ECONOMIA MONETARIA INTERNAZIONALE (2 MODULI)

Attività formativa monodisciplinare
Codice dell'attività formativa: 
91010

Scheda dell'insegnamento

Per studenti immatricolati al 1° anno a.a.: 
2019/2020
Insegnamento (nome in italiano): 
ECONOMIA MONETARIA INTERNAZIONALE (2 MODULI)
Insegnamento (nome in inglese): 
INTERNATIONAL MONETARY ECONOMICS
Tipo di attività formativa: 
Attività formativa Caratterizzante
Tipo di insegnamento: 
Opzionale
Settore disciplinare: 
ECONOMIA POLITICA (SECS-P/01)
Anno di corso: 
1
Anno accademico di offerta: 
2019/2020
Crediti: 
6
Responsabile della didattica: 
Mutuazioni

Altre informazioni sull'insegnamento

Modalità di erogazione: 
Didattica Convenzionale
Lingua: 
Italiano
Ciclo: 
Primo Semestre
Obbligo di frequenza: 
No
Ore di attività frontale: 
48
Ore di studio individuale: 
102
Ambito: 
Economico
Materiali didattici: 
Prerequisiti

Nessuno

Obiettivi formativi

Al termine del corso lo studente possiede una conoscenza approfondita dei fondamenti teorici ed empirici necessari all’analisi del sistema internazionale dei pagamenti e in particolare della volatilità dei tassi di cambio. Questa conoscenza è la base per sviluppare competenze per la gestione degli scambi internazionali oltreché per affinare gli strumenti teorici e analitici per comprendere i comportamenti il funzionamento del sistema economico nel suo complesso.

Contenuti dell'insegnamento

Introduzione al sistema monetario internazionale Il mercato dei cambi. La bilancia dei pagamenti. Le diverse interpretazioni degli squilibri della bilancia dei pagamenti. Le teorie del riequilibrio della bilancia dei pagamenti in termini di prezzo e in termini di reddito. Moneta, movimenti di capitali e bilancia dei pagamenti. Le crisi della bilancia dei pagamenti. La proposta di International Clearing Union.

Testi di riferimento

I testi TUTTI OBBLIGATORI su cui preparare l'esame sono i seguenti:

Roberto Panizza "L'instabilità economica mondiale", Selcom Editoria, 2001, parte III. (parte III: Capp. 13, 14, 15, 16, 17, 18, 19, 20 - la parte III del suddetto testo, fuori commercio ma comunque presente in triplice copia in biblioteca, è raccolta in una dispensa disponibile nello spazio e-learning).

John Maynard Keynes, "Moneta Internazionale", a cura di Luca Fantacci, Il Saggiatore 2016.

Stefano Lucarelli ( a cura di), Volatilità dei cambi e crisi valutarie. Un confronto fra diversi approcci teorici, dispensa scaricabile dalla pagina web del corso.

Metodi didattici

La didattica si svolgerà tramite lezioni frontali e seminari, ma con un'attenzione particolare al confronto e al dialogo diretto con gli studenti, che potranno, durante le lezioni, formulare proposte di approfondimento o dibattito. Per gli studenti frequentanti verrà organizzato un laboratorio (laboratorio EMI) funzionale a promuovere le competenze necessarie a comprendere l’analisi dei mercati valutari (su free software Gretl).
Gli studenti del corso che parteciperanno al laboratorio individueranno insieme al docente una banca dati da cui estrarre le serie storiche che verranno interpretate tenendo conto delle indicazioni storiche, istituzionali e analitiche che caratterizzano l’insegnamento di Economia Monetaria Internazionale. Il lavoro di interpretazione e presentazione dei dati verrà svolto dagli studenti divisi in gruppi.

Modalità verifica profitto e valutazione

La verifica dell'apprendimento avviene attraverso una prova scritta finale di 1 ora e una prova orale successiva alla quale si ha accesso solo dopo aver superato lo scritto. La prova scritta è strutturata in tre quesiti che riguardano gli aspetti teorici della disciplina, ciascuno corrispondente a 10 punti. Per superare la prova dovranno risultare sufficienti tutte e tre le domande. I risultati dello scritto vengono comunicati prima della prova orale direttamente dal docente. La prova orale avviene attraverso un colloquio in cui gli argomenti affrontati nello scritto vengono approfonditi.
Il voto finale tiene conto di entrambe le prove e viene calcolato in trentesimi.
La partecipazione al laboratorio EMI dà diritto a sostenere parte consistente dell'esame durante il periodo delle lezioni rispettando una serie di consegne relative alla costruzione della banca dati e alle elaborazioni empiriche (con il programma Gretl)

Prerequisites

Nothing

Educational goals

At the end of the course the student has an in-depth knowledge of the theoretical and empirical notions required for the analysis of the international payment system and in particular of the volatility of exchange rates. This knowledge is the basis for developing skills for the management of international trade as well as for refining theoretical and analytical tools to understand the behavior and functioning of the economic system as a whole.

Course content

Introduction to the international monetary system. The foreign exchange market. Balance of payments. Different interpretations of balance of payments imbalances. The theories of rebalancing the balance of payments in terms of price and income. Currency, capital movements and balance of payments. Balance of payments crises. The proposal of the International Clearing Union.

Textbooks and reading lists

The following texts are ALL MANDATORY to prepare for the exam:

Roberto Panizza "L'instabilità economica mondiale", Selcom Editoria, 2001, parte III. (parte III: Capp. 13, 14, 15, 16, 17, 18, 19, 20 - Part III of the above text, which is out of print but still in triplicate in the library, is collected in a pamphlet available in the e-learning space.)

John Maynard Keynes, "Moneta Internazionale", a cura di Luca Fantacci, Il Saggiatore 2016.

Stefano Lucarelli ( a cura di), Volatilità dei cambi e crisi valutarie. Un confronto fra diversi approcci teorici, downloadable in the webpage of the course.

Teaching methods

The teaching will take place through lectures and seminars, but with particular attention to the comparison and direct dialogue with the students, who can, during the lessons, formulate proposals for further study or debate. For the students attending the course, a laboratory (EMI laboratory) will be organized to promote the skills necessary to understand the analysis of the currency markets (on free software Gretl).
The students of the course who will participate in the laboratory will identify, together with the teacher, a database from which to extract the historical series that will be interpreted taking into account the historical, institutional and analytical indications that characterize the teaching of International Monetary Economy. The work of interpretation and presentation of the data will be carried out by the students divided into groups.

Assessment and Evaluation

The verification of learning takes place through a final written test of 1 hour and a subsequent oral test to which you have access only after passing the written. The written test is structured in three questions concerning the theoretical aspects of the discipline, each corresponding to 10 points. All three questions must be sufficient to pass the test. The results of the writing are communicated directly by the teacher before the oral test. The oral test is conducted by means of an interview in which the topics covered in the text are discussed in greater depth.
The final grade takes into account both tests and is calculated in thirtieths.
Participation in the EMI laboratory entitles the student to take a substantial part of the exam during the course, respecting a series of assignments relating to the construction of the database and empirical analysis (with the Gretl programme).