.J. (2019) Economia internazionale. Vol.I: Teoria e politica del commercio internazionale, ed. italiana a cura di R. Helg, undicesima edizione, Pearson (capitoli 3,5,6,8,9 e 10);
• UNCTAD/DITC (2018), Key Statistics and Trends in International Trade: The Status of World Trade, United Nations, Geneva;
• UNCTAD/DITC (2018), Key Statistics and Trends in Trade Policy: Trade Imbalances, United Nations, Geneva;
• Baldwin, R. E. and Evenett, S. J. (2015), "Value creation and trade in 21st century manufacturing", Journal of Regional Science, 55, pp. 31–50;
• Bernard A., Jensen J.B., Redding S.J., and Schott P.K. (2018), “Global Firms”, Journal of Economic Literature, 56(2), 565–619, (solo i paragrafi/sottoparagrafi 1, 3, da 4.1 a 4.5);
• Mayer T., Ottaviano G.I. (2008), “I pochi eletti: nuovi fatti sull'internazionalizzazione delle imprese europee”, L’Industria, 2, pp.221-244;
• Antràs, P. and S. R. Yeaple (2014), Multinational Firms and the Structure of International Trade. In Handbook of International Economics. Vol. 4, capitolo 2 (solo da p. 55 a 66);
• Barba Navaretti G., A. Venables, con F. Barry, K. Ekholm, A.M. Falzoni, J.Haaland, K.-H. Midelfart e A. Turrini (2006), Le multinazionali nell’economia mondiale, Il Mulino, Bologna (capitoli: II, III, IV e V).

Metodi didattici

Lezioni frontali, approfondimenti e discussione in classe di tematiche di attualità allo scopo di cogliere l'ambito di rilevanza delle teorie studiate durante il corso. Alcune lezioni ed esercitazioni (circa 10 -12 ore del corso) saranno specificamente mirate ad approfondire l'uso e l'interpretazione di dati ed indicatori di commercio internazionale e attività multinazionale delle imprese.

Modalità verifica profitto e valutazione

L'esame consiste in una prova scritta di 90 minuti composta da 3 domande aperte. Ciascuna domanda vale 10 punti. La prova ha l'obiettivo di verificare la comprensione dei modelli e la capacità di utilizzarli per interpretare i fatti che caratterizzano il sistema economico internazionale.

Altre informazioni

Il corso esiste in modalità e-learning. L'iscrizione è vivamente consigliata a tutti gli studenti interessati al corso (sia frequentanti che non frequentanti).

Prerequisites

Those required by the degree program. An introductory background in international trade is recommended.

Educational goals

The aim of the course is to help understand the main features of the current wave of globalization. The course develops the main models of international trade and shows how to use them to interpret firms' international strategies and real world events.

Course content

The course covers the following topics:
• Globalization: definitions and stylized facts
• Main sources of global trade and gains from trade
• Firm heterogeneity and international trade: Why are exporting firms so different from non-exporting firms (in terms of productivity, skill composition of employment, ..)? Does firms' heterogeneity in the internationalization strategies differently affect the growth of industries and countries?
• Theories of the multinational firm: The determinants of the choice to become multinational. The strategies of foreign expansion adopted by firms. The effects of the presence of multinational corporations on home and host countries.
• Offshoring and fragmentation of production.
• Trade policy, preferential trade agreements, WTO and firms' internationalization strategies.

Textbooks and reading lists

The main readings are:
• WTO (2014), World Trade Report 2014. Trade and development: recent trends and the role of the WTO (pp. 40-51);
• Krugman P. - Obstfeld M. – Melitz M.J. (2019) Economia internazionale. Vol.I: Teoria e politica del commercio internazionale, ed. italiana a cura di R. Helg, undicesima edizione, Pearson (capitoli 3,5,6, 8,9 e 10);
• UNCTAD/DITC (2018), Key Statistics and Trends in International Trade: The Status of World Trade, United Nations, Geneva;
• UNCTAD/DITC (2018), Key Statistics and Trends in Trade Policy: Trade Imbalances, United Nations, Geneva;
• Baldwin, R. E. and Evenett, S. J. (2015), "Value creation and trade in 21st century manufacturing", Journal of Regional Science, 55, pp. 31–50;
• Bernard A., Jensen J.B., Redding S.J., and Schott P.K. (2018), “Global Firms”, Journal of Economic Literature, 56(2), 565–619, (solo i paragrafi/sottoparagrafi 1, 3, da 4.1 a 4.5);
• Mayer T., Ottaviano G.I. (2008), “I pochi eletti: nuovi fatti sull'internazionalizzazione delle imprese europee”, L’Industria, 2, pp.221-244;
• Antràs, P. and S. R. Yeaple (2014), Multinational Firms and the Structure of International Trade. In Handbook of International Economics. Vol. 4, capitolo 2 (solo da p. 55 a 66);
• Barba Navaretti G., A. Venables, con F. Barry, K. Ekholm, A.M. Falzoni, J.Haaland, K.-H. Midelfart e A. Turrini (2006), Le multinazionali nell’economia mondiale, Il Mulino, Bologna (capitoli: II, III, IV e V).

Teaching methods

Lectures and in class discussion of real world events.
Some lectures (about 10 - 12 hours of the course) will be devoted to empirical work on indicators and data on trade and multinational firms.

Assessment and Evaluation

Written exam with 3 open questions (10 points each). Students have 90 minutes to complete the exam. The exam aims to test the understanding of the economic models and the ability to link the models to events of the world economy.

Further information

The course exists in e-learning mode. The registration is strongly advised to all the students.