Medieval Germanic Cultures (Advanced Course) | Università degli studi di Bergamo

Medieval Germanic Cultures (Advanced Course)

Modulo Generico
Codice dell'attività formativa: 
13165-EN1

Scheda dell'insegnamento

Per studenti immatricolati al 1° anno a.a.: 
2019/2020
Insegnamento (nome in italiano): 
Medieval Germanic Cultures (Advanced Course)
Insegnamento (nome in inglese): 
Medieval Germanic Cultures (Advanced Course)
Tipo di attività formativa: 
Attività formativa Affine/Integrativa
Tipo di insegnamento: 
Opzionale
Settore disciplinare: 
FILOLOGIA GERMANICA (L-FIL-LET/15)
Anno di corso: 
3
Anno accademico di offerta: 
2021/2022
Crediti: 
5
Responsabile della didattica: 

Altre informazioni sull'insegnamento

Ciclo: 
Primo Semestre
Obbligo di frequenza: 
No
Ore di attività frontale: 
30
Ore di studio individuale: 
95
Ambito: 
Attività formative affini o integrative
Prerequisiti

N.B. Il corso 13165 è formato da due moduli distinti: il modulo 1 A 13165-EN1 (primo sottoperiodo) è impartito in inglese ed è incentrato sulla figura del drago nelle culture germaniche medievali (norreno, inglese antico, medio-alto-tedesco); il modulo 1 B 13165 MOD2 (secondo sottoperiodo) è impartito in italiano ed è incentrato sul tema dell’amore nelle culture germaniche medievali (norreno, medio inglese, medio-alto-tedesco). È possibile inserire nel piano degli studi l’insegnamento da 10 cfu (13165) oppure uno solo dei due moduli da 5 cfu. Il corso (da 10 cfu) e i singoli moduli (da 5 cfu) possono essere scelti anche dagli studenti delle Lauree magistrali, che concorderanno con la docente un argomento del corso da approfondire, che potranno esporre durante le lezioni o presentare in forma scritta una settimana prima dell’esame.

Entrambi i moduli sono avanzati e presuppongono uno dei due moduli di base (1 A oppure 2 A).

Obiettivi formativi

Il corso si propone di illustrare le specificità dei testi appartenenti alle tradizioni germaniche medievali e di analizzare le questioni teoriche e operative connesse alle varie forme di ricezione e attualizzazione (traduzioni, riscritture letterarie, adattamenti per l’opera e per il cinema ecc.) a cui sono sottoposte nel tempo opere e figure del medioevo germanico, indagando le ragioni e le finalità delle varie operazioni di riscrittura. Il corso è diviso in due moduli (da 5 cfu ciascuno).
Al termine del corso lo studente acquisisce la capacità di interpretare i testi delle tradizioni germaniche medievali da una prospettiva comparatistica e attraverso l'indagine scrupolosa del dato testuale; comprende le problematiche legate alla corretta storicizzazione dei testi e sviluppa la capacità di leggere criticamente le diverse forme di presentazione dei testi medievali alla contemporaneità.

Contenuti dell'insegnamento

Modulo 13165-EN1 - “Il drago nelle culture germaniche medievali”
Il modulo è incentrato sulla figura del drago che combatte contro un eroe attraverso l’analisi di testi di varie tradizioni germaniche, rappresentazioni iconografiche scandinave e alcune riscritture moderne.
a) Norreno. Sigurd contro Fafnir nel carme eddico “Canzone di Fafnir”, nella “Saga dei Volsunghi” (cap. 18) e in alcune rappresentazioni iconografiche.
b) Antico inglese. Lotte contro il drago nel “Beowulf”: l’episodio di Sigemund (vv. 875-897, analizzati in lingua originale), lo scontro tra Beowulf e il drago (vv. 2538-2751).
c) Medio-alto-tedesco. “Canzone dei Nibelunghi”: Sigfrido e il drago nel racconto di Hagen (III,100, analisi in lingua originale); l’invulnerabilità di Sigfrido grazie al sangue del drago (XV,899).
d) Riscritture. Affinità tra Fafnir e Smaug in “The Hobbit” di Tolkien. Un nuovo tipo di drago in “Farmer Giles of Ham” di Tolkien. Sigfrido e il drago negli adattamenti cinematografici (“Die Nibelungen” di Fritz Lang, 1924; “Sigfrido” di Gentilomo, 1958).
I testi che verranno analizzati in lingua originale saranno disponibili sulla piattaforma moodle.
Per il corso da 10 cfu si rimanda al Modulo B 13165-MOD2

Metodi didattici

Lezioni frontali ed esercitazioni a gruppi. Gli studenti sono invitati a partecipare alla discussione e a presentare un lavoro personale.

Modalità verifica profitto e valutazione

L’esame consiste in un colloquio volto a verificare le conoscenze e le capacità critiche maturate dallo studente. Per ottenere una valutazione positiva lo studente deve essere in grado di esporre gli elementi fondamentali di tutti i testi trattati nel corso e di leggere e tradurre in italiano (parola per parola) i brani in lingua originale analizzati durante il corso e di collocarli nel loro contesto storico e culturale; deve inoltre conoscere gli aspetti principali dei vari adattamenti analizzati nel corso. Per una valutazione più che positiva lo studente dovrà dimostrare una approfondita conoscenza dei testi, commentandoli da un punto di vista linguistico e filologico, e delle questioni teoriche e pratiche relative ai processi di traduzione e riscrittura. Per una valutazione di eccellenza lo studente deve dimostrare di aver raggiunto una visione organica dei temi affrontati a lezione, di sapersi orientare con sicurezza all’interno delle fonti e del materiale bibliografico, di saper collegare gli argomenti e di saperli esporre con padronanza espressiva.

Altre informazioni

Il programma è lo stesso anche per gli studenti non-frequentanti.
Qualora l'insegnamento venisse impartito in modalità mista o a distanza potranno essere introdotte modifiche rispetto a quanto dichiarato nel syllabus per rendere il corso e gli esami fruibili anche secondo queste modalità

Prerequisites

N.B. The course 13165 consists of two modules: module 13165-EN1 (first bimester) is taught in English and it is on the figure of the Dragon in Medieval Germanic Cultures (Old Norse, Old English, Middle High German); module 13165-MOD2 (second bimester) is taught in Italian, and it is on love in the Germanic traditions (Old Norse, Middle English, Middle High German). Students can choose either the whole course (10 credits) or one of the two modules (5 credits each). The course and the two modules can be chosen by LM students too; together with the lecturer, LM students will choose a topic to study in greater depth – which they may present orally during classes or submit as a written paper one week before the exam.

Either Germanic Philology 1 A or Germanic Philology 2 A are recommended.

Educational goals

The course aims to illustrate the peculiarities of Medieval Germanic texts and to discuss the theoretical and practical problems inherent in various forms of presentation of Medieval figures and texts to the modern reader (translations, literary adaptations, opera, cinema, etc.), investigating reasons and aims of different forms of rewriting. The course is divided into two modules (5 credits each).
At the end of the course students will be able to interpret Medieval texts from the Germanic Middle Ages from a comparatistic perspective and through scrupulous examination of textual data; they will understand the problems inherent in a correct process of historicization of texts; they will develop the ability to analyze the various forms of modernization of Medieval texts.

Course content

Module 13165-ENG – “The Dragon in Medieval Germanic Cultures”
The module investigates the figure of the Dragon and its fights with a hero in a variety of Germanic texts, in Scandinavian pictorial representations, as well as in some of its rewritings.
a) Old Norse Tradition. Sigurðr fights Fáfnir in the Eddaic lay “Fáfnismál”, in the “Vǫlsunga saga” (chapter 18),
b) Old English Tradition. Dragon-fights in “Beowulf”: the Sigemund’s episode (ll. 875-897; in the original language), Beowulf kills the creature (ll. 2538-2751).
c) Middle High German. “Das Nibelungenlied”: Hagen mentions Sîfrit’s killing of the dragon (III, 100, in the original language), Kriemhilt reveals Sîfrit’s invulnerability due to the dragon’s blood (XV, 899).
d) Rewritings. Similarities between Fáfnir and Smaug in Tolkien’s “The Hobbit”. A new dragon-paradigm in Tolkien’s “Farmer Giles of Ham”. Siegfried and the dragon in film adaptations (“Die Nibelungen” by Fritz Lang, 1924; “Sigfrido” by Gentilomo, 1958).
The passages in their original language to be analyzed will be provided on the e.learning page of the course (Moodle).

For the whole course (10 credits) see Module Filologia germanica 13165-MOD2

Teaching methods

Lectures and team work. Students’ direct participation in the discussion or presentations are highly welcome.

Assessment and Evaluation

The exam consists of an oral exam that aims to verify knowledge and critical skills reached by the students. To obtain a positive grade students need to be able to talk about all the Medieval texts read in modern English translation and to read and translate into Italian (word by word) the texts analyzed in the original language during the course; they also need to be able to place the texts in their historical and cultural context, and they need to know the main aspects of the various forms of adaptations analyzed during the course. To obtain a highly positive grade students have to show an in-depth knowledge of the texts, commenting them from a linguistic and philological point of view, and of the theorical and practical issues inherent in translations and other forms of rewriting. To obtain an excellent grade students have to show an organic view of the topics discussed in class, to be able to use sources and bibliographical material, to link topics, and to master expressive skills.

Further information

There is no specific syllabus for students who cannot attend the course.
Should this module be taught blended or online, the Syllabus could be modified in order to let both lessons and examinations achievable in this way.