LETTERATURA TEDESCA | Università degli studi di Bergamo

LETTERATURA TEDESCA

Attività formativa monodisciplinare
Codice dell'attività formativa: 
67195

Scheda dell'insegnamento

Per studenti immatricolati al 1° anno a.a.: 
2019/2020
Insegnamento (nome in italiano): 
LETTERATURA TEDESCA
Tipo di attività formativa: 
Attività formativa Caratterizzante
Tipo di insegnamento: 
Opzionale
Settore disciplinare: 
LETTERATURA TEDESCA (L-LIN/13)
Anno di corso: 
2
Anno accademico di offerta: 
2020/2021
Crediti: 
6
Responsabile della didattica: 
Mutuazioni
  • Corso di studi in CULTURE MODERNE COMPARATE - Percorso formativo in DIDATTICO ARTISTICO-LETTERARIO

Altre informazioni sull'insegnamento

Modalità di erogazione: 
Didattica Convenzionale
Lingua: 
Italiano
Ciclo: 
Primo Semestre
Obbligo di frequenza: 
No
Ore di attività frontale: 
30
Ore di studio individuale: 
120
Ambito: 
Lingue e Letterature moderne
Prerequisiti

Nessun prerequisito.

Obiettivi formativi

Il corso offre a studentesse e studenti le competenze storico-letterarie e critico-analitiche per ricostruire le poetiche del vuoto, dell'assenza, del bianco nella letteratura e nell'arte del Novecento. Studentesse e studenti potranno così acquisire le conoscenze necessarie per un discorso critico-teorico sulle poetiche della modernità e contemporaneità, anche in riferimento alle sperimentazioni dell'avanguardia artistica.

Contenuti dell'insegnamento

"Poetiche dell'assenza e del vuoto nella letteratura e nell'arte del Novecento e oltre"

Il corso ricostruirà le poetiche che, a partire dall'inizio del Novecento, hanno visto la letteratura e l'arte ricercare una nuova eloquenza nella costruzione di assenze, lacune, latenze, nel bianco della pagina e dell'opera d'arte: Il famoso "Quadrato bianco su fondo bianco" di Malevic, le sculture bianche di Brancusi portano innanzi una ricerca dello spazio vuoto inaugurata dalle poetiche simboliste; il corso prende avvio da un confronto critico con la poetica del vuoto nell'opera di R. M. Rilke, si sviluppa attraverso un'analisi di quel "testo vuoto" con il quale un poeta come Paul Celan giunse a testimoniare l'esperienza del dolore della Shoah e si conclude con l'analisi critica di una raccolta di racconti di uno dei massimi scrittori europei di fine Novecento, W.G.Sebald, dove l'assenza e la latenza diventano forme del trauma.
Il taglio del corso è comparatistico e metterà in dialogo fra loro letteratura e arte.
Durante il corso verranno presi in considerazione particolare i seguenti testi:

R. M. Rilke, "I quaderni di Malte Laurids Brigge", Adelphi, Milano, 2020, pp. 213;

P.Celan, scelta di poesie distribuite agli studenti durante le lezioni;

W.G.Sebald, "Gli emigrati", Adelphi, Milano, 2007, pp.253.

Metodi didattici

Lezioni frontali.
Il corso offrirà innanzi tutto competenze critico-letterarie sulle poetiche dell'assenza nel Novecento, e in particolare sulle ragioni storico-culturali che vi presiedono . Successivamente, le lezioni daranno a studentesse e studenti gli strumenti critici per lavorare sulle forme dell'assenza nel testo letterario e artistico del Novecento e oltre.

Modalità verifica profitto e valutazione

Esame orale, valutazione in trentesimi.
Durante l'esame si verificheranno le competenze nell'analisi e nella contestualizzazione storico-culturale di opere letterarie di area tedesca nonché la conoscenza di strumenti d'indagine comparatistica e di didattica della letteratura,

Altre informazioni

Gli studenti non frequentanti possono rivolgersi alla docente per concordare una bibliografia adeguata al proprio curriculum di studi.

Qualora i corsi debbano tenersi in modalità a distanza o mista, si adegueranno le lezioni e gli esami alle esigenze degli studenti.

Prerequisites

No previous knowledge.

Educational goals

The course offers the students a critical and historical knowledge as well as the critical insight which are necessary to discuss the poetics of the void, the absence, the white in XXth century literature and art, Students will be acquainted with a theoretical discourse on the poetics of Modernity and Contemporaneity, with reference to the experiments of artistic avantgarde.

Course content

"Poetics of tha absence, the void and the whiteness in XXth-XXIth century literature and art""

The course will be focused on the poetics that from the beginning of XXth century began to charachterize literature and art, searching a new eloquence in the void, the absences, the white gaps on the page and in the work of art. Malevic's "White on white", Brancusi's white sculptures develpoed a poetics of whiteness whose beginnigs are to be searched in Symbolism. The course opens with a critical discourse on R.M.Rilke's poetics of the void and absence, which will introduce to P. Celan's experimentation with the "void text" aimed at giving presence to the experience of human grief and the Shoah, and will close with the analysis of a collection of short stories by one the greatest authors of late XXI century European literature, W.G.Sebald, where the absence turns out to be the visible form of trauma.
The course is basically comparatistic and develops through the dialogue between literature and art.
Following texts will be analyzed with the students during the course:

R. M. Rilke, "I quaderni di Malte Laurids Brigge", Adelphi, Milano, 2020, pp. 213;

P.Celan, a choice of poems distributes during the lessons;;

W.G.Sebald, "Gli emigrati", Adelphi, Milano, 2007, pp.253.

Teaching methods

Frontal lessons.
First of all, the course will give the students the basic historical and critical knowledge about the poetics of absence in European literature and art, with particular attention to the historical and cultural background in XXth century.
Secondly, the lessons will offer the students the critical tools for working on the different forms of "absence" in XXth/XXI century literature and art.

Assessment and Evaluation

Oral exam, evaluation in grades.
Oral exam, evaluation in grades.
During the exam the student should prove his ability in the cultural and historical contextualisation of works of German literature, his/her knowledge of the basic tools for a comparative analysis of literature and for the didactics of literature.

Further information

Students who cannot attend the course could ask prof. Valtolina for a specific bibliography, which could be siutable for their curriculum studiorum.

If the course shoul take place in distant or mixed learnig, the format of lessons and exams will be shaped in order to be accessible to the students.