FILOSOFIA DEL LINGUAGGIO A | Università degli studi di Bergamo

FILOSOFIA DEL LINGUAGGIO A

Attività formativa monodisciplinare
Codice dell'attività formativa: 
106106

Scheda dell'insegnamento

Per studenti immatricolati al 1° anno a.a.: 
2019/2020
Insegnamento (nome in italiano): 
FILOSOFIA DEL LINGUAGGIO A
Tipo di attività formativa: 
Attività formativa Caratterizzante
Tipo di insegnamento: 
Opzionale
Settore disciplinare: 
FILOSOFIA E TEORIA DEI LINGUAGGI (M-FIL/05)
Anno di corso: 
2
Anno accademico di offerta: 
2020/2021
Crediti: 
6
Responsabile della didattica: 

Altre informazioni sull'insegnamento

Modalità di erogazione: 
Didattica Convenzionale
Ciclo: 
Primo Semestre
Obbligo di frequenza: 
No
Ore di attività frontale: 
30
Ore di studio individuale: 
120
Ambito: 
Discipline filosofiche
Prerequisiti

Nessuno oltre a quelli necessari al superamento del TOLC.

Obiettivi formativi

Al termine del corso lo studente conoscerà i fondamenti della semantica del linguaggio naturale; avrà sviluppato capacità analitiche e logico-argomentative; disporrà di alcuni strumenti di analisi delle strutture linguistiche applicabili ai contesti comunicativi ordinari;
e avrà familiarità con il principale approccio teorico alla nozione di significato e con le sue ramificazioni filosofiche fondamentali.

I risultati di apprendimento attesi comprendono:
a) capacità di analisi delle strutture linguistiche fondamentali;
b) capacità di lettura e comprensione di un saggio filosofico;
c) conoscenza del principale approccio filosofico del Novecento allo studio del linguaggio, ivi inclusa la consapevolezza critica dei suoi pregi e limiti.

Contenuti dell'insegnamento

SEMANTICA: TEORIA DEL RIFERIMENTO (= come facciamo a parlare del mondo?)
Introduzione alla teoria semantica; la teoria di Frege e il primo Wittgenstein; la teoria del riferimento diretto.

Metodi didattici

La didattica si svolgerà tramite lezioni frontali (in maggioranza) e la lettura e discussione collettiva di brevi saggi.

Modalità verifica profitto e valutazione

Lo studente potrà scegliere tra due modalità d'esame:

1) prova scritta immediatamente successiva alla conclusione del corso (opzione disponibile ai soli frequentanti).
2) colloquio orale a partire dal primo appello invernale (a partire dal gennaio 2021 l'esame potrà aver luogo solo in forma orale)

Entrambi i tipi di prova sono volti ad accertare:

a) la capacità di riconoscere diversi tipi di strutture semantiche, tramite la richiesta di analisi di enunciati ed espressioni subenunciative;
b) la capacità di comprensione di un testo filosofico, tramite la richiesta di una breve analisi di un frammento di testo;
c) la conoscenza dei fondamenti della semantica del linguaggio naturale, tramite domande a risposta aperta.

La prova scritta consiste in sei (6) domande a risposta aperta. Ai fini della valutazione si tiene conto in primo luogo della correttezza della risposta (no errori), in secondo luogo della pertinenza e perspicuità della risposta (capacità di essere sintetici ma esaurienti), infine della qualità della scrittura.
Nel caso di svolgimento della prova scritta il risultato finale sarà comunicato tramite pubblicazione sull'area E-learning (piattaforma Moodle) e sulla pagina web del corso; nel caso dell'esame orale il risultato sarà comunicato al termine del colloquio stesso.
La votazione è espressa in trentesimi.

Altre informazioni

Qualora l'insegnamento venisse impartito in modalità mista o a distanza potranno essere introdotte modifiche rispetto a quanto dichiarato nel syllabus per rendere il corso e gli esami fruibili anche secondo queste modalità.

Il programma per i non frequentanti è identico a quello per frequentanti.

Eventuali dettagli ulteriori, così come alcuni materiali didattici integrativi, saranno forniti sull'area E-learning dedicata al corso (piattaforma Moodle) e sulla pagina web del corso.

Prerequisites

None other than those needed to passing TOLC.

Educational goals

At the end of the course, students will have knowledge of foundations of natural language semantics; will have developed analytical and logical abilities; will possess some tools for the analysis of linguistic structures in ordinary communicative contexts;
will be acquainted with the main theoretical approach to the notion of meaning and its fundamental philosophical ramifications.

The expected learning results include:
a) the ability to analyze fundamental linguistic structures;
b) the ability to read and understand a philosophical text;
c) knowledge of the XX century main philosophical approach to the study of language, including the awareness of advantages and disadvantages of it.

Course content

SEMANTICS: THEORY OF REFERENCE (= how can we talk about the world?)
Introduction to semantic theory; Frege's theory and the early Wittgenstein; the theory of direct reference.

Teaching methods

Teaching will be run through online frontal lesson (mostly) and the collective reading and discussion of short philosophical essays.

Assessment and Evaluation

The verification of the learning level will take place according to one of the following modalities (optioned by the student):
1) written test immediately after the end of the course (option available only to attending students)
2) Oral examination

Both kinds of examination aim at verifying:
a) the ability of recognizing different kinds of semantic structures, by request of analysis of sentences;
b) the ability of understanding a philosophical text, by request of providing a short analysis of a piece of text;
c) knowledge of the foundations of semantics of natural language, by open answer questions.

The written test consists of six open-answer questions. The assessment accounts for, first of all, correctness (no errors); second, relevance and perspicuity of the answer (abilities of being synthetic but comprehensive); and, finally, of the quality of writing.

The final result will be published on the E-learning area and on the web page of the course, in the case of the first option (written test); or it will be communicated after the oral exam, in the case of the second option.
The result is expressed in thirty.

Further information

If the course will be run on line or in blended mode, some modifications could be introduced, in order to make the teaching and exams suited to such modalities.

The program for non-attending students is identical to the program for attending students.

Further details and didactical supports will eventually be published on the E-learning page dedicated to the course (Moodle platform), as well as on the web page of the course.