PSICOLOGIA DEL LAVORO E DELLE ORGANIZZAZIONI B | Università degli studi di Bergamo

PSICOLOGIA DEL LAVORO E DELLE ORGANIZZAZIONI B

Attività formativa monodisciplinare
Sede: 
BERGAMO
Codice dell'attività formativa: 
40065

Scheda dell'insegnamento

Per studenti immatricolati al 1° anno a.a.: 
2020/2021
Insegnamento (nome in italiano): 
PSICOLOGIA DEL LAVORO E DELLE ORGANIZZAZIONI B
Insegnamento (nome in inglese): 
WORK AND ORGANIZATIONAL PSYCHOLOGY B
Tipo di attività formativa: 
Attività formativa Caratterizzante
Tipo di insegnamento: 
Obbligatoria
Settore disciplinare: 
PSICOLOGIA DEL LAVORO E DELLE ORGANIZZAZIONI (M-PSI/06)
Anno di corso: 
2
Anno accademico di offerta: 
2021/2022
Crediti: 
6
Responsabile della didattica: 

Altre informazioni sull'insegnamento

Modalità di erogazione: 
Didattica Convenzionale
Lingua: 
Italiano
Ciclo: 
Secondo Semestre
Obbligo di frequenza: 
No
Ore di attività frontale: 
30
Ore di studio individuale: 
120
Ambito: 
Psicologia sociale e del lavoro
Obiettivi formativi

Nell’ambito delle finalità generali perseguite dalla LM, il corso intende perseguire i seguenti obiettivi:
- acquisire mappe teorico-concettuali per la comprensione dei fenomeni legati al mondo del lavoro e delle organizzazioni
- Promuovere orientamenti per la spendibilità dello psicologo nei contesti lavorativi ed organizzativi
- Sensibilizzare all’impiego di approcci e strumenti in un’ottica di professionalizzazione.
In specifico l’insegnamento si propone di
- fornire agli studenti quadri di riferimento relativi a paradigmi, costrutti e saperi consolidati nella letteratura scientifica del settore;
- sviluppare un approfondimento etimologico-concettuale di alcune parole chiave;
- offrire contributi di analisi e di approfondimento proposti da professionisti ed esperti con riferimento a specifiche esperienze sul campo
- valorizzare le dimensioni gruppali dell’apprendere.
Al termine del corso gli studenti saranno in grado di:
1. utilizzare un glossario di base per interpretare fenomeni connessi all’esperienza lavorativa e organizzativa
2. descrivere e commentare eventi e scenari organizzativi emergenti
3. riconoscere e analizzare dinamiche psicologiche diffuse nei contesti organizzativi;
4. cogliere e differenziare caratteristiche e potenzialità degli orientamenti psicologici impiegati nei contesti lavorativi e organizzativi;
5. individuare condizioni e opportunità d’uso dei principali approcci psicologici in ambito organizzativo.

Contenuti dell'insegnamento

Il corso è articolato in quattro parti che evidenziano aspetti teorici e pratici della prospettiva psicologica al lavoro e alle organizzazioni:
– unità 1: analisi degli attuali scenari lavorativi e organizzativi;
– unità 2: evoluzione storia della psicologia del lavoro e delle organizzazioni
– unità 3 individuazione dei tratti distintivi dell’approccio psicologico al lavoro e alle organizzazioni;
– unità 4: approfondimento del principale glossario e dei dispositivi propri della psicologia del lavoro e delle organizzazioni.

Metodi didattici

Il lavoro didattico prevede l’articolazione e l’integrazione tra momenti docenziali, lavori di gruppo a partire da diversi stimoli (casi e/o schede filmografiche inerenti i temi trattati) e testimonianze di intercloutori esterni su specifiche situazioni esperienziali.

Modalità verifica profitto e valutazione

La valutazione prevede una prova scritta finale, con domande a risposta aperta oltre all’analisi strutturata di un testo proposto.
I criteri di valutazione sono i seguentisulla base dei seguenti riteri:
- appropriatezza e consistenza del linguaggio impiegato in relazione ai contenuti trattati
- capacità di sviluppare connessioni e raccordi tra concetti diversi
- capacità di elaborazione critica
Il voto finale, espresso in trentesimi, valuterà conoscenze e capacità di sopra indicate secondo i seguenti range:
- conoscenze e capacità incomplete o insufficienti: inferiore a 18;
- conoscenze e capacità adeguate ma poco approfondite e con limitate associazioni ed elaborazioni: 18-22;
- conoscenze e capacità buone, adeguatamente articolate e sufficientemente elaborate: 23-26;
- conoscenze e capacità ottime, ben articolate e solidamente espresse attraverso associazioni ed elaborazioni critiche: 27-30/lode.

Altre informazioni

Qualora l'insegnamento venisse impartito in modalità mista o a distanza potranno essere introdotte modifiche rispetto a quanto dichiarato nel syllabus per rendere il corso e gli esami fruibili anche secondo queste modalità

Educational goals

professionalizzazione.
As part of the general aims pursued by the LM, the course intends to pursue the following objectives:
- acquire theoretical-conceptual maps for understanding phenomena related to the world of work and organizations
- Promote guidelines for the use of the psychologist in work and organizational contexts
- Raise awareness of the use of approaches and tools with a view to professionalization
Specifically, the cours aims to
- provide students with suitable frameworks relating to paradigms, constructs and knowledge consolidated in the scientific literature of the sector;
- develop an etymological-conceptual study of some key words;
- offer analysis and in-depth contributions proposed by professionals and experts with reference to specific experiences in the field
- enhance the group dimensions of learning.
EXPECTED LEARNING OUTCOMES
At the end of the course, students will be able to:
1. use a basic glossary to interpret phenomena related to work and organizational experience
2. describe and comment on emerging organizational events and scenarios
3. recognize and analyze psychological dynamics widespread in organizational contexts;
4. to grasp and differentiate the characteristics and potential of the psychological orientations used in work and organizational contexts;
5. identify conditions and opportunities for use of the main psychological approaches in the organizational field.

Course content

COURSE CONTENT
The course is divided into four parts that highlight theoretical and practical aspects of the psychological perspective at work and organizations:
- unit 1: analysis of the current working and organizational scenarios;
- unit 2: history evolution of the psychology of work and organizations
- unit 3 identification of the distinctive features of the psychological approach to work and organizations;
- unit 4: in-depth study of the main glossary and of the devices specific to the psychology of work and organizations.

Teaching methods

TEACHING METHOD
The didactic work involves the articulation and integration of teaching moments, group work starting from different stimuli (cases and / or film cards relating to the topics covered) and testimonies of external interlocutors on specific experiential situations.

Assessment and Evaluation

ASSESSMENT METHOD AND CRITERIA
The assessment includes a final written test, with open-ended questions in addition to the structured analysis of a proposed text.
The evaluation criteria are the following based on the following considerations:
- appropriateness and consistency of the language used in relation to the content treated
- ability to develop connections and connections between different concepts
- critical processing capacity.
The final grade, expressed out of thirty, will evaluate the above knowledge and skills according to the following ranges:
- incomplete or insufficient knowledge and skills: less than 18;
- adequate knowledge and skills but not very thorough and with limited associations and elaborations: 18-22;
- good knowledge and skills, adequately articulated and sufficiently elaborated: 23-26;
- excellent knowledge and skills, well articulated and solidly expressed through associations and critical elaborations: 27-30/laude.

Further information

If the teaching would be given in mixed or remote mode, changes may be introduced with respect to what is stated in the syllabus to make the course and exams usable also in these ways.